Principale / Emorragia

Ciclo Anogolatorio

Un ciclo anovulatorio è un ciclo di mestruazioni femminili, in cui i segni esterni del processo di ovulazione rimangono caratteristici, ma, di conseguenza, le mestruazioni stesse non vengono eseguite. Ciascuno di questi cicli mestruali inizia con la maturazione dell'uovo nelle ovaie dei follicoli, ma l'uovo maturo non esce nella cavità addominale. Di conseguenza, i follicoli funzionalmente falliti iniziano a degradarsi. Di conseguenza, c'è una diminuzione della quantità di estrogeni nel sangue di una donna, che provoca un falso sanguinamento, che a volte viene scambiato per le mestruazioni. Questa malattia può essere trattata con farmaci o interventi chirurgici. In questo caso, è importante diagnosticare la deviazione nel tempo e iniziare il trattamento.

Il ciclo anovulatorio è anche chiamato ciclo mestruale monofase, durante il quale non si forma il corpo luteo, che provoca sanguinamento uterino regolare. Ogni follicolo maturo produce estrogeni, soccombendo così a cambiamenti regressivi, che provocano sanguinamento uterino e contraddicono la formazione del corpo luteo. Il processo mestruale non richiede la preparazione obbligatoria della mucosa uterina, quindi qualsiasi scarico del sangue può davvero distinguersi in qualsiasi condizione dell'utero.

I cicli anovulatori sono diagnosticati nel 3% delle donne del pianeta i cui cicli mestruali si alternano ai cicli ovulatori. Con scoppi ormonali fisiologici come la pubertà adolescenziale, l'allattamento al seno, la menopausa, il ciclo anovulatorio è considerato normale. Se i cicli anovulatori si manifestano sistematicamente, in questo caso, i medici parlano della natura patologica della malattia. In questo caso, il ciclo anovulatorio può essere una causa diretta di sanguinamento anovulatorio e infertilità.

Patogenesi del ciclo anovulatorio tipico

Nelle ovaie durante il ciclo anovulatorio, i periodi di sviluppo e degradazione del follicolo sono diversi per durata e caratteristiche. Il ciclo anovulatorio è caratterizzato da una sovrasaturazione dell'azione degli estrogeni, che deve cadere sotto l'influenza dell'ormone progestinico progesterone, che non si verifica durante il ciclo anovulatorio. In situazioni molto rare, il ciclo anovulatorio è paragonabile all'ipoestrogenia.

Lo sviluppo del livello di effetto estrogenico colpisce l'endometrio di vari tipi.

Atresia del follicolo diventa la causa dell'insufficienza ormonale e questa già diventa la causa dello sviluppo del ciclo anovulatorio e la causa di tale sanguinamento mestruale. Durante ogni ciclo anovulatorio, l'endometrio inizia a funzionare male e il ciclo anovulatorio sarà accompagnato da emorragie, stravaso e necrosi. Gli strati più alti dell'endometrio sono piuttosto instabili e spesso si disintegrano, causando sanguinamento, ma in assenza di un rigetto indipendente dell'endometrio, lo sviluppo di sanguinamento è accompagnato da diapedesis dei globuli rossi. A volte, l'iperestrogenismo non diminuisce e l'escrezione di estrogeni urinari rimane abbastanza stabile durante l'attuale ciclo anovulatorio.

Con la maturazione della funzione mestruale nella pubertà, la causa del ciclo anovulatorio può essere la mancanza del rapporto richiesto tra ormoni luteinizzanti e luteotropici, le cui reazioni sintetizzanti diventano più attive all'età di 16 anni.

La ginecologia del corpo femminile in menopausa è inversamente proporzionale a:

  • secrezione ciclica interrotta;
  • si verifica un aumento dell'effetto gonadotropico.

Tali alternanze non sistematiche di cicli mestruali e anovulatori a pieno titolo quando la funzione riproduttiva appassisce sono accompagnate da cambiamenti nella natura delle mestruazioni e nella durata del ciclo stesso.

Qual è la manifestazione del ciclo anovulatorio?

In medicina, il ciclo anovulatorio si manifesta in diversi modi. Attraverso l'osservazione di routine, è quasi impossibile determinare il ciclo anovulatorio, i cui segni sono invisibili a occhio nudo. Il sanguinamento mestruale molto spesso può non differire affatto nella regolarità dell'occorrenza e nel volume di dimissione dall'anovulatorio.

Durante l'iperestrogenismo, l'escrezione del sangue è accompagnata da sanguinamento intenso e prolungato simile alla menorragia. Allo stesso tempo, si osservano violazioni delle dimensioni standard dell'utero, aumenta in modo significativo, cambia la sua densità, la cervice si ammorbidisce e diventa coperta dalla faringe interna. Di conseguenza, un forte sanguinamento provoca anemia..

Ipoestrogenia, al contrario, è caratterizzata da scarso sanguinamento. L'esame ginecologico rivela un utero di dimensioni ridotte, con un collo di una lunga forma conica, la faringe interna rimane chiusa, i passaggi vaginali sono più stretti.

Durante il ciclo anovulatorio con la menopausa, una donna non ha l'opportunità di rimanere incinta. Il motivo è lo squilibrio ormonale, in medicina questa condizione è chiamata infertilità ormonale..

Ragioni del ciclo anovulatorio

Nelle donne in buona salute media, i cicli anovulatori in età riproduttiva non sono praticamente osservati. In rari casi, i cicli anovulatori si alternano ai cicli mestruali, ma non sono caratterizzati da natura sistemica. In tali donne, il ciclo anovulatorio può essere innescato una volta con un brusco cambiamento del clima o un cambiamento nella zona geografica.

Le cause più comuni dello sviluppo del ciclo anovulatorio di origine fisiologica includono cambiamenti legati all'età nel corpo femminile, come:

  • pubertà;
  • gravidanza, allattamento al seno;
  • menopausa.

In natura, il ciclo anovulatorio e la gravidanza, nonché il recupero postpartum del corpo femminile, sono strettamente correlati. Non appena i cicli mestruali vengono ripristinati nelle donne in travaglio, nel 50% delle donne che allattano al seno, questo ciclo rimane anovulatorio monofase.

Le ragioni per lo sviluppo di un ciclo anovulatorio patologico includono:

  • disfunzione ovarica;
  • regolazione ipotalamo-ipofisaria del ciclo mestruale.

La disfunzione ovarica ha un effetto diretto sullo sviluppo del ciclo anovulatorio. Innanzitutto, il ciclo anovulatorio è fortemente influenzato dai processi infiammatori nelle ovaie o nelle appendici. In secondo luogo, la secrezione interna impropria delle ovaie può anche portare a un'interruzione del ciclo mestruale. In terzo luogo, la compromissione delle prestazioni della tiroide diventa la prima causa di cicli anovulatori monofase.

Con processi errati della regolazione ipotalamo-ipofisaria, si osserva quanto segue:

  • produzione insufficiente di FSH, che rende impossibile maturare completamente il follicolo, privando così il follicolo della sua capacità di ovulare;
  • Fallimento LH;
  • squilibrio ormonale;
  • eccessiva produttività della prolattina.

