Principale / Igiene

Gravidanza e fibromi uterini - è possibile

È possibile rimanere incinta con fibromi uterini di piccole dimensioni? Le malattie del sistema riproduttivo femminile sono spesso il risultato di uno squilibrio ormonale. Spesso, gli squilibri ormonali contribuiscono alla formazione di fibromi, altri tumori benigni e persino maligni. Considera la relazione causale del verificarsi della patologia.

.gif "data-lazy-type =" image "data-src =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/03/main2.jpg "alt =" pregnant "larghezza =" 660 "height = "421" srcset = " data-srcset = "https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/03/main2.jpg 660w, https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018 /03/main2-300x191.jpg 300w "dimensioni =" (larghezza massima: 660px) 100vw, 660px "/>

Cause e sintomi dei fibromi uterini

Fibromi uterini - un tumore benigno che è emerso dal tessuto connettivo e muscolare a causa della divisione della cellula atipica. Lo sviluppo del tumore è spesso asintomatico e solo nelle ultime fasi inizia a manifestarsi. I sintomi iniziano ad apparire quando il tumore raggiunge una grande dimensione. Nel 95% dei casi, le donne lamentano una sensazione di pesantezza nell'addome inferiore e disagio durante il sesso.

Se il tumore ha raggiunto grandi dimensioni, dal punto di vista della medicina, le dimensioni, quindi a causa dei nodi appena formati, il disagio durante il rapporto sessuale può intensificarsi. Inoltre, sotto l'influenza delle cellule atipiche, la durata del ciclo mestruale e le mestruazioni stesse cambiano. Il sanguinamento ciclico dura circa 8-10 giorni e la pausa tra loro è in continua evoluzione. Le selezioni stesse cambiano la loro struttura: sono più dense, abbondanti, marrone scuro.

Un tumore miomatoso, situato nell'utero stesso, agisce sul sistema genito-urinario, contribuendo a un bisogno più frequente di urinare. Colpendo l'intestino, il tumore provoca gonfiore e costipazione. La compressione delle terminazioni nervose negli organi adiacenti provoca dolore alla schiena e alle gambe. Con nodi anormalmente grandi, si osservano gli stessi sintomi, solo in forma ipertrofica.

I medici suggeriscono che i fibromi uterini si verificano a causa di tali motivi:

  • squilibrio ormonale;
  • disturbo metabolico;
  • diabete mellito, malattie del fegato, pancreas, disordine metabolico;
  • ipertensione, che è stata diagnosticata prima dei 35 anni;
  • infiammazione nella cavità o nella cervice;
  • obesità e dieta malsana;
  • menopausa precoce;
  • la presenza di gravidanze interrotte;
  • lesione endometriale;
  • costante sovraccarico emotivo e fisico;
  • eredità.

Tuttavia, clinicamente, tutti questi numerosi fattori non sono stati dimostrati. Inoltre, la loro presenza non indica sempre lo sviluppo della patologia. Il ruolo principale è giocato dalla presenza di una cellula atipica, e i fattori di cui sopra contribuiscono alla sua divisione e alla possibile comparsa.

Diagnosi dei fibromi uterini

Il trattamento di un tumore benigno comporta, nelle fasi successive, un intervento chirurgico. Molte persone sanno che si consiglia di posticipare il concepimento di un bambino dopo un intervento chirurgico da sei mesi a un anno, chiedendosi come rimanere incinta con mioma uterino senza danneggiare te stesso e il feto. Per fare ciò, determinare il grado di abbandono.

Molto spesso, il medico prescrive la direzione per l'esame per l'individuazione dei fibromi, poiché durante l'esame può notare un cambiamento nelle dimensioni dell'utero. In primo luogo, viene eseguito uno screening per la presenza di fibromi cervicali, un sintomo del quale è un cambiamento nella forma, densità e dimensioni della cervice, spostamento della faringe esterna, posizione delle appendici, un cambiamento nelle condizioni dell'apparato legamentoso, seguito da colposcopia.

.gif "data-lazy-type =" image "data-src =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/03/slide-36.jpg "alt =" misure diagnostiche "larghezza =" 660 "height =" 495 "srcset =" "data-srcset =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/03/slide-36.jpg 660w, https://dazachatie.ru/wp- content / uploads / 2018/03 / slide-36-300x225.jpg 300w "dimensioni =" (larghezza massima: 660px) 100vw, 660px "/>

Se si sospetta fibromi cervicali o uterini, il medico invia un esame ecografico. Per chiarire la variante della crescita tumorale, vengono utilizzati metodi di ricerca come isteroscopia, laparoscopia, risonanza magnetica, sondaggio o curettage diagnostico.

Posso rimanere incinta con mioma uterino

Poiché le formazioni benigne spesso non influiscono sulla gestazione, molti si chiedono se sia possibile rimanere incinta con fibromi uterini. Il concepimento con la presenza di un tumore è del tutto possibile se le sue dimensioni non hanno raggiunto il limite, ma durante la gestazione, a causa di un aumento dei livelli ormonali, inizia a crescere, il che può influire sulla gravidanza.

La gestazione può causare fibromi o complicanze di un tumore esistente. Il tumore può causare un parto prematuro fino a 37 settimane o causare distacco della placenta, se vicino ad esso.

I nodi di grandi dimensioni possono causare aborti spontanei nelle prime fasi a causa di cambiamenti nella struttura dell'endometrio, l'uovo fetale non può attaccarsi. Durante il parto, il tumore interferisce con la capacità di contrarre l'utero. Tuttavia, i fibromi durante la gestazione non influenzano lo sviluppo del feto e non possono causare la morte intrauterina.

Si pone immediatamente la questione se sia possibile rimanere incinta dopo la rimozione dei fibromi. Come dopo altre operazioni nella cavità addominale, il corpo di una donna richiede il ripristino e la preparazione del sistema riproduttivo per una nuova concezione, e quindi la probabilità di rimanere incinta e avere un bambino sano, ovviamente, è.

.gif "data-lazy-type =" image "data-src =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/03/vozmozhna-li-beremennost-pri-m.jpg "alt =" complicazioni gravidanza "larghezza =" 660 "altezza =" 495 "srcset =" "data-srcset =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/03/vozmozhna-li-beremennost-pri-m.jpg 660w, https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/03/vozmozhna-li-beremennost-pri-m-300x225.jpg 300w "dimensioni =" (larghezza massima: 660px) 100vw, 660px "/ >

Trattamento fibromi

Il trattamento dei fibromi comporta una serie di misure volte ad eliminare il tumore e il suo effetto sui tessuti uterini e sugli organi pelvici. Poiché i nodi spesso interferiscono con il concepimento di successo, si consiglia di liberarsene prima della fecondazione..

Puoi rimanere incinta anche dopo 40 anni con mioma uterino, se la sua ulteriore crescita è impedita. Il trattamento dell'educazione comporta sia l'intervento chirurgico nelle fasi successive, o in casi particolarmente complessi, sia l'esposizione ai farmaci nei nodi.

