Principale / Igiene

Vaginite (colpite) - cause e sintomi. Compresse, capsule, supposte e gel nel trattamento della vaginite. Come trattare la colpite nelle donne durante la gravidanza

Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

La microflora della vagina di una donna è unica; una delle sue funzioni è proteggere il sistema riproduttivo dalle infezioni dell'ambiente esterno e attraverso il contatto sessuale. Ma anche la mucosa vaginale è molto vulnerabile e sensibile a vari processi infiammatori, tra cui il rischio di infiammazione dell'utero, delle tube e delle ovaie, che può portare a infertilità e molte altre spiacevoli conseguenze.

Prurito, bruciore nella zona vaginale, assegnazione di un colore e odore insoliti, dolore durante i rapporti sessuali: questa è vaginite o colpite. Questa malattia è molto comune ed è familiare a quasi tutte le donne. Si sviluppa non solo con una vita sessuale non protetta e promiscua. La vaginite può svilupparsi con ipotermia, stress, superlavoro, alterazioni ormonali, assunzione di antibiotici, indumenti intimi scomodi e persino sullo sfondo di allergie. Sì, e non solo gli adulti che hanno rapporti sessuali con donne sono sensibili allo sviluppo della vaginite, tale malattia si riscontra spesso nei bambini di età inferiore ai 10 anni e persino nei neonati e nei neonati.

Le manifestazioni di vaginite portano un notevole disagio e qualsiasi infiammazione della vagina può portare a gravi complicazioni, quindi non è solo necessario trattare la vaginite, ma è necessaria e allo stesso tempo, in modo completo e corretto. Per fare questo, contatta un ginecologo.

La medicina moderna offre un gran numero di farmaci efficaci per un particolare tipo di infiammazione della mucosa vaginale. L'igiene personale e la medicina tradizionale vengono in aiuto del complesso di trattamento della colpite. Tuttavia, senza la terapia farmacologica, è quasi impossibile affrontare completamente questo problema. Proviamo a capire quali pillole, capsule e supposte sono efficaci per la vaginite, come viene selezionato il trattamento complesso.

Per fare questo, devi prima determinare quali tipi di colpite sono, perché la scelta di determinati farmaci dipende da questo.

Tipi di colpite (vaginite)

Colpite acuta e cronica

La vaginite, come qualsiasi infiammazione, può verificarsi in modo acuto e cronico.

La vaginite acuta è caratterizzata da una manifestazione violenta di sintomi, probabilmente da un disturbo generale del benessere. In questa fase, con un trattamento tempestivo, è possibile ottenere il pieno recupero.

Sfortunatamente, la vaginite acuta è spesso complicata dallo sviluppo di un processo infiammatorio cronico. La vaginite cronica è caratterizzata da un decorso lento e cancellato, le donne si abituano ai suoi sintomi. Ma questo è il pericolo, perché l'infiammazione si sta lentamente ma sicuramente diffondendo ai genitali sovrastanti e persino alla vescica con reni sotto la pistola. Cioè, la colpite cronica in sé non è pericolosa, ma le sue complicanze.

Inoltre, un focus infiammatorio cronico è la porta d'ingresso per altri microbi e virus patogeni (patogeni). Ed è dimostrato che è colpite cronica che aumenta significativamente il rischio di sviluppare malattie oncologiche del sistema genito-urinario.

Vaginite aspecifica

La vaginite non specifica è un'infiammazione della mucosa vaginale causata da infezioni classificate come microrganismi opportunistici, ovvero questi microbi si trovano nella microflora vaginale, ma normalmente non causano infiammazione. Lo sviluppo di queste infezioni contribuisce a ridurre l'immunità non solo del vaginale, ma anche del generale.

Microrganismi condizionatamente patogeni della mucosa vaginale:

  • Batteri Gardnerella (Gardnerella vaginalis);
  • stafilococchi;
  • streptococchi;
  • enterococchi;
  • E. coli (Escherichia coli);
  • funghi del genere Candida;
  • Proteus e alcuni altri.

Cause di vaginite non specifica:
  • violazione dell'igiene personale degli organi genitali esterni;
  • rapporti sessuali promiscui e un cambiamento in un partner regolare;
  • assunzione di agenti antibatterici;
  • irrigazione della vagina con antisettici;
  • lesioni della mucosa vaginale (a seguito di effetti chimici o fisici);
  • esposizione alla vagina del 9-nonoxynol, che è contenuta in preparati contraccettivi usati esternamente (in preservativi, supposte, compresse vaginali);
  • disturbi ormonali, anche a causa di stress, gravidanza, superlavoro;
  • virus (papillomavirus umano, herpes genitale, citomegalovirus, influenza, infezione da HIV e altri);
  • allergie (cibo, allergie da contatto a prodotti per la cura personale (sapone, gel, tamponi, contraccettivi), biancheria intima (in particolare stretta e sintetica)) e altri motivi.

Vaginite batterica (vaginosi)

La vaginosi batterica è una disbiosi vaginale associata a una diminuzione del numero di lattobacilli "benefici" e alla crescita di batteri condizionatamente patogeni (principalmente batteri gardnerella).
Altro su vaginosi batterica

Candida colpite o mughetto

Questa è un'infezione fungina della mucosa vaginale. I funghi del genere Candida si trovano nella vagina di tutte le donne, quindi il mughetto e la vaginite batterica sono una manifestazione di disbiosi vaginale. Il mughetto può essere trasmesso sia sessualmente sia in conseguenza di una diminuzione dell'immunità o dell'assunzione di antibiotici.
Altro su mughetto

Vaginite specifica

Lo sviluppo di vaginite specifica contribuisce alle malattie a trasmissione sessuale:

  • tricomoniasi;
  • gonorrea;
  • clamidia;
  • sifilide;
  • ureaplasma;
  • micoplasma;
  • tubercolosi.

La vaginite specifica può causare la crescita di microflora opportunistica (gardnerella, candida, stafilococco). Ma il trattamento dovrebbe essere mirato specificamente all'infiammazione specifica e la flora vaginale si riprenderà dopo aver eliminato i fattori provocatori. Inoltre, con tale colpite, è importante trattare tutti i partner sessuali al fine di evitare l'infezione secondaria e la diffusione di massa di queste infezioni.

La vaginite specifica si verifica spesso in modo cronico, richiede un trattamento specializzato e spesso porta a complicazioni, inclusa l'infertilità.

Colpite atrofica

La colpite atrofica è un'infiammazione della vagina associata a una mancanza di ormoni sessuali femminili, in particolare gli estrogeni.

Cause di colpite atrofica:

  • menopausa (menopausa);
  • rimozione ovarica;
  • assumere farmaci che inibiscono la produzione di estrogeni (ad es. testosterone).

La colpite atrofica si sviluppa in più della metà delle donne 3-4 anni dopo la menopausa. Procede cronicamente per diversi anni, a volte fino a 10-15 anni dopo la menopausa. La principale manifestazione della colpite atrofica è secchezza, disagio nella vagina, sensazione di bruciore.

Oltre al disagio, la colpite atrofica predispone alla crescita di batteri opportunistici, facilita l'infezione con malattie a trasmissione sessuale e aggrava il loro decorso.

Vaginite (colpite) - foto

Quale medico dovrei contattare per la vaginite?

Se sospetti qualsiasi tipo di vaginite, le donne devono consultare un ginecologo (iscriversi) in una clinica prenatale o in una clinica privata. Poiché la vaginite viene diagnosticata e trattata in regime ambulatoriale, non ha senso contattare i dipartimenti ginecologici degli ospedali cittadini e distrettuali con sospetta vaginite.

