Principale / Scarico

Temperatura basale prima delle mestruazioni e dopo le mestruazioni. Regole per la misurazione della temperatura basale

Chiunque pianifichi un bambino nel prossimo futuro o semplicemente guardi la propria salute è interessato alle caratteristiche del corpo. Molte donne misurano la temperatura basale, perché aiuta a capire se il sistema riproduttivo funziona normalmente. Per determinare se tutto è in ordine, devi sapere quali indicatori dovrebbe avere una donna in diversi periodi del ciclo.

Regole di misurazione

Prima di parlare di valori specifici, è importante scoprire esattamente come misurare la temperatura basale prima delle mestruazioni. Le letture più accurate saranno soggette solo a una serie di condizioni. Pertanto, è consigliabile eseguire le misurazioni contemporaneamente, al mattino, fino al momento in cui la donna si alza dal letto. I medici raccomandano di monitorare la temperatura basale, piuttosto che effettuare misurazioni in bocca o sotto le ascelle. Si ritiene che nel retto sia il più affidabile..

plotting

Va notato che ci sono indicatori medi generali di quella che dovrebbe essere la temperatura basale prima e dopo le mestruazioni, durante l'ovulazione e in altri periodi del ciclo. Ma ogni organismo è individuale, quindi, al fine di capire se ci sono problemi con il sistema riproduttivo, è necessario registrare regolarmente i valori ottenuti e costruire grafici. Le possibili malattie sono giudicate dalle fluttuazioni di temperatura, dalla differenza di indicatori nella prima e nella seconda fase, dalla natura dei loro cambiamenti. Il grafico è costruito come segue: i giorni del ciclo sono contrassegnati sull'asse orizzontale e i valori di misurazione sull'asse verticale. Normalmente, due fasi dovrebbero essere chiaramente visibili su di esso. Nel primo di essi, la temperatura è più bassa ed è al livello di 36,5 gradi, e nel secondo, che si verifica dopo il rilascio dell'uovo, sale a 37 o più. Per capire se ci sono problemi, i medici raccomandano di calcolare i valori medi in ogni fase. La differenza tra loro dovrebbe essere di almeno 0,4 gradi.

Cambiamenti ciclici

Se gli indicatori nella prima e nella seconda fase sono chiari, allora la domanda su quale dovrebbe essere la temperatura basale prima delle mestruazioni, preoccupa molte donne. Idealmente, nella seconda fase, che inizia dopo l'ovulazione, i valori dovrebbero essere superiori a 37 gradi. All'inizio delle mestruazioni, possono diminuire leggermente. I primi giorni delle mestruazioni sono caratterizzati dal fatto che la temperatura scende ogni giorno, raggiungendo un livello di 36,5-36,8 gradi fino alla fine.

Prima dell'ovulazione, può cadere ancora di più e aumentare bruscamente immediatamente dopo il rilascio dell'uovo. Ciò indica che la seconda fase è iniziata. Se si misurano gli indicatori regolarmente, quindi dalla deviazione dei valori, si possono sospettare vari problemi. Nonostante il fatto che molti parlino della mancanza di significato delle misurazioni durante i giorni critici, la temperatura durante questo periodo può dire a quali aspetti della salute delle donne dovrebbe essere prestata attenzione. La temperatura basale durante le mestruazioni dovrebbe scendere, se ciò non accade, vale la pena pensare a passare un esame.

Possibili malattie

In media, un paio di giorni prima dell'inizio della dimissione, gli indicatori dovrebbero iniziare a diminuire. Una graduale diminuzione della temperatura dovrebbe verificarsi durante i giorni critici. Se invece di una diminuzione durante le mestruazioni, si osserva un forte aumento degli indicatori di circa 37,6 gradi, ciò può indicare lo sviluppo di endometrite o endomiometrite. Naturalmente, una temperatura basale elevata durante le mestruazioni dovrebbe essere allarmante, ma è inaccettabile diagnosticare solo una misurazione.

Ma nel caso in cui nella seconda fase la temperatura raggiunga a malapena i 37 gradi, ma con l'inizio dei giorni critici sale sopra questo livello, si può sospettare l'infiammazione delle appendici. Inoltre, le misurazioni consentono di identificare i problemi con i tubi o la cervice. Vale la pena parlare della probabile infiammazione di questi organi in quei casi in cui gli indicatori di temperatura aumentano entro il 4 ° -5 ° giorno delle mestruazioni. Vale la pena considerare attentamente quei casi in cui la temperatura basale prima delle mestruazioni è 37,2. Se non cade in modo significativo con l'inizio dei giorni critici, è meglio fare un test. Forse questa è una gravidanza con la minaccia di interruzione. Ma se la temperatura aumenta per un giorno, non dovresti preoccuparti, questo non significa ancora nulla. Inoltre, non dimenticare, poiché le sole diagnosi non sono sufficienti, per questo è necessario sottoporsi a una serie di esami.

Prima fase

Avendo capito la temperatura durante i giorni critici, puoi scoprire come dovrebbe comportarsi il corpo dopo che hanno finito. Normalmente, il termometro dovrebbe leggere circa 36,6, ma dipenderanno dalle caratteristiche personali di ogni ragazza o donna. In alcuni, manterranno l'intera prima fase a 36,4, in altri possono salire a 36,8 gradi. Ma entrambi i casi descritti sono abbastanza accettabili.

Ma un aumento più significativo della temperatura indica che è meglio per una donna consultare un ginecologo. Se gli indicatori nella prima fase si avvicinano al segno di 37 gradi, ciò può indicare una mancanza di estrogeni. Ma questo può essere confermato solo con un esame del sangue per gli ormoni. Vale anche la pena fare attenzione in caso di un aumento della temperatura basale durante le mestruazioni e del suo aumento periodico di 1-2 giorni durante l'intera prima fase fino a un segno di 37 gradi e oltre. Ciò può indicare un'infiammazione..

Indicatori durante l'ovulazione

La temperatura basale insolita prima delle mestruazioni o durante il loro passaggio può indicare una serie di problemi. Ma le misurazioni negli altri giorni non sono meno indicative. Normalmente, la mattina dopo il rilascio di un uovo, una donna osserva un aumento della temperatura. Può essere sia nitido che graduale. Per alcuni, il primo giorno aumenta di 0,4 gradi, per altri questa differenza si ottiene in 2-3 giorni. Entrambe queste situazioni sono accettabili. Nel caso in cui l'aumento dei valori richieda più di 3 giorni, si può sospettare l'inferiorità dell'uovo che ha lasciato l'ovaio o la mancanza di estrogeni. Di norma, è quasi impossibile rimanere incinta in un tale ciclo.

L'inizio della seconda fase

Se gli indicatori dopo il rilascio dell'uovo non raggiungono i 37 gradi, ciò può indicare un'inferiorità del corpo luteo. Ma parlare dell'insufficienza della seconda fase solo dal valore della temperatura non ne vale la pena. È importante non guardare gli indicatori stessi, ma la differenza nei valori che erano nella prima e nella seconda parte del ciclo. Se le misurazioni vengono eseguite in gradi Celsius, sarà 0,4 o anche più alto con il normale funzionamento del corpo. Anche se non vale la pena fare alcune diagnosi senza un esame. L'insufficienza della seconda fase e la nomina dei farmaci progesterone è possibile solo dopo un'analisi appropriata.

