Principale / Emorragia

Cause di dolore e caratteristiche della sua manifestazione nell'ano nelle donne

Il dolore è uno dei sintomi dello sviluppo di patologie nel corpo umano. Le caratteristiche delle sue manifestazioni, la natura, la durata consentono al medico di sospettare la presenza di malattie e di decidere sulla nomina di ulteriori metodi diagnostici. Perché fa male, spara, tira e pugnalando l'ano? Questa domanda viene spesso posta dai medici del gentil sesso. La sua rilevanza è spiegata dal fatto che esiste un elenco sufficiente di malattie pericolose per le quali la sensazione menzionata è caratteristica.

Sintomi

Il dolore all'ano può essere di natura diversa. Una donna spesso descrive le sue manifestazioni con aggettivi: doloranti, costanti, pulsanti, acuti o opachi. Un sintomo può verificarsi in momenti diversi - con movimenti intestinali, camminare, con una lunga permanenza in posizione seduta o di notte durante il sonno. Le sensazioni dolorose nella maggior parte dei casi sono accompagnate da altre manifestazioni, la cui presenza è una ragione sufficiente per andare in clinica:

  • i sintomi caratteristici dell'intossicazione sono debolezza, vertigini, nausea, vomito, anemia,
  • cambiamenti nelle feci, nello stomaco e nell'intestino - costipazione o diarrea, flatulenza,
  • frequenti movimenti intestinali che sono inefficaci,
  • la sensazione che un oggetto estraneo sia presente nell'ano o nei due punti,
  • aumento del prurito e bruciore, formicolio nella zona anale.
Il dolore è un sintomo di una patologia, la cui eziologia deve essere determinata il prima possibile

Perché c'è un tale dolore?

Quando c'è dolore all'ano nelle donne, le sue cause sono numerose. Per capire quali cambiamenti si verificano nel corpo, è necessario valutare lo stato di salute, identificare ulteriori sintomi.

In alcuni casi, un sintomo spiacevole è causato da ragioni non di salute. Se da indossare ogni giorno una donna sceglie biancheria intima cucita con tessuti sintetici densi, può strofinare, formicolare nell'ano, causando dolore. Prodotti per l'igiene: i cuscinetti usati quotidianamente o durante i giorni critici sono anche fonte di disagio, così come i mobili scomodi e duri per sedersi.

Alcune donne avvertono fastidio all'ano prima e durante le mestruazioni. La sensazione di dolore si verifica a causa dell'accumulo di liquido nella cavità uterina rettale. Questo processo provoca sintomi a breve termine - dolore spasmo, c'è un bisogno di defecare, inizia a tirarli addome.

Il dolore causato dallo sviluppo di patologie o che si verificano durante la gravidanza richiede studio e trattamento.

Gravidanza

Il periodo di attesa del bambino è spesso accompagnato dalla comparsa di dolori di diversa natura nell'ano. Il loro aspetto è naturale, a causa del graduale aumento del feto e dell'utero. Una donna incinta può descrivere la natura delle sensazioni come cuciture, pressioni o dolori, il dolore può sparare o esplodere, dare ad altre parti del corpo (parte bassa della schiena, parte inferiore della gamba, ecc.).

Esistono altre cause del problema durante l'attesa del bambino, tra cui:

  • pressione sulla regione rettale, difficoltà nella defecazione, comparsa di costipazione prolungata,
  • un cambiamento nell'anatomia del bacino, che comporta lo spostamento di alcune ossa o legamenti,
  • lo sviluppo di condizioni patologiche che influenzano negativamente il corso della gravidanza, minacciano la sua interruzione,
  • la presenza di emorroidi,
  • mancanza di minerali e vitamine,
  • manifestazioni delle conseguenze di interventi chirurgici o lesioni.

Qualsiasi dolore che causa disagio deve essere segnalato al medico..

Le emorroidi ingrandite possono provocare dolore

Malattie del sistema urinario

Gli organi collegati al sistema urinario femminile - i reni, la vescica, l'uretere, l'uretra, l'uretra (sfintere) si trovano anatomicamente vicino all'intestino, all'ano e all'ano. Questa vicinanza spiega il fatto del dolore nell'area anale, che sono di natura diversa, ad esempio:

  • con la cistite, una donna avverte forti dolori durante la minzione, sono accompagnati da un doloroso ritorno alla zona rettale,
  • in caso di infiammazione che si sviluppa nell'uretra o nell'uretra, il paziente può descrivere dolore all'inguine o alla parte bassa della schiena, che può sparare attraverso l'ano.
Il meccanismo della cistite

Malattie ginecologiche

Il dolore nell'area anale accompagna le malattie ginecologiche. La principale spiegazione per l'insorgenza dei sintomi è la vicinanza, anche un lieve processo infiammatorio o infettivo che si sviluppa negli organi del sistema riproduttivo femminile, può causare sensazioni spiacevoli evidenti:

  • l'infiammazione delle appendici delle ovaie non solo provoca spasmi dall'addome inferiore, ma è anche caratterizzata dalla comparsa di dolori lancinanti, che si intensificano quando si tenta di andare in bagno,
  • uno dei segni di una gravidanza extrauterina è l'individuazione di perdite vaginali accompagnate da un forte dolore alla trazione nel corridoio, che può accumularsi, esplodere o pulsare,
  • il dolore acuto che si irradia al retto è caratteristico dell'apoplessia ovarica (rottura), flessione uterina congenita.
Malattie ginecologiche che causano disagio nell'ano

Patologie a trasmissione sessuale

Molte malattie che trasmettono durante il contatto sessuale, oltre alle manifestazioni principali, possono causare dolore o dolore all'ano. Questo fenomeno è comprensibile: i patogeni possono influenzare le mucose intestinali, causando la comparsa di sintomi caratteristici.

Spesso le fonti di dolore intestinale stabile sono:

  • clamidia,
  • gonorrea,
  • sifilide,
  • candidosi,
  • virus del papilloma umano.

criptite

La criptite è un'infiammazione di natura infettiva che colpisce le pieghe trasversali dell'intestino. Le principali vie del patogeno: il tratto gastrointestinale, il tratto genitale.

La criptite si manifesta con sintomi:

  • la pelle intorno all'ano diventa umida, si avverte bruciore e prurito nella sua area,
  • forte dolore appare durante i movimenti intestinali,
  • smacchiatura.

La forma cronica della malattia è caratterizzata da costipazione persistente, dolore sordo.

papillite

L'infiammazione colpisce la papilla anale sulla parte posteriore dell'intestino. Con lo sviluppo del processo, una donna indica i sintomi:

  • dolore sotto forma di una lombalgia nell'intestino e i suoi "echi" si fanno sentire nei genitali e nel coccige,
  • prurito e bruciore nell'ano,
  • scarico simile al muco dall'ano,
  • feci con sangue.

Tumori e metastasi maligni

I segni luminosi aiuteranno a sospettare la formazione e lo sviluppo di tumori maligni e la comparsa di metastasi:

  • deterioramento della salute generale, problemi nel funzionamento di organi e sistemi,
  • diarrea persistente o costipazione,
  • feci accompagnate da dolore,
  • gas e incontinenza fecale,
  • scarico dall'ano di muco, sangue, pus.
Il cancro provoca dolore che raggiunge lo stadio 3

Ciò che provoca un forte dolore?

Il dolore di natura acuta, che i pazienti caratterizzano come una colica improvvisa, accompagnato da una maggiore tensione nell'ano, può provocare:

  • la presenza di ragadi anali derivanti da una violazione dell'integrità della mucosa del passaggio,
  • trombosi emorroidaria,
  • ulcere anali,
  • poliposi della mucosa rettale,
  • prolasso rettale,
  • infiammazione del cieco (appendice),
  • la comparsa di formazioni purulente.

Cause di dolore sordo

Spesso l'insorgenza di dolore sordo nelle donne provoca l'insorgenza di sanguinamento mestruale. Le sensazioni possono persistere per diversi giorni, quindi scompaiono senza trattamento..

Altre ragioni del suo aspetto e della sua conservazione includono:

  • infiammazione e processi patologici nel sistema urinario,
  • malattie genitali femminili,
  • infezioni trasmesse sessualmente,
  • criptite.

In quali casi è necessario consultare immediatamente un medico

Il dolore di qualsiasi natura nella maggior parte dei casi segnala un malfunzionamento nel corpo. Una donna dovrebbe valutare il suo carattere, monitorare altri sintomi. Formicolio, dolore, intensificazione, dolore parossistico sono un motivo urgente per visitare un medico. Una visita in ospedale è di vitale importanza se si dispone di:

  • scarico di pus, comparsa di sanguinamento dall'ano,
  • dolore acuto,
  • febbre.
Diagnosi del dolore

Metodi di trattamento

Il dolore all'ano può essere rimosso dopo aver scoperto la causa del loro verificarsi. Dopo la diagnosi, il medico prescrive il trattamento, individuale per ciascun paziente.

Per il trattamento dell'infiammazione, vengono prescritti antibiotici, farmaci antisettici e antinfiammatori, inclusa l'applicazione topica (creme, unguenti, supposte rettali). Al paziente vengono prescritti farmaci per rafforzare il sistema immunitario, i complessi di vitamine e minerali. Migliora l'effetto terapeutico prescritto dal medico.

Nei casi in cui il dolore nel retto è associato allo sviluppo di emorroidi, una donna può sottoporsi a un intervento chirurgico per sbarazzarsi del dolore.

Misure preventive

Al fine di prevenire le malattie associate alla comparsa del dolore anale, una donna dovrebbe regolarmente fare quanto segue:

  • esame da parte di medici specialisti, trattamento delle malattie identificate,
  • rifiuto di cibo spazzatura, alcool,
  • selezione di attività fisica ottimale in base all'età,
  • igiene quotidiana,
  • prevenzione del ristagno di feci nell'intestino.

