Principale / Patologia

"Vulvite nelle donne e nelle ragazze: le principali cause e regimi di trattamento"

La vulvite è una malattia ginecologica che è accompagnata da infiammazione della vulva (genitali esterni). Può svilupparsi in donne di qualsiasi età, a partire dalla nascita.

La vulva si trova tra l'imene e il pube. Consiste nella parte esterna dell'uretra, nell'apertura vaginale, nelle piccole labbra, nelle piccole labbra e nel clitoride. Gli organi vulvari hanno molteplici terminazioni nervose e vasi sanguigni che sono esposti a vari fattori, che provocano danni e infiammazione dei genitali.

Cause di vulvite nelle donne

L'infiammazione della vulva può essere innescata dai seguenti motivi:

  • Sesso orale;
  • Infezioni genitali
  • Uso prolungato di farmaci ormonali e antibatterici, che porta a un indebolimento dell'immunità. Questi farmaci influenzano negativamente la microflora vaginale, a seguito della quale aumenta il livello di microrganismi opportunistici;
  • Neoplasie maligne dei genitali, che sono in uno stato di necrosi o decadimento;
  • Gravi malattie sistemiche (tireotossicosi, cancro);
  • Processi infiammatori degli organi riproduttivi e del tratto urinario;
  • Infestazioni elmintiche;
  • Incontinenza urinaria;
  • La formazione di fistole nel sistema genito-urinario;
  • Temperatura (surriscaldamento, ipotermia), danno chimico ai genitali;
  • Una reazione allergica a prodotti o articoli per la cura personale (gel, crema, sapone, lozione, tamponi, tamponi, ecc.);
  • Trauma meccanico ai genitali durante il parto o contatto sessuale violento;
  • Igiene intima.

Inoltre, la vulvite può svilupparsi a causa della mancanza di estrogeni nel sangue.

Specie vulvite

Data la natura dell'agente infettivo, l'infiammazione della vulva può essere specifica e non specifica. La vulvite aspecifica è causata da virus, protozoi, lieviti, stafilococchi, Escherichia coli e streptococchi. Di solito questa forma viene diagnosticata nelle ragazze e nei pazienti anziani, a causa delle caratteristiche fisiologiche del corpo in questa fase della vita.

Lo sviluppo di vulvite specifica si verifica sotto l'influenza dell'attività patogena di tricomonadi, clamidia, tubercolosi da micobatterio e gonococco.

Per origine, la malattia è classificata come segue:

  • Vulvite primaria. L'emergere di questa forma è promossa da disturbi endocrini, igiene inadeguata, cistite, elmintiasi, lesioni traumatiche dei genitali durante ustioni termiche, chimiche e dovute a influenza meccanica. Inoltre, la causa della vulvite primaria può essere la somministrazione incontrollata o impropria di farmaci antibatterici. La vulvite primaria è più spesso osservata nelle ragazze, poiché le mucose e la pelle della vulva sono piuttosto sottili, tenere e facilmente feribili..
  • Vulvite secondaria. Questa forma si forma sullo sfondo dell'infiammazione che si verifica negli organi genitali interni (cervicite, endometrite, colpite, ecc.). Inoltre, la forma secondaria di vulvite può svilupparsi a causa di una violazione della normale microflora vaginale sullo sfondo di clamidia, tricomoniasi, funghi, papillomavirus e herpes.

Data la causa e il meccanismo di sviluppo della vulvite, si distinguono le seguenti forme di patologia:

  • Vulvite allergica Di solito si sviluppa nei bambini usando rimedi intimi inappropriati. Esistono anche altre fonti di allergeni. La vulvite nei bambini può verificarsi con l'uso di prodotti lattiero-caseari e agrumi, un livello eccessivo di glucosio nella dieta o un'alimentazione scorretta. Anche l'infiammazione può verificarsi a causa dell'uso di pannolini inappropriati. La vulvite allergica (atopica) nelle ragazze e nelle donne è causata da sostanze chimiche irritanti, alimenti e indumenti sintetici. La terapia di questa forma di malattia ha lo scopo di neutralizzare l'allergene e assumere antistaminici.
  • Vulvite atrofica. Più spesso si verifica in pazienti in età menopausale sullo sfondo del diabete mellito e del peso eccessivo. La malattia si manifesta con l'assottigliamento delle mucose della vulva, che porta alla sua facile infezione e trauma. Il trattamento della vulvite atrofica prevede l'uso di farmaci ormonali.
  • Vulvite da candidosi. Di solito viene diagnosticato nelle donne in età fertile e negli adolescenti. La malattia si sviluppa a causa di una violazione della microflora vaginale e di un'immunità indebolita. Stress eccessivo, trattamento antibiotico, trattamento improprio, stress frequenti possono provocare la comparsa di candidosi vulvite. Il principale segno di patologia è lo scarico vaginale di una trama cagliata con un odore sgradevole. Si osservano anche gonfiore delle labbra, prurito, bruciore di luoghi intimi, relazioni sessuali dolorose. Il trattamento della vulvite candidata consiste nell'assunzione di agenti antifungini di vari gruppi: polieni, trazoli, imidazoli, ecc. A volte è sufficiente un trattamento locale - l'uso di supposte vaginali, pomate, bagni e lozioni con erbe medicinali.
  • Vulvite batterica È caratterizzato da un'infiammazione generale della vulva, provocata dalla moltiplicazione e dall'attività patogena dei batteri. Tricomonadi, clamidia, infezione da herpes, gonococchi, tubercolosi da micobatterio possono diventare agenti causali della malattia. Più spesso, una forma simile di vulvite si manifesta sullo sfondo dei cambiamenti ormonali.