Chirurgico

L'intervento chirurgico viene effettuato in quelle fasi dello sviluppo della malattia, quando vi è un forte sanguinamento, anemia, minzione è compromessa, il tratto intestinale e la cavità uterina sono bloccati. La presenza di cicatrici e aderenze formate dopo l'operazione può causare infertilità, quindi, in età fertile, gli specialisti spesso prescrivono farmaci.

Tra i metodi chirurgici, si distingue la miomectomia: la rimozione del tumore preservando l'utero e l'embolizzazione delle arterie uterine, in cui l'afflusso di sangue viene bloccato per asciugare il tumore.

Farmaco

La terapia farmacologica si basa sull'eliminazione della causa della comparsa di un tumore. A seconda del caso, gli antibiotici vengono utilizzati per eliminare l'infiammazione, i farmaci ormonali per normalizzare lo sfondo e il ciclo ormonale, i farmaci anti-anemia e le vitamine complesse che accelerano la rigenerazione dell'endometrio. I farmaci ormonali sono prescritti dal medico dopo l'analisi del livello di ormoni nel sangue, poiché l'autosomministrazione può aggravare la situazione..

Stile di vita

Il medico può regolare la dieta per aumentare il livello di vitamine, limitare l'attività fisica. Gli esercizi sulla stampa contribuiscono a un afflusso di sangue al bacino e hanno un effetto negativo, è necessario consultare il proprio medico prima di fare sport. La presenza di fibromi richiede una dieta rigorosa, soprattutto per l'obesità. Anche le procedure termiche e le sollecitazioni dovrebbero essere evitate, si consiglia di dormire almeno 8 ore.

Non esiste una risposta chiara alla domanda se è possibile rimanere incinta con fibromi uterini. Il concepimento è influenzato da indicatori delle dimensioni del tumore e della sua posizione. In casi avanzati, per un cuscinetto efficace, si raccomanda di rimuovere chirurgicamente il tumore, tuttavia è anche possibile un trattamento farmacologico..

La presenza di fibromi non influisce sul feto, ma può interferire con l'attaccamento dell'uovo fetale e il portamento sicuro dell'embrione.

Fibromi uterini e gravidanza

Svetlana Sleptsova
Direttore generale del Centro per la prevenzione perinatale, ostetrico-ginecologo, medico di prim'ordine, MD.

La maggior parte delle donne in età fertile che sono state diagnosticate o sospettate di fibromi uterini pongono ai medici le stesse domande:

Cos'è questa malattia??
Come e perché sorge?
Il mioma rende difficile il concepimento, può causare infertilità??
Il che è meglio: rimanere incinta, dare alla luce e poi "trattare" con il mioma o viceversa - rimuovere (curare) il mioma e solo allora pensare alla gravidanza?

Le donne incinte sono naturalmente interessate a quanto siano pericolosi i loro fibromi nella loro posizione, cosa determina la prognosi per mamma e bambino.

Dovrebbe essere riconosciuto: non abbiamo risposte inequivocabili ora a tutte queste domande, e lo scopo del nostro articolo non è tanto l '"emissione" di raccomandazioni già pronte quanto la fornitura ai lettori di "informazioni da considerare".

Che cosa sono i fibromi e come si presentano?

La radice greca myo - designa un topo e "in combinazione" - un muscolo. Il mioma (fibromioma) è un tumore benigno del tessuto muscolare (connettivo). I fibromi uterini derivano dal fatto che le cellule uterine iniziano spontaneamente a dividersi. Le cause di questo fenomeno non sono state completamente chiarite, ma è stato stabilito che è l'ormone stimolato ed è associato principalmente con una maggiore secrezione di estrogeni. In parole povere, gli estrogeni stimolano la crescita dei fibromi e il progesterone, al contrario, provoca il suo sviluppo inverso. Ciò, tuttavia, non significa che il normale equilibrio di estrogeni e progesterone nel sangue indichi chiaramente l'assenza di fibromi. Il fatto è che un cambiamento locale nel livello di estrogeni nell'utero il più delle volte non influisce o influisce solo leggermente sul contenuto degli ormoni di questo gruppo nel sangue.

Da quanto precede deriva che il fatto della gravidanza (che a sua volta conferma il normale contenuto di estrogeni e progesterone nel sangue) non esclude la presenza di fibromi uterini - ci sono casi in cui il fibroma è combinato con la gravidanza. Inoltre, negli ultimi anni, la frequenza di rilevazione dei fibromi uterini durante la gravidanza è aumentata: in primo luogo, la donna media in travaglio è “invecchiata” (e i disturbi ormonali hanno più probabilità di manifestarsi dopo 30 anni), e in secondo luogo, i metodi diagnostici stanno rapidamente migliorando - in particolare, vengono sempre più utilizzati Ecografia.

In che modo il mioma influenza la gravidanza e il parto?

Concezione

Le difficoltà di concepimento dovute al mioma sono spiegate da una varietà di fattori, tra cui spremitura delle tube di Falloppio, che impedisce il movimento degli spermatozoi, alterazione dell'ovulazione. Di per sé, i fibromi non sono considerati la causa dell'infertilità, tuttavia, se vengono eliminate tutte le cause accertate di infertilità, la rimozione dei fibromi aumenta significativamente la probabilità di concepimento.

È vero, questo vale per i fibromi, la cui dimensione è inferiore a una gravidanza di 12 settimane 1. Se il mioma è grande e deforma la cavità uterina, è abbastanza difficile mantenere la capacità di sopportare i bambini quando viene rimosso, soprattutto perché tale operazione può essere accompagnata da sanguinamento, a volte che richiede la rimozione dell'utero.

Primo trimestre di gravidanza

Complicazioni gravi insorgono in caso di contatto dei fibromi con la placenta (cioè con placentazione nell'area dei nodi miomatosi). Inoltre, le dimensioni dei nodi sono importanti (per la maggior parte delle donne con piccoli nodi miomatosi durante la gravidanza, non ci sono complicazioni e la malattia è asintomatica).

Nei pazienti con mioma uterino, è più probabile che si verifichino aborti spontanei. Ciò è associato ad un aumento della contrattilità uterina (il fatto è che con la distruzione dei fibromi ne vengono liberate prostaglandine - sostanze fisiologicamente attive che causano la contrazione della muscolatura liscia, inclusi i muscoli dell'utero) e disturbi circolatori nell'utero, nonché disturbi neuroendocrini, malattie infettive croniche, processi manifestati dalla crescita della mucosa uterina (iperplasia, poliposi endometriale).

Secondo e terzo trimestre di gravidanza

Si ritiene che in presenza di fibromi aumenti il ​​rischio di aborto spontaneo e parto prematuro. Ciò è associato a una diminuzione dello spazio libero per il bambino nell'utero a causa di nodi miomatosi, nonché a un aumento dell'attività contrattile dell'utero. Di norma, maggiore è la dimensione dei fibromi, maggiore è la probabilità di parto prematuro. Ancora una volta, la posizione dei fibromi e la presenza del suo contatto con la placenta sono importanti.