Le malformazioni congenite del sistema riproduttivo, lo sviluppo sessuale ritardato e le patologie genetiche influenzano molto spesso lo sviluppo di cicli anovulatori..

Diagnostica del ciclo anovulatorio

Il metodo più semplice e più comune per diagnosticare il ciclo anovulatorio è determinare la temperatura basale. Un ciclo mestruale completo è accompagnato da un aumento della temperatura basale durante l'attivazione della fase del progesterone. La temperatura monofase rimane durante il ciclo anovulatorio.

L'influenza estrogenica attiva durante il ciclo anovulatorio viene rilevata sulla base di test funzionali (sintomo della "pupilla" durante un ciclo monofase, un fenomeno di felce positivo), dati colpositologici.

I principali segni del ciclo di anovulazione includono l'assenza di un follicolo dominante, che può essere facilmente determinato utilizzando la radiazione ad ultrasuoni dinamica nello studio delle ovaie.

Uno degli approcci decisivi per la diagnosi del ciclo anovulatorio è il curettage ginecologico della cavità uterina prima della cosiddetta mestruazione. Dopo aver eseguito necessariamente l'esame istologico della raschiatura. La conferma dell'assenza nell'analisi dei cambiamenti secretori nell'endometrio indica una violazione del ciclo mestruale e lo sviluppo attivo del ciclo anovulatorio.

Le ragioni eziologiche per lo sviluppo del ciclo anovulatorio sono chiarite studiando lo stato della ghiandola tiroidea, il sistema ormonale ipotalamo-ipofisario e la corteccia surrenale. Assicurati di diagnosticare tutti i tipi di processi infiammatori nei genitali delle donne.

Ma poiché i processi mestruali e anovulatori possono alternarsi in modo irregolare, solo il controllo dinamico semestrale sullo stato di sviluppo del follicolo può essere accurato nella diagnosi.

Trattamento del ciclo anovulatorio

In primo luogo, è importante capire che il trattamento del ciclo anovulatorio è possibile solo se il paziente lo desidera. In secondo luogo, un endocrinologo è uno specialista in questa malattia. In terzo luogo, non puoi ritardare se c'è il sospetto di una malattia. Se vengono identificati almeno alcuni sintomi, è importante consultare immediatamente un medico. La prolungata condizione dolorosa degli organi genitali femminili minaccia lo sviluppo di infertilità e ovvi cambiamenti nell'endometrio. Anomalie rilevate da un medico nel tempo possono essere stimolate dall'ovulazione indotta artificialmente e dalla soppressione dell'eccessiva proliferazione.

Il trattamento ormonale dei cicli anovulatori viene effettuato in modo intermittente, facendo riferimento al grado di saturazione degli estrogeni.

Per stimolare la ripresa delle mestruazioni complete messe in scena, vengono prescritti farmaci gonadotropici, ma solo dopo il curettage preliminare.

Con anovulazione fisiologica durante la pubertà o alla fine dell'età riproduttiva, non è richiesto un trattamento di allattamento.

Quale può essere la prognosi dopo il trattamento dei cicli anovulatori?

È molto importante sviluppare correttamente un ciclo di trattamento per i cicli anovulatori. Dopo un passaggio completo, circa il 40% delle donne affette dalla malattia può concepire, sopportare e dare alla luce un bambino.

Una donna dovrebbe essere molto attenta e attenta alla sua salute. La cura di sé dovrebbe essere accompagnata da una buona alimentazione, una distribuzione razionale dell'orario di lavoro e dei periodi di riposo. Ogni donna dovrebbe visitare regolarmente il ginecologo per verificare lo stato di salute dei suoi genitali, prendersi cura della protezione contro i funghi ed evitare l'infezione da tossine.

Ciclo Anogolatorio

Nella comprensione di una donna moderna, le mestruazioni periodicamente segnalano un normale background ormonale, in cui l'ovulazione si verifica mensilmente. Ma questo non corrisponde sempre allo stato reale del sistema riproduttivo e i giorni critici regolari non garantiscono la possibilità di rimanere incinta. I ginecologi chiamano questa condizione un ciclo anovulatorio e ci sono diverse ragioni per questa disfunzione, alcune delle quali hanno bisogno di cure e correzioni, mentre altre no..

Le ragioni

Fisiologico

Le ragioni fisiologiche per la mancanza di ovulazione durante il normale ciclo mestruale includono:

  • Periodi di età. L'età giovanile e la premenopausa sono spesso caratterizzate dall'immaturità dei follicoli o dall'estinzione delle ovaie. Con l'età, il numero di follicoli visibili nelle ovaie diminuisce, anche in una donna di quarant'anni, un medico può diagnosticare una completa assenza di follicoli.
  • Il periodo postpartum durante il quale l'ovulazione non si verifica a causa di un background ormonale modificato, le mestruazioni possono essere assenti o si osserva un ciclo normale.

Il malfunzionamento ormonale può essere causato spostandosi in una diversa zona climatica, fame (nel processo di diete costanti o per un'altra ragione). Anche un forte dolore fisico prolungato o uno shock emotivo eccessivo che ha causato rabbia, un'ondata di adrenalina, può causare una mancanza di ovulazione. Per tali motivi, una scomparsa indipendente della patologia è caratteristica nel tempo. Ecco perché il medico, in assenza di determinati sintomi e dello stato di salute generale soddisfacente del paziente, può raccomandare di posticipare il trattamento con farmaci ormonali per sei mesi o più.

Patologico

  • L'infiammazione ovarica cronica o l'annessite interrompono la normale funzione ovarica.
  • L'eccessiva produzione di prolattina da parte della ghiandola pituitaria interrompe il normale equilibrio degli ormoni sessuali, previene l'ovulazione.
  • La mancanza di FSH impedisce la maturazione del follicolo.
  • Disfunzione tiroidea o disfunzione della ghiandola surrenale.
  • Disturbi nervosi che portano a uno squilibrio ormonale.
  • Sindrome astenica, eventuali infezioni che si verificano con intossicazione.
  • Malformazioni congenite e genetiche delle ovaie o ritardo dello sviluppo sessuale.

Sintomi del ciclo anovulatorio

Molto spesso, il ciclo anovulatorio non presenta sintomi speciali che consentono di sospettare una malattia. Le mestruazioni si verificano dopo un certo periodo di tempo, non differiscono dal verificarsi normalmente né nella quantità di dimissione, né nella durata.

Con livelli elevati di estrogeni, le mestruazioni possono essere più abbondanti, anche portando ad anemia. Le dimissioni forti e prolungate hanno un effetto negativo sulla salute di una donna, appaiono debolezza, sonnolenza, perdita della sua capacità lavorativa e interesse per la vita. All'esame visivo, il medico nota un utero allargato e denso con un collo ammorbidito, la cui faringe interna è socchiusa.

Un ridotto livello di estrogeni è caratterizzato da mestruazioni mestruali, il ginecologo nota una diminuzione dell'utero e la ristrettezza della vagina. La faringe interna della cervice è chiusa. C'è una diminuzione del turgore della pelle, secchezza e assottigliamento della pelle, labilità emotiva.