Fine della seconda fase

Indipendentemente dal tipo di valori che la donna aveva dopo l'ovulazione e prima di essa, la temperatura basale prima delle mestruazioni dovrebbe iniziare a diminuire. Inoltre, il suo valore entro il primo giorno del ciclo non dovrebbe normalmente superare i 37 gradi. Se il programma di ovulazione è andato oltre 14 giorni fa e la temperatura non scende, puoi fare un test che aiuta nelle prime fasi a diagnosticare il concepimento del bambino. È considerata una normale temperatura basale prima di 37 gradi mensili. Ma è importante che diminuisca con l'inizio della scarica. Se iniziano le mestruazioni e la febbre è durata diversi giorni ed è diminuita solo verso la fine dei giorni critici, ciò può indicare una gravidanza interrotta.

Durata della fase

Oltre alle informazioni su quale temperatura basale dovrebbe essere prima delle mestruazioni, è importante sapere quanto può durare ogni parte del ciclo. Quindi, la lunghezza della sola seconda parte è relativamente costante, a seconda delle caratteristiche del corpo di ogni donna in particolare, può essere di 12-16 giorni. Ma viene considerata l'opzione ideale, in cui dura 14 giorni. Ma la lunga prima parte del ciclo può variare da 10-12 giorni a diverse settimane. Naturalmente, con un ciclo di 28 giorni, dura circa 14 giorni, durante i quali il follicolo ha il tempo di maturare e si verifica l'ovulazione. Ma in un certo numero di donne può essere molto più lungo. Allo stesso tempo, tutte le fasi necessarie passano nel loro corpo: crescita e maturazione del follicolo, rilascio dell'uovo, formazione e funzionamento del corpo luteo.

Opzioni Norm

Parlare di alcune malattie solo in termini di temperatura non vale la pena. Ma queste informazioni sono necessarie per sospettare eventuali problemi e sottoporsi agli studi necessari per confermare o confutare la diagnosi. Allo stesso tempo, è impossibile giudicare solo per un ciclo, è necessario misurare almeno tre mesi. Se l'immagine viene ripetuta ogni mese, quindi insieme al ginecologo puoi trarre qualsiasi conclusione analizzando come la temperatura basale cambia prima delle mestruazioni. La norma non può essere stabilita in valori assoluti. Dipende dai valori nella seconda e nella prima fase. Se gli indicatori di una donna prima dell'ovulazione sono vicini al segno di 36,4 gradi, dopo di lei non possono superare i 36,9. Allo stesso tempo, un aumento del giorno delle temperature mensili a 37 non parlerà dell'avvicinarsi dei giorni critici, ma della gravidanza.

Cicli Anovulatori

Idealmente, una donna dovrebbe avere un grafico a due fasi della temperatura basale. Prima delle mestruazioni, diminuisce leggermente, ma la differenza tra gli indicatori medi della prima e della seconda metà del ciclo si adatta alla norma. Ma è perfettamente accettabile se l'ovulazione è assente una o due volte l'anno. In questo caso, gli indicatori possono cambiare ogni giorno, la temperatura può aumentare o diminuire drasticamente. Questo non indica alcun problema, proprio questo mese non ci sarà l'ovulazione.

Nuances importanti

Se in uno dei giorni precedenti la misurazione, è stata violata la normale modalità del giorno, la temperatura non sarà indicativa. Se la sera hai bevuto alcolici, ti sei alzato un paio d'ore prima di misurare in bagno o al mattino c'era intimità, quindi i valori ottenuti possono differire in modo significativo. Anche una banale indigestione o stress il giorno prima può causare fluttuazioni nella curva della temperatura. Questo, tra l'altro, è uno dei motivi per cui lo stato di salute di una donna non può essere valutato solo sulla base di un singolo diagramma. Ma va anche notato che anche un programma ideale, in cui compaiono due fasi distinte con una buona differenza negli indicatori, e la temperatura basale prima delle mestruazioni è di 36,9 gradi, non significa che la donna stia andando molto bene. Ad esempio, le misurazioni non forniranno alcuna informazione sulla dimensione dell'endometrio nell'utero o sulle aderenze nei tubi. Pertanto, anche a tassi normali, non dovresti trascurare le visite dal ginecologo.

Quale temperatura basale prima delle mestruazioni è normale, perché e come misurare, programmare

Nel corpo di una donna c'è un cambiamento regolare nel background ormonale, direttamente correlato ai processi del ciclo mestruale. In una giovane donna in buona salute, questi cambiamenti sono chiaramente ripetuti di mese in mese. Si noti che gli effetti ormonali influenzano la temperatura corporea basale. Inoltre, se si misura la temperatura ogni giorno alla stessa ora, è possibile vedere un chiaro schema di cambiamenti e rifletterli sul grafico. In questo caso, si vedrà in quale giorno si verifica l'ovulazione del ciclo, quando può verificarsi una gravidanza. Puoi notare se si è verificato il concepimento per riconoscere le patologie.

Qual è la temperatura basale, lo scopo della sua misurazione

Una temperatura corporea basale di 36 ° -37,5 ° è considerata normale. Nelle donne, in diversi giorni del ciclo mestruale e prima delle mestruazioni, si osservano deviazioni di temperatura caratteristiche entro questi limiti, associate a un cambiamento nel rapporto tra estrogeni e progesterone. Per notare la regolarità di queste deviazioni, è necessario prendere attentamente, allo stesso tempo, effettuare misurazioni della temperatura basale ogni giorno e quindi confrontare le letture per diversi cicli.

Poiché stiamo parlando di deviazioni della temperatura basale di alcuni decimi di grado, è desiderabile escludere l'influenza delle condizioni esterne, quindi non viene misurata sotto l'ascella, come nel comune raffreddore, ma costantemente in uno dei 3 punti: nella bocca, nella vagina o nel retto (il più il risultato esatto si ottiene mediante misurazione rettale). Questa temperatura si chiama basale.

Quando si misura la temperatura, devono essere soddisfatte le seguenti condizioni:

  • lo stesso termometro viene utilizzato sempre;
  • le misurazioni della temperatura vengono eseguite in posizione supina solo al mattino, immediatamente dopo il sonno, rigorosamente allo stesso tempo;
  • la durata del sonno non dovrebbe essere inferiore a 3 ore, in modo che lo stato del corpo sia stabile, la temperatura non sia influenzata dai cambiamenti nella circolazione sanguigna durante il movimento e altre attività;
  • il termometro deve essere tenuto per 5-7 minuti, le letture vengono annotate immediatamente dopo la misurazione;
  • se ci sono possibili cause di deviazioni dalla normale temperatura basale (malattia, stress), prendere nota appropriata.

È conveniente riflettere le letture misurate in un grafico, segnando i giorni del ciclo mestruale sull'asse orizzontale e la temperatura basale sull'asse verticale.