Diagnostica

La diagnosi di vaginite si basa sui reclami e sui sintomi del paziente, sui risultati di un esame ginecologico (iscrizione), eseguito dal medico stesso e sui risultati degli esami di laboratorio. Dovrebbe essere chiaro che l'effettiva diagnosi di vaginite, cioè infiammazione dei tessuti vaginali, viene fatta sulla base dei dati dell'esame e dei sintomi clinici caratteristici descritti dalla donna. E ulteriori test ed esami sono prescritti da un medico al fine di determinare il tipo di vaginite, identificare l'agente patogenetico del processo infiammatorio e, di conseguenza, selezionare la terapia ottimale che consentirebbe di curare la malattia. Considera quali test ed esami può prescrivere un medico per diagnosticare una varietà di vaginite e identificare un agente infettivo.

Quali test può prescrivere un medico per la vaginite?

Quindi, prima di tutto, con la vaginite, il medico prescrive uno striscio dalla vagina sulla microflora (iscrizione), poiché questo studio consente di ottenere dati oggettivi che indicano il processo infiammatorio nella vagina e determinare provvisoriamente l'agente patogeno dell'infiammazione. In altre parole, uno striscio sulla microflora può essere chiamato "avvistamento", in quanto dà un'idea approssimativa di quale microbo è diventato l'agente causale dell'infiammazione.

Dopo una sbavatura sulla flora, il medico prescrive contemporaneamente la coltura batteriologica (registrazione) della secrezione vaginale (analisi del sangue) per la sifilide (registrazione) e l'analisi PCR (registrazione) (o ELISA) della scarica vaginale per le infezioni a trasmissione sessuale (registrazione) (tricomoniasi, gonorrea, registrazione), clamidia (iscrizione), ureaplasmosis (iscrizione), micoplasmosi (iscrizione)). Sia la cultura batteriologica che l'analisi per la sifilide e le infezioni genitali dovrebbero arrendersi, poiché consentono di rilevare diversi microbi che possono provocare la vaginite. E poiché la vaginite può essere causata da un'associazione microbica, cioè non solo da un microrganismo, ma diversi contemporaneamente, è necessario identificarli tutti in modo che il medico possa prescrivere farmaci dannosi per tutte le fonti microbiche di infiammazione. Secondo le istruzioni, devono essere prese la cultura batteriologica e i test per le infezioni a trasmissione sessuale, perché anche se Trichomonads o gonococchi si trovano nello striscio per microflora, questo può essere errato e non puoi concentrarti solo sul risultato dello striscio.

Dopo aver identificato l'agente causale della vaginite, il medico può prescrivere una colposcopia (iscrizione) per una valutazione più dettagliata del grado di alterazioni patologiche e delle condizioni dei tessuti vaginali. Nella vaginite, la colposcopia è obbligatoria per le giovani ragazze nullipare..

In linea di principio, è qui che termina l'esame per colpite, poiché i suoi obiettivi sono stati raggiunti. Tuttavia, per valutare le condizioni degli organi del sistema riproduttivo sullo sfondo del processo infiammatorio nella vagina, il medico può anche prescrivere un'ecografia degli organi pelvici (iscrizione).

I principi di base del trattamento della vaginite

  • La vaginite deve essere trattata in modo completo con farmaci per uso esterno e somministrazione orale;
  • con vaginite specifica, vengono utilizzati solo farmaci antibatterici efficaci contro le infezioni corrispondenti, secondo i risultati degli esami di laboratorio; non possono essere curati senza assumere antibiotici;
  • qualsiasi corso di trattamento della vaginite deve essere completato fino alla fine, poiché il trattamento incompleto porta allo sviluppo di un processo cronico e allo sviluppo di resistenza (resistenza) delle infezioni ai farmaci antibatterici;
  • è importante seguire tutte le regole di igiene intima, indossare biancheria intima naturale non attillata;
  • durante il trattamento, è auspicabile escludere i rapporti sessuali, in particolare non protetti da un preservativo;
  • un ciclo di trattamento deve essere ricevuto contemporaneamente da una donna e dal suo partner sessuale, ciò impedirà lo sviluppo di casi ripetuti di vaginite, incluso il suo decorso cronico;
  • durante il trattamento è necessario astenersi dal bere alcolici, sarà utile aderire a una corretta alimentazione, ad eccezione di cibi grassi, fritti, affumicati, piccanti, limitare l'uso di sale e zucchero;
  • la dieta dovrebbe includere un gran numero di frutta e verdura non acide, prodotti lattiero-caseari;
  • Si raccomanda inoltre di evitare l'ipotermia;
  • I preparati vitaminici sono prescritti nei complessi, se necessario, farmaci che aumentano le difese dell'organismo (immunostimolanti, immunomodulatori, agenti antivirali, lattobacilli per l'intestino, ecc.) E farmaci per la correzione degli ormoni.

Medicinali per uso esterno nella vaginite

L'uso esterno di farmaci nel trattamento della vaginite è molto efficace, a causa dell'influenza dei farmaci direttamente al centro dell'infiammazione. Grazie a ciò, è più facile agire sui batteri, ripristinare la normale microflora e le condizioni della mucosa vaginale. Un altro importante effetto positivo del trattamento locale è una significativa riduzione del rischio di effetti collaterali dei farmaci, in particolare rispetto ai farmaci antibatterici per somministrazione orale.

La terapia locale della vulvovaginite infettiva prevede l'uso di farmaci sotto forma di compresse vaginali, supposte o capsule, come il complesso Macmiror (capsule / crema vaginale), destinato al trattamento topico della vulvovaginite. Il principio attivo nifuratel incluso nella sua composizione ha attività antibatterica, antifungina e antiprotozoica e la nistatina viene aggiunta per migliorare l'attività antifungina. Negli studi clinici, Macmirror Complex ha dimostrato di essere altamente efficace contro funghi, batteri, Trichomonas e le loro associazioni con altri agenti patogeni. Il complesso Macmirror crea condizioni favorevoli per mantenere una biocenosi vaginale sana, poiché non oscilla i lattobacilli.

Al momento, nella rete di farmacie ci sono un gran numero di forme di dosaggio da utilizzare nella vagina, l'efficacia, la frequenza di somministrazione, la durata dell'effetto terapeutico dipendono da loro.

Forme di dosaggio dei farmaci utilizzati all'interno della vagina e le loro caratteristiche:

1. Supposte o supposte vaginali. Questa è la forma di dosaggio più comunemente usata in ginecologia. Le supposte vaginali di solito hanno la forma di un cono con un'estremità arrotondata, questa forma fornisce una facile penetrazione della supposta in profondità nella vagina. Qualsiasi supposta ad eccezione del principio attivo principale contiene glicerina, gelatina e alcuni altri additivi. Questi additivi formano una forma, contribuiscono alla graduale dissoluzione della supposta nell'ambiente caldo della vagina e alla penetrazione del farmaco nella mucosa. L'effetto positivo delle supposte è l'azione rapida e la rimozione dei sintomi della vaginite. Le supposte vaginali di solito non sono raccomandate per l'uso durante le mestruazioni, poiché il farmaco viene lavato via dal sangue mestruale. Inoltre, le candele scorrono dalla vagina, il che riduce la durata del farmaco sulla mucosa vaginale. L'uso di supposte può causare disagio nella vagina (prurito, bruciore), questi sintomi di solito scompaiono entro 10-15 minuti.

2. Le compresse vaginali sono una forma di dosaggio solida, è una polvere compressa del principio attivo e degli additivi. Una caratteristica dell'uso di questa forma di farmaci è la necessità di bagnare le compresse immediatamente prima della somministrazione. Le compresse vaginali si dissolvono più lentamente nella vagina.

3. Capsule vaginali - questa è una forma solida di preparazioni vaginali, è una capsula di gelatina (caso), all'interno della quale è un principio attivo concentrato. Quando entra nell'ambiente caldo e umido della vagina, la gelatina si dissolve e viene rilasciata una sostanza farmacologica concentrata. Questa forma viene opportunamente somministrata, consentendo ai componenti del farmaco di "indugiare nel posto giusto", ma l'effetto non si verifica rapidamente come quando si usano supposte vaginali, quindi le capsule non vengono utilizzate per alleviare immediatamente i sintomi.