Sintomi di vulvite nelle donne

L'infiammazione della vulva può verificarsi in forma acuta e cronica. La vulvite acuta si sviluppa rapidamente, accompagnata da sintomi pronunciati:

  • Gonfiore, arrossamento della vulva;
  • Sensazioni dolorose in luoghi intimi, che si intensificano durante i rapporti sessuali, lo sforzo fisico e la minzione;
  • Bruciore, prurito dei genitali;
  • Ghiandole sebacee allargate dalle grandi labbra;
  • La comparsa di bolle in luoghi intimi con fluido all'interno;
  • La formazione di placche, placca sui genitali;
  • Linfonodi inguinali ingranditi (non sempre);
  • Aumento della temperatura.

La vulvite cronica è accompagnata dagli stessi sintomi della forma acuta, ma ha un carattere meno pronunciato. Un segno caratteristico del decorso cronico della patologia è la comparsa di secrezioni vaginali purulente.

Diagnosi di vulvite

Per selezionare il trattamento più efficace per la vulvite, viene eseguito un esame preliminare completo, che comprende una conversazione con il paziente, un esame ginecologico negli specchi e un esame di laboratorio degli strisci vaginali.

I seguenti studi clinici sono prescritti per rilevare patologie concomitanti, valutare le condizioni generali del paziente, stabilire la gravità e la forma della vulvite

  • Analisi di sbavature sulla flora;
  • Esame generale di sangue, urina;
  • Esame del sangue per sifilide, HIV;
  • Analisi per malattie sessualmente trasmissibili (infezioni genitali);
  • Esame delle feci per rilevare i parassiti intestinali;
  • Controllo delle perdite vaginali per valutare la microflora vaginale e determinare la sensibilità dell'agente patogeno agli antibiotici.

L'opportunità di condurre studi diagnostici è determinata dal medico sulla base dei reclami del paziente, della gravità e dell'intensità delle manifestazioni cliniche e dell'analisi delle informazioni anamnestiche.

Trattamento della vulvite nelle donne

Per il trattamento dell'infiammazione della vulva, viene utilizzato un trattamento complesso di effetti generali e locali. La terapia della vulvite ha lo scopo di eliminare il processo infiammatorio e le sue manifestazioni, nonché di neutralizzare la causa che ha provocato lo sviluppo della malattia. Il trattamento della vulvite acuta nelle ragazze richiede riposo a letto. Le donne per il periodo di terapia devono rifiutare le relazioni sessuali.

La terapia antibiotica per la vulvite è prescritta tenendo conto della sensibilità e del tipo di agente patogeno rilevato. Con un'infiammazione specifica (gonorrea, tricomonas, clamidia, vulvite tubercolare), viene prescritta una terapia speciale corrispondente al patogeno. Nelle ragazze, l'infiammazione della vulva è spesso causata da microrganismi opportunistici, quindi i farmaci antibatterici sono prescritti localmente (creme, unguenti). Il trattamento della vulvite allergica prevede l'uso di antistaminici, assunzione con la dieta ad eccezione di piatti salati, piccanti e dolci.

Oltre alla terapia farmacologica, il trattamento della vulvite comprende il trattamento topico dei genitali:

  • Impacchi freddi con tintura di eucalipto, soluzione di furatsilina, lozione;
  • Lavare i genitali con infusione di camomilla, una soluzione di permanganato di potassio o acido borico;
  • L'uso di supposte vaginali antinfiammatorie, sonnecchiando con antisettici;
  • Bagni sedentari con infusi di erbe (eucalipto, spago, camomilla, calendula), soluzione di permanganato di potassio.

Dopo aver eseguito le procedure dell'acqua, i luoghi intimi devono essere asciugati e cosparsi di polvere streptocida.

Con forte prurito, può essere prescritto l'uso di un unguento anestetico, che lubrifica la vulva al momento di coricarsi e sonniferi. In alcuni casi, è indicata la fisioterapia (UV)..