Diagnostica

Una donna può determinare autonomamente il ciclo anovulatorio con il metodo diagnostico più semplice: misurare la temperatura basale. A differenza della norma, quando la temperatura aumenta durante la fase del progesterone, nel ciclo anovulatorio, il suo programma rimane sempre lo stesso. Un altro modo informativo per determinare l'insorgenza dell'ovulazione è condurre autonomamente test di ovulazione più volte al mese. Test venduti in farmacia.

Uno studio ecografico condotto in dinamica su un ciclo determina in modo affidabile l'assenza di un follicolo dominante, una ecografia può anche indirettamente determinare la presenza di infiammazione nelle ovaie.

Vengono prescritti studi di laboratorio per determinare la causa funzionale della mancanza di ovulazione, per questo vengono eseguiti esami del sangue per ormoni sessuali, ormoni tiroidei. Viene prescritto un esame del sangue generale per sospetto processo infiammatorio.

Il modo finale e più informativo per determinare i segni del ciclo anovulatorio è il curettage della cavità uterina alla vigilia della prossima mestruazione. La raschiatura viene inviata per l'esame istologico e se non ci sono cambiamenti secretori nell'endometrio, la diagnosi viene confermata.

Ciclo Anovulatorio e gravidanza

Poiché l'assenza di ovulazione non presenta particolari sintomi, la donna riconoscerà la diagnosi del "ciclo anovulatorio" solo contattando un ginecologo per tentativi falliti di rimanere incinta o per sanguinamento troppo intenso. La gravidanza durante questo periodo non può verificarsi fino a quando non viene eliminata la causa della mancanza di ovulazione..

Il ciclo anovulatorio non è sempre una malattia che richiede un trattamento. Per tutta la vita, ogni donna attraversa diversi cicli di questo tipo, senza saperlo. Di solito, il trattamento con le mestruazioni normali non è prescritto per sei mesi, il paziente viene osservato solo in dinamica. Ciò è dovuto al fatto che un cambiamento nel background ormonale può essere associato a shock emotivi o fisici e si normalizza nel tempo senza interferenze esterne.

Secondo le statistiche, anche in casi complessi del ciclo anovulatorio, oltre il 40% dei pazienti rimane incinta entro un anno dal trattamento. Ma se una donna prende farmaci controindicati durante la gravidanza, allora ha sicuramente bisogno di consultare un medico sulla contraccezione. Un ciclo anovulatorio può alternarsi a uno normale, quindi è molto probabile la possibilità di rimanere incinta.

Trattamento del ciclo anovulatorio

È impossibile curare il ciclo anovulatorio da soli, poiché sono necessari numerosi studi e la consultazione di uno specialista esperto per confermare la diagnosi. A seconda della causa di questa malattia, i pazienti necessitano di terapia immediata o monitoraggio dinamico del sistema riproduttivo e dei livelli ormonali.

È più conveniente e sicuro sottoporsi a visita e trattamento presso il centro K + 31 Clinic, dove una grande base di laboratorio, clinica e ospedale sono concentrate in un'area. Un paziente con sospetto ciclo anovulatorio può sottoporsi a tutti i test necessari in breve tempo, essere monitorato da un medico personale e ricevere consulenza competente, se necessario, in qualsiasi momento. In ospedale, viene eseguita una procedura di curettage diagnostico, dopo di che la donna può tornare a casa lo stesso giorno.

Prevenzione del ciclo innovativo

Le misure preventive per prevenire l'insorgenza del ciclo anovulatorio dovrebbero essere le seguenti:

  1. Prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili e infiammatorie dell'area genitale femminile.
  2. Esami preventivi regolari di ragazze adolescenti con l'obiettivo di individuare tempestivamente varie patologie della sfera riproduttiva.
  3. Se possibile, ridurre al minimo lo stress emotivo fisico e negativo significativo.
  4. Evitare di lavorare con sostanze tossiche..
  5. Trattamento tempestivo di varie malattie infiammatorie, disfunzioni ormonali che possono portare all'assenza di ovulazione.

Ciclo Anogolatorio

Il ciclo Anovulatorio è una delle cause più comuni di infertilità..

Il ciclo mestruale si chiama anovulatorio, in cui non c'è ovulazione (il rilascio di un uovo maturo nella cavità addominale) e lo sviluppo del cosiddetto "corpo giallo" - una speciale ghiandola temporanea il cui funzionamento è necessario per la gravidanza. In questo caso, la donna ha sanguinamento uterino anovulatorio, molto simile alle normali mestruazioni. Ma la differenza, ovviamente, è.

Ciclo mestruale normale

Che cosa sono le mestruazioni e quali processi si verificano nel corpo di una donna?

Il normale ciclo mestruale è bifasico.

  • Nella prima fase, l'uovo matura nel follicolo principale, dominante, dell'ovaio;
  • Nella seconda fase, si verifica l'ovulazione: il follicolo si rompe, l'uovo entra nella cavità addominale, quindi passa attraverso la tuba di Falloppio nell'utero. Al posto del follicolo strappato, il corpo luteo inizia a svilupparsi - una ghiandola temporanea che produce l'ormone progesterone necessario per una donna per rimanere incinta.

Se si è verificata la fecondazione e l'uovo si è attaccato alla parete uterina, il corpo luteo funziona fino alla formazione della placenta, secernendo gli ormoni necessari. In caso contrario, il corpo luteo degrada gradualmente e, dopo 14-16 giorni dall'ovulazione, iniziano le mestruazioni.

Durante la seconda fase del ciclo mestruale ovulatorio, la mucosa uterina (endometrio) cresce attivamente, preparandosi per l'impianto di un uovo fecondato. Rifiuto dell'endometrio invaso - questo è sanguinamento mestruale.

Ciclo mestruale anovulatorio

A differenza del normale ciclo mestruale, il ciclo uterino anovulatorio è monofase.

L'uovo non raggiunge lo stadio di maturazione, il follicolo non si rompe, il corpo luteo non si forma. Il follicolo dominante nell'ovaio prima aumenta e poi, al momento, si verifica il processo di regressione (atresia).

Durante la crescita del follicolo, l'ormone estrogeno viene secreto nel corpo di una donna - stimolano la crescita della mucosa uterina. Atresia del follicolo è accompagnata da una diminuzione della produzione di questo armonium e decadimento dell'endometrio, che è accompagnato da sanguinamento simile al mestruale.

Il ciclo anovulatorio praticamente non differisce nella durata dal normale ciclo ovulatorio. Il sanguinamento può essere molto scarso e di breve durata, e viceversa - molto pesante.

Ragioni del ciclo anovulatorio

I medici distinguono tra due tipi di cicli anovulatori:

Il ciclo anovulatorio fisiologico è causato da cause naturali. Non indica la malattia di una donna e non richiede cure. Un ciclo anovulatorio può accadere in ogni donna una volta all'anno. Ad esempio, un ciclo senza ovulazione è caratteristico della pubertà nelle ragazze, nonché prima della menopausa. Durante l'allattamento al seno possono verificarsi tendenze pseudematiche nelle donne..