4. I mezzi per irrigare sono una forma di dosaggio liquida, che viene spesso utilizzata per il lavaggio e l'irrigazione della mucosa vaginale. L'effetto dei farmaci iniettati è a breve termine, pertanto, poiché la monoterapia (trattamento con un farmaco) non viene utilizzata. Il ritocco viene di solito eseguito prima di utilizzare altri preparati vaginali, ma in nessun caso dopo.

5. Tamponi: sacchi di garza imbevuti di una sostanza medicinale e cuciti con filo, che vengono inseriti nella vagina. In questo caso, si ottiene l'effetto delle applicazioni con farmaci. I tamponi sono efficaci nelle forme croniche di vaginite, che sono combinate con patologie della cervice (erosione, displasia e così via).

6. Crema e gel negli applicatori è una forma di dosaggio molto efficace di farmaci, che consente di influenzare più a lungo il fuoco dell'infiammazione. Ma l'unico inconveniente è la complessità della produzione, di conseguenza - l'alto costo dei farmaci. Molte creme e gel vaginali danno un effetto terapeutico positivo dopo una singola applicazione. Di solito, ogni dose del farmaco è in appositi tubi - applicatori, con l'aiuto del quale la crema viene distribuita uniformemente sulla mucosa vaginale.

7. I mezzi igienici per il lavaggio (sapone, gel, lozione per l'igiene intima) sono di solito utilizzati nella complessa terapia della vaginite, ma in misura maggiore questi fondi vengono utilizzati per prevenire la vaginite e vengono utilizzati quotidianamente durante le procedure igieniche. Molti prodotti per l'igiene intima contengono lattobacilli e acido lattico, che consentono di bilanciare la normale microflora della vagina e aumentare la resistenza del corpo a varie infezioni del sistema genito-urinario. I gel intimi possono contenere anche componenti vegetali, come la camomilla e la calendula.

Regole per l'uso di preparati vaginali

  • Il trattamento della vaginite deve essere prescritto da un ginecologo e non dalla donna stessa su raccomandazione di Internet o di un farmacista.
  • Ogni farmaco ha le sue caratteristiche di somministrazione, indicazioni e controindicazioni, tutto è descritto in dettaglio nelle istruzioni.
  • Prima dell'introduzione di medicinali nella vagina, è necessario lavarsi (o, se prescritto da un medico, fare la doccia) e lavarsi accuratamente le mani in modo da non introdurre un'infezione.
  • I preparati vaginali vengono iniettati nella vagina usando le dita o uno speciale applicatore, che può essere fornito dal produttore.
  • Vari farmaci vengono iniettati nella vagina in posizione supina con gambe sollevate e allargate (come su una sedia ginecologica), mentre una candela o una pillola viene spinta nella vagina il più profondamente possibile. Dopo questa procedura, devi sdraiarti per almeno 15-20 minuti e se il farmaco è consigliato 1 volta al giorno, è meglio inserirlo prima di coricarsi.
  • Dopo aver applicato molte supposte vaginali, non è possibile lavarsi con sapone o gel per l'igiene intima, si può verificare un forte prurito o una riduzione dell'efficacia del farmaco somministrato.
  • Quando si usano preparazioni vaginali, è necessario utilizzare pastiglie quotidiane, quindi sarà igienico e conveniente, poiché molti farmaci perdono dopo l'uso.

Antisettici Douching

  • Clorexidina soluzione allo 0,05%;
  • Citeal: diluire la soluzione concentrata con acqua 1:10;
  • Perossido di idrogeno - 10-15 ml di una soluzione acquosa al 3% di perossido vengono diluiti in 1 litro di acqua calda;
  • Furacilina - 1 compressa per 100,0 ml di acqua calda;
  • Vagotil - 10-15 ml per 1 litro di acqua;
  • Protargol soluzione acquosa all'1%;
  • Soluzione di soda -1 cucchiaino di bicarbonato di sodio per 250,0 ml di acqua.

Gli antisettici sotto forma di irrigazione vaginale sono raccomandati per tutti i tipi di vaginite, inclusi mughetto e colpite specifica. Tuttavia, questo tipo di trattamento esterno viene utilizzato solo all'inizio della terapia per 2-4 giorni e solo come prescritto dal ginecologo. Il lavaggio prolungato distrugge completamente la microflora della vagina, previene il ripristino della sua mucosa, di conseguenza - rimandano il processo di guarigione. Si sconsiglia inoltre di usare il douching più di 2-3 volte al giorno.

Il douching viene effettuato in un ufficio ginecologico oa casa, mentre si utilizza una siringa speciale o la tazza di Esmarch. Per questa procedura, è meglio prendere una posa, come su una sedia ginecologica (nella vasca da bagno reclinabile con le gambe sollevate e divaricate). Le soluzioni vengono introdotte lentamente in uno stato riscaldato. Con abbondanti secrezioni per il lavaggio, le soluzioni vengono reintrodotte, in un volume fino a 1 litro. Dopo la procedura, è necessario sdraiarsi per 20 minuti, in modo che il medicinale iniettato funzioni.

Supposte vaginali, capsule, compresse, gel vengono utilizzati non prima di 20-30 minuti dopo la pulizia. E dopo aver usato le forme di dosaggio vaginali, non si consiglia di fare un pisolino per 2-3 ore.

Preparati a base di erbe per irrigazioni nel trattamento della vaginite:

  • un decotto di camomilla;
  • brodo di salvia;
  • brodo di calendula;
  • soluzione alcolica di chlorophyllipt - 10 ml diluiti in 1 litro di acqua;
  • altri rimedi erboristici anti-infiammatori.

Le regole per condurre la lavanda con le erbe sono le stesse di quando si usano gli antisettici chimici, cioè l'uso prolungato e frequente non è raccomandato.

Metodi alternativi di trattamento della vaginite candidata o del mughetto (trattamento a casa): lavaggi con soda, preparati a base di erbe, ecc. - video

Ricette per rimedi popolari per colpite (vaginite): olio di olivello spinoso, camomilla, calendula - video

Supposte vaginali (supposte), compresse, capsule, creme con effetti antibatterici, antisettici e antinfiammatori