Particolare attenzione nella lotta contro la vulvite è data al trattamento di patologie concomitanti (disfunzioni metaboliche, ormonali, malattie croniche - pielonefrite, tonsillite). Per rafforzare le proprietà protettive del corpo, viene mostrato l'uso di farmaci fortificanti: integratori alimentari, immunomodulatori, complessi vitaminici, ecc..

Vulvite durante la gravidanza

Anche le donne in gravidanza non sono immuni allo sviluppo della vulvite. Oltre ai motivi di cui sopra, ai fattori provocatori dell'infiammazione della vulva durante il periodo di gestazione vengono aggiunti cambiamenti ormonali, cambiamenti nella microflora vaginale, allergie alle donne in gravidanza, condizioni di stress, ecc. Durante la gravidanza, l'immunità della gestante viene indebolita, a seguito della quale possono aggravare patologie infiammatorie e infettive..

Durante il periodo di gestazione, la vulvite è pericolosa per l'infezione del feto e la minaccia di aborto spontaneo. Gli agenti causali dell'infiammazione nelle donne in gravidanza sono più spesso stafilococchi, candida e Trichomonas.

La terapia della vulvite nelle donne in gravidanza viene effettuata durante il periodo di gestazione ed è caratterizzata da un carattere restrittivo. Ciò è dovuto all'incapacità di utilizzare farmaci antibatterici efficaci durante il periodo di gestazione. Per il trattamento dell'infiammazione vengono utilizzati pomate, supposte vaginali, bagni terapeutici, polveri e creme con proprietà antibatteriche e antinfiammatorie. Inoltre, per combattere la vulvite durante la gestazione, sono prescritti complessi vitaminici e procedure di miglioramento della salute volte a rafforzare l'immunità. Lo schema e la tattica degli effetti terapeutici sono determinati dal medico individualmente, tenendo conto dell'età gestazionale, del tipo di agente patogeno, dello stato di salute del paziente, nonché della gravità e dello stadio del processo infiammatorio.

Possibili effetti della vulvite

Con una terapia ritardata e insufficiente, la vulvite vaginale, specialmente per i bambini, può provocare lo sviluppo delle seguenti complicanze:

  • Atresia della vagina (inizialmente la vagina si attacca, dopodiché si coalizza completamente);
  • La formazione di ulcere croniche in luoghi intimi;
  • La formazione di sinechia - la fusione delle piccole labbra (il processo di adesione richiede 1 - 1,5 mesi);
  • Imbibizione (cianosi della vulva);
  • La diffusione di batteri patogeni, infezioni agli organi genitali interni, che provoca lo sviluppo di salpingooforite, cervicite, vulvovaginite, endometrite e altre patologie degli organi riproduttivi;
  • Lo sviluppo di erosione del collo uterino, infertilità;
  • La formazione di cicatrici che si verificano dopo la guarigione delle ulcere, l'erosione;
  • Coinvolgimento nel processo infiammatorio del tratto urinario, che porta alla formazione di cistite, uretrite e altre malattie urogenitali.

Prevenzione della vulvite

La principale misura per la prevenzione dell'infiammazione della vulva è il rispetto delle regole di igiene intima. L'igiene genitale deve essere eseguita utilizzando gel speciali. Gli strumenti progettati per prendersi cura dei genitali non si asciugano e non modificano il livello di acido della mucosa vaginale.

Inoltre, per prevenire il verificarsi di vulvite e prevenirne l'esacerbazione, è necessario seguire le seguenti raccomandazioni:

  • Usa biancheria confortevole realizzata con materiali naturali.
  • Pulire correttamente i genitali dopo le procedure dell'acqua. L'asciugatura di luoghi intimi segue tovaglioli o asciugamani sterili, a partire dal pube che si sposta verso l'ano. I movimenti dovrebbero essere immersi, leggeri.
  • Aumenta l'immunità. Conduci uno stile di vita sano e attivo, segui una dieta equilibrata ed equilibrata. Un forte sistema immunitario sarà in grado di combattere indipendentemente i batteri che raggiungono la superficie dei genitali.
  • Monitora la tua salute: cura le malattie infiammatorie e infettive in tempo, assumi periodicamente farmaci antielmintici.

Se si verificano i primi segni di vulvite, consultare un ginecologo. L'accesso tempestivo a un medico aiuterà nelle prime fasi a rilevare la patologia, condurre un trattamento efficace ed evitare effetti avversi.

Attenzione! Questo articolo è pubblicato a solo scopo informativo e in nessun caso è materiale scientifico o consulenza medica e non può sostituire una consultazione di persona con un medico professionista. Per diagnosi, diagnosi e trattamento, contattare un medico qualificato!