Il ciclo anovulatorio patologico è causato da violazioni del lavoro dell'ipotalamo, dell'ipofisi, delle ovaie, della corteccia surrenale e della tiroide. Tutti questi organi producono ormoni che regolano il corretto funzionamento dell'intera area genitale femminile..

Le cause del ciclo senza ovulazione possono essere:

  • Malattie o insufficienza funzionale degli organi che producono ormoni;
  • Disfunzione ovarica;
  • Malattie infiammatorie dell'utero e delle appendici;
  • Malformazioni genitali dei genitali;
  • Sviluppo sessuale ritardato;
  • Peso corporeo troppo o troppo poco;
  • Intossicazione cronica - ad esempio, condizioni di lavoro dannose, abuso di sostanze, alcolismo, tossicodipendenza;
  • Aumento della produzione di prolattina, un "ormone dello stress" che inibisce la maturazione delle uova.

Un alto livello di questo ormone può essere associato a:

  • eccessivo sforzo fisico (condizioni di lavoro difficili, lavoro e riposo impropri, carichi pesanti nell'allenamento sportivo);
  • forti emozioni negative (dolore, paura, rabbia);
  • digiuno (malnutrizione cosciente o forzata, carenza di vitamine, disturbi metabolici);
  • alcune malattie infettive;
  • lesioni accompagnate da forte dolore;
  • trasferirsi in una regione con un clima diverso.

Chiama: +7 (495) 222-13-94

Sintomi del ciclo anovulatorio

Uno dei sintomi di un ciclo monofasico può essere una violazione della regolarità dell'inizio delle mestruazioni.

Il sospetto di natura anovulatoria del ciclo si verifica anche con sanguinamento uterino pesante.

Tuttavia, il più delle volte, il ciclo senza ovulazione esternamente quasi non differisce dal normale ciclo uterino. Le donne raramente prestano attenzione a possibili ritardi di sanguinamento per diversi giorni. E i ritardi di 2-4 mesi sono rari e hanno maggiori probabilità di verificarsi durante la pubertà o la menopausa - ma in questo caso non sono nemmeno sospetti.

Di norma, il sanguinamento anovulatorio è regolare, non differisce nella quantità di sangue perso e nella durata dalle normali mestruazioni ed è raramente doloroso. Succede che nelle donne in età riproduttiva con mestruazioni normali, i cicli anovulatori si alternano all'ovulazione. Quindi è abbastanza difficile riconoscere questo problema da soli.

L '"anovulazione persistente" viene di solito diagnosticata solo quando una donna si lamenta di non poter concepire affatto. L'infertilità anovulativa, che è anche chiamata "ormonale", è un grave malfunzionamento nel funzionamento del corpo femminile in età fertile. Ma, nella maggior parte dei casi, questa malattia è completamente curabile..

Diagnostica

La natura monofase più semplice del ciclo mestruale viene rilevata misurando la temperatura basale. Il programma del ciclo anovulatorio differisce in modo significativo; è il programma di un ciclo a due fasi.

  • Con un ciclo normale, la temperatura rettale nella prima fase viene mantenuta leggermente al di sotto di 37 gradi. Dopo l'inizio dell'ovulazione, la temperatura aumenta bruscamente di mezzo grado e non diminuisce fino all'inizio delle mestruazioni;
  • Il ciclo anovulatorio è caratterizzato da un grafico della temperatura uniforme, senza un netto aumento nella seconda metà. A volte il grafico della temperatura "salta" verso il basso o verso l'alto e, di nuovo, non vi è un chiaro aumento una tantum che indica l'ovulazione.

Inoltre, al fine di identificare i segni del ciclo anovulatorio, un medico può prescrivere una serie di esami diagnostici:

  • ecografia transvaginale (con esame ecografico delle ovaie, dal giorno del ciclo, il medico dovrebbe normalmente vedere un follicolo dominante con un uovo maturo o il corpo luteo dopo l'ovulazione);
  • esami del sangue e delle urine per il contenuto e il livello di alcuni ormoni (mancanza di ormoni follicolo-stimolanti (FSH), livello di ormoni sessuali);
  • regolare esame ginecologico dell'utero, della cervice e della faringe in diverse fasi del ciclo, test funzionali;
  • analisi dei contenuti vaginali;
  • esame istologico del raschiamento della mucosa uterina diversi giorni prima dell'inizio delle mestruazioni (con un ciclo normale negli ultimi giorni, nell'endometrio devono essere osservati segni pronunciati di secrezione);
  • a volte viene prescritto un curettage diagnostico della cavità uterina con ulteriore istologia dei tessuti (indicato per sanguinamento prolungato e sviluppo di anemia);
  • possono essere richiesti esami della corteccia surrenale e della ghiandola tiroidea.

Gli studi per una diagnosi accurata devono essere eseguiti più volte entro 6 mesi, a volte i cicli anovulatori sono alternati al normale.

Ciclo Anogolatorio: trattamento

È impegnato nel trattamento dei disturbi ormonali dei genitali femminili.

Il ciclo anovulatorio, a causa di cause naturali, non richiede un intervento medico. La mancanza di ovulazione durante la pubertà, la premenopausa o durante l'allattamento è considerata normale.

Il trattamento dell'infertilità anovulatoria nelle donne in età fertile è prescritto solo da un medico e solo dopo studi approfonditi. Per prima cosa devi determinare esattamente perché non si verifica l'ovulazione. Importa l'età della donna, il suo stile di vita, il tipo di disfunzione ormonale, quanto dura la malattia.

Se un malfunzionamento nel corpo femminile è causato da fattori esterni oggettivi (movimento, grande sforzo fisico, trauma psicologico, malattie infiammatorie degli organi genitali), quindi per ripristinare la capacità di rimanere incinta è sufficiente eliminare questi fattori.

Poiché il risultato della mancanza di ovulazione è l'infertilità, il trattamento deve essere affrontato in modo molto responsabile - l'automedicazione è inaccettabile! La correzione del ciclo mestruale viene eseguita da diversi farmaci ormonali, a seconda del giorno del ciclo. Solo un medico può determinare quali, quando e in quale sequenza dovrebbero essere assunti i farmaci, nonché il loro dosaggio esatto. E solo dopo approfondite ricerche.

Di norma, la terapia per la diagnosi di infertilità anovulatoria consiste in tre fasi.

  • Smetti di sanguinare uterino (se era la ragione per andare dal dottore). Il metodo più efficace è il curettage della cavità uterina;
  • Ripristina il ciclo mestruale. È indicato il trattamento con ormoni sessuali;
  • Recupero dell'ovulazione. Per questo, vengono prescritti farmaci che stimolano l'ovulazione.

Oltre ai preparati ormonali, vengono utilizzati vitamine, massaggio ginecologico, esercizi di fisioterapia, fisioterapia, stimolazione elettrica della cervice, fangoterapia.