I fibromi di grandi dimensioni hanno un certo effetto sulla crescita e sullo sviluppo del feto. Quindi, ci sono casi di nascita di bambini con deformità craniche e torcicollo, apparentemente a causa della pressione dei fibromi. Le donne in gravidanza con fibromi di grandi dimensioni hanno maggiori probabilità di avere bambini a basso peso alla nascita..

Si ritiene che i fibromi influenzino il corso del travaglio. In effetti, circa la metà delle donne in gravidanza con fibromi ha un travaglio prolungato. Inoltre, in presenza di fibromi, è spesso necessario un parto cesareo. Sebbene il mioma stesso, di regola, non rappresenti un vero ostacolo alla nascita di un feto, i nodi miomatosi (soprattutto quelli di grandi dimensioni) sono spesso combinati con anomalie della posizione e della presentazione del feto (posizione laterale, presentazione pelvica e facciale), in cui non è possibile la consegna naturale. In alcuni casi - ad esempio, se l'area dell'incisione con taglio cesareo è dovuta a fibromi, il medico può rimuovere il tumore.

Nei pazienti con fibromi, si verifica spesso un distacco della placenta (specialmente se il fibroma si trova dietro la placenta - retroplacentare). I medici devono tenerne conto al momento della somministrazione del parto..

Periodo postpartum

Complicanze postpartum precoci e tardive possono essere associate alla presenza di fibromi. I primi includono emorragie postpartum associate a una diminuzione del tono dell'utero, a un forte attaccamento e ad un aumento della placenta; a più tardi - involuzione uterina incompleta (quando l'utero non diminuisce alla sua dimensione “iniziale”), malattie infettive.

In che modo la gravidanza e il parto influenzano il mioma?

Per lo sviluppo della gravidanza, è necessaria una maggiore formazione di estrogeni e (in misura ancora maggiore) di progesterone - entrambi i quali, come spiegato sopra, influenzano in modo significativo lo stato dei fibromi. Inoltre, oltre ai cambiamenti ormonali, durante la gravidanza si verificano cambiamenti puramente meccanici: un aumento ed estensione della membrana del muscolo uterino (miometrio) e un'intensificazione del flusso sanguigno nella parete uterina. L'effetto di questi cambiamenti su un fibroma già esistente dipende esattamente da dove e come si trova, fino a che punto l'utero viene "catturato".

È generalmente accettato che i fibromi crescano durante la gravidanza, ma si ritiene che ciò non sia vero, ma l'apparente crescita associata alla crescita dell'utero nel suo insieme. Fondamentalmente, si osserva un leggero aumento delle dimensioni dei fibromi nel primo e nel secondo trimestre, e nel terzo tutti i fibromi diventano più piccoli. In generale, un aumento significativo dei fibromi durante la gravidanza è raro e praticamente non complica il corso della gravidanza.

Più spesso durante la gravidanza, si osserva un altro fenomeno: la cosiddetta degenerazione (cioè la distruzione) dei fibromi. Sono costretto a deludere coloro che considerano questo fenomeno un cambiamento positivo: la distruzione dei fibromi è associata a processi molto spiacevoli: necrosi (necrosi) dei fibromi, formazione di edema, cisti, sanguinamento, ecc. La degenerazione può verificarsi in qualsiasi fase della gravidanza, nonché nel periodo postpartum - dipende dalla posizione dei fibromi.

Le cause della degenerazione non sono completamente chiare - apparentemente, sia ormonali (aumento del contenuto di progesterone) sia vascolari e meccanici (alterazione dell'afflusso di sangue al tumore a causa della trombosi dei vasi sanguigni che forniscono mioma) sono importanti. I segni di alterazione dell'afflusso di sangue ai fibromi sono i seguenti: dolore nell'area della posizione del nodo miomatoso, aumento del tono dell'utero, febbre. Nel sangue aumenta il numero di leucociti, aumenta la VES. La diagnosi è confermata dall'ecografia. Questa condizione, di regola, dura da una a due settimane. In questo momento, i medici di solito aderiscono a tattiche conservative, prescrivendo analgesici e riposo a letto al paziente. Se appare dolore addominale, rimane un tono uterino aumentato, quindi il paziente viene ricoverato in ospedale e viene effettuato un ulteriore trattamento in ospedale.

Il trattamento chirurgico viene effettuato molto raramente e solo secondo indicazioni assolute (febbre alta, leucocitosi, peggioramento delle condizioni, dolore addominale acuto, sanguinamento uterino grave). A volte è sufficiente un intervento chirurgico minimo e la gravidanza può essere salvata. La chirurgia porta all'aborto e alla nascita prematura solo nei casi più gravi..

Per quanto riguarda i cambiamenti che i fibromi subiscono nei primi mesi dopo la nascita, sono diversi e imprevedibili. I miomi, che hanno causato molti problemi durante la gravidanza, potrebbero non manifestarsi dopo la nascita e non causare sintomi. Man mano che l'utero subisce uno sviluppo inverso dopo il parto, la posizione dei fibromi cambia spesso.

Come viene diagnosticato il mioma??

Le manifestazioni classiche di fibromi uterini sono emorragie cicliche prolungate (cioè regolari, correlate al ciclo mestruale) (menorragia), contro le quali vi sono spesso sanguinamenti uterini aciclici (irregolari) (metrorragia). Quando compaiono questi sintomi, devi andare dal ginecologo. La diagnosi dei fibromi uterini non è difficile se si verifica un aumento delle dimensioni dell'utero, sanguinamento uterino, deformazione dell'utero da parte dei nodi miomatosi. Il mioma può essere rilevato palpando l'utero attraverso la parete addominale anteriore. La conferma finale della diagnosi è data dagli ultrasuoni. Non tutti i metodi per diagnosticare i fibromi sono accettabili durante la gravidanza - ad esempio, l'isterografia (esame a raggi X dell'utero dopo l'introduzione della sostanza radiopaca nella sua cavità) e l'isteroscopia (esame della cavità uterina mediante un dispositivo speciale, un isteroscopio inserito nella cavità uterina) vengono utilizzati solo in assenza di gravidanza.

Come trattare i fibromi?

Il trattamento conservativo (non chirurgico) dei fibromi consiste nell'inibire la crescita tumorale. Metodi specifici dipendono dalla causa dei fibromi e dalle sue proprietà individuali. In gravidanza, l'anemia spesso contribuisce allo sviluppo di fibromi - questa è una delle molte ragioni per l'urgente necessità di un esame del sangue sistematico durante la gravidanza: un trattamento antianemico tempestivo 2 può prevenire o arrestare lo sviluppo di fibromi. Come agenti terapeutici e profilattici per il mioma uterino, vengono solitamente prescritti preparati di ferro, una dieta proteica, vitamine del gruppo B, acidi ascorbici e folici. Anche le vitamine E e A sono di grande importanza, che hanno un effetto regolatore sul sistema neuroendocrino nel suo insieme e riducono la sensibilità degli organi genitali agli estrogeni.