Trattamento della vulvovaginite (vulvite vaginite) nei bambini

Mia figlia ha 1 anno, hanno curato la vulvovaginite per un anno e mezzo, è andata da 6 diversi ginecologi, uno di noi ha quasi rovinato la nostra figlia, ha imbrattato tutto di verde a causa di un'ustione chimica, ha provato di tutto. Di conseguenza, mi sono imbattuto in un articolo interessante che ci ha aiutato molto, hanno superato i test in CMD e hanno scoperto i patogeni, avevamo streptococchi ed E. coli. Ho letto l'articolo, raccolto il trattamento e il 12 ° giorno posso dire che quasi tutto è andato in apparenza e analisi. E. coli è stato rimosso da SEXTOPHAG e la disbiosi è passata e nelle urine è stata anche escreta.

Il trattamento della vulvovaginite deve essere etiopatogenetico, completo.

Con la vulvovaginite primaria causata da disturbi igienici, a volte è sufficiente stabilire il rispetto dei requisiti di igiene, che si riducono al mantenimento di un corpo pulito, perineo, organi genitali esterni, cambio regolare di biancheria stirata. Allo stesso tempo, si raccomanda di limitare l'assunzione di carboidrati, sostanze irritanti, prodotti contenenti vari coloranti e conservanti e osservare una dieta ipoallergenica. È auspicabile la predominanza di verdure fresche, frutta, verdure nel cibo del bambino. Da prodotti lattiero-caseari, vengono mostrate bevande a base di latte fermentato (yogurt, kefir, acidophilus), ricotta fresca, panna, panna acida.

Nel trattamento della vulvovaginite secondaria, oltre all'eliminazione della causa principale del processo infiammatorio, viene eseguito un trattamento completo, costituito da un effetto totale su tutto il corpo del bambino e dalla terapia locale.

La terapia antibiotica per la vulvovaginite non è generalmente indicata. La prescrizione di antibiotici è giustificata in caso di gravità di una malattia generale.

Fondamentalmente, il trattamento ha lo scopo di aumentare la resistenza non specifica del corpo, migliorare i processi metabolici e le condizioni generali del bambino.

Prescrivere le vitamine A, gruppo B, E.

La vitamina A normalizza i processi metabolici nel corpo, stimola i processi di riparazione, aumenta l'immunità non specifica, aumentando la produzione di interferone, lisozima. È applicato sotto forma di una soluzione oleosa e in un confetto. Dose giornaliera per bambini fino a 15.000 UI.

Le vitamine del gruppo B sono attivamente coinvolte nei processi redox, nello scambio di grassi, proteine, carboidrati.

Per compensare la carenza di vitamine B, è possibile raccomandare l'uso di preparati multivitaminici, in cui sono contenuti in una dose giornaliera (Unicap-U, ecc.) E includere anche grano saraceno e farina d'avena nella dieta. I fiocchi di germe di grano possono essere prescritti.

La vitamina E è un antiossidante naturale, antiipossante, è coinvolto nella sintesi delle proteine, così come la proliferazione dei tessuti, migliora il metabolismo cellulare.

Dose giornaliera per bambini 50-70 mg.

Attualmente stanno diventando popolari le preparazioni biofit domestiche, i prodotti per la lavorazione di frutta e verdura fresca che utilizzano la tecnologia di risparmio di vitamine. Questi farmaci hanno un effetto diverso sul corpo, incluso il servire come fonte di vitamine digeribili. Le "carote" di Biophytes sono fonti di vitamina A, "avena" - vitamine del gruppo B, ecc..

Gli adattogeni che stimolano fattori di difesa non specifici vengono utilizzati. Uno degli adattogeni più popolari è eleuterococco. Viene utilizzato un estratto di eleuterococco. Ai bambini vengono prescritte 1-2 gocce per ogni anno di vita del bambino 2 volte al giorno. Corso di trattamento di 3 settimane.

Anche i complessi preparati multivitaminici contenenti vitamine con minerali sono adattogeni.

A causa del fatto che con tutti i disturbi della vulvovaginite nelle parti umorali e locali del sistema immunitario si notano, nella loro complessa terapia, la nomina di immunomodulatori per aumentare la resistenza non specifica del corpo è di grande importanza. Tuttavia, va notato che la nomina di immunomodulatori come mezzo per stimolare il sistema immunitario dovrebbe essere attenta in alcuni tipi di vulvovaginite acuta e in caso di storia allergica aggravata.

Dal gruppo di immunomodulatori ampiamente utilizzati nel trattamento della vulvovaginite vengono utilizzati: nucleonato di sodio - stimola l'immunità umorale e cellulare. È prescritto a seconda dell'età da 0,5 a 0,3 g 3 volte al giorno; il corso del trattamento è di 10-14 giorni. Levamisole è usato per le immunodeficienze associate alla compromissione della funzione dei linfociti T responsabili dell'immunità cellulare. Assegnare una dose di 2 mg / kg di peso corporeo al giorno per 3 giorni. Trascorri 2-3 cicli di terapia con una pausa tra i corsi di 6-7 giorni. Il metiluracile stimola l'immunità cellulare, i processi di riparazione. Assegnare a bambini di età inferiore a 8 anni di 0,25 g 3 volte al giorno, di età superiore a 8 anni - 0,5 g 3 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 2-3 settimane.