La mancanza di ovulazione può essere causata da una varietà di ragioni. Come misura preventiva, i medici ti consigliano di stare attenti alla tua salute. E ci vuole un bel po 'per farlo: una buona alimentazione, un'alternanza correttamente costruita di lavoro e riposo, attività fisica accettabile. Cerca di non lavorare in settori pericolosi ed evita lo stress. Bene, ovviamente, è necessario essere regolarmente esaminati da un medico per possibili malattie infiammatorie degli organi genitali ed essere sicuri di portare a termine il trattamento prescritto, non interrompere dopo i primissimi miglioramenti.

Ma anche se ti è già stato diagnosticato un ciclo anovulatorio, non c'è motivo di panico. Questa non è una frase Con un trattamento ben scelto, la gravidanza si verifica nella maggior parte delle donne. Quindi andrà tutto bene!

Ragazze! Ripubbliciamo.

Grazie a questo, gli specialisti si avvicinano a noi e danno risposte alle nostre domande!
Puoi anche porre la tua domanda qui sotto. Persone come te o specialisti daranno una risposta..
Grazie ;-)
Tutti i bambini sani!
Ps. Questo vale anche per i ragazzi! Ci sono semplicemente più ragazze qui ;-)

Ciclo Anogolatorio: l'anovulazione è la principale causa di infertilità

Con tentativi infruttuosi di rimanere incinta, le donne iniziano a prestare maggiore attenzione al ciclo mestruale. Calcolano i giorni "volanti" e monitorano attentamente la durata del periodo, dimenticando di verificare la qualità dell'ovulazione. Ma la presenza di giorni critici non è ancora un indicatore che il corpo sta ovulando. Il ciclo Anovulatorio (anovulazione) è una delle cause più comuni di infertilità femminile.

Che cos'è l'ovulazione e come è correlata alla gravidanza

Il corpo di una donna sana sessualmente matura è completamente adattato al concepimento, con un bambino e un parto. Il fatto che il sistema riproduttivo vada bene può essere giudicato dalla stabilità dei processi mensili: ovulazione e mestruazioni.

"data-medium-file =" https://i0.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/10/anavolyatornyiy-tsikl.jpg?fit=450%2C298&ssl=1? v = 1572898613 "data-large-file =" https://i0.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/10/anavolyatornyiy-tsikl.jpg?fit=831%2C550&ssl = 1? V = 1572898613 "src =" https://i0.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/10/anavolyatornyiy-tsikl.jpg?resize=891%2C590 " alt = "involute cycle" width = "891" height = "590" srcset = "https://i0.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/10/anavolyatornyiy-tsikl.jpg? w = 891 & ssl = 1 891w, https://i0.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/10/anavolyatornyiy-tsikl.jpg?w=450&ssl=1 450w, https://i0.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/10/anavolyatornyiy-tsikl.jpg?w=768&ssl=1 768w, https: //i0.wp. com / medcentr-diana-spb.ru / wp-content / uploads / 2017/10 / anavolyatornyiy-tsikl.jpg? w = 831 & ssl = 1.831w "dimensioni =" (larghezza massima: 891px) 100vw, 891px "data-recalc -dims = "1" />

L'ovulazione è la maturazione e l'uscita di un uovo maturo dall'ovaio nelle tube di Falloppio per la fecondazione. Le mestruazioni sono sanguinanti che rimuovono lo strato mucoso (endometrio) dall'utero, che forma ogni nuovo ciclo e un uovo non fertilizzato. Se si è verificata la fecondazione, l'uovo è attaccato alle pareti dell'utero e le mestruazioni non iniziano.

Dopo il parto, il ciclo riprende, e così ogni mese di anno in anno. Ma a volte, per qualche motivo, l'uovo non si forma o non matura. Una condizione patologica in cui non vi è rilascio di un uovo pronto per la fecondazione si chiama anovulazione.

Un ciclo anovulatorio è un periodo di sanguinamento mestruale in una fase, in cui non c'è ovulazione e formazione di corpo luteo. La regolarità dell'inizio delle mestruazioni può essere mantenuta..

Esistono due tipi di ciclo anovulatorio:

  • fisiologico - normale;
  • patologico - che richiede un trattamento.

Di volta in volta può verificarsi un'innovazione, fino a più volte all'anno, e questa è considerata la norma. Con l'età, tali fallimenti si verificano più spesso, fluendo senza problemi nella menopausa. Ma succede che anche una giovane donna non ha affatto l'ovulazione - questa è una buona ragione per la diagnosi e il trattamento dell'infertilità.

Cos'è il ciclo anovulatorio?

Come suggerisce il nome, il ciclo anovulatorio è il periodo in cui una donna perde l'ovulazione. Per coloro che non pianificano i bambini, sono protetti o non attribuiscono alcuna importanza a questo, l'anovulazione si verifica spesso in modo impercettibile. Ciò è dovuto alla peculiarità del sanguinamento mestruale: le mestruazioni possono avvenire come al solito.

Nel normale ciclo mestruale, la produzione dell'ormone progesterone, che regola il sanguinamento nei giorni critici, è stimolata dal rilascio dell'uovo. È questo ormone che aiuta il corpo di una donna a mantenere periodi regolari. Durante il ciclo anovulatorio, livelli insufficienti di progesterone possono causare sanguinamento uterino di diversa natura, che viene scambiato per le mestruazioni.

Cause di anovulazione

Il ciclo mestruale senza ovulazione è più comune in due diverse fasce di età:

  • Ragazze che sono appena entrate nel periodo della crescita. Gli adolescenti di solito sperimentano cicli anovulatori un anno dopo la loro prima mestruazione (menarca).
  • Donne vicine alla menopausa (età dai 40 ai 50 anni). Significativi cambiamenti ormonali si verificano nel loro corpo..

In entrambi i casi, l'assenza di ovulazione provoca improvvisi cambiamenti nei livelli ormonali..

Nelle donne in età riproduttiva attiva, anovulazione cronica. Le ragioni:

  • disturbi ormonali (endocrini), disfunzione ovarica;
  • malattie infiammatorie del sistema riproduttivo, malattie sessualmente trasmissibili;
  • troppo alto (obesità) o peso corporeo troppo basso (anoressia);
  • attività fisica estrema;
  • tarda pubertà, prima menopausa;
  • alti livelli di ormone della prolattina;
  • grave stress
  • cambiamento climatico.

Altre cause sono possibili, ad esempio sottosviluppo ovarico, problemi genetici, ecc..

Segni indiretti di anovulazione, che indicano disturbi ormonali:

  • crescita dei peli sul viso e sul corpo in luoghi insoliti;
  • acne;
  • sanguinamento o "daub" fuori ciclo;
  • problemi di concepimento.

Segni che l'ovulazione non si è verificata

Il principale segno di anovulazione è l'assenza di mestruazioni. I sintomi rimanenti sono meno evidenti, ma possono essere calcolati, sapendo come procede il normale processo..

Segni di ovulazione normale osservati tra 7-14 giorni dopo l'ultima mestruazione:

  • Cambiamenti nella natura e nella quantità di perdite vaginali durante l'intero ciclo: da liquido, trasparente a viscoso, latteo.
  • Dolore, tensione delle ghiandole mammarie.
  • Disegnare nelle ovaie, nell'addome inferiore.
  • Salti della temperatura basale.
  • Aumento della libido.