Gruppo di drogaIndicazioni per l'usoMarchiModulo per il rilascioCome applicare?
Preparazioni al metronidazolo
  • Vaginite aspecifica;
  • vaginosi batterica;
  • Colpite da Trichomonas;
  • amebiasi;
  • prevenzione delle infezioni batteriche con vaginite;
  • displasia cervicale.
metronidazolo
Flagil
Metrovagin
500 mg supposte vaginaliLe supposte vaginali sono di solito prescritte 1 volta al giorno prima di coricarsi. In vaginite grave non specifica - 2 volte al giorno.
Le compresse e i gel vaginali vengono utilizzati 2 volte al giorno ogni 12 ore. I gel vaginali vengono introdotti nella vagina usando uno speciale dispensatore - applicatore, con una dose contenente 5 g di metronidazolo.
Nella vaginite acuta, i preparati di metronidazolo sono prescritti in un corso di 10 giorni. Quando si verificano le mestruazioni, il farmaco viene annullato e il corso viene riavviato da 4 giorni di mestruazioni per 10 giorni, indipendentemente dalle dosi precedentemente ricevute.
Nelle forme croniche di vaginite, il metronidazolo è prescritto da 4 giorni delle mestruazioni per 10-12 giorni.
Con la tricomoniasi, oltre alle forme vaginali di metronidazolo, si raccomanda di assumere il metronidazolo per via orale, nei casi più gravi mediante iniezione.
TrichopolCompresse vaginali da 500 mg
GinalginCompresse vaginali da 250 mg
Medazole200 mg compresse vaginali
metronidazolo
Metrogil
Gel vaginale
Preparazioni di clotrimazolo
  • tricomoniasi;
  • vaginite candidale grave (mughetto);
  • vaginite non specifica;
  • prevenzione dell'infezione fetale durante il parto.
Clotrimazole
Antifungol
Imidil
Candide
Compresse vaginali da 500 mgLe compresse vengono inserite nella vagina usando un applicatore speciale. Nella vaginite acuta, 500 mg di clotrimazolo vengono usati una volta, per vaginite cronica - 3-4 volte al giorno. Le compresse e le supposte vaginali da 100 mg vengono utilizzate 1 volta al giorno prima di coricarsi per 6 giorni. Il gel viene somministrato usando un applicatore da 10 mg 2 volte al giorno per 10-14 giorni o 30 mg 1 volta al giorno per 6 giorni. Il farmaco viene temporaneamente sospeso durante le mestruazioni.
ClotrimazoleCandele da 100 mg
Gine-Lotrimin,
Imidil
Compresse vaginali da 100 mg
Candidegel vaginale 30 mg
lotrimingel vaginale 10 mg
Preparati di ornidazoloOrnisid
Meratin Combi
Compresse vaginali da 500 mg1 compressa una volta al giorno - 5-10 giorni. Durante il trattamento con ornidazolo, le pause durante le mestruazioni non sono raccomandate..
Agenti antifungini
  • Vaginite da candidosi;
  • altri tipi di vaginite che si combinano con il mughetto.
Nistatinasupposte vaginali di 250 e 500 mila unità1 candela 2 volte al giorno, 7-14 giorni.
Lomexincrema vaginale1-2 volte al giorno, il corso del trattamento è di 7-14 giorni. La crema viene iniettata usando l'applicatore in profondità nella vagina..
Livarol400 mg supposte vaginali1 volta al giorno prima di coricarsi da 3 a 5 giorni.
Ginesol-7Candele da 100 mg,
crema vaginale 20 mg
1 volta al giorno per 7 giorni.
Pimafucin
Primafungin
100 mg supposte vaginali1 volta al giorno prima di coricarsi, il corso del trattamento è di 3-7 giorni.
Gino-Dactanolsupposte, capsule vaginali da 200 mgUna volta al giorno fino alla scomparsa completa dei sintomi e altri 14 giorni, di solito questo farmaco è prescritto per la vaginite candidale grave che non può essere trattata con altri farmaci.
Gino-Pevaril
Ifenek
Supposte vaginali da 50 e 150 mg1 volta al giorno, 50 mg - 14 giorni, 150 mg - 3-4 giorni.
Gynofortcrema vaginaleUna volta.
Antisettici vaginali
  • Tutti i tipi di vaginite non specifica;
  • prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale;
  • preparazione al parto;
  • tordo;
  • vaginite specifica in combinazione con antibiotici appropriati.
HexiconSupposte vaginali da 8 e 16 mg e compresse da 16 mg1 candela o compressa 2 volte al giorno, trattamento 7-14 giorni.
Per la prevenzione, una candela viene utilizzata una volta 2 ore dopo il contatto sessuale.
VokadinPessari vaginaliI pessari (anelli) vengono somministrati con l'aiuto di applicatori 1 volta prima di coricarsi, il corso del trattamento è di 7-14 giorni.
Iodoxide
Betadine
200 mg supposte vaginali1 candela 1-2 volte al giorno per 7-14 giorni.
FluomizineCompresse vaginali da 10 mg1 compressa (candela) 1 volta al giorno prima di coricarsi, il corso del trattamento è di 6-7 giorni.
Osarbon250 mg supposte vaginali
Chlorchinaldine200 mg compresse vaginali
Colposeptincompresse vaginali1-2 compresse al giorno, trattamento fino a 2 settimane, in preparazione al parto 4-7 giorni.
Farmaci combinati
  • Trattamento della vaginite non specifica, inclusa la vaginosi batterica in associazione con candidosi vaginale;
  • vaginite cronica aspecifica;
  • preparazione al parto e alle operazioni.
Polygynax (neomicina + polimixina + nistatina)capsule vaginali1 capsula 10-14 giorni, per prevenzione 5-6 giorni.
  • Vaginite acuta e cronica aspecifica, inclusa la candidosi e la tricomoniasi;
  • preparazione per la chirurgia cervicale.
Terzhinan
(ternidazolo + neomicina + nistatina + prednisolone)
compresse vaginali1 compressa per 10-12 giorni, non fare pause durante le mestruazioni.
Mykozhinaks (metronidazolo + nistatina + cloramfenicolo + desametasone)compresse vaginali
Gainomax (tioconazolo + tinidazolo)supposte vaginali1 compressa per 7 giorni o 2 compresse per 3 giorni.
  • Vaginite aspecifica, in particolare cronica;
  • erosione cervicale.
Depantolo (clorexidina + dexpantenolo)supposte vaginali1 candela 2 volte al giorno da 7 a 20 giorni.
  • Vaginite non specifica combinata;
  • vaginite candidale;
  • tricomoniasi.
Klion-D
(metronidazolo + miconazolo)
compresse vaginali1-2 compresse per 10 giorni.
Altri farmaci antibatterici
  • Vaginosi batterica;
  • vaginite causata da clamidia, ureaplasma e micoplasma.
Dalacin
Clindacina (clindamicina)
supposte vaginali
crema vaginale
1 candela prima di coricarsi 3 giorni.
Preparati contenenti acido lattico e lattobacilli
  • Tutti i tipi di vaginite, compresi quelli specifici, nelle fasi acute e croniche in combinazione con altri farmaci antinfiammatori;
  • i preparati contenenti acido lattico non sono raccomandati per la candidosi vaginale, sono prescritti dopo un ciclo di terapia antifungina;
  • vaginite atrofica;
  • prevenzione della vaginite in preparazione al parto, operazioni, nonché con il sesso non protetto;
  • nel complesso trattamento delle malattie virali (papillomavirus umano, infezione erpetica, ecc.).
Acylact
Lactonorm
Lattobatterino
Femilex
supposte vaginali1 candela 2 volte al giorno per 7-10 giorni.
LactagelGel in tubi1 tubo nella vagina 1 volta al giorno per 7-10 giorni. Con la prevenzione della vaginite - 1-2 volte a settimana.
Lactozhinalcapsule vaginali1 capsula 2 volte al giorno, 7-10 giorni.
Gynoflorcompresse vaginali1 compressa o pessario 2 volte al giorno, il corso del trattamento va da 7 a 10 giorni.
Mycolact
Molvagin
pessari vaginali (anelli)

Molto spesso, le donne hanno vaginite mista eziologia (vaginosi batterica, candidosi, meno comunemente con tricomoniasi). Pertanto, i più rilevanti in ginecologia sono supposte vaginali combinate, compresse e capsule, che includono un antibiotico o un antisettico, un componente antifungino e preparazioni di metronidazolo. I più efficaci sono considerati farmaci moderni Poliginaks, Terzhinan e Mikozhinaks. Inoltre, i farmaci contenenti acido lattico e lattobacilli vengono in aiuto.

Come profilassi di varie malattie a trasmissione sessuale, vengono utilizzati antisettici e preparati con lattobacilli e acido lattico, una volta 2-3 ore dopo il contatto sessuale non protetto.

Con la tricomoniasi, l'appuntamento classico sono i preparati di metronidazolo, che sono prescritti sia intravaginalmente che per via orale (attraverso la bocca o come iniezione).

La gonorrea è di solito trattata con successo con antibiotici ad ampio spettro. Il trattamento intravaginale locale è prescritto per ripristinare la microflora (acido lattico) e trattare le infezioni concomitanti (funghi, tricomonadi, gardnerella).