Nei pazienti con fibromi uterini, si osserva spesso una violazione del metabolismo dei grassi (lipidi), che si esprime in un aumento del peso corporeo. In tali casi, è necessaria una correzione del regime nutrizionale: limitare l'assunzione di carboidrati, sostituire i grassi animali con grassi vegetali, compresi i succhi di frutta e verdura nella dieta.

In futuro, al di fuori della gravidanza, vengono utilizzati preparati ormonali per trattare i fibromi - prescrivendo farmaci contenenti progesterone (esso, come abbiamo già detto, riduce la capacità delle cellule di dividersi, inibendo così la crescita del tumore).

Se la crescita dei fibromi uterini non può essere fermata, decidono i metodi chirurgici di trattamento.

All'inizio dell'articolo, abbiamo affermato che desideriamo fornire informazioni ai lettori astenendoci dai consigli. Eppure, una raccomandazione qui non è solo pertinente, ma anche necessaria: prevenire è sempre meglio del trattamento e trattare qualsiasi malattia in una fase precoce è sempre più efficace della lotta contro un disturbo avanzato, quindi se hai sintomi allarmanti, dovresti consultare un medico il prima possibile!

Informazioni sull'ospedale di maternità di Mosca n. 11, specializzato nella gestione della gravidanza e del parto nelle donne con mioma uterino, sono reperibili in questo numero della rivista nella rassegna degli ospedali di maternità. - Nota rosso.

Come è la gravidanza con mioma?

I fibromi uterini sono uno dei tipi più comuni di tumori diagnosticati nel sistema riproduttivo femminile. È diagnosticato sia nelle giovani donne che nei pazienti di età. Molto spesso, i fibromi uterini si verificano nelle donne che pospongono la gravidanza "per dopo".

Fibromi uterini durante la gravidanza

Il mioma non ha un effetto positivo sul corso della gravidanza. La patologia si manifesta come conseguenza di mutazioni cellulari, insufficienza ormonale e problemi con il sistema nervoso ed endocrino.

Spesso, quando gravidanza e fibromi coincidono, il corpo manifesta insufficienza fetoplacentare, che comporta il rischio di aborto spontaneo. Se il mioma si trova nelle immediate vicinanze dei tessuti della placenta, il tumore può interrompere la sua struttura e, di conseguenza, bloccare l'accesso di ossigeno e sostanze nutritive al corpo del nascituro. Una simile disposizione dei fibromi è anche irta della possibilità di distacco della placenta, che accompagna un sanguinamento grave. I medici non sono d'accordo sul corso della gravidanza con mioma. Alcuni sono fiduciosi che durante la gestazione, il mioma aumenta di dimensioni, mentre altri credono che il mioma non influenzi il corpo durante la gravidanza e aumenti con un aumento dell'utero. Il pericolo sta nella possibile distruzione del tumore. Allo stesso tempo, i suoi tessuti muoiono, appare il gonfiore, i medici avvertono del rischio di cisti e forti sanguinamenti. La degenerazione del mioma può verificarsi in qualsiasi momento durante la gravidanza..

I medici moderni spiegano la frequente diagnosi di fibromi durante la gravidanza dal fatto che le donne si trovano alla nascita in età successiva rispetto a un paio di decenni fa. Un numero crescente di pazienti sta pianificando una gravidanza in età adulta, dopo 30 anni, quando esiste un'alta probabilità di squilibrio ormonale. La conduzione tempestiva dei test e degli esami necessari aiuta a rilevare la presenza di fibromi durante la gravidanza e a limitarne l'impatto sulla salute della madre e del feto.

Il mioma non è sempre una ragione per l'aborto, ma richiede un monitoraggio costante da parte di un medico leader. Un tumore raramente ha un effetto grave e provoca complicazioni durante il parto di un futuro bambino. In presenza di piccoli noduli, il paziente può essere calmo per le condizioni del bambino. Se vengono rilevati nodi di grandi dimensioni, vale la pena osservare lo sviluppo di fibromi e adottare le misure raccomandate dal medico.

C'è una probabilità di disagio e problemi se il fibroma entra in contatto con la placenta nel primo trimestre. Anche durante questo periodo, vale la pena prestare particolare attenzione al comportamento del tumore, in quanto può provocare un aborto spontaneo a causa di disturbi circolatori nell'utero e una mancanza di contrazione muscolare nell'organo. Nel secondo e terzo trimestre, il mioma può causare una nascita prematura, poiché i nodi che si formano nell'utero riempiono il suo spazio, spostando il feto. Nel caso di un grave effetto del tumore sul corpo del bambino, possono verificarsi difetti dello sviluppo. Ad esempio, a causa della pressione dei fibromi sulla testa del bambino, potrebbe nascere con un cranio deformato o a causa della mancanza di nutrienti, potrebbe non avere il tempo di accumulare il peso necessario.

Mioma e gravidanza: il pericolo di avere un tumore?

A seconda delle caratteristiche individuali del corpo femminile, il mioma può avere effetti diversi sul corso della gravidanza. Il suo effetto sul corpo del bambino e di sua madre dipende dal volume di fibromi, posizione, sviluppo e tipo. La manifestazione più grave della malattia è considerata un tumore sottomesso, poiché il sanguinamento e l'aborto diventano la sua conseguenza. Il mioma di questa specie si basa sul lume uterino e in tale situazione è estremamente difficile mantenere una gravidanza.

I fibromi uterini durante la gravidanza provocano carenza di ossigeno nel feto, che ne influenza lo sviluppo. Se viene diagnosticato un fibroma che colpisce il feto, si raccomanda al paziente di avere un taglio cesareo. È possibile se l'età gestazionale è di almeno 39 settimane, poiché in seguito la placenta mostra segni di invecchiamento e la quantità di liquido amniotico diminuisce drasticamente.

Se vengono trovati fibromi di qualsiasi tipo, è necessario monitorare lo sviluppo del tumore e prestare molta attenzione a eventuali cambiamenti nella crescita e nell'attività del feto.

Sintomi della malattia

I fibromi uterini sono caratterizzati da sintomi lievi fino a quando i suoi volumi iniziano ad aumentare, occupando più spazio nell'utero. Non porta disagio o dolore, quindi molti pazienti imparano a conoscere la presenza della malattia solo in un momento in cui la patologia ha raggiunto uno stadio serio.