Il farmaco immunitario è ampiamente usato (estratto da una pianta di echinacea). Oltre all'echinacea immunostimolante, presenta effetti antibatterici, antivirali e antifungini. Ai bambini di età inferiore a 6 anni vengono prescritte fino a 10 gocce 3 volte al giorno; fino a 12 anni - 15 gocce 3 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 1-3 settimane.

Nel processo di immunocorrezione, attualmente vengono spesso utilizzati farmaci che stimolano la produzione di interferone endogeno. Il sistema di interferone protegge il corpo da una vasta gamma di agenti infettivi (virus, batteri, protozoi, micoplasma, uroplasma, infezioni da clamidia, candidosi).

Assegna 1 mg di farmaco per ogni anno di vita (dose giornaliera). Il corso del trattamento è di 10 giorni.

Degli induttori di interferone noti, sono prescritti neovir e cycloferon.

Viferon è un rappresentante di una nuova generazione di stimolanti dell'interferone. Non ha effetti collaterali, non ha controindicazioni per l'uso. Disponibile sotto forma di supposte rettali. Viferon è usato per trattare i bambini piccoli (fino a 7 anni), contiene 150.000 UI di interferone, viferon 2 è usato nel trattamento di bambini di età superiore a 7 anni, contiene 500.000 UI di interferone.

Viferon 1 è prescritto per via rettale per 1 supposta 1-2 volte al giorno per 5 giorni, Viferon 2 - 1-2 volte al giorno per 10 giorni.

Dal momento che recentemente nei bambini c'è stato un aumento delle reazioni allergiche, è ragionevole usare antistaminici nel complesso trattamento della vulvovaginite.

Puoi prescrivere suprastin, pipolfen, diazolina nei soliti dosaggi per bambini per 10-14 giorni.

Gli antistaminici morbidi sono preparati di calcio (gluconato di Ca in compresse, cloruro di Ca sotto forma di una soluzione al 5-10%). Il corso del trattamento con dosi abituali per bambini di 10 giorni.

Con la vulvovaginite che si verifica sullo sfondo di malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale, è indicato l'uso di eubiotici che normalizzano la flora intestinale. In ginecologia pediatrica si sono dimostrati efficaci: bifidumbacterin, 5 dosi sono prescritte una volta al giorno, 7-10 giorni; hilak-forte - per bambini di età inferiore a 1 anno 15-20 gocce 3 volte al giorno prima dei pasti; più vecchio di un anno - 30-60 gocce 3 volte al giorno. Pre-diluito con latte o acqua.

Puoi prescrivere il farmaco Narine.

Una nuova generazione di eubiotici è rappresentata dal farmaco vitoflor, contenente una simbiosi di 2 ceppi di acidophilus bacillus, che aumenta la sua attività biologica.

Sono prescritti 100 ml al giorno per 7-10 giorni.

Il trattamento locale della vulvovaginite consiste in 3 fasi: terapia antibiotica, stimolazione della riparazione, correzione della microflora vaginale.

Il trattamento inizia con l'irrigazione della vagina con una delle soluzioni antisettiche e antibatteriche: una soluzione acquosa di diossidina, furacilina (0,02%), soluzioni alcoliche di clorofillio, eucalipto (1 cucchiaio. Per bicchiere d'acqua). Con abbondante scarico purulento, viene utilizzata una soluzione di perossido di idrogeno al 3%.

Nella vulvovaginite acuta vengono prescritti bagni sedentari con decotti di erbe (salvia, camomilla, calendula, eucalipto, iperico). Dopo aver rimosso il processo acuto, puoi continuare il trattamento con l'irrigazione della vagina con decotti delle stesse erbe usando un catetere di gomma.

Dopo l'irrigazione, nella vagina vengono introdotti bastoncini vaginali con vari farmaci, a seconda dell'eziologia del processo infiammatorio. Numero di trattamenti - 6-10.

I bastoncini vaginali più comunemente usati con le seguenti prescrizioni:

1. sulfadimesin 0,2, furatsilin 0,1, folliculina 250-500 unità, burro di cacao 1-1,5 g.

2. polimixina M - 80 mila unità, furagina 0,001, burro di cacao 1-1,5 g.

3. furatsilin 0,1, folliculina 250-500 unità, burro di cacao 1-1,5 g.

Con una grave flora stafilococcica-streptococcica, i bastoncini vaginali includono antibiotici:

Penicillina, neomicina per 100 mila unità; burro di cacao 1,5 g.