Nota: le misurazioni della temperatura saranno efficaci solo se una donna ha un ciclo regolare, non importa se ha 21-24, 27-30 o 32-35 giorni.

Cosa può essere appreso dal grafico delle variazioni di temperatura

Confrontando i grafici delle variazioni di temperatura per diversi mesi (preferibilmente non meno di 12), una donna sarà in grado di determinare in quale giorno del ciclo sta ovulando e, quindi, impostare il tempo per un possibile concepimento. Questo aiuta alcuni a determinare approssimativamente i "giorni pericolosi" per essere particolarmente attenti a proteggersi dal loro inizio. Tuttavia, la probabilità di errore è piuttosto elevata. Anche le donne assolutamente sane possono avere fallimenti inspiegabili prima delle mestruazioni, almeno occasionalmente. Pertanto, non dovresti fidarti di questo metodo al 100%.

In base al tipo di curva ottenuta, le linee determinano se l'ovulazione si verifica in ciascun ciclo particolare, concludono se le ovaie funzionano in modo efficiente e se la produzione di omoni sessuali femminili è normale.

Dalla posizione dei punti di temperatura alla vigilia delle mestruazioni, si presume che si sia verificata la fecondazione e che la gravidanza sia stabilita in una fase precoce. Il medico sarà in grado di confermare o confutare questo assunto dopo la palpazione dell'utero e l'esame ecografico.

Video: che importanza ha la misurazione della temperatura basale?

Come cambia la temperatura basale durante il ciclo (ovulazione, prima delle mestruazioni)

Se una donna è sana, il suo ciclo è regolare, quindi immediatamente dopo la fine del suo ciclo (la fase di maturazione del follicolo con l'uovo), la temperatura aumenta leggermente (a 36,5 ° -36,8 °). Quindi, a metà del ciclo (prima dell'ovulazione), diminuisce a 36 ° -36,2 °, raggiungendo un minimo al momento della rottura del follicolo e dell'uscita di un uovo maturo.

Successivamente, si osserva un forte aumento (la fase di maturazione del corpo luteo e una maggiore produzione di progesterone in esso) a 37 ° -37,5 ° e, prima delle mestruazioni, la temperatura basale diminuisce nuovamente gradualmente fino all'ultimo giorno del ciclo a circa 36,5 °.

I valori specifici della temperatura basale per ogni donna sono diversi, poiché sono influenzati da molti fattori: caratteristiche fisiologiche individuali, condizioni climatiche, stile di vita e molto altro. Ma rimane un modello generale: un calo della temperatura al momento dell'ovulazione, un conseguente forte aumento per diversi giorni e un graduale calo prima delle mestruazioni.

Ad esempio, può essere presentato il seguente grafico (durata del ciclo 23 giorni, l'ovulazione si verifica il giorno 9, il concepimento è possibile da 5 a 12 giorni).

Avvertenza: la fecondazione è possibile solo dopo l'ovulazione, ma se lo sperma è entrato nei tubi uterini prima di questo entro pochi giorni, è probabile che abbia luogo una riunione di sperma e uovo. In tutti gli altri "giorni non pericolosi" del ciclo, viene creato un ambiente nella vagina a causa dell'azione degli ormoni che lo sperma muore prima di raggiungere la cavità uterina.

I risultati della misurazione possono essere deviati se alla vigilia la donna era oberata di lavoro o malata, e anche se non dormiva abbastanza, prendeva qualsiasi farmaco (ad esempio il paracetamolo per il mal di testa), beveva alcolici. Il risultato sarà impreciso se nelle ultime 6 ore prima della misurazione della temperatura basale si è verificato un contatto sessuale.

Quali sono le deviazioni della curva di temperatura dalla norma?

La temperatura basale prima delle mestruazioni dovrebbe normalmente scendere di 0,5 ° -0,7 ° rispetto al valore massimo all'inizio della seconda fase del ciclo. Esistono diverse opzioni di varianza:

  • la lettura della temperatura prima delle mestruazioni non diminuisce;
  • cresce prima delle mestruazioni;
  • la diffusione della temperatura durante il ciclo è molto insignificante;
  • i cambiamenti nella temperatura basale sono caotici, è impossibile cogliere uno schema.

La causa di tali deviazioni può essere l'inizio della gravidanza, nonché patologie associate a squilibrio ormonale e funzione ovarica.

Temperatura basale durante la gravidanza

Dopo l'ovulazione, nella seconda metà del ciclo, il progesterone svolge il ruolo principale nel rapporto tra ormoni. La sua produzione potenziata inizia al momento della formazione del corpo luteo al posto dell'uovo che lascia l'ovaio. Questo è ciò che provoca un forte aumento della temperatura sul grafico. Se la temperatura basale prima delle mestruazioni rimane elevata, il suo valore è approssimativamente costante (circa 37,0 ° -37,5 °), ciò può indicare l'inizio della gravidanza.

Ad esempio, in questo grafico del ciclo di 28 giorni, puoi vedere che il 20 ° giorno del ciclo la temperatura è scesa. Ma ha subito iniziato a crescere e negli ultimi giorni prima delle mestruazioni è rimasto a un livello elevato di 37 ° -37,2 °. Un calo di temperatura nei giorni 20-21 si è verificato al momento dell'impianto dell'embrione nell'utero.

Usando il grafico, puoi solo fare un'ipotesi sulla concezione che si è verificata. La difficoltà è che potrebbero esserci altri motivi per l'aumento della temperatura basale prima delle mestruazioni, ad esempio:

  • il verificarsi di malattie infiammatorie o infettive ginecologiche, il deterioramento della salute generale;
  • ricevere una grande dose di radiazioni ultraviolette dopo un lungo soggiorno in spiaggia;
  • abuso di alcool o caffè forte la sera prima.

Tuttavia, questa tendenza verso i cambiamenti negli indicatori di temperatura può essere considerata uno dei primi segni di gravidanza.

Video: come gli indicatori cambiano durante il ciclo, cause di deviazioni

Deviazioni delle indicazioni di temperatura nelle patologie

Secondo il programma, si può fare un'ipotesi sul verificarsi di condizioni patologiche che sono la causa di infertilità o aborto spontaneo.

Insufficienza della seconda fase del ciclo

Ci sono casi in cui, prima dell'inizio delle mestruazioni, la temperatura basale non solo non scende, ma cresce anche di 0,1 ° -0,2 °. Se è anche chiaro che la durata della fase dall'ovulazione al successivo periodo mestruale è inferiore a 10 giorni, si può presumere che in questo caso vi sia un'insufficienza della fase luteale. Ciò significa che il progesterone non è sufficiente per garantire il normale impianto dell'embrione nell'utero, una donna ha un'alta probabilità di aborto spontaneo. In questo caso, ha bisogno di cure con farmaci a base di progesterone (duphaston, per esempio).