La vaginite causata da clamidia, micoplasma e ureaplasma richiede un trattamento complesso ea lungo termine:

  • antibiotici per via orale o per iniezione, con un ciclo di trattamento di almeno 12 giorni;
  • farmaci che aumentano l'immunità (Cycloferon, Viferon e così via);
  • trattamento topico con antisettici, antibiotici e farmaci contenenti acido lattico.

Con la vaginite atrofica, vengono utilizzate supposte vaginali con ormoni:
  • Ovestin;
  • Estrokad;
  • Deposito di Ginodean e altri.

Quando la vaginosi batterica e / o il mughetto sono attaccati contro la vaginite atrofica, vengono prescritte supposte e compresse vaginali antinfiammatorie, antibatteriche e antisettiche, secondo studi di laboratorio. I rimedi di erbe, i rimedi omeopatici e i preparati vaginali contenenti acido lattico e lattobacilli sono anche efficacemente usati per la vaginite atrofica..

Preparazioni per il trattamento della colpite candidale (mughetto): supposte, compresse, capsule, unguenti - regimi di applicazione e dosaggio, opinione di un dermatovenerologo - video

Caratteristiche del trattamento della colpite durante la gravidanza e dopo il parto

La colpite durante la gravidanza non è rara, può accompagnare una donna dal momento del concepimento alla nascita stessa, portando un notevole disagio e lasciando un'impressione spiacevole per molti anni. Ciò è principalmente dovuto a un cambiamento nel background ormonale e nell'acidità della mucosa vaginale e con caratteristiche di immunità.

Complica in modo significativo la situazione, il fatto che una donna in una posizione interessante, molte preparazioni vaginali siano controindicate a causa dell'impatto negativo sul bambino. E le donne in gravidanza devono curare la vaginite, poiché qualsiasi infezione può influire negativamente sul bambino, sulla gravidanza, sulla preparazione della cervice per il parto e per la nascita stessa.

Di solito, dopo la nascita, il problema della vaginite aspecifica scompare da solo, ma ci sono situazioni in cui la colpite peggiora durante l'allattamento. E si pone lo stesso problema: controindicazioni all'uso di molti farmaci durante l'allattamento. Nessuno vuole interrompere l'allattamento al seno a causa di prurito e perdite vaginali.

Prima di iniziare il trattamento, è necessario condurre una diagnosi di laboratorio della vaginite e determinare la diagnosi. La cultura batteriologica aiuterà non solo a determinare la composizione della microflora, ma anche gli antibiotici che saranno efficaci per il trattamento della vaginite.

La colpite specifica richiede l'ingestione di adeguati farmaci antibatterici, per questo c'è una serie di antibiotici che sono ammessi durante la gravidanza e l'allattamento. E sebbene la loro ammissione sia raccomandata solo in casi gravi, la vaginite specifica viene trattata senza fallo in qualsiasi fase della gravidanza, solo nelle condizioni di un reparto ginecologico ospedaliero o di un ospedale di maternità.

La vaginite non specifica nelle donne in gravidanza viene trattata in misura maggiore con l'aiuto di agenti vaginali locali. A tal fine, i farmaci combinati vengono utilizzati più spesso..

Preparazioni vaginali consentite durante la gravidanza e l'allattamento:

  • Polygynax;
  • Terzhinan;
  • Clotrimazole;
  • Colposept;
  • Betadine e Iodoxide;
  • Pimafucin;
  • Livarol;
  • Hexicon;
  • Acilatto, Gynoflor e altri farmaci con acido lattico e lattobacilli.

Ma anche questi farmaci non sono raccomandati nelle prime fasi, vengono utilizzati in misura maggiore dalla seconda metà della gravidanza. È importante ricordare che tutti i farmaci, specialmente quelli vaginali, possono essere prescritti solo da un ginecologo, la gravidanza non è il momento degli esperimenti.

Qual è il trattamento per la vaginite (vulvovaginite) nelle ragazze?

Nelle ragazze non sessualmente attive, anche la vaginite non è rara e un'eccezione. Questo, ovviamente, si applica alla vaginite non specifica, inclusa la candidosi. I bambini di età inferiore ai 10 anni soffrono di vaginite più spesso degli adolescenti che non vivono sessualmente. Le ragazze sono caratterizzate da vaginite non isolata, ma vulvovaginite - infiammazione delle labbra e della vagina.

Le principali cause di vaginite nelle ragazze:

  • Violazione dell'igiene nelle labbra: cambio prematuro di pannolini, lavaggio improprio, soprattutto se la ragazza lo fa da sola, usando gli asciugamani di altre persone e così via
  • dermatite atopica nel perineo nelle ragazze di età inferiore ai 2 anni;
  • infestazioni elmintiche;
  • disbiosi intestinale;
  • disturbi ormonali dell'adolescenza;
  • ridotta immunità contro le malattie croniche: malattie infettive frequenti e prolungate, tonsillite cronica, sinusite, adenoidite, carie dentale, pielonefrite, ecc.
  • diabete;
  • tubercolosi;
  • infezioni virali: virus di Epstein-Barr, citomegalovirus e altre infezioni erpetiche in decorso acuto e cronico, influenza, infezione da HIV;
  • malattie che richiedono un uso a lungo termine di ormoni e altri citostatici.

Le ragazze, così come le donne adulte, dovrebbero essere periodicamente esaminate da un ginecologo. Questo non è necessario per aver paura, quando si esaminano le labbra e la vagina in un bambino, l'infezione da eventuali batteri e il danno all'imene sono completamente esclusi. Se necessario, il medico eseguirà i test necessari che aiuteranno a stabilire le condizioni della microflora vaginale.

Tutti i processi infiammatori in quest'area devono essere trattati senza fallo, perché l'infiammazione può diventare cronica e portare a complicazioni, come la fusione delle piccole labbra e delle grandi labbra, lo sviluppo di cambiamenti cicatriziali nella mucosa vaginale e danni alle gonadi.

Nel trattamento delle ragazze, sono preferite anche le procedure locali. I preparati intravaginali convenzionali (supposte e altri) non sono prescritti per le ragazze a causa del rischio di lesioni meccaniche all'imene. Ma ci sono forme di dosaggio speciali di supposte vaginali e compresse per le vergini. Sono più piccoli e la loro forma è perfetta per le ragazze..

Metodi di trattamento esterno della vaginite nelle ragazze:

  • adeguata cura igienica del perineo;
  • bagni con antisettici e soluzioni antinfiammatorie (una soluzione debole di permanganato di potassio, un decotto di camomilla, calendula);
  • applicazioni nelle labbra con unguenti e gel antinfiammatori (Solcoseryl, Fenistil, Actovegin);
  • lubrificazione degli organi genitali esterni dopo ogni procedura igienica con oli (olio di olivello spinoso, vitamine A ed E, olio di rosa canina, olio di pesca e così via);
  • preparati contenenti acido lattico e lattobacilli (ad esempio, Lactobacterin), questi farmaci sono raccomandati il ​​3-4 ° giorno dall'inizio del trattamento per ripristinare la normale microflora, applicata nell'area di ingresso vaginale;
  • negli adolescenti con disturbi ormonali usano applicazioni della crema Ovestin (contiene estrogeni);
  • Emulsione di Polygynax Virgo: il farmaco si trova nella capsula, che viene accuratamente trafitto e il contenuto viene iniettato con cura nell'apertura vaginale;
  • candele Geksikon D - un farmaco antisettico appositamente progettato per l'uso nella pratica pediatrica, la forma di supposte consente di inserire il farmaco senza violare l'integrità dell'imene, ma questo farmaco è prescritto solo da un ginecologo, se altri trattamenti non aiutano.