Per la vulvovaginite allergica, viene utilizzato un unguento con dimidrolo.

Nel trattamento della vulvite e della vulvovaginite, possono essere prescritte applicazioni per la vulva con 0,1% di gentamicina, 1% di tetraciclina, 1% di unguenti di eritromicina. L'uso dell'unguento di furatsilinovoy allo 0,2% e l'emulsione di sintomicina al 5% danno un buon effetto..

Se la vulvovaginite si verifica con grave essudazione, iperemia, macerazione, la pasta di Shnireva viene applicata localmente.

Si osserva un buon effetto durante l'irrigazione dei genitali esterni e della vagina con aerosol “Hypozole” per 5 giorni.

La seconda fase del trattamento è l'uso di farmaci che migliorano la pelle trofica e le mucose che stimolano i processi di riparazione.

Applicare soluzioni oleose di vitamine A, E, olio di olivello spinoso, rosa canina, preparazioni di Aecolum, carotolina; grasso di pesce; Unguento al 10% di metiluracile, unguento "Solcoseryl".

L'olio d'aglio ha un buon effetto riparativo con un pronunciato effetto antinfiammatorio..

Di particolare interesse è il nuovo farmaco Tykveol, che è l'accumulatore di sostanze biologicamente attive contenute nella zucca: carotenoidi, tocoferoli, fosfolipidi, flavanoidi, vitamine B, C, P, acidi grassi saturi e polinsaturi. L'effetto farmacologico è ridurre i processi infiammatori e accelerare la rigenerazione dei tessuti e delle mucose, normalizzare il metabolismo in essi.

"Tykveol" viene applicato sotto forma di domande per 10 giorni.

Il terzo stadio del trattamento è di normalizzare la microflora vaginale. Gli eubiotici sono usati: lattobatteri, bifidumbacterin, femilak.

I farmaci vengono somministrati per via intravaginale in 3 dosi 1 volta al giorno per 10 giorni.

Dei metodi fisioterapici, il KUV viene applicato alla regione tonsillare (per le malattie croniche del rinofaringe, con frequenti infezioni virali respiratorie acute) e all'UFO nella regione vulvare. La fisioterapia è indicata per la vulvovaginite ricorrente cronica. Il corso del trattamento è di 10 giorni.

Di recente, sempre più medici con l'obiettivo di migliorare il corpo hanno iniziato a rivolgersi alla medicina alternativa. Una delle sue indicazioni è l'uso di additivi biologicamente attivi (BAA).

In relazione alla crescente importanza, consideriamo il trattamento della vulvovaginite causata da microflora specifica.

Il trattamento della vulvovaginite gonorrea viene effettuato in un ospedale specializzato o in un dispensario dermatovenerologico.

Degli antibiotici viene prescritta la benzilpenicillina. A seconda dell'età, una singola dose varia da 50 a 200 mila unità. Dose giornaliera: 300 mila unità - 1200 mila unità.

Il corso della terapia antibiotica è di 5-7 giorni. La spettinomicina (trobicin) è chimicamente diversa da tutti gli antibiotici. Il suo effetto antibatterico è specifico per i gonococchi. È usato come una singola iniezione intramuscolare. Per i bambini - 40 mg.

Inoltre, possono essere prescritti farmaci sulfa (al tasso di 25 mg / kg il primo giorno di trattamento e 125 mg / kg nei successivi 5-7 giorni).

Il trattamento locale inizia dal momento in cui viene rilevata l'infezione. Assegna bagni sedentari con decotti di erbe: camomilla, salvia, calendula. Dopo la rimozione dell'infiammazione acuta, vengono eseguite instillazioni vaginali con una soluzione di 1-2% di protargol, 0,25% di nitrato d'argento, soluzione di diossidina.

Nella gonorrea cronica nei bambini di età superiore ai 3 anni, è indicato l'uso di gonovaccina. La dose iniziale non deve superare i 50-100 ml di corpi microbici. Il corso del trattamento è di 5-8 iniezioni con un intervallo di 3 giorni.

Gli immunomodulatori non specifici vengono anche utilizzati secondo gli schemi usuali (decaris, prodigiosan, nucleinato di sodio, ecc.).

Il criterio di cura è il normale quadro clinico e risultati favorevoli di ripetuti studi di laboratorio sui genitali dopo 3 provocazioni.

Le provocazioni combinate sono l'iniezione del vaccino gonovirus (150-200 ml di corpi microbici), la lubrificazione della vagina e della vulva con una soluzione di Lugol in glicerolo, l'instillazione di 2-3 gocce di una soluzione d'argento allo 0,5-1% nell'uretra e la parte inferiore del retto con una soluzione di Lugol. Non vengono fatti fino a 3 anni di provocazione.