Maggiori informazioni sui metodi per determinare l'ovulazione nel nostro articolo "Cos'è l'ovulazione".

Temperatura basale durante il ciclo anovulatorio

Uno dei segni di anovulazione che possono essere rilevati a casa è una violazione del grafico della temperatura corporea basale.

Nelle donne sane, il ciclo attraversa tutte le fasi, in cui l'ovulazione è accompagnata da un leggero aumento della temperatura - fino a 37 gradi. La temperatura basale viene misurata per via rettale. Se l'ovulazione non si verifica, la temperatura è normale per tutto il periodo..

Come diagnosticare correttamente l'anovulazione?

Quando una donna non ha periodi per molto tempo o il ciclo è molto instabile - ha grandi lacune - l'anovulazione può essere diagnosticata molto rapidamente. È sufficiente sottoporsi a un piccolo esame. Il ginecologo prescriverà:

Se il test per il progesterone non ha dato un risultato chiaro e l'ecografia non ha mostrato patologie ovariche, vengono effettuati ulteriori studi:

Trattamento di anovulazione

Il trattamento consiste nell'eliminare la causa per cui non si verifica l'ovulazione. È importante capire che l'autotrattamento di questa patologia è completamente escluso. Il consiglio principale: seguire tutte le istruzioni del medico.

Il ginecologo può prescrivere:

  • Farmaci ormonali. Esistono farmaci che stimolano il processo ovulatorio. Colpiscono la maturazione dei follicoli, aumentano i livelli di estrogeni e migliorano le possibilità che un uovo lasci l'ovaio. Tali farmaci vengono prescritti solo dopo che tutti i test sono stati completati, poiché dosaggi errati portano a una condizione ancora peggiore: l'iperstimolazione ovarica. È anche importante sapere che con la stimolazione ormonale dell'ovulazione, diverse uova possono maturare contemporaneamente, il che porterà a una gravidanza multipla.
  • Antibiotici, farmaci antivirali. Se vengono rilevate infezioni, devono essere trattate. Anche con il ripristino del ciclo e dell'ovulazione, il processo infiammatorio nel sistema riproduttivo prima o poi porterà alla sterilità. I problemi associati alle IST includono l'ostruzione delle tube, l'idrosalpinx - infiammazione purulenta dell'ovaio, in cui si scioglie semplicemente.
  • Chirurgia. Se i cicli anovulatori sono associati a patologie di organi, viene eseguita la chirurgia.
  • Cambiamento di stile di vita. Se i disturbi del ciclo sono correlati a influenze esterne come l'alimentazione o lo stile di vita, il trattamento includerà la regolazione delle abitudini alimentari e il rilassamento dell'esercizio. Potrebbe anche essere necessario lottare con l'eccesso di peso o, al contrario, per ottenerlo..

A volte, la felicità della maternità è molto difficile per una donna, quindi cerca di non iniziare la malattia e consulta un ginecologo in modo tempestivo.

Se trovi un errore, seleziona un pezzo di testo e premi Ctrl + Invio

Ciclo Anogolatorio

Il ciclo anovulatorio è il risultato della disfunzione ormonale in cui il ciclo mestruale perde il suo ritmo fisiologico a causa della fase assente dell'ovulazione. La rilevanza del problema di anovulazione non può essere sopravvalutata, poiché la stragrande maggioranza dei casi diagnosticati di infertilità sono associati a cicli anovulatori. Tuttavia, è errato chiamare qualsiasi patologia del ciclo anovulatorio..

Per comprendere il meccanismo di formazione dei cicli anovulatori, dovresti inizialmente determinare cos'è un normale ciclo mestruale e quali sono le sue caratteristiche.

Il ciclo mestruale è formato da processi ormonali ciclici nelle ovaie - l'organo principale del sistema riproduttivo femminile. Man mano che il corpo femminile invecchia, le ovaie “maturano”. Al termine della pubertà, anche le ovaie terminano la loro formazione e iniziano una funzione ciclica di secrezione, che assicura la maturazione delle cellule germinali.

L'ovaio adulto ha una densa membrana sierosa (proteica) che protegge in modo affidabile l'organo da influenze negative esterne. Sotto di essa c'è una fitta zona corticale, piena di un gran numero di piccole formazioni simili a vescicole a parete sottile - follicoli primordiali. Ognuno di questi follicoli contiene un uovo. I follicoli primordiali e, di conseguenza, le uova situate in essi maturano simmetricamente. Nella zona corticale di ciascuna ovaia è presente contemporaneamente un gran numero di follicoli a diversi stadi di maturazione, tuttavia, solo uno di essi riesce quasi sempre a formarsi completamente in un periodo pari a un ciclo mestruale.

Il follicolo primordiale che ha completamente superato la fase di maturazione non supera i 20 mm di diametro, è rivestito con un guscio granulosa dall'interno e riempito con contenuti trasparenti (fluido follicolare). Si chiama bolla graaf. Le cellule della granulosa del follicolo secernono estrogeni, che sono responsabili della corretta crescita e sviluppo dell'uovo. L'uovo completato non ha più bisogno di protezione e nutrizione del follicolo; pertanto, la parete della bolla del graaf scompare, rilasciandola fuori dall'ovaio per la successiva potenziale fecondazione. Questo periodo si chiama ovulazione. La vitalità di un uovo non fertilizzato non supera i due giorni.

Dopo l'ovulazione nell'area del follicolo distrutto, si verificano emorragia e trombosi, le cellule della rimanente membrana granulosa vengono attivamente vascolarizzate (germogliate da nuovi vasi) e si dividono intensamente. Si forma una nuova struttura ormonale temporanea: il corpo luteo, che è in grado di secernere progesterone. Poco prima delle mestruazioni successive, il corpo luteo collassa.

I cambiamenti ciclici nell'ovaio influenzano le condizioni dell'endometrio, che risponde ai cambiamenti ormonali. Durante il periodo di maturazione delle uova sotto l'influenza degli estrogeni, la mucosa aumenta attivamente in volume e acquisisce nuovi vasi sanguigni. Pertanto, l'endometrio si prepara ad accettare un uovo fecondato e fornirgli una corretta alimentazione e sviluppo. Se la fecondazione non si verifica dopo l'ovulazione e l'uovo muore, vengono eliminati tutti i cambiamenti strutturali che si verificano nell'endometrio - lo strato mucoso invaso inizia a essere respinto gradualmente e alla fine viene evacuato dalla cavità uterina durante il sanguinamento mestruale.

La funzione ovarica è integrata nell'attività dell'intero organismo ed è controllata dalle strutture centrali del sistema nervoso superiore - l'ipofisi e l'ipotalamo. L'ipotalamo che utilizza composti biologicamente attivi (rilascio di ormoni) costringe la ghiandola pituitaria a controllare i processi ciclici nelle ovaie. La ghiandola pituitaria anteriore secerne due ormoni regolatori: follicolo-stimolante (FSH) e luteinizzante (LH). L'FSH stimola la crescita e la maturazione finale del follicolo, nonché la produzione di estrogeni. LH provoca una rottura della membrana della bolla del graaf al momento dell'ovulazione e la conseguente formazione del progesterone corpus luteum.