Manifestazioni tipiche dello sviluppo di fibromi uterini:

  • Fallimenti del ciclo mestruale. Il volume di scarica aumenta, si verificano guasti intermittenti. A volte ci sono emorragie acicliche che non sono correlate al ciclo mestruale. Una grave perdita di sangue può portare a una mancanza di emoglobina, provocare debolezza, pallore della pelle, sonnolenza, che sono percepiti dal paziente come affaticamento o malessere normale.
  • Il mioma, che ha raggiunto una grande dimensione, è accompagnato da dolore nella parte bassa della schiena e nella parte inferiore dell'addome. Quando la circolazione sanguigna è disturbata nei noduli del tumore, i dolori diventano acuti. Ma i tumori sono più caratteristici della crescita silenziosa, con dolore doloroso concomitante.
  • Disagio e presenza di corpi estranei nell'addome e nella sua parte inferiore.
  • Il mioma provoca malfunzionamenti nel lavoro di altri sistemi del corpo: genito-urinario e digestivo. Molto spesso, l'effetto del tumore influisce sul lavoro del retto e della vescica, che subiscono la pressione di un corpo estraneo. Manifestazioni simili sono accompagnate da problemi di minzione e costipazione..
  • Sensazioni spiacevoli durante i rapporti sessuali.
  • Disturbi della riproduzione.
  • I rischi di un aborto spontaneo.

Concezione con mioma

Il mioma e la gravidanza non si escludono a vicenda. Il tumore viene diagnosticato mediante ultrasuoni e le prime manifestazioni caratteristiche dei fibromi sono sanguinamento forte e prolungato, che può verificarsi in combinazione con sanguinamento uterino..

I fibromi uterini non sono la causa dell'infertilità, ma provocano condizioni che portano a compromissione della funzione riproduttiva. In presenza di un tumore, la fecondazione è ostacolata dalla scarsa pervietà dei tubi, che risulta essere limitata dal mioma.

Un trattamento ideale per i fibromi è la sua rimozione quando si pianifica una gravidanza. L'intervento chirurgico è possibile nelle prime fasi, quando l'età del feto non ha raggiunto le 12 settimane. La rimozione di un tumore in un momento in cui ha raggiunto una dimensione grave comporta un rischio di infertilità. Durante l'operazione, non è esclusa una grande perdita di sangue, che può comportare la rimozione dell'organo stesso.

Il processo di concepimento e parto con mioma

Il concepimento in presenza di fibromi può essere complicato, poiché i tumori sottomucosi situati all'interno dell'utero possono avere un effetto negativo. Impediscono il passaggio dello sperma nell'uovo e l'ovulo fecondato da attaccare all'endometrio.

I piccoli noduli, le cui dimensioni non superano i 2 centimetri, sono considerati abbastanza sicuri e nulla minaccia la loro diagnosi di gravidanza e il suo corso normale.

Nonostante i risultati dell'esame della presenza di fibromi, è necessario consultare un chirurgo per assicurarsi che non vi siano rischi per la salute e la vita del nascituro.

Alcuni tipi di fibromi diventano il motivo per cui la gravidanza potrebbe non essere raccomandata. Tra questi ci sono tumori sulla gamba, inclini a torsioni, nodi situati sullo strato uterino sottomarino e fibromi di grande volume.

Oltre all'intervento chirurgico, la terapia farmacologica aiuta a sbarazzarsi della malattia.

Pianificare la gravidanza dopo la rimozione dei fibromi è di sei mesi dopo.

Le donne in gravidanza con mioma diagnosticato vengono messe in deposito per un periodo di 37-38 settimane per prepararsi al parto, per esaminare e scegliere come nasce il bambino.

In presenza di piccoli noduli e rischi improbabili per la salute della donna durante il travaglio e il bambino, il bambino nasce in modo standard. Se c'è la prospettiva di un parto problematico o una minaccia alla vita della madre e del bambino, fanno un taglio cesareo.

I medici raccomandano di esaminare alcuni mesi dopo la nascita e, con una seconda diagnosi di fibromi, conducono un ciclo di trattamento per il tumore.

Pubblicazioni correlate

L'irrigazione della cavità uterina è un'efficace procedura non traumatica utilizzata nel quadro dei programmi di trattamento del "Centro IVF".

Al giorno d'oggi, molte coppie sognano di avere figli, ma non possono realizzare i loro sogni. Sempre più spesso, la terribile diagnosi di infertilità suona. Fortunatamente, i moderni metodi di trattamento utilizzati nella medicina riproduttiva vengono in aiuto di famiglie sterili..

Dmitry Vitalyevich Lozovitsky, medico della clinica del Centro IVF Arkhangelsk, parla delle principali cause di infertilità nelle donne:

Arkhangelsk, Voskresenskaya street, 87k2 / tel: +7 (8182) 46-41-17

Attiriamo la vostra attenzione sul fatto che questo sito Web è solo a scopo informativo e in nessun caso un'offerta pubblica è determinata dalle disposizioni dell'Art. 437 del codice civile della Federazione Russa. Per ulteriori informazioni sul costo dei servizi, contattare gli amministratori della clinica medica.

Copyright © 2015 - 2020 CENTRE ECO ON VOSKRESENSKY LLC Tutti i diritti riservati.
Mappa del sito | politica sulla riservatezza

Cosa essere e cosa avere paura? Fibromi uterini e gravidanza

Le statistiche mostrano che quasi il 20% delle donne in età riproduttiva ha tumori benigni che colpiscono lo strato muscolare dell'utero. Questi includono il mioma. In precedenza si credeva che con una tale diagnosi lo sviluppo di una gravidanza normale fosse impossibile, ma la medicina conosce molti casi in cui le donne hanno appreso della neoplasia dopo il concepimento. Questo articolo esaminerà quanto sia pericoloso il mioma durante la gravidanza e come trattare un tumore dopo il parto..

Cos'è?

I fibromi uterini sono una neoplasia che si verifica sullo sfondo di uno squilibrio ormonale dalle fibre muscolari lisce, molto spesso c'è una componente del tessuto connettivo.

A volte l'aspetto di un tumore è influenzato dalla genetica..

Di per sé, il fibroma assomiglia a nodi, che possono essere multipli o singoli.

Riferimento! Durante la gravidanza, i fibromi uterini vengono diagnosticati nello 0,5-4% dei casi.

In base al grado di localizzazione, è consuetudine distinguere i seguenti tipi di tumori:

  1. sottomucosa. La crescita si verifica nella cavità uterina e la posizione è fissata sotto la mucosa. Molto spesso, questo tipo di tumore è in grado di trasformarsi in un tumore maligno;
  2. intramurale. Sono nello spessore dell'endometrio;
  3. sottosierosa. Sono localizzati sotto il peritoneo e vengono diagnosticati nel bacino. I grandi nodi premono sugli organi vicini, impedendo loro di svolgere le loro funzioni.

Puoi rimanere incinta di mioma, ma dovresti valutare i pro e i contro prima di esso. Nell'8% dei casi, la cervice è interessata, principalmente i nodi sono osservati nella parte inferiore dell'organo e sulla parete posteriore, anche se ci sono anche sulla parete anteriore. A volte il tumore ha una "gamba".