Carenza di estrogeni e progesterone

È possibile una situazione in cui, a causa di eventuali disturbi endocrini o malattie ovariche, al corpo mancano gli omoni sessuali femminili. Il grafico mostrerà che si verifica l'ovulazione, il ciclo è a due fasi, ma la variazione degli indicatori, a partire da 1 giorno e termina con la temperatura prima delle mestruazioni, è solo di 0,2 ° -0,3 °. Tale patologia si riscontra spesso nel trattamento dell'infertilità..

Se al corpo mancano gli estrogeni, il programma sarà un'alternanza di picchi caotici e cali di temperatura. In questo caso, non c'è modo di notare quando si verifica l'ovulazione e se si verifica affatto. Tuttavia, se ottieni un programma esattamente di questo tipo, questo non significa necessariamente che la donna abbia questa patologia. I salti di temperatura potrebbero verificarsi per un altro motivo: a causa dello stress associato, ad esempio, al trasferimento in un nuovo appartamento, l'insorgenza di una malattia.

Cicli Anovulatori

I cicli senza ovulazione causano infertilità. Occasionalmente possono essere osservati in ogni donna. La patologia è il loro aspetto per diversi mesi di seguito. Allo stesso tempo, la linea risulterà una linea spezzata quasi piatta, sulla quale, prima dei periodi più mensili, la temperatura basale praticamente non differisce dagli indicatori degli altri giorni. Come si suol dire, si osserva un ciclo "monofase" (anovulatorio).

Quando visitare un medico

Se il valore della temperatura prima delle mestruazioni supera i 37,5 °, non vi è alcun calo pronunciato nel grafico a metà del ciclo con un conseguente aumento improvviso, la diffusione della temperatura durante il mese non è superiore a 0,3 °, si consiglia alla donna di visitare un ginecologo. Potrebbe essere necessario eseguire un'ecografia e fare un esame del sangue per gli ormoni.

Temperatura basale Grafici prima delle mestruazioni, dopo l'ovulazione, durante la gravidanza. Norme, come misurare, tabella, calendario

La temperatura basale è la temperatura nel retto dopo un lungo riposo (almeno 6 ore). Permette alle donne di determinare il giorno dell'ovulazione, l'inizio della gravidanza o lo sviluppo di patologie. Per questo, è necessario effettuare misurazioni quotidiane e costruire grafici, in base ai quali, con l'aiuto di un ginecologo, è possibile identificare deviazioni dalla norma.

Perché misurare la temperatura basale?

A differenza della temperatura standard (misurata sotto il braccio), che aumenta o diminuisce con lo sviluppo di patologie, la temperatura basale cambia il suo valore, in donne sane, per un mese. L'aumento e la diminuzione sono influenzati dalla predominanza del 1o degli ormoni: progesterone o estrogeni.

La temperatura viene misurata principalmente nel retto (gli indicatori saranno più precisi). È consentito eseguire misurazioni nella cavità orale o nella vagina.

L'estrogeno mantiene la temperatura nel retto normale e il progesterone la aumenta. Quando si verifica l'ovulazione, la quantità di estrogeni nel sangue aumenta, mentre si verifica una diminuzione della temperatura di 0,2-, 03 gradi. Dopo il rilascio dell'ovulo, si forma un corpo luteo, che inizia a produrre progesterone.

Ciò porta ad un aumento della temperatura basale. Se non si verifica la fecondazione dell'uovo, il corpo luteo muore, la produzione di progesterone diminuisce, l'estrogeno inizia a prevalere, il che riduce la temperatura alla normalità.

Dato il comportamento della temperatura durante il ciclo mestruale, i ginecologi hanno raccomandato un programma per i cambiamenti nei seguenti casi:

  1. Determinare il giorno dell'ovulazione, calcolare il giorno favorevole per il concepimento. In caso di protezione, questi saranno giorni pericolosi..
  2. Se una donna è sospettata di infertilità. Il programma determinerà se si sta verificando l'ovulazione;
  3. Per rilevare disturbi della produzione di ormoni;
  4. Per determinare l'inizio della gravidanza precoce;
  5. Stabilire lo sviluppo del processo infiammatorio negli organi riproduttivi;
  6. Per determinare con precisione l'inizio delle mestruazioni;
  7. Per determinare un malfunzionamento nelle ovaie.

Secondo il programma, solo un ginecologo può determinare la presenza di deviazioni. Non è consigliabile eseguire l'autodiagnosi e il trattamento. In caso di malfunzionamento, lo specialista prescriverà un ulteriore esame. Secondo il programma, è impossibile fare una diagnosi accurata al 100%..

Tipi di termometri per la misurazione della temperatura basale. Criteri di scelta

Per determinare la temperatura corporea, vengono utilizzati 3 tipi di termometri (mercurio, elettronico, infrarossi). Possono essere utilizzati per misurare le prestazioni nel retto (cavità orale, vagina). Ogni termometro ha i suoi pro e contro in uso.

Criteri per la scelta di un termometro per misurare la temperatura basale:

Tipo di termometroI vantaggi del dispositivoGli svantaggi del dispositivo
MercurioLetture della temperatura ad alta precisione.È pericoloso a causa del contenuto di mercurio (se rotto, può essere avvelenato dal vapore metallico). Quando si misura la temperatura, è necessario attendere 5 minuti. Il termometro è realizzato in vetro sottile e può rompersi facilmente. Il pericolo non è solo mercurio, ma anche piccole particelle di vetro.
ElettronicoIl termometro è flessibile e facile da usare. Quando si misura la temperatura, viene emesso un segnale acustico. Tempo di misurazione non superiore a 1 minuto. L'indicatore della temperatura viene visualizzato su un display digitale. È costituito da una punta in metallo su gomma e una custodia in plastica, che garantisce una lunga durata.L'errore di misurazione può essere fino a 0,2 gradi. Questa deviazione non ti permetterà di costruire un grafico accurato della temperatura basale.
infrarossoTempo di misurazione della temperatura 1-3 sec. Sono disponibili modelli senza contatto. Durante la misurazione, non è necessario inserire un termometro nell'ano, nella bocca o nella vagina. Basta puntare il laser sull'area desiderata..L'indicatore di temperatura viene emesso con un errore fino a 0,5 gradi. Una tale deviazione non ti permetterà di costruire il programma corretto. Il dispositivo non è raccomandato per misurare la temperatura basale..

Per misurare la temperatura nel retto, l'opzione ideale, per la precisione, è un termometro a mercurio, per facilità d'uso: un dispositivo elettronico. Se la scelta è limitata a un modello elettronico, è necessario scegliere un modello costoso e di alta qualità. Prima dell'uso, verifica la presenza di errori (confronta le prestazioni di un termometro a mercurio ed elettronico).

Regole per la misurazione della temperatura basale

La temperatura basale (i grafici saranno costruiti accuratamente se tutte le regole di misurazione sono prese in considerazione) durante l'intero periodo di misurazione dovrebbe essere misurato dal 1 ° termometro. E anche al 1 ° posto. I ginecologi raccomandano di misurare la temperatura basale nel retto. Ci saranno inconvenienti durante le mestruazioni nella vagina e un naso piccolo che cola può distorcere la precisione nella cavità orale.