Pertanto, il ciclo mestruale implica la presenza di due fasi principali, delimitate dal periodo di ovulazione. Nella prima fase follicolare, l'uovo matura e il corpo si prepara per una potenziale gravidanza, e nella seconda fase luteale, tutti i cambiamenti che avvengono vengono livellati.

I cicli mestruali accompagnano una donna durante il periodo riproduttivo. Ogni ciclo ha un inizio (primo giorno di sanguinamento mestruale) e una fine (primo giorno della mestruazione successiva). Di norma, non esiste un concetto chiaro di "norma" in relazione al ciclo mestruale. Per esplorare le caratteristiche individuali del loro ciclo, le donne tengono un calendario in cui segnano la data di inizio delle mestruazioni successive. Di norma, nella maggior parte delle donne (60%) in buona salute, l'intervallo tra le date contrassegnate varia tra 28 o 30 giorni, i cicli più brevi (21 giorni) o più lunghi (fino a 35 giorni) sono meno comuni, ma anche correlati con il concetto di norma individuale. La durata del sanguinamento mestruale è anche individuale, le mestruazioni condizionatamente normali durano da 3 a 7 giorni.

Di norma, il ciclo mestruale per tutta la vita non cambia in modo significativo, quindi le donne sono relativamente facili da diagnosticare indipendentemente dai suoi disturbi.

Un normale ciclo mestruale, indipendentemente dalle sue caratteristiche individuali, è bifasico, cioè ovulatorio. Il programma del ciclo anovulatorio è rappresentato da una curva monofasica senza differenze grafiche pronunciate tra le fasi del ciclo.

Va notato che non tutti i cicli sono accompagnati da ovulazione. Le donne sane a volte sperimentano singoli cicli anovulatori a causa di forte stress, superlavoro, eccessivo sforzo fisico, raffreddori o improvvisa perdita di peso. Di norma, dopo l'eliminazione del fattore provocante, il ciclo mestruale riacquista le sue consuete caratteristiche e non è necessario il trattamento. Per ragioni inspiegabili, quasi ogni donna in buona salute ha un ciclo mestruale anovulatorio una o due volte l'anno. Quando ci si avvicina alla menopausa, tali cicli diventano di più.

È impossibile determinare clinicamente in modo affidabile l'anovulazione. Di norma, le mestruazioni durante il ciclo anovulatorio potrebbero non differire dalle normali mestruazioni. L'anovulazione cronica è sempre patologica ed è associata a infertilità e disfunzione mestruale. Si verifica a causa di gravi problemi ormonali e richiede un trattamento.

Ragioni del ciclo anovulatorio

Il ciclo mestruale si forma con la partecipazione di complessi cambiamenti endocrini, cardiovascolari, neuropsichici, immunitari e altri non significativi. Pertanto, la causa della disfunzione mestruale, vale a dire l'anovulazione, può nascondersi non solo direttamente nel sistema riproduttivo.

Un ciclo mestruale anovulatorio è correlato alla norma durante l'inizio della funzione ormonale delle ovaie negli adolescenti. Anche l'innovazione è considerata un evento naturale in menopausa, quando le ovaie completano l'attività ormonale..

Convenzionalmente, le cause dei cicli anovulatori sono divise in naturali e patologiche. Le cause fisiologiche sono considerate eventi naturali esterni o interni che non sono associati a gravi patologie genitali. Provocano episodi di anovulazione e dopo la fine della loro esposizione, la funzione mestruale ripristina i suoi parametri naturali. Le cause naturali più popolari del ciclo anovulatorio sono:

- Nascita precedente. Nel processo di gestazione, la funzione ormonale delle ovaie viene ricostruita per il portamento sicuro del feto, dopo il parto inizia a tornare gradualmente alla norma fisiologica. La funzione mestruale in coloro che hanno partorito viene ripristinata prima dell'ovulazione. Per stimolare la secrezione di latte nelle donne che allattano, viene sintetizzata l'ormone prolattina, che non solo inibisce l'ovulazione, ma può anche ritardare l'inizio delle mestruazioni dopo il parto. Nel 40% - 50% delle cure infermieristiche, cicli mestruali rinnovati anovulatori monofase.

- Situazioni stressanti e stress emotivo prolungato. Le emozioni negative portano a cambiamenti vascolari (spasmo) nel cervello, di conseguenza viene disturbata la nutrizione di quelle zone che sono responsabili del ciclo mestruale (ipofisi, ipotalamo). Per proteggere dallo stress, il corpo protegge segretamente sostanze biologicamente attive, inclusa la prolattina, che inibiscono l'ovulazione. Alcuni esperti ritengono che l'ovulazione sia "disattivata" durante la compensazione dello stress, per proteggere una donna dal concepimento in condizioni avverse.

- Insufficienza di peso di qualsiasi origine. Non importa per quale motivo una donna dimagrisca. Se il corpo non ha abbastanza cibo, è carente di "materiale da costruzione": vitamine, proteine, carboidrati, grassi. Il grasso sottocutaneo è coinvolto nei processi ormonali (secretes estrogens), metabolici e termoregolatori, la sua presenza nelle quantità "giuste" è necessaria per il corpo femminile. Nelle donne con un peso corporeo significativamente ridotto, le mestruazioni possono arrestarsi del tutto.

Cronica, ricorrente di ciclo in ciclo, l'anovulazione ha sempre una base patologica. Tutte le cause patologiche del ciclo anovulatorio sono classificate in quelle associate alla funzione ovarica ed extragenitale. Più spesso vengono provocati cicli anovulatori patologici:

- Patologia della tiroide;

- Disfunzione ormonale che si verifica quando il sistema "ipotalamo-ipofisi-ovaia" cambia in qualsiasi fase. L'ovulazione è inibita a causa di un eccesso di prolattina e / o FSH, una diminuzione dell'estradiolo;

- Processi infettivi e infiammatori nelle appendici;

- Infantilismo (sottosviluppo sessuale) o difetti genitali.

Come già notato, in una donna in buona salute, non tutti i cicli sono accompagnati da ovulazione. Il numero di cicli monofase è influenzato dall'età. Quindi, dopo 30 anni, i cicli anovulatori si verificano due o tre volte l'anno e mentre si avvicinano alla menopausa, questo numero aumenta.

Sintomi e segni del ciclo anovulatorio

Il ciclo anovulatorio spesso passa inosservato, in quanto non causa gravi irregolarità mestruali. A volte un ciclo monofase in assenza di ovulazione provoca un cambiamento nel solito ritmo mestruale. Quindi le mestruazioni durante il ciclo anovulatorio diventano irregolari. Se la mestruazione successiva viene ritardata per un breve periodo e con l'anovulazione tale ritardo è spesso limitato a diversi giorni, le donne potrebbero non dare molta importanza a questo. Spesso i cicli anovulatori si alternano a quelli bifase, nel qual caso è difficile rilevarli in modo indipendente.

Poiché la stragrande maggioranza del sanguinamento mestruale anovulatorio episodico rimane regolare, non provoca un cambiamento nella normale perdita di sangue o nella comparsa di dolore, passano inosservati fino a quando una donna non ha problemi con la funzione riproduttiva.