Secondo i medici, i fibromi durante la gravidanza vengono diagnosticati nelle donne che decidono di diventare madri dopo 35 anni. Spesso, durante un'ecografia di routine viene rilevato un tumore. Quando i nodi sono di piccole dimensioni e situati nello spessore dello strato muscolare, non si fanno sentire, quindi, non vi è alcun effetto sulla funzione riproduttiva. In questo caso, la gravidanza si verifica come al solito. Tuttavia, a volte il tumore interferisce con la riunione dell'uovo e dello sperma.

Se una donna conosce già in anticipo la sua diagnosi e prevede di diventare madre, tutte le azioni dovrebbero essere eseguite con il permesso del ginecologo. Il medico preliminare stima il numero di nodi, la loro struttura e localizzazione. Un indicatore importante è il tasso di crescita della neoplasia. Più informazioni approfondite possiede un medico, il trattamento migliore e più accurato sarà prescritto ai fini del successivo concepimento.

Come cambia l'istruzione in ogni trimestre?

Lo stato del tumore dipende dalla durata della gravidanza e dai livelli ormonali in un determinato periodo. Successivamente, vale la pena considerare il comportamento dei fibromi nei diversi trimestri.

Primo trimestre

Nelle fasi iniziali, i nodi possono aumentare gradualmente di dimensioni. La crescita della neoplasia è dovuta ai salti nel progesterone - il principale ormone attivo che è responsabile del normale impianto del feto e del suo cuscinetto.

Importante! La crescita tumorale è osservata fino a otto settimane, è promossa dall'ipertrofia e dalla proliferazione dei tessuti. Questo periodo è molto pericoloso per la salute della futura mamma, dal momento che un aborto non è escluso.

Secondo trimestre

Nel secondo trimestre, l'iperplasia cellulare è bloccata. Se il fibroma continua a crescere, allora ci sono disturbi emodinamici. Il salto massimo si osserva in un periodo di 12-24 settimane, quando si forma una placenta per proteggere il bambino e il flusso sanguigno verso il tumore cambia.

Attenzione! Durante questo periodo, la necrosi del nodo, che si manifesta con un sintomo come un addome acuto, non è esclusa.

Terzo trimestre

Nell'ultimo trimestre, la dimensione dei fibromi è stabilizzata. Questi processi sono spiegati da una diminuzione del rilascio di progesterone. All'ultima ecografia in alcuni pazienti il ​​tumore potrebbe non essere identificato, ma ciò non significa che si sia risolto da solo, solo il nodo è diventato invisibile durante l'esame.
Quando una donna è diventata madre, lo stato dei fibromi non cambia per qualche tempo. Tuttavia, il tumore inizia a ricrescere dopo uno o due anni e le sue dimensioni diventano le stesse.

Attenzione! L'amenorrea durante l'allattamento e l'allattamento prolungato rallenta l'attività della neoplasia.

È improbabile che durante la gravidanza il mioma possa risolversi completamente da solo, ma può ridurre significativamente le dimensioni.

Conformità delle dimensioni del nodo alla gravidanza

Il mioma è misurato in millimetri. Se il tumore è piccolo, non supera i cinque millimetri, quindi la patologia non è pericolosa. Si consiglia di visitare semplicemente il ginecologo spesso e monitorare le dinamiche dello sviluppo dei nodi.

Per le donne in gravidanza, i nodi fino a sei millimetri sono considerati sicuri. Quando i parametri aumentano a otto millimetri, può verificarsi un avvolgimento fetale, quindi il flusso sanguigno viene tirato verso il tumore e questo porta ad un aborto spontaneo.

Quando viene diagnosticato un fibroma per un periodo superiore a 12 settimane, la gravidanza deve avvenire sotto stretto controllo, poiché il tumore può influenzare lo sviluppo del bambino nell'utero materno. Se in una fase precoce il tumore ha una dimensione inferiore a otto millimetri, quindi entro il nono mese i parametri aumenteranno probabilmente a 17 millimetri.

Importante! È considerato normale se il nodo aumenta del 25% in nove mesi.

Il rilevamento di una neoplasia fino a 12 settimane non è una controindicazione alla gestazione e al parto naturale.

Alcuni medici sono propensi a garantire che venga eseguito un taglio cesareo pianificato per un periodo di 38-40 settimane e allo stesso tempo rimuovano la neoplasia. È consentito ricorrere a tale passaggio se le dimensioni dei nodi sono 11-14 millimetri.

Ci sono casi in cui tale terapia non è consigliabile, perché durante l'operazione non è esclusa una perdita abbondante di sangue e ciò influisce negativamente sul periodo di recupero della giovane madre.

Infertilità con la malattia

Non sempre con una tale diagnosi, è possibile concepire un bambino. A volte il tumore è accompagnato da infertilità, la localizzazione del nodo e le sue dimensioni sono di grande importanza qui..

Fattori che impediscono la fecondazione:

  1. Nodi di grandi dimensioni di qualsiasi localizzazione;
  2. Il numero di nodi supera quattro;
  3. La presenza di mioma sottomucoso, che occupa molto spazio nella cavità uterina e non consente all'uovo fetale di prendere piede;
  4. La posizione del tumore nella tuba di Falloppio, questo influenza la sua deformazione e rende impossibile l'avanzamento dello sperma;
  5. Ciclo mestruale anormale;
  6. Diagnosi di patologia associata a mioma (diabete mellito, problemi alla tiroide, cancro cervicale e dell'appendice, adenomiosi).

Ulteriori tattiche di trattamento possono essere determinate solo da un medico. Molto probabilmente, ti suggerirà di rimuovere i nodi in modo da poter rimanere incinta.

Pro e contro della pianificazione di un bambino per malattia

È difficile per un medico prevedere come si comporterà un tumore durante il trasporto di un bambino. Le statistiche dicono che i piccoli nodi diventano ancora più piccoli, mentre quelli grandi tendono ad aumentare. Se i fibromi interferiscono con la fecondazione, viene rimosso.

  1. aumento del rischio di aborto spontaneo;
  2. ritardo della crescita intrauterina;
  3. disturbo del flusso sanguigno;
  4. distacco della placenta.

Qualsiasi donna, indipendentemente dalla sua età, è meglio preparata a ricostituire la famiglia in anticipo. Con il mioma, la posizione della neoplasia, la sua natura, il tasso di crescita, diventeranno fattori importanti. Tutto questo è monitorato dagli ultrasuoni. Tutti gli appuntamenti del medico devono essere eseguiti per ottenere un risultato positivo..

Quando i nodi sono piccoli e non crescono, il trattamento non è richiesto prima della gravidanza. Per la riassicurazione, il medico può prescrivere farmaci ormonali in fase di pianificazione, che dovranno essere presi da tre a sei mesi.

Riferimento! Ogni secondo paziente dopo la terapia ormonale si lamenta del ritorno dei fibromi alle loro dimensioni precedenti. Quindi l'uscita è l'operazione.