Regole per l'accuratezza della misurazione della temperatura basale:

  1. Misura ogni giorno, una volta, anche nei fine settimana.
  2. Il termometro dovrebbe essere vicino al letto, il termometro a mercurio dovrebbe essere agitato la sera.
  3. Il tempo di riposo non dovrebbe essere inferiore a 6 ore.
  4. Dopo il risveglio, misurare immediatamente la temperatura, senza movimenti inutili e andare in bagno. L'ultima visita al bagno dovrebbe avvenire 3 ore prima del risveglio.
  5. La durata della misurazione della temperatura con un termometro a mercurio dovrebbe essere di 5 minuti, senza deviazioni. Il dispositivo elettronico e il segnale a infrarossi sulla prontezza della misurazione.
  6. La temperatura inizia a essere misurata dal 1 ° giorno del ciclo mestruale. Durante il flusso mestruale, la procedura non si ferma.
  7. Il periodo di misurazione della temperatura dura da 3 a 4 cicli mestruali.
  8. Se la colonna si è fermata sul termometro a mercurio nel mezzo di 2 cifre, è necessario ottenere un risultato più piccolo.
  9. Tutti i dati necessari sono inseriti nella tabella per costruire una curva.

Quando si misura la temperatura nella cavità orale, le labbra devono essere ben chiuse. L'estremità del termometro dovrebbe trovarsi sotto la lingua. L'aspirazione di aria fresca attraverso la bocca distorce l'accuratezza della misurazione. Quando si posiziona il dispositivo nell'ano o nella vagina, dovrebbe andare 3-5 cm.

Cosa devi inserire nella tabella BT?

Prima di stampare, è necessario inserire tutti i dati in una tabella. Sul foglio dovrebbe trovarsi: il grafico stesso, sotto di esso una tabella, sotto la spiegazione.

Dati di base per la creazione della tabella:

  1. Data del mese.
  2. Giornata del ciclo mestruale.
  3. Temperatura basale.
  4. Tempo di misurazione della temperatura. È importante se non è sempre possibile misurare contemporaneamente..
  5. Grafico per le note. I fattori che influenzano la variazione dell'indicatore di temperatura sono inseriti in esso:
  • riposo meno di 6 ore;
  • bere alcolici o fare sesso la sera;
  • scarico caratteristico durante le mestruazioni;
  • aumento della temperatura generale a causa della malattia;
  • grave stress;
  • aumento dell'attività fisica la sera;
  • feci compromesse (diarrea o costipazione). È importante se la misurazione è rettale;
  • assunzione di farmaci;
  • lavoro eccessivo grave;
  • cambio di fuso orario;
  • visita al bagno o alla sauna la sera;
  • mangiare troppo prima di andare a letto.

Il ginecologo, nel valutare il programma, attira l'attenzione sulla spiegazione della causa del cambiamento di temperatura. Senza commenti, lo specialista interpreterà erroneamente i dati. Per la corretta presentazione della tabella e del grafico, il ginecologo presente ha un campione.

Standard per gli indicatori BT durante il ciclo, durante la gravidanza

Quando l'ovulo viene fecondato, il grafico della curva della temperatura di base cambia. La fase prima dell'ovulazione procede invariata. Dopo il rilascio dell'uovo, la temperatura inizia a salire e può raggiungere un segno di 37,4 gradi entro la fine del ciclo mestruale.

Non si osserva una riduzione degli indicatori 2-6 giorni prima dell'inizio del flusso mestruale. La conferma della gravidanza è una diminuzione della temperatura (0,1-0,3 gradi) il 6 ° o 7 ° giorno, dopo l'ovulazione, e dura fino a 2 giorni. Ciò accade a seguito dell'impianto dell'embrione nell'utero..

Inoltre, la temperatura rimane stabile 37,1-37,4 gradi fino alla 14-16a settimana di gravidanza. Da 15-17 settimane, c'è una diminuzione dell'ormone progesterone, che porta a una diminuzione della temperatura a 36,8-37 gradi. Al valore normale, 36,6 gradi, non c'è abbassamento fino alla nascita del bambino.

Si consiglia la misurazione della temperatura basale fino a 18 settimane. Da prima di questo periodo, si verifica una gravidanza congelata o un aborto spontaneo, che sono accompagnati da una diminuzione della temperatura basale. Dalla 19a settimana, la misurazione della temperatura basale viene annullata.

Decodifica dei grafici della temperatura basale

La temperatura basale (i grafici sono decodificati da un ginecologo) misurata e registrata correttamente tenendo conto dei fattori che influenzano il suo aumento, consente di determinare le deviazioni nell'ovulazione, la presenza di gravidanza o il processo infiammatorio. I cambiamenti sono valutati da indicatori che caratterizzano le irregolarità nel ciclo mestruale.

Linea di chiusura

La stampa inizia con una linea di chiusura (centrale). Non mostra la presenza di deviazioni, ma con il suo aiuto è più conveniente tracciare la dinamica dei cambiamenti di temperatura.

Viene disegnata una linea dopo che la tabella ha 6-7 voci. Una linea retta viene tracciata orizzontalmente, a livello del valore della temperatura il 6 ° giorno (solo se la misurazione è stata effettuata quel giorno, a destra, e non c'erano fattori provocatori).

Linea di ovulazione

La linea di ovulazione consente di dividere il grafico in 2 fasi. Per la sua applicazione, 3 indicatori di temperatura (contrassegnati uno dopo l'altro) sono tracciati sulla linea di mezzo. Viene tracciata una linea verticale davanti a loro. Quando si traccia la temperatura basale per più di 4 cicli, viene determinato in quale giorno si verifica l'ovulazione del ciclo mestruale.

Ciclo mestruale

Inoltre, secondo il programma, è possibile tenere traccia della durata del ciclo mestruale (le sue fluttuazioni, se presenti). La curva del grafico inizia a essere costruita dal 1 ° giorno del ciclo mestruale e termina prima dell'inizio della mestruazione successiva.

Lunghezza della seconda fase

La durata della seconda fase gioca un ruolo importante nel dare alla luce un bambino. Sul grafico, si trova dopo la linea di ovulazione. Normalmente, la sua durata dovrebbe essere compresa tra 12 e 16 giorni e non dovrebbe cambiare, anche se il ciclo mestruale è esteso.

Un aumento o una diminuzione del numero di giorni nelle mestruazioni può verificarsi a causa della prima fase, che è sul grafico alla linea di ovulazione.

BT in varie patologie

Temperatura basale (i grafici consentono di determinare le deviazioni nella produzione di ormoni e la presenza di un processo infiammatorio), i suoi cambiamenti, indicano la presenza di patologie.

Ciclo Anogolatorio

Con un normale ciclo mestruale, il programma è diviso in due fasi: prima e dopo l'ovulazione. Nella prima fase, la temperatura non supera gli indicatori superiori a 36,5 gradi. Dopo l'ovulazione (2a fase), a causa della formazione del corpo luteo, viene prodotto progesterone, con conseguente aumento della temperatura.