La gravidanza dopo un ciclo anovulatorio è del tutto possibile se i cicli successivi sono normali - bifasici ovulatori.

Quando si esaminano le donne che si sono lamentate dell'infertilità, i cicli anovulatori vengono quasi sempre diagnosticati. Di norma, l'infertilità anovulatoria è di origine ormonale. Poiché il sistema nervoso centrale e le ovaie prendono parte alla formazione del ciclo mestruale, i disturbi in uno di questi collegamenti possono provocare anovulazione.

L'infertilità femminile (endocrina) ormonale è sempre associata ad anovulazione cronica e insufficienza della seconda fase luteale del ciclo.

I cicli anovulatori cronici nelle donne con disturbi disormonali sono più spesso associati a un'eccessiva secrezione di estrogeni. La prolungata eccessiva influenza degli estrogeni sull'endometrio provoca la sua eccessiva crescita nella fase follicolare e, quindi, sanguinamento mestruale più abbondante e prolungato. Nel tempo, le mestruazioni sullo sfondo di anovulazione persistente perdono il loro ritmo abituale, lasciando il posto a sanguinamento uterino disfunzionale.

L'anovulazione persistente accompagna alcune condizioni patologiche associate alla disfunzione ormonale. Uno di questi disturbi è l'endometriosi, una malattia ormone-dipendente accompagnata da grave iperestrogenia dovuta a deficit della fase luteale.

L'infertilità endocrina accompagna anche la sindrome dell'ovaio policistico. Si basa sulla patologia strutturale delle ovaie, quando, sullo sfondo di un'alta concentrazione di androgeni, lo strato corticale delle ovaie diventa più denso, in cui ci sono follicoli con uova. A causa della densità troppo alta del tessuto circostante, il follicolo non può rompersi e rilasciare un uovo maturo. Pertanto, l'ovulazione diventa impossibile e i follicoli iniziano ad accumulare liquido e alla fine si trasformano in piccole cisti.

Pertanto, l'anovulazione patologica è considerata solo se ha un carattere cronico persistente e provoca anche disfunzione mestruale e riproduttiva.

La presenza di infertilità e / o disfunzione mestruale non è sempre associata al ciclo anovulatorio, quindi il verdetto finale viene emesso solo dopo un'adeguata diagnosi.

A differenza di molte patologie ginecologiche, il ciclo anovulatorio monofase può essere letteralmente "visto" se si costruisce una rappresentazione grafica delle fluttuazioni della temperatura basale. Il basale si chiama temperatura, che viene misurata per via rettale al mattino dopo il risveglio. Il metodo per determinare la presenza di ovulazione mediante misurazione giornaliera della temperatura basale si basa sulla capacità dell'ormone progesterone di aumentare la temperatura corporea. Il progesterone inizia ad essere secreto dal corpo luteo, che si forma nel sito del follicolo ovulato, quindi la seconda fase del ciclo è caratterizzata da indicatori più alti (leggermente superiori a 37 ° C) della temperatura rettale. Se queste fluttuazioni sono tracciate, è possibile vedere chiaramente la curva a due fasi. Il grafico del ciclo anovulatorio sembra una curva monotona senza un aumento significativo. Per determinare la natura dell'anovulazione, la temperatura basale deve essere misurata nel corso dei successivi cicli mestruali..

La diagnosi grafica dei cicli anovulatori presenta molti errori e talvolta i risultati ottenuti sono difficili da interpretare. Per chiarire la diagnosi:

- Scansione ad ultrasuoni, durante la quale vengono visualizzati, a seconda della fase del ciclo, i follicoli dominanti o il corpo luteo. La loro assenza indica anovulazione. Viene anche diagnosticata la presenza di focolai endometriotici e trasformazione ovarica policistica..

- Diagnosi di laboratorio dello stato ormonale. Di norma, durante il ciclo anovulatorio, l'ormone follicolo-stimolante è assente e la concentrazione di progesterone è bassa.

- Con sanguinamento disfunzionale, a volte viene eseguito un curettage diagnostico dell'endometrio, seguito da esame istologico.

Tutte le misure diagnostiche in corso non devono essere eseguite sporadicamente. Il sondaggio viene condotto mensilmente più volte per sei mesi.

Se le misure adottate non hanno chiarito la causa dei cicli anovulatori, dovrebbero essere ricercate al di fuori dell'area genitale insieme a specialisti correlati: endocrinologi, neuropatologi, terapisti e altri.

Trattamento del ciclo anovulatorio

Cicli anovulatori derivanti da motivi fisiologici (allattamento, menopausa, pubertà e altri) non richiedono un trattamento speciale.

Se una donna non è interessata all'implementazione della funzione riproduttiva e si verificano cicli anovulatori senza significativi disturbi endocrini, il trattamento potrebbe anche non essere eseguito, specialmente se il paziente stesso lo rifiuta.

Di norma, il trattamento del ciclo anovulatorio prevede la terapia dell'infertilità. La gravidanza dopo il ciclo anovulatorio è possibile solo se c'è un'ovulazione nel periodo successivo, ma con un'anovulazione persistente questo non è possibile.

La terapia viene prescritta dopo un esame completo e un chiarimento delle cause dei cicli anovulatori. L'innovazione sullo sfondo di fattori negativi esterni, di regola, non significa un trattamento serio, poiché per il recupero è sufficiente eliminare il fattore provocante: correggere la mancanza di peso, eliminare lo stress e uno sforzo fisico eccessivo.

Il trattamento dell'infertilità sullo sfondo dell'anovulazione cronica è sempre individuale. Di norma, prevede tre fasi consecutive. Il primo stadio è necessario se la ragione per contattare uno specialista è la disfunzione mestruale, cioè il sanguinamento uterino. L'elenco delle misure terapeutiche dipende dalle condizioni del paziente e dalla quantità di sangue perso. Se la situazione clinica lo consente, vengono utilizzati farmaci emostatici. Una significativa perdita di sangue richiede misure più radicali, pertanto la cavità uterina viene raschiata.

Nel prossimo, secondo stadio, è necessario ripristinare i normali parametri del ciclo mestruale. È stata selezionata un'adeguata terapia ormonale tenendo conto dei risultati di uno studio di laboratorio sul profilo ormonale. Con l'aiuto degli ormoni, viene ricreato il rapporto normale tra estrogeno e progesterone insito nel normale ciclo bifasico..

Se, dopo il ripristino di un adeguato equilibrio ormonale, la funzione riproduttiva non viene ripristinata, sono necessari artificiali, farmaci e stimolazione dell'ovulazione. Vengono utilizzate gonadotropine o clomifene.

Se una donna con infertilità endocrina mantiene l'infertilità per un anno dopo la terapia ormonale, è necessario cercare ulteriori cause di cicli anovulatori.

Le informazioni presentate in questo articolo sono solo a scopo informativo e non sostituiscono la consulenza professionale e l'assistenza medica qualificata. Al minimo sospetto della presenza di questa malattia, assicurati di consultare un medico!