Di solito, la vulvovaginite di una ragazza passa dopo un'adeguata igiene e diverse procedure di bagni, lozioni e applicazioni. Nei casi più gravi, gli antibiotici sono prescritti per la somministrazione orale. È anche molto importante disinfettare i fuochi cronici delle infezioni e aumentare l'immunità. Per fare questo, è necessario contattare gli specialisti appropriati che prescriveranno il corso necessario di trattamento, immunostimolanti (Viferon, Laferobion, Immunoflazid e altri) e preparati multivitaminici (Vitrum, Multitabs, Revit e altri).

Ci sono controindicazioni. Prima dell'uso, consultare il medico.

Colpite: sintomi e trattamento

Molte donne stanno cercando di tacere su questo, poiché l'argomento è piuttosto delicato. Tuttavia, di cosa può parlare la sensazione di prurito, bruciore, comparsa di qualche secrezione vaginale? Ne parleremo nell'argomento di oggi..

Cos'è la colpite?

La colpite, nota anche come vaginite, è una malattia infiammatoria della mucosa vaginale (vagine), la cui causa nella maggior parte dei casi è la penetrazione di microrganismi infettivi in ​​questo organo femminile. Il fattore almeno patogeno è l'irritazione della mucosa con sostanze chimiche o lesioni.

I principali sintomi della malattia sono disagio, dolore durante il contatto sessuale, prurito, sensazione di bruciore e secrezione di secrezioni patologiche dalla vagina, spesso con un odore sgradevole.

Crediamo che dalle prime righe che hai già capito, cari lettori, a seguito della quale si verifica l'infezione, quindi, è giusto portare una stretta relazione tra vaginite e malattie a trasmissione sessuale (MST).

Naturalmente, a causa della peculiarità della malattia, il gruppo principale di persone a cui viene diagnosticata più spesso sono ragazze in età riproduttiva e la propaganda del presente del sesso promiscuo svolge un ruolo importante in questo.

Oltre ai spiacevoli sintomi della vaginite, possono verificarsi conseguenze molto gravi con l'infiammazione di una tale localizzazione - infiammazione di altri organi della piccola pelvi femminile (utero, ovaie, tube) e persino infertilità.

Lo sviluppo della malattia (patogenesi)

Oltre alle funzioni sessuali e generiche, la vagina svolge anche la funzione protettiva del sistema genito-urinario dalla microflora patogena e altri fattori sfavorevoli per l'ambiente interno del corpo.

Quindi, sotto l'influenza degli ormoni sessuali e delle cellule squamose del progesterone, da cui è rivestita la vagina, viene prodotto il glicogeno. Questa sostanza con la partecipazione di batteri lattici (lattobacilli, bastoncini di Dederlein e altri) è un materiale per la formazione di acido lattico. L'acido, a sua volta, con microcolture viventi mantiene l'acidità (pH) negli organi pelvici a un livello da 3,8 a 5, che impedisce l'infezione, lo sviluppo e la diffusione della microflora patogena da questo luogo in tutto il corpo. Le piccole perdite vaginali trasparenti o biancastre con un odore neutro sono naturali - questo è esattamente l'ambiente protettivo acido che funge da difesa.

Vale la pena ricordare che solo una piccola parte della microflora condizionatamente patogena che proviene dall'esterno non può danneggiare la salute. L'infezione da alta patogenicità (treponema bianco, clamidia), in particolare con una diminuzione della reattività del sistema immunitario, ha la capacità di influenzare la salute degli organi femminili nonostante il microclima sano e naturale in essi.

In generale, quando si esamina uno striscio dalla vagina, la diagnosi può mostrare la presenza di Dederlein, lattobacilli, un piccolo numero di stafilococchi, streptococchi, funghi simili a lieviti e alcuni altri tipi di micromondi che non causano processi infiammatori e altri processi patogeni. Ma questo è vero in relazione a uno stato sano del corpo - con una forte immunità e l'assenza di disbiosi nella vagina.

Il processo infiammatorio di solito si sviluppa con - infezione, diminuzione dell'immunità, esposizione all'ambiente interno della vagina con detergenti aggressivi o traumi a questo organo.

Quando le cellule epiteliali piatte di un organo vengono danneggiate, le cellule immunitarie (globuli bianchi, linfociti) che causano edema locale vengono inviate in questo luogo. Più forte è la lesione, più forte è il gonfiore, che può colpire non solo la mucosa, ma anche gli strati più profondi dell'organo. A questo punto, il corpo produce una maggiore quantità di secrezione vaginale, grazie alla quale cerca di purificare l'ambiente interno dall'infezione.

Come risultato della lotta contro le infezioni, parte delle cellule immunitarie ed epiteliali muoiono, i batteri muoiono e tutto questo accompagnamento va fuori, causando una sensazione di prurito, disagio. I microrganismi infettivi morti contribuiscono ai processi di decadimento, a causa dei quali le secrezioni diventano verdastre, di colore giallastro, appare un odore sgradevole specifico, spesso simile a un pesce di non prima freschezza. Nel caso di strisce sanguinolente, ciò può indicare una grave infiammazione, in cui sono coinvolti gli strati più profondi della vagina oltre alla mucosa.

statistica

Secondo le statistiche ginecologiche, quasi ogni donna al mondo è stata malata di colpite (vaginite) almeno una volta nella vita, a causa della quale questa malattia è uno dei motivi più comuni per contattare una dottoressa.

ICD-10: N76.0-N76.1
ICD-9: 616.1
ICD-9-KM: 616.10, 616.1

Sintomi di vaginite

Le manifestazioni cliniche della malattia dipendono dalla sua causa principale e anche se si tratta di un'infezione, quindi dal tipo di infezione. Il periodo di incubazione, se parliamo della forma infettiva, dipende anche dal tipo di infezione. Considera i primi segni, i sintomi generali e quindi i segni della malattia, a seconda del suo tipo.

I primi segni di colpite

  • La comparsa di prurito;
  • Maggiore quantità di scarico;
  • Sensazione di bruciore, specialmente durante la minzione.

I principali sintomi di colpite

I principali sintomi della malattia sono principalmente di natura locale:

  • Disagio, sensazione di prurito e bruciore nell'area genitale;
  • Una maggiore quantità di secrezione secreta dalla vagina, che può avere colori gialli, verdi o rossastri e un odore specifico;
  • Con un pronunciato processo infiammatorio, che colpisce, oltre alla mucosa e altri strati degli organi pelvici, appare il dolore nel perineo;
  • I microrganismi infettivi e / o l'infiammazione grave contribuiscono ad un aumento della temperatura corporea a 38-39 ° C e alla comparsa di malessere generale, debolezza;
  • Le pareti interne della vagina durante l'esame sono coperte da una placca di diversi colori, che dipende dal tipo di infezione.

Sintomi, a seconda della forma e del tipo di colpite

Vaginite atrofica (senile) - è caratterizzata da forte prurito, quasi nessuna scarica e secchezza all'interno del corpo, disagio e dolore nel perineo durante la minzione. Nel tempo, potrebbe apparire spotting. Le mucose sono coperte da un film giallo-biancastro, in alcuni punti sono visibili macchie di sangue (emorragie). Quindi, dopo l'ispezione, sono stati notati un restringimento del passaggio e la presenza di piccole aderenze in esso. Lo sviluppo si verifica principalmente a causa di cambiamenti nel background ormonale, con una carenza di estrogeni (ormone femminile) - durante la menopausa, funzionalità ovarica compromessa.

Vaginite da Trichomonas - caratterizzata da sensazioni spiacevoli durante i rapporti sessuali, prurito e bruciore, comparsa di copiose secrezioni di colore giallo grigiastro con un odore sgradevole, le pareti dell'organo sono iperemiche. Il periodo di incubazione va da 1 a 30 giorni. L'agente causale è il trichomonas vaginale (lat. Trichomonas vaginalis). Con una forte immunità, in rari casi, l'infezione potrebbe non manifestarsi, ma il suo corriere continuerà a infettare il partner sessuale, in cui la malattia si manifesterà già dopo alcuni giorni. In assenza di una terapia adeguata e tempestiva, Trichomonas può diffondersi a tutti gli organi del sistema genito-urinario e causare processi infiammatori e patologici in ciascuno di essi - dall'endometrite e cervicite alla cistite e persino alla giada.