Grafico della temperatura basale durante il ciclo anovulatorio

Quando la curva del grafico è uniforme, non presenta una caratteristica diminuzione della temperatura, un giorno prima dell'ovulazione e un successivo aumento, quindi l'ovulo non è uscito dall'ovaio.

Questo fenomeno è considerato la norma se si verifica fino a 2 volte l'anno. Una manifestazione più frequente caratterizza lo sviluppo della patologia. Fino a quando il problema non sarà risolto, la gravidanza non si svilupperà. Nelle donne dopo 40 anni, il ciclo anovulatorio può essere più probabile.

Carenza di estrogeni-progesterone

Quando l'intervallo di temperatura sul grafico ha una differenza non superiore a 0,4 gradi e non vi è alcuna diminuzione della temperatura prima del rilascio dell'uovo, ciò significa una produzione insufficiente di estrogeni e progesterone.

In questo caso, è presente l'ovulazione e può verificarsi una gravidanza, ma gli ormoni non saranno sufficienti per mantenerlo. Si verificherà un aborto precoce. Se si riscontrano queste anomalie, è necessario consultare un ginecologo. Lui, secondo il programma, nominerà un esame del sangue in un certo periodo. Per il trattamento, vengono prescritti ormoni.

Breve seconda fase

Quando la durata della seconda fase è inferiore a 12 giorni, ciò significa una produzione insufficiente di progesterone, a causa di uno sviluppo errato del corpo luteo. Con una carenza ormonale, un uovo fecondato non sarà in grado di legarsi all'utero. Senza il trattamento ormonale, una donna non rimarrà incinta.

Carenza di estrogeni

La mancanza di estrogeni, durante la stampa, sarà contrassegnata da un aumento della temperatura dal 1 ° giorno del ciclo mestruale (sopra i 36,7 gradi), nella 2a fase, l'indicatore può aumentare a 37,5 gradi. Con una carenza di questi ormoni, la gravidanza è improbabile.

L'ovulazione non viene praticamente rintracciata a causa della transizione graduale del ciclo mestruale dalla prima fase alla seconda. Per il trattamento da un ginecologo, viene prescritto un ciclo di terapia ormonale.

Infiammazione delle appendici

Nel processo infiammatorio negli organi riproduttivi, si nota anche un aumento della temperatura dal 1 ° giorno della 1a fase del ciclo. Ma non rimane costante, ci sono forti cali, solo nella prima fase. Nella seconda fase, la temperatura viene mantenuta al di sopra dello standard e può raggiungere i 37,5 gradi. Inoltre, si nota una secrezione vaginale estranea. Il trattamento è prescritto dopo un esame completo..

Diagrammi della temperatura basale durante la gravidanza

La temperatura basale (i programmi devono essere continuati anche durante la gravidanza) durante il periodo di gestazione, consente di determinare la minaccia di aborto spontaneo, perdita della gravidanza e lo sviluppo del processo infiammatorio.

Cosa mostra il grafico durante la gravidanza

Nel periodo del concepimento, l'indicatore della temperatura basale aumenta dopo l'ovulazione e rimane a circa 37,4 gradi quasi fino alla metà del termine. Inoltre, la quantità di progesterone nel sangue diminuisce, poiché il feto ha già una placenta, che fornisce ulteriore portamento del bambino.

Il corpus luteum muore. Di conseguenza, la temperatura scende a 36,8-37 gradi. Questo intervallo dell'indicatore è mantenuto fino al parto..

Con una gravidanza extrauterina, si verifica un aumento della temperatura basale, poiché il feto che si sviluppa all'esterno della cavità uterina provoca lo sviluppo del processo infiammatorio. Inoltre, un aumento può significare un'infiammazione delle appendici. Allo stesso tempo, la temperatura basale aumenterà o diminuirà. Con una gravidanza extrauterina, rimarrà costantemente alta..

Quando il feto si congela, la temperatura inizierà a diminuire e raggiungerà gradualmente le temperature normali. Ciò è dovuto a una diminuzione dei livelli di progesterone. Dopo la morte dell'embrione, il corpo luteo muore, poiché non è necessario mantenere la sicurezza della gravidanza. I ginecologi consigliano di continuare a misurare la temperatura basale fino alla 20a settimana, per escludere patologie nello sviluppo.

Insufficienza del luteo corporeo

Con insufficienza di corpo luteo, la produzione di progesterone diminuisce. È necessario mantenere una gravidanza normale e fino a quando non si forma la placenta nell'embrione. Questa modifica minaccia di aborto.

Sul grafico, questa patologia si riflette in una diminuzione della temperatura basale a 36,9 gradi. La patologia si sviluppa spesso nelle donne che hanno avuto una breve seconda fase prima del concepimento.

Carenza di estrogeni-progesterone

La mancanza di estrogeni e progesterone nella maggior parte dei casi provoca un aborto spontaneo fino a 8 settimane. In questo caso, la curva sul grafico durante la gravidanza potrebbe non riflettere la presenza di patologia. La carenza di ormoni può essere rilevata in laboratorio (donazione di sangue per gli ormoni).

iperprolattinemia

Un aumento della temperatura basale può verificarsi con un aumento della produzione di prolattina. Questa patologia può verificarsi con insufficienza ormonale del corpo (dopo un aborto in un secondo momento, stress grave) e durante l'allattamento. Con l'iperprolattinemia, è possibile una completa assenza di mestruazioni. Sul grafico, la curva può corrispondere completamente alla curva durante la gravidanza.

Grafico della temperatura basale durante la stimolazione dell'ovulazione

La temperatura basale (i grafici sono necessari per stimolare le ovaie) consente di determinare la corretta selezione del farmaco e determinare il giorno dell'ovulazione per produrre un uovo per l'ulteriore fecondazione. Per allineare il ciclo, il clomifene viene utilizzato nella prima fase, nella seconda, duphaston.

Durante la stimolazione, la curva nel grafico riflette chiaramente la prima e la seconda fase con la diminuzione della temperatura desiderata prima dell'ovulazione. Quando si verifica la seconda fase, viene monitorato il corretto aumento della temperatura. La deviazione del programma dalla norma indica la necessità di modificare il dosaggio del farmaco o la sua sostituzione.

Quando contattare un ginecologo?

Per determinare il corretto funzionamento del sistema riproduttivo, è necessario tracciare una temperatura basale di almeno 4 cicli. I dati ottenuti dovrebbero essere mostrati al ginecologo, solo uno specialista può, secondo la curva dal grafico, fare una diagnosi preliminare e prescrivere l'esame ulteriore necessario.

Per quali programmi e sintomi aggiuntivi, è necessario contattare immediatamente un ginecologo:

Dati del graficoSintomi aggiuntivi
Ciclo anovulare più di 2 volte in 12 mesi.La gravidanza non si verifica. Forse l'assenza di mestruazioni.
La durata della seconda fase è di 11 giorni o meno.Cambiamenti nella natura delle mestruazioni, abbondanti o scarsi, mancanza di concepimento.
La durata del ciclo mestruale è inferiore a 20 giorni e superiore a 36 giorni.Non gravidanza, scarico abbondante con la presenza di un gran numero di coaguli.
Instabilità del ciclo mestruale.Presenza di scarichi intermentali, dolore e febbre.
La curva presenta lievi deviazioni, mentre la stessa temperatura basale è al di sopra del normale.Mancanza di gravidanza o aborti frequenti. Possibile malfunzionamento o mancanza di flusso mestruale.
Forti variazioni di temperatura nella prima fase del cicloDolore nell'area delle appendici, ulteriore scarico dalla vagina
Variazione della temperatura basale, nella direzione di aumento o diminuzione durante la gravidanza.Dolore nell'addome inferiore e presenza di spotting.