35-40 anni di pianificazione

Il mioma e la gravidanza dopo 35 anni non sono intercambiabili. Se il tumore viene diagnosticato in fase di pianificazione, viene esaminato attentamente per fare ulteriori previsioni. A seconda dei parametri principali, il medico determinerà se la neoplasia interferirà con la fecondazione dell'uovo.

Controindicazioni al concepimento:

  1. la presenza di fibromi su un gambo sottile, poiché esiste un'alta probabilità di torsione di quest'ultimo e l'insorgenza di un pericolo per il feto;
  2. localizzazione di nodi nello strato sottomucoso;
  3. diagnosi di malattie gravi concomitanti.

I medici danno alle donne a questa età un anno la gravidanza da sole, se i test non diventano positivi, viene prescritto un trattamento. Con l'aumentare dell'età, aumenta anche il periodo consentito di fecondazione naturale..

Il miglior trattamento è la chirurgia, ma non sempre può essere fatto. I divieti includono quanto segue:

  • gonfiore inferiore a 12 settimane;
  • grandi neoplasie, poiché esiste il rischio di lesioni all'utero.

Quando l'operazione è stata completata, vale la pena tornare al problema di pianificazione non prima di sei mesi dopo..

Diagnostica

Il metodo principale per diagnosticare la malattia è l'ecografia. Questo tipo di esame è considerato conveniente, semplice e sicuro. Lo studio può essere effettuato in qualsiasi momento..

I segni di patologia durante la gestazione non sono diversi da quelli quando il paziente è in uno stato normale. Il medico osserva la formazione sul corpo o nella cavità uterina. Particolare attenzione è rivolta alle seguenti variazioni di posizione:

  • Nodo subcompatto. Esiste una minaccia di deformità della cavità uterina e aborto spontaneo;
  • Il tumore è vicino all'uovo fetale. Nel secondo trimestre, questa condizione può interferire con il flusso di sostanze benefiche verso il bambino, di conseguenza il feto è sottosviluppato;
  • La posizione nella cervice indica il parto per taglio cesareo.

Importante! La gravidanza precoce e i fibromi possono essere confusi durante un esame ginecologico.

Durante il periodo di gestazione, l'utero aumenta, come con la crescita del nodo. Quando il tumore non raggiunge la membrana sierosa, la superficie dell'organo rimane liscia, quindi le condizioni sono facili da confondere.

Su ultrasuoni, gravidanza e neoplasia sono facili da distinguere. Già a sei settimane, puoi sentire il battito cardiaco fetale.

Sintomi generali e allarmanti

Quando una donna ha rivelato un fibroma durante la gestazione, devi essere preparato per la manifestazione dei sintomi. È necessario prestare attenzione ai seguenti segni:

  1. Dolore nell'addome inferiore. Quando un tumore benigno si trova nello strato muscolare, allora ci sono sensazioni di trazione con un ritorno alla parte bassa della schiena, alla coscia e al perineo. Spesso il dolore ricorda i sintomi di un aborto spontaneo e il paziente viene urgentemente ricoverato in ospedale;
  2. Scarico di sangue dalla vagina. L'ansia dovrebbe causare una secrezione scarlatta e marrone. Tali segni indicano sia un mioma che un possibile aborto spontaneo;
  3. Compressione degli organi pelvici, costipazione e difficoltà a urinare. Questi sintomi si osservano in quasi tutte le donne in gravidanza..

Attenzione! Nella metà dei pazienti, la patologia procede senza sintomi.

Alcuni segni devono essere presi più seriamente, perché possono parlare non solo del tumore, ma anche dell'inizio del processo infiammatorio, nonché dell'attuale minaccia di aborto spontaneo. Questi includono:

  1. Dolore simile alla contrazione con localizzazione nell'addome inferiore;
  2. Ritenzione urinaria acuta
  3. Perdita di liquido amniotico;
  4. Scarico scarlatto di qualsiasi abbondanza.

I sintomi sopra indicati indicano la presenza di complicanze. A questo proposito, è necessario non esitare a visitare il ginecologo.

Un tumore può far male??

Spesso, la patologia provoca la comparsa di sensazioni dolorose nei pazienti. Tuttavia, per la futura madre e il suo feto, questa condizione non è pericolosa, ma è esclusivamente di natura emotiva.

In questo caso, il medico consiglia di aderire al riposo a letto, aumentare la quantità di sonno, applicare un impacco freddo allo stomaco, prendere No-shpu.

I nodi si stanno risolvendo?

Una situazione comune è la scomparsa della neoplasia durante il periodo di gravidanza del bambino. Finora, i medici non hanno studiato a fondo a cosa è collegato questo fatto..

Non è escluso che il tumore diminuisca di dimensioni e poi scompaia del tutto con un frequente cambiamento nei livelli ormonali. Questa situazione si verifica anche sullo sfondo di un flusso sanguigno insufficiente al nodo, a seguito del quale cessa di essere praticabile.

Nodi multipli

A volte capita che nell'utero non si formi un nodo, ma diversi contemporaneamente e di dimensioni completamente diverse. In questa situazione, è molto difficile pianificare una gravidanza, poiché l'intervento chirurgico porta al fatto che non ci sono tessuti vitali sull'utero.

Ne vale la pena curare mentre si trasporta?

Inizialmente, il trattamento dovrebbe essere di natura medicinale. L'obiettivo della terapia è fermare la crescita di un nodo. I metodi di trattamento vengono utilizzati in base a ciascun caso specifico, la scelta dipende dalle cause dello sviluppo del tumore.

Durante la gestazione, l'anemia da carenza di ferro agisce come un fattore che provoca l'allargamento del nodo. Questo parametro è la ragione per condurre esami regolari, in particolare la donazione di sangue da una vena..

  1. Ricezione di acido folico e ascorbico, ferro;
  2. Vitamine dei gruppi E, A, B;
  3. Dieta ricca di proteine.

Quando la futura mamma ha un disturbo del metabolismo lipidico, anche la nutrizione è importante da regolare. Verdure e frutta, succhi di frutta appena spremuti sono inclusi nella dieta, e grassi animali e carboidrati sono esclusi.

Dopo il parto, il trattamento consiste nell'assunzione di farmaci ormonali, in cui il progesterone agisce come principio attivo. Pertanto, il processo di divisione cellulare rallenta e il tumore non cresce. Quando la terapia non è efficace, viene presa una decisione sull'operazione.

Un metodo comune di intervento chirurgico è considerato laparoscopia. Vantaggi della sua implementazione:

  1. Uso di materiali e strumenti moderni;
  2. Il rischio di aderenze è ridotto;
  3. Rimane la pervietà delle tube di Falloppio.
  4. Periodo di recupero rapido.

La chirurgia addominale si chiama laparotomia, con essa il chirurgo esegue un'incisione ed esegue manualmente tutte le manipolazioni.

I possibili rischi includono:

  1. Lo sviluppo di aderenze;
  2. Infertilità;
  3. Problemi del sistema digestivo;
  4. Lunga riabilitazione.

Allo stesso tempo, diventa possibile ridurre l'utero, il che non può essere fatto a causa della tecnologia della laparoscopia.