Vaginite da gonorrea - è caratterizzata dal rapido sviluppo del processo patologico diversi giorni dopo l'infezione e sintomi come prurito, bruciore e dolore nell'addome inferiore, abbondante scarica purulenta con grumi biancastri, che vengono respinte dalle cellule della mucosa. Le pareti interne sono iperemiche, l'erosione sanguinante può essere presente sotto una fioritura biancastra e, con grave infiammazione, si osserva una scarica con una miscela di sangue. L'agente causale è il gonococco (Neisseria gonorrhoeae).

Vaginite da candidosi - è caratterizzata nei primi stadi della malattia da secchezza e prurito, dopo di che compaiono i formaggi a pasta bianca con un odore aspro. Se il dolore appare sulle labbra, questo può indicare lo sviluppo della vulvovaginite candidata. L'agente causale sono i funghi simili a lieviti della specie Candida (Candida), che sono microflora condizionatamente patogeni e si trovano nell'ambiente interno in piccole quantità in molte ragazze e donne. Tuttavia, non appena l'immunità è almeno leggermente ridotta, la diffusione e lo sviluppo della malattia si sviluppano alla velocità della luce.

Complicanze della colpite

  • Infiammazione dell'utero (endometrite);
  • Infiammazione dei tubi (salpingite);
  • Infiammazione ovarica (annessite o salpingo-ooforite);
  • Gravidanza extrauterina;
  • Sinechia delle labbra (fusione);
  • Infertilità.

Cause di colpite

Le principali cause della malattia sono:

  • Infezione vaginale con microflora patogena - virus, batteri (treponema pallidum, clamidia, gonococchi), funghi (candida) e altri, che si verificano più spesso durante la vita sessuale promiscua;
  • Cambiamenti nel background ormonale - gravidanza, disfunzione ovarica, menopausa, aborto e altre condizioni in cui i livelli di estrogeni diminuiscono;
  • Lesioni alla vagina durante il parto, interventi chirurgici, grave vicinanza intima;
  • Inosservanza dell'igiene personale;
  • L'uso per l'igiene intima di detergenti chimici altamente attivi che letteralmente uccidono la microflora benefica nella vagina e la lavano da lì;
  • Disturbi metabolici;
  • Diminuzione dell'immunità locale o generale, che è spesso causata da ipotermia, stress, assunzione incontrollata di alcuni farmaci (in particolare antibiotici), ipovitaminosi, sciopero della fame, presenza di infezioni e malattie croniche.
  • Altre malattie e condizioni - allergie, diabete, tubercolosi.

Modi di infezione

  • Ascendente - il metodo più comune di infezione, attraverso le labbra;
  • Discendente: l'infezione si diffonde con il flusso di sangue o linfa da altri focolai, ad esempio dai reni (nefrite), dalle infezioni respiratorie acute (polmonite, bronchite, tonsillite, ecc.), Ecc..

Classificazione

La classificazione della colite è la seguente.

In forma:

Vaginite acuta - caratterizzata da sintomi pronunciati e dolore del paziente, che persiste per una settimana a 2 mesi.

Vaginite cronica - caratterizzata da una diminuzione dei sintomi con focolai periodici di esacerbazione, mentre il processo patologico continua a influenzare l'ambiente interno degli organi pelvici.

Per eziologia:

Specifico: lo sviluppo del processo infiammatorio si verifica a seguito dell'infezione di uno o più tipi di microbi.

Non specifico - lo sviluppo dell'infiammazione si verifica a seguito dell'attivazione della microflora opportunistica, che è presente in piccole quantità nella vagina, principalmente a causa di una diminuzione della reattività del sistema immunitario o della disbiosi della vagina, ad esempio quando si lavano utili microflora con detergenti aggressivi.

Non infettivo: lo sviluppo dell'infiammazione si verifica a seguito di rapporti sessuali gravi, una reazione allergica ai prodotti per la cura personale (tamponi, tamponi) o abbigliamento, prodotti per la cura intima e altri.

A seconda della natura dello scarico:

Sieroso - caratterizzato da uno scarico acquoso di un colore biancastro o trasparente.

Muco - caratterizzato da uno scarico più denso e più torbido che sieroso.

Purulento - caratterizzato da spesse secrezioni viscose di un torbido colore giallo-verde, spesso con un forte odore sgradevole e l'aggiunta di impurità nel sangue.

Diagnosi di colpite

La diagnosi di vaginite comprende:

  • Raccolta di reclami, storia medica;
  • Colposcopia (esame endoscopico);
  • Esame di uno striscio vaginale per l'acidità (pH), test KOH;
  • Un esame batteriologico di uno striscio per la presenza di un'infezione batterica, oltre a determinare la sensibilità dei microbi identificati agli antibiotici;
  • Determinazione del tipo di infezione mediante PCR.
  • Inoltre, potrebbe essere necessaria una scansione ad ultrasuoni, una tomografia computerizzata (TC).

Quale medico contatterà?

Trattamento per la colite

Come trattare la colpite? Il trattamento della vaginite prevede le seguenti misure:

1. Raccomandazioni generali
2. Trattamento locale, terapia etiotropica
3. Trattamento sintomatico
4. Fisioterapia

Importante! È abbastanza difficile prescrivere un trattamento adeguato senza determinare l'agente patogeno, perché il corso dei farmaci dipende direttamente dal tipo di infezione, dalla forma della malattia e dalla presenza di malattie concomitanti. Pertanto, solo un medico dovrebbe prescrivere farmaci!

1. Raccomandazioni generali

Durante il periodo di infiammazione, è necessario prestare particolare attenzione alle misure igieniche.

È molto importante usare mezzi delicati per prendersi cura dei genitali, ad es. rifiutare sapone e vari prodotti per l'igiene aggressiva.

Si consiglia di indossare solo lino realizzato con tessuti naturali che non pizzicano nulla.

Prima di riprendersi, si raccomanda di astenersi dall'intimità..

Ricorda quanto segue: quando si determinano i sintomi di un partner, è necessario sottoporsi a un corso di terapia per il secondo, altrimenti entrambi si infetteranno costantemente a vicenda, l'infezione avrà resistenza ai farmaci, che complicherà non solo la malattia, ma anche il metodo di trattamento.

Negli alimenti, limitare il consumo di carni piccanti, salate, grasse e affumicate. Mangia più frutta e verdura, che mobilita il corpo per combattere la malattia.

2. Trattamento locale, terapia etiotropica

2.1. douching

A livello locale, nei primi giorni della malattia, viene prescritto un lavaggio con antisettici che, lavando via la microflora patogena, aiuterà a migliorare il decorso della malattia e ad accelerare il recupero. La procedura viene solitamente eseguita 2 volte al giorno - al mattino e alla sera, dopo di che è necessario sdraiarsi per circa 20 minuti.

Antisettici popolari per la pulizia: soluzione di soda (1 cucchiaino da tè per bicchiere di acqua calda), soluzione di permanganato di potassio (permanganato di potassio), solfato di zinco, furacilina, clorexidina, citeal, Vagotil, Rivanol.

Il douching non è raccomandato: più di 2-3 volte al giorno, in un volume di più di 1 litro alla volta, e anche più di 5 giorni, poiché esiste il rischio di lisciviazione completa e microflora benefica per mantenere la salute del corpo.

L'uso di supposte vaginali per il massimo effetto viene effettuato non meno di 30 minuti dopo il lavaggio. Inoltre, non lavarsi i denti dopo aver applicato supposte e altri medicinali locali per 2-3 ore, in modo da non lavare il prodotto prima che esegua un lavoro utile.