È inoltre necessario consultare uno specialista se il programma per la misurazione della temperatura basale è senza deviazioni, ma non c'è gravidanza. È pericoloso diagnosticare e iniziare il trattamento da soli e può causare infertilità completa..

Segni di probabile infertilità in base al programma della temperatura basale

Durante l'esame del grafico della temperatura, il ginecologo può provvisoriamente diagnosticare l'infertilità nei seguenti casi:

  • la durata della seconda fase è inferiore a 9 giorni;
  • la durata dell'aumento della temperatura durante l'ovulazione per più di 4 giorni;
  • grandi fluttuazioni della temperatura basale nella seconda fase del ciclo.

Per chiarire la diagnosi, è necessario sottoporsi a un esame completo e continuare a tracciare.

Determinazione della gravidanza in base alla temperatura basale

Per determinare l'inizio della gravidanza, è necessario mantenere un programma fino al concepimento pianificato di almeno 3 cicli. Per misurare la temperatura, è consigliabile scegliere un metodo rettale, è un termometro accurato e al mercurio. Quando si misura, seguire tutte le regole. Assicurati di annotare i fattori che accompagnano la costruzione del programma.

Sul disegno, che mostra il ciclo con l'inizio della gravidanza, verrà visualizzato un leggero calo della temperatura prima dell'ovulazione e il suo aumento graduale dopo 2-3 giorni. L'intervallo di temperatura è 37,1-37,5. Entro la fine del ciclo, la riduzione della temperatura non si verifica. Il calo di temperatura all'inizio della gravidanza segnala l'inizio di un aborto spontaneo.

La temperatura basale aiuta a rilevare in modo rapido e affidabile i cambiamenti nel sistema riproduttivo senza l'uso di apparecchiature. Per chiarire la patologia, la grafica deve essere mostrata al ginecologo. Si consiglia di continuare a registrare i dati in una tabella e costruire una curva di temperatura durante la gravidanza, soprattutto se esiste la possibilità di un aborto spontaneo.

Autore: Kotlyachkova Svetlana

Design dell'articolo: Mila Fridan

Temperatura basale 36 - cosa significa

Tempo di lettura: min.

Cosa può significare una temperatura basale 36

La bassa temperatura basale è un segno formidabile: può parlare dello sviluppo di complicazioni pericolose.

Cosa devi sapere su BT prima e durante la gravidanza? Il desiderio della futura madre di conoscere la gravidanza è abbastanza naturale. La temperatura basale è uno dei concetti chiave che determinano lo stato del corpo in un periodo così critico. Ad ogni fase del ciclo mensile, cambia anche il livello degli ormoni e anche la temperatura interna..

Cosa significa temperatura basale 36, 9? Durante la prima fase del ciclo, ciò può indicare una variante della norma. Prima dell'ovulazione, diminuisce. Se la temperatura basale è 36,9 prima delle mestruazioni, allora dovresti aspettare qualche giorno. Se si abbassa, allora non c'è gravidanza e se rimane lo stesso per lungo tempo, molto probabilmente è arrivata la gravidanza. Se la temperatura basale di giorno è 36.9 o qualche altra cosa, questo non significa nulla, poiché vale la pena misurarla solo al mattino.

Se la temperatura basale è 36.2 o la temperatura basale è inferiore a 36, ​​cosa significa? Ciò suggerisce che la donna aveva una diminuzione della temperatura pre-ovulazione e che tutto è in ordine nel corpo. Molte donne incinte chiedono ai loro medici: se la temperatura basale è 36,4, cosa significa? Se questo è prima dell'ovulazione, il corpo funziona bene. Ma se tale condizione viene rilevata nella seconda fase del ciclo o nelle prime fasi del cuscinetto dell'embrione, allora questo è pericoloso: il paziente può sviluppare una grave insufficienza ormonale.

Dopo l'ovulazione, la temperatura aumenta. Se l'ovulazione si è verificata la temperatura basale 36, 9, ciò indica uno squilibrio ormonale e la necessità di un trattamento. La gravidanza può essere a rischio (esattamente la stessa condizione si verifica se la temperatura è superiore a 37,5).

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata a quelle donne che hanno già riscontrato il problema dell'aborto. Per loro, dovrebbe essere misurato costantemente durante la gravidanza, poiché nella sua seconda metà ci possono essere situazioni in cui si possono verificare sbiadimento o aborto spontaneo. Dopo aver verificato il programma, è possibile trarre alcune conclusioni e, se necessario, iniziare il trattamento.

Nella seconda metà del ciclo, la temperatura basale aumenta in qualche modo a 37 o due. Se non esiste una temperatura basale di 36,5 mensili, ciò può indicare una grave violazione del background ormonale. Il trattamento in questi casi è assolutamente necessario: se non viene effettuato, può svilupparsi infertilità ad alta probabilità. In ogni caso, va ricordato che la disfunzione ormonale delle ovaie non può essere considerata sicura e che dovranno essere fatti notevoli sforzi per correggerla..

Cosa dice la temperatura basale 36,6 dopo l'ovulazione?

Una temperatura basale di 36,6 dopo l'ovulazione può parlare del cosiddetto ciclo anovulatorio. Ciò significa che l'uovo non si è sviluppato e la sua produzione non si è verificata. Il livello e il tipo di ormoni Quindi la donna cambia, il che porta a una compromissione della funzione riproduttiva.

Se la BT non diminuisce dopo l'ovulazione e non vi è alcuna retrazione prima del nuovo ciclo proposto, ciò probabilmente indica che si è verificata una gravidanza. Per confermarlo, è necessario passare attraverso la diagnostica aggiuntiva. Puoi fare un semplice test di gravidanza a casa. Se ha mostrato la sua presenza, è necessario consultare un medico per un ulteriore esame. Dopo l'ovulazione, una temperatura basale di 36,7 nella seconda metà del ciclo può indicare una disfunzione del progesterone.

Se al mattino la temperatura basale è di 36,8, cosa significa? Se non c'è gravidanza, questo indicatore indica che il corpo si sta preparando per l'inizio di un nuovo ciclo mensile. Ma se un tale indicatore è disponibile durante la gravidanza, è necessario eseguire immediatamente un test ormonale. Quindi il trattamento precoce aiuterà a sbarazzarsi dei problemi con il cuscinetto.

Se la temperatura basale nelle prime fasi è 36,9, ciò indica la presenza di diverse patologie. Dovrebbe essere al livello di 37,1 - 37,2, e talvolta di più - a seconda delle caratteristiche individuali del corpo femminile.