Il trattamento della vulvovaginite tricomodale comprende la somministrazione di preparati tricomonacidi (trichopolum, metronidazole, flagil) in dosi singole, a seconda dell'età, 0,25-0,5 3 volte al giorno. Il corso del trattamento dura fino a 5-7 giorni. Un buon effetto è stato notato con l'uso della serie farmaco-nitrofurano, in particolare furazolidone.

Si consiglia di iniziare il trattamento locale con bagni sedentari con decotti di corteccia di quercia, che rimuovono bene l'infiammazione locale e leniscono il prurito. Successivamente, è possibile utilizzare bastoncini vaginali, compresi i preparati tricomonacidi.

Il trattamento della vulvovaginite virale dovrebbe andare in due direzioni: inibizione dell'agente patogeno e aumento della resistenza aspecifica del corpo. Poiché un'infezione virale è incurabile, l'obiettivo del trattamento è ritardare la ricaduta.

I farmaci antiherpetic sono suddivisi in inibitori che bloccano la riproduzione del virus e induttori dell'interferone. Il primo gruppo comprende aciclovir, zavirax, valocyclovir.

Acyclovir è prescritto per bambini fino a 2 anni a 100 mg 5 volte al giorno, per bambini sopra i 2 anni - 200 mg. Il corso del trattamento è di 5 giorni.

Zavirax è prescritto per bambini di età inferiore a 2 anni di 500 mg, per bambini di età superiore a 2 anni - 1 g 4 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 5 giorni.

Il secondo gruppo comprende neovir, ridostin, larifan, stimolando la produzione di interferone endogeno.

Neovir è prescritto per iniezione. Nel periodo acuto, 1-2 fiale (in 1 fiala da 200 mg) dopo 24 ore. Solo 3 iniezioni.

Con remissione - 1 iniezione 1 volta in 7 giorni. Solo 3 iniezioni.

Ridostinum - 2.0 (1 fiala) una volta al giorno - 3 giorni.

Larifan - 10 mg (1 fiala) intradermicamente 1 volta in 3 giorni. Su un corso di 4 iniezioni.

La stimolazione della resistenza non specifica del corpo comprende la nomina di adattogeni, vitamine, immunostimolanti non specifici.

Per aumentare il periodo inter-recidivo, una protezione specifica del corpo viene stimolata somministrando un vaccino erpetico di 0,25 g intradermicamente una volta ogni 3 giorni. Il corso del trattamento è di 5 iniezioni. Dopo 2 settimane, il corso viene ripetuto. Rivaccinazione - dopo 6 mesi.

Per il trattamento locale vengono utilizzati unguenti con attività antivirale: ossolinico, tetrofenico, bonaphthonic. L'unguento viene applicato sulla vulva più volte al giorno per 2 settimane.

Nel trattamento della vulvovaginite fungina, dovresti prima trovare la causa della malattia nella patologia extragenitale, poiché la vulvovaginite è una lesione secondaria delle mucose della vulva con i funghi Candida. L'enfasi è sul rafforzamento del sistema immunitario delle mucose, sulla prevenzione e sul trattamento della disbiosi intestinale e sull'aumento della resistenza generale del corpo. Il trattamento è generalmente lungo.

I pazienti con un quadro clinico pronunciato e una tendenza alla ricaduta hanno bisogno di cure.

Dei farmaci antifungicidi, viene prescritto un gruppo di imidazolo: nizoral e diflucan.

Nizoral fino a 12 anni viene prescritto alla dose di 4 mg / kg di peso corporeo 2 volte al giorno ai pasti, per più di 12 anni - 200 mg 2 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 2 settimane.

Diflucan fino a 12 anni è prescritto alla dose di 2 mg / kg di peso corporeo. Più di 12 anni - 150 mg una volta. Secondo le indicazioni, il trattamento viene ripetuto dopo una settimana.

Per il trattamento locale, vengono utilizzati l'irrigazione della vulva o l'instillazione della vagina con una soluzione al 10-20% di soda 1 volta al giorno, la lubrificazione del beccuccio o l'applicazione sulla vulva con nistatina, levorina, decamina pomate. Il corso del trattamento è di 10-14 giorni. Un buon effetto è causato dall'applicazione alla crema vulva all'1% di clotrimazolo, canesten, travogen.

Nelle ragazze, la pubertà utilizza compresse vaginali di clotrimazolo, ginalgin. Corso di 10 giorni.

All'interno nominano le compresse di Kmon-D-100 entro 10 giorni; o compresse di bimafucin nello stesso decorso di 10 giorni.

La vulvovaginite da Gardnerellosi è considerata vaginosi batterica. Il suo trattamento inizia con la nomina dei farmaci imidazolo: tinidazolo per i primi 2 giorni, 2,0 g alla volta, 3-4 giorni - 0,5 g 2 volte al giorno; il corso del trattamento è di 4 giorni, la dose del corso è di 6 g; metronidazolo - 0,5 g 3 volte al giorno per 6 giorni.