2.2. Supposte vaginali, pillole

Le supposte vaginali (supposte) e le compresse di solito hanno effetti antinfiammatori, antimicrobici e riparatori. La scelta di questo gruppo di agenti con un effetto eziotropico viene affrontata con molta attenzione, poiché le sostanze attive contro i batteri e persino le loro specie, così come i funghi o le infezioni virali, sono molto diverse. Pertanto, ci sono candele di antibatterico, antimicotico e altre direzioni.

Supposte e compresse popolari con attività antimicrobica:

  • Antibiotici - metronidazolo (trichopolum, metronidazolo, ginalgin), ornidazolo (ornisidum), clindamicina (clindacina, dalacina), terzhinan, poliazna, tiflox.
  • Antimicotici (antifungini) - clotrimazolo (clotrimazolo, candido, fungo), nistatina, livarolo.
  • Antisettici - "Hexicon", "Betadine", "Osarbon".
  • Antivirali (pomate, aerosol, supposte) attivi contro il virus dell'herpes e altri tipi di infezioni virali - aciclovir (Ciclovir, Gerpevir, Zovirax), Viferon, Bonafton, Epigen, Alpizarin, " α-interferone ".

Supposte e compresse popolari che vengono utilizzate per ripristinare la normale microflora nella vagina (con disbiosi):

  • "Bifikol" - fino a 5 dosi al giorno per 7 giorni;
  • "Lactozhinal" - 1 capsula al giorno per 14 giorni o 2 volte 1 capsula al giorno per 10 giorni;
  • "Bifidumbacterin" - 1 supposta 2 volte al giorno per 10 giorni;
  • "Lactobacterin" - fino a 5-6 dosi al giorno per 10 giorni;
  • "Ecofemin" - 1 capsula 2 volte al giorno per 6 giorni.

Le supposte per la disbiosi vaginale sono prescritte solo dopo la terapia antimicrobica!

2.3. Terapia sistemica

Nel caso di una lesione grave e l'assenza di un effetto positivo dall'uso locale di supposte vaginali, compresse, pomate, viene prescritta una terapia sistemica, che include l'uso di mezzi per sopprimere la microflora patogena nel corpo - antibiotici, interferone, ormoni e altri farmaci.

Gli antibiotici per la vaginite includono cefalosporine (Ceftriaxone), tetracicline (Tetraciclina), penicilline (Ampicillina, Amoxiclav) e macrolidi (Azitromicina, Sumamed).

Antimicotici per vaginite - "Fluconazole", "Pimafucin", "Ketoconazole".
Per aumentare le difese dell'organismo, aumentare la reattività del sistema immunitario, vengono prescritti immunostimolanti e immunomodulatori - Viferon, Cycloferon, nonché vitamine e minerali (complessi vitaminico-minerali - Vitrum, Supradin).

Con un processo infiammatorio pronunciato che non risponde al trattamento locale, vengono prescritti farmaci ormonali (glucocorticosteroidi) - Idrocortisone.

2.4. Terapia specifica

In caso di colpite atrofica, vengono principalmente prescritti agenti ormonali volti a colmare la carenza di estrogeni - Estrokad, Ovestin, Estriol.

3. Trattamento sintomatico

Per alleviare il prurito - vengono utilizzate applicazioni ormonali locali (soluzione di idrocortisone 1% 2 volte al giorno), che si sovrappongono alla vulva e / o antistaminici "Claritin", "Diazolin", "Loratadin".

Per alleviare il processo infiammatorio, le applicazioni con unguenti e gel con attività antinfiammatoria vengono applicate alle labbra: "Fenistil", "Solcoseryl", "Actovegin".

A temperatura elevata (38,5 e superiore), dolore e grave infiammazione: vengono utilizzati farmaci del gruppo FANS (Paracetamolo, Nurofen, Nimesil).

4. Fisioterapia

I metodi di trattamento fisioterapici migliorano la microcircolazione nei tessuti, la resistenza del corpo ai microbi, alleviano i sintomi e accelerano il recupero. La fisioterapia è particolarmente utile per recidive frequenti..

Metodi fisioterapici popolari per il trattamento della colpite sono ozono terapia, elettroforesi, magnetoterapia, UHF, darsonval topico, irradiazione laser della vulva.

Rimedi popolari per colpite

Importante! Prima di usare i rimedi popolari, parla con il tuo medico della loro adeguatezza e sicurezza nel tuo caso.!

Bagni. Per alleviare il prurito, ridurre l'indolenzimento e purificare l'ambiente interno da microflora patogena, bagni a base di soda, nonché decotti di camomilla, salvia medicinale, erba di San Giovanni o calendula, sono utili. Tali bagni caldi in posizione seduta dovrebbero essere presi 1 volta al giorno per 10-15 minuti.

Coltsfoot e mora. Il seguente rimedio ha un meraviglioso effetto antinfiammatorio. Per cucinare, mescolare 25 g di foglie di farfara con mora, versare 1 litro di acqua bollente, insistere per 1 ora, filtrare e applicare come siringa, 1 volta al giorno.

Raccolta delle erbe Il seguente rimedio ha un notevole effetto antimicrobico e antinfiammatorio. Per preparare, mescola in proporzioni uguali le foglie di farfara, l'erba di San Giovanni, l'ortica dioica, la corteccia dell'olivello spinoso e il timo. Dopo aver versato 2 cucchiai. raccogliere cucchiai da 500 ml di acqua bollente, coprire e insistere per 2 ore, filtrare e utilizzare come mezzo per lavare 2 volte al giorno, per 5 giorni.

Iperico, centaury. Il seguente rimedio allevia il prurito, la sensazione di bruciore, aiuta nella lotta contro i microbi. Per cucinare, mescolare insieme 1 cucchiaio. un cucchiaio di hypericum perforatum e centaury, versali 250 ml di acqua bollente, fai sobbollire per circa 10 minuti, quindi metti da parte per 1 ora per insistere, filtrare. Devi bere l'infuso di 1 cucchiaio. cucchiaio 3-4 volte al giorno, 15 minuti prima dei pasti.

Oli. Gli oli di olivello spinoso, pesca, rosa canina aiutano a seccare. Inoltre, hanno la capacità di riparare le cellule danneggiate, migliorare le condizioni della mucosa. Grazie alla ricca composizione vitaminica, questi prodotti miglioreranno la circolazione sanguigna locale.

Prevenzione della colpite

La prevenzione della vaginite comprende:

Rispetto delle norme di igiene personale, lavato 2 volte al giorno.

Come mezzo per prendersi cura di luoghi intimi, utilizzare detergenti speciali per questi scopi che supportano la microflora sana nel sistema genito-urinario.

Durante le mestruazioni, tamponi, tamponi e altri prodotti per l'igiene tempestivi.

Evitare il sesso promiscuo e notare che l'uso del preservativo non offre una garanzia del 100% per un rapporto sessuale sicuro.

Nella biancheria intima, dai la preferenza ai tessuti naturali piuttosto che sintetici, inoltre, la biancheria intima non dovrebbe pizzicare nulla.

Presta attenzione ai vestiti: pantaloni attillati che molte ragazze cercano di entrare così spesso mentre stringono il corpo interrompendo la circolazione sanguigna nelle gambe e negli organi pelvici, il che contribuisce allo sviluppo di molte malattie e patologie.

Muoviti di più, soprattutto con il lavoro sedentario, in modo che la circolazione sanguigna non venga disturbata a lungo negli organi pelvici.

Mangia verdure e frutta che sono ricchi di vitamine, minerali e altre sostanze utili per il corpo e in un momento in cui i cibi vegetali sono scarsi - prendi complessi vitaminico-minerali.

Se hai sintomi di un disturbo nel sistema genito-urinario, consulta un medico.

Durante la menopausa, consultare un medico per la correzione dei livelli ormonali nel corpo.