Con una gravidanza extrauterina, l'embrione occupa una posizione anormale, ma allo stesso tempo, il progesterone continua a essere rilasciato nel sangue. La crescita di BT ha ancora luogo. In nessun caso è possibile associare un aumento della temperatura allo sviluppo di una gravidanza così anormale. Il paziente deve sottoporsi a un esame completo in presenza dei minimi reclami.

Perché BT non funziona? Le donne dovrebbero ricordare che durante la gravidanza, qualsiasi calo di BT inferiore a 37 è un segno di patologia. Ciò significa che ci sono cause separate nel corpo che complicano il suo corso normale. dovresti consultare un ginecologo e non iniziare mai un trattamento indipendente. Puoi provare a misurare di nuovo la temperatura, forse ci sono state alcune imprecisioni in una procedura così importante.

A volte un medico può rilevare bassi livelli di progesterone nel corpo. Tale paziente è soggetto a ricovero in ospedale. Se questo viene fatto in tempo, è possibile salvare la gravidanza. Succede che un BT ridotto indica una gravidanza persa. Il livello di progesterone è notevolmente ridotto, che viene anche visualizzato sull'indicatore della temperatura. Se la temperatura basale è 36.3, cosa significa? Questa condizione può essere molto pericolosa durante la gravidanza..

A cosa dovrebbero prestare attenzione le donne quando abbassano BT? Ecco alcune semplici linee guida..

  1. Non è mai necessario misurare ripetutamente BT, non fornirà comunque il risultato desiderato.
  2. Se nella seconda metà del giorno un tale indicatore cade, ciò non è ancora motivo di preoccupazione.
  3. La temperatura deve essere misurata solo al mattino, seguendo tutte le raccomandazioni necessarie..
  4. L'indice BT è influenzato da fattori quali stress, attività fisica, superlavoro, sonno intermittente e breve. Tutto ciò dovrebbe essere preso in considerazione durante il monitoraggio continuo..
  5. Se una donna incinta è malata, non è possibile raggiungere il punteggio BT corretto. Molti farmaci possono sia abbassare che aumentare il livello di temperatura. Una visita da un medico in tali condizioni sarà l'unica decisione giusta, poiché alcuni fenomeni infettivi possono influenzare negativamente il corso naturale della gravidanza..

Se la temperatura basale diminuisce in base ai risultati della misurazione, ciò indica la presenza di gravi deviazioni nel corso della gravidanza. Il trattamento precoce di questa condizione contribuisce alla conservazione del feto e alla normalizzazione dello sfondo ormonale disturbato del paziente.

In futuro, in modo più dettagliato, si prevede di considerare i seguenti problemi in articoli separati:

  • cosa significa temperatura basale 36,6 prima delle mestruazioni, dopo l'ovulazione;
  • cosa significa temperatura basale 36,7 prima delle mestruazioni e dopo l'ovulazione;
  • perché c'è una temperatura basale di 36,8 durante la settimana, a 6 dpo, il 28 ° giorno del ciclo;
  • il che significa una temperatura basale di 36,6 il 18, 25 ° giorno del ciclo.

Temperatura basale prima delle mestruazioni

Valori della temperatura basale prima delle mestruazioni

Temperatura basale prima delle mestruazioni: perché misurarla? Innanzitutto, comprendiamo la definizione del termine. Sappiamo tutti bene che la temperatura normale sotto l'ascella dovrebbe essere di 36,6 ° C. Se la temperatura corporea è più bassa o più alta del normale, ci sentiamo immediatamente male e voglio prendere un congedo per malattia. Ma la temperatura basale non ci influenza in questo modo. Non possiamo nemmeno sentire il forte calo della temperatura di mezzo grado.

Quindi, la temperatura basale è, approssimativamente parlando, la temperatura delle nostre mucose, che caratterizza alcuni processi che si verificano all'interno del nostro corpo. È molto interessante osservarlo come medico, ma non siamo tutti medici. Perché tali informazioni dovrebbero essere necessarie a una persona semplice, o meglio a una donna, dal momento che i dati sui cambiamenti in BT sono importanti per lei? Il fatto è che la temperatura basale cambia durante l'ovulazione, quindi, se c'è una domanda sulla pianificazione familiare, padroneggiare questo metodo è importante per una donna che vuole rimanere incinta.

Misuriamo BT e costruiamo un grafico

La misurazione della temperatura basale è abbastanza semplice: questo metodo utilizza un termometro convenzionale. Solo la temperatura deve essere misurata non sotto l'ascella, ma nel retto, nella vagina o nella bocca. Misurando la temperatura prima delle mestruazioni, puoi scoprire quanto presto arriverà la prossima mestruazione. E a proposito, se si verifica l'ovulazione, nel periodo prima delle mestruazioni puoi determinarlo.

Ma mi chiedo quale temperatura basale (BT) prima delle mestruazioni sarà in assenza di gravidanza, con ovulazione positiva? Cosa caratterizzano i numeri sul termometro? Diamo un'occhiata a varie situazioni e possibili cause di deviazioni dalle norme generalmente accettate..

La temperatura basale prima delle mestruazioni è di 36,9 ° C e non ci sono salti nei valori sul grafico nella seconda metà del ciclo mestruale. Questo indica l'assenza di un uovo maturo. Questo ciclo era probabilmente anovulatorio. Ma questo non dà una ragione per diagnosticare una donna con infertilità. Poiché anche le donne di 20-25 anni con una buona riserva ovulatoria, tali cicli possono verificarsi 2-3 volte l'anno.

Se la temperatura basale prima delle mestruazioni è 37,0, 37,1, 37,2 gradi, questo può anche indicare una gravidanza. E, molto probabilmente, è quello che è successo. E se l'aumento di BT è avvenuto prima dei periodi mensili previsti, forse non ci saranno più, almeno nei prossimi nove mesi.

La temperatura basale prima delle mestruazioni di 37,3 ° C è leggermente più alta del previsto. Forse la deviazione dalla norma è associata a tensione nervosa, processi infiammatori nel corpo. In questa situazione, si consiglia di consultare il proprio medico.

La temperatura basale prima delle mestruazioni di 37,4 ° C è spesso associata a carenza di estrogeni. È improbabile che rimanga incinta durante un periodo di temperatura basale elevata. Ma rimandare il viaggio dal medico non ne vale la pena. Il ginecologo può rivolgersi all'endocrinologo per un appuntamento. Potrebbe essere necessario attendere un po 'con la pianificazione della gravidanza. È importante identificare la causa di una temperatura basale così elevata..

Se decidi di utilizzare questa tecnica quando pianifichi una gravidanza per determinare le possibili ragioni della mancanza di concepimento o per determinare il giorno dell'ovulazione, ricorda che un aumento stabile (per almeno 3 cicli mestruali) prima della mestruazione e un calo inferiore a 36,5 ° C - criteri che non devono essere ignorati. Se stai cercando di rimanere incinta, allora tutti i salti che non capisci sulla tabella della temperatura dovrebbero essere spiegati dal tuo ginecologo.