Riferimento! La laparoscopia nella fase di pianificazione della gravidanza è prescritta se i nodi sono piccoli, in particolare non supera i 5-6 centimetri. Se è più grande, i medici ricorrono alla chirurgia addominale per suturare l'utero.

Quando il concepimento è arrivato dopo il trattamento chirurgico, è possibile dare alla luce un bambino in modo naturale, se durante la gravidanza non ci sono complicazioni. Un fattore importante qui è l'età della donna in travaglio, è auspicabile che non abbia più di 35 anni.

Importante! Quando viene diagnosticato un tumore durante la gravidanza, è consuetudine osservarlo. Il trattamento si riduce all'assunzione di farmaci ormonali, il cui uso è vietato al momento del parto.

Possibili conseguenze

Con il mioma, esistono numerose minacce sia per il paziente che per il feto. Il rischio più comune è considerato l'aborto spontaneo nelle prime fasi o la nascita prematura nel secondo trimestre.

Le minacce includono:

  1. Insufficienza istmico-cervicale, con pressione dei nodi sulla cervice. Non riesce a far fronte al carico, quindi si apre prima del previsto;
  2. Sottosviluppo della placenta, se la neoplasia si trova vicino all'uovo fetale. Quindi il ritardo nello sviluppo fisico dell'embrione non è escluso;
  3. Distacco prematuro della placenta, accompagnato da sanguinamento massiccio. Questa condizione minaccia la vita sia della madre che del bambino;
  4. Basso attaccamento della placenta. L'embrione durante l'impianto non trova un posto adatto per se stesso a causa dei nodi;
  5. Presentazione placentare. Minaccia un aborto spontaneo ed è un'indicazione per un genere innaturale;
  6. Spremere il feto con un tumore;
  7. Posizione errata del bambino;
  8. Compressione della vena pelvica che porta alla trombosi.

Attenzione! Il mioma non è la causa principale di una gravidanza patologica, ma aumenta il rischio di varie complicanze.

C'è anche un feedback, perché il periodo di gestazione ha anche un effetto sui fibromi. Non sono esclusi i seguenti casi:

  1. Gambe di torsione;
  2. Necrosi tumorale;
  3. Crescita rapida della neoplasia.

Se la donna in travaglio ha meno di 35 anni, allora ci sono tutte le possibilità di un esito favorevole alla gravidanza in assenza di patologie gravi concomitanti.

Tattica della gravidanza

La presenza di fibromi non implica l'interruzione della gravidanza.

Tuttavia, per il suo corso di successo, è necessario rispettare alcune regole:

  1. Registrazione tempestiva presso la clinica prenatale;
  2. venire dal ginecologo all'ora stabilita, partecipare a un'ecografia e fare altre proiezioni;
  3. ascolta il tuo corpo, consulta immediatamente un medico se non ti senti bene.

In alcuni casi, dopo un esame iniziale e tutti i test, il medico può inviare il paziente per interrompere la gravidanza.

Questi includono i seguenti:

  1. il rischio di sviluppare metastasi;
  2. rapida crescita della neoplasia;
  3. necrosi;
  4. tromboflebite;
  5. oltre 40 anni.

I pazienti con fibromi uterini hanno maggiori probabilità di sottoporsi ad ultrasuoni rispetto ad altri, dove è controllata la dimensione dei nodi. Il numero di esami di solito non è tre, ma cinque.

Importante! Il CTG viene eseguito quotidianamente a partire da 32 settimane per valutare la frequenza cardiaca fetale e prevenire l'ipossia..

Se si osservano complicanze, la donna incinta viene ricoverata in ospedale.

Tecnica di consegna

Il parto con fibromi uterini può essere effettuato sia in modo naturale che attraverso taglio cesareo.

La prima opzione è selezionata se:

  1. La donna in travaglio ha una normale dimensione pelvica;
  2. Periodo da 37 settimane;
  3. Parametri minimi del tumore;
  4. Localizzazione corretta dei nodi.

Riferimento! L'esperienza dimostra che le donne hanno maggiori probabilità di sottoporsi a una gravidanza con tumore non grave.

Prerequisiti per il COP:

  1. Distacco placentare;
  2. Grandi dimensioni del tumore;
  3. Nodi multipli;
  4. La presenza di una cicatrice;
  5. Lavoro debole;
  6. Le acque si diressero prematuramente;
  7. Sanguinamento pesante;
  8. La minaccia alla vita della madre e del feto.

La decisione sulla tecnica di consegna può essere presa sia in anticipo che nella sala parto, in base alle condizioni della futura madre.

Rimozione di nodi con taglio cesareo

Questa procedura si chiama miomectomia, viene eseguita in anestesia epidurale o in anestesia generale..

Il chirurgo esegue le seguenti azioni:

  1. la parete addominale è tagliata;
  2. viene esaminata la cavità uterina;
  3. se la dimensione del nodo è piccola, il feto viene rimosso e viene ripristinata l'integrità dell'utero;
  4. quando il mioma è grande, il tumore viene rimosso per la prima volta.

L'operazione prevede il monitoraggio della legatura dei vasi sanguigni. Dopo CS, il paziente deve assumere antidolorifici e farmaci antibatterici. La nuova madre trascorre il primo giorno dopo l'intervento chirurgico nel reparto postpartum.

Periodo postpartum

Il modo in cui avrà luogo il periodo postpartum dipende dalla tecnica di consegna. Con nascite standard, una donna si riprende fisicamente più velocemente. Per monitorare le sue condizioni, dovrebbe visitare l'ufficio del ginecologo e un'ecografia per monitorare la crescita o la diminuzione dei fibromi.

Il periodo di riabilitazione con miomectomia si allunga, una donna ha bisogno di una dieta speciale. L'allattamento al seno aiuterà a ripristinare il tono uterino..

Importante! Il tono ridotto porta a un ritardo nel rilascio della placenta e un forte sanguinamento.

Il periodo postpartum tardivo è caratterizzato dall'insorgenza di una condizione quando l'utero non torna alle sue dimensioni precedenti o si infetta.

Conclusione

Pertanto, i fibromi uterini non sono un prerequisito per l'aborto, ma la gravidanza con una tale patologia dovrebbe essere monitorata più attentamente. Se una donna è in età riproduttiva, aumentano le possibilità di un risultato favorevole. Punti salienti da visitare:

  1. il numero di nodi e la loro posizione contano;
  2. se una donna ha deciso di partorire, deve seguire tutte le raccomandazioni del medico;
  3. durante la gravidanza, di solito viene presa una pausa nel trattamento dei fibromi;
  4. dopo la nascita, il tumore può diventare più piccolo.

Durante il normale corso del periodo di gestazione, al paziente è consentito un parto naturale, ma nella maggior parte dei casi è preferito un taglio cesareo, durante il quale i chirurghi rimuoveranno la neoplasia.