Viene anche effettuata una terapia desensibilizzante e immunocorrettiva..

- irrigazione della vagina con una soluzione al 2% di acido lattico per diversi giorni;

- l'introduzione di bastoncini vaginali contenenti metrodanidazolo (0,5 g), folliculina (5000 EFD), acido lattico (0,05 g). I potenti farmaci (crema al 2% di clindomicina) sono usati raramente in ginecologia pediatrica, principalmente con un decorso lungo e persistente.

Nel trattamento dell'infezione da clamidia, ci sono due tattiche di trattamento:

1. Un ciclo continuo di trattamento antibiotico, corrispondente alla durata di 7 cicli di sviluppo della clamidia: 21-28 giorni.

2. Cicli intermittenti - trattamento antibiotico per 7-10 giorni con interruzioni di 7-10 giorni - volto a distruggere dopo intatto dopo il primo ciclo di terapia parassitaria cicli ripetuti di antibiotici.

La seconda tattica di trattamento è attualmente considerata preferita..

Sullo sfondo della terapia antichlamydia generale, l'immunocorrection, il trattamento locale con il successivo ripristino della biocenosi sono obbligatori.

Gli antibiotici tetracicline, i macrolidi, il cloramfenicolo e alcuni altri antibiotici hanno un effetto eziotropico in relazione a questa infezione..

In caso di terapia antibiotica non riuscita, è necessario utilizzare un altro antibiotico in combinazione con agenti patogeni e trattamento locale. Con forme di infezione lente e lente, il trattamento dovrebbe essere completo. La terapia antibiotica è prescritta dopo o insieme all'immunoterapia seguita da un trattamento locale..

L'eritromicina ha un effetto batteriostatico. Bambini di età inferiore a 3 anni - 0,1 g 4 volte al giorno; di età superiore ai 7 anni - 0,25 g 4 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 7-14 giorni.

Klacid è un macroide, un farmaco ad ampio spettro. Per i bambini - una dose di 6-8 mg / kg / giorno. Molteplicità di ammissione 2 volte al giorno, 7-14 giorni. Per i bambini più grandi - 0,25 g 2 volte al giorno per 3-4 settimane.

La doxiciclina cloridrato è un farmaco ad ampio spettro. Assegnare ai bambini di età superiore a 8 anni: fino a 12 anni - 4 mg / kg / giorno e oltre, ai bambini più grandi 0,1 g 2 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 7-14 giorni.

Un trattamento comune per la clamidia urogenitale è riassunto. Il corso del trattamento è di 14 giorni.

Nei bambini, il sumamed viene utilizzato secondo lo schema: fino a 3 anni - il primo giorno - 80 mg una volta, quindi fino al 14 ° giorno 50 mg una volta; da 3 a 7 anni - il primo giorno - 125,0 mg una volta, quindi fino al 14 ° giorno, 80 mg una volta; di età superiore ai 7 anni - il primo giorno - 250 mg una volta, quindi fino al 14 ° giorno, 125,0 mg una volta.

L'immunocorrezione della clamidia viene eseguita principalmente con preparati di interferone.

Ai bambini di età inferiore a 7 anni vengono prescritti viferon-250 - supposte rettali 1-2 volte al giorno; più vecchio di 7 anni - viferon-500 1-2 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 10 giorni.

Per correggere la biocenosi negli intervalli tra la chemioterapia, vengono prescritti eubiotici. Lactobacterin è prescritto per via topica e interna; fino a 1 anno - 2-3 dosi, da 1 a 3 anni - 3-4 dosi, più vecchie di 3 anni - 4-10 dosi. Il corso del trattamento è di 7-10 giorni.

Il trattamento locale consiste nell'irrigazione della vagina con una soluzione allo 0,001% di acido lattico. Il corso del trattamento è di 10 giorni.

Dopo l'irrigazione, possono essere prescritti bastoncini vaginali con levomicetina o eritromicina. Il corso del trattamento è di 10 giorni.

Puoi lubrificare la vulva con uno strato sottile di 1% di eritromicina o 1% di unguento tetraciclina per 10 giorni.

L'ultimo passo nel trattamento locale è la nomina di agenti che migliorano i processi riparativi della mucosa vaginale e della vulva: zucca, olio di olivello spinoso, olio di rosa canina, olio di pesce.

Gli strisci di controllo vengono prelevati un mese dopo la fine del trattamento..

La micoplasmosi urogenitale nelle ragazze viene trattata allo stesso modo dell'infezione da clamidia.

La prevenzione della vulvovaginite consiste nell'osservare le norme di igiene personale e nel trattamento della patologia extragenitale.

Per le ragazze più grandi, qui si applica anche la prevenzione dell'attività sessuale precoce..