Ogni donna dovrebbe ricordare che il dolore non si verifica per caso, può indicare pericolosi cambiamenti nel corpo. I segni importanti non devono essere trascurati, auto-medicati.

Le cause comuni di spasmi dolorosi nell'ano si possono trovare nel video:

Cosa fare se il dolore è accompagnato da sanguinamento, descritto nel seguente video:

Dolore nell'addome inferiore che cede nell'ano

Se c'è dolore nell'addome inferiore che penetra nell'ano, la causa di questo fenomeno può essere qualsiasi patologia grave. Vale la pena identificare la causa alla radice del fenomeno il prima possibile e sapere come liberarsi del disagio..

Nella maggior parte dei casi, la condizione patologica non può essere eliminata in modo indipendente. Tuttavia, è possibile prendere le misure necessarie di primo soccorso ed eliminare il disagio.

Le ragioni

Se c'è dolore nell'addome inferiore e dà nell'ano, questo indica lo sviluppo della malattia nel tratto gastrointestinale. Avendo appreso le cause di questo fenomeno, nella maggior parte dei casi non è difficile fare una diagnosi, soprattutto se si familiarizza con i sintomi caratteristici di una particolare malattia.

Di seguito è riportato un elenco delle malattie più comuni:

  • appendicite. Un processo infiammatorio che è localizzato nei processi del cieco. Nella maggior parte dei casi, ha un decorso acuto, in rari casi è cronico. Sicuramente non puoi nominare il motivo per cui appare la patologia. I sintomi tipici includono la comparsa di una forte sindrome del dolore che si manifesta nell'addome inferiore e molto spesso nella parte destra. Dà all'ano o alla colonna lombare. Allo stesso tempo, compaiono nausea, vomito, indigestione e tensione muscolare persistente del peritoneo. I casi non sono rari quando, dopo l'infiammazione dell'appendicite, la temperatura corporea aumenta e appare un rivestimento bianco sulla lingua. I chirurghi sono tenuti a sbarazzarsi del problema;
  • malattia adesiva. La malattia è caratterizzata dalla comparsa di aderenze tra i cappi dell'intestino, a volte la formazione appare tra i vari organi della cavità addominale, ad esempio fegato, ovaie, milza. La causa di tale patologia è un intervento chirurgico, un trauma alla cavità addominale, difetti alla nascita e l'ingresso di oggetti estranei nel peritoneo. Per quanto riguarda i sintomi, la loro manifestazione dipende dalla localizzazione delle aderenze. Per natura, il dolore è intenso, si verifica nella parte inferiore dell'addome, il paziente inizia a vomitare, disturbi di stomaco o costipazione. Per il trattamento vengono utilizzati metodi conservativi e chirurgici;
  • polipi. Sono neoplasie benigne che compaiono sulla superficie della mucosa. Assomigliano a una palla in forma. Le cause di questa patologia sono diverse, le più comuni sono: un processo infiammatorio prolungato della mucosa, discinesia intestinale, costipazione (frequente), mancanza di attività fisica. Manifestazioni con cui la malattia può essere identificata: feci irregolari, alternando diarrea e costipazione, costante disagio nel retto, dolore nella parte inferiore dell'addome nell'ano, le feci contengono un alto contenuto di muco, in alcuni casi evidenti striature di sangue. Una tale patologia è considerata pericolosa, perché dopo qualche tempo il polipo può degenerare in una formazione oncologica;
  • Morbo di Crohn. L'eziologia della malattia non è stata ancora studiata; classificano la malattia come cronica. È caratterizzato da un danno granulomatoso agli organi del tratto gastrointestinale. I sintomi della malattia includono: indigestione, malessere generale, comparsa di una sindrome del dolore spastico nel peritoneo, presenza di sangue nelle feci, comparsa di ulcere nella mucosa gastrointestinale, forte calo di peso, forti dolori all'inguine e nel foro posteriore. La patologia ha gravi complicazioni che sono difficili da trattare, come oncologia, fistola, ostruzione intestinale;
  • elmintiasi. La malattia è provocata dai vermi che vivono nell'intestino e, spesso, questi sono parassiti provenienti da ordini di tondi e tenie. Possono entrare nel corpo in vari modi, molto spesso, possono essere infettati da elmintiasi attraverso oggetti domestici, mani sporche, carne che non è stata verificata dal controllo veterinario o che non è soggetta a trattamento termico. Per un lungo periodo di tempo dopo l'esposizione ai vermi, il paziente potrebbe non osservare alcun sintomo. Nel tempo e la moltiplicazione dei parassiti, si osserva la comparsa di una sindrome del dolore, soprattutto dopo aver mangiato, il dolore nell'addome inferiore si manifesta nell'ano. Allo stesso tempo, ci sono frequenti costipazione, indigestione, nausea, vomito, flatulenza;
  • cancro. Le cause della comparsa di un tumore canceroso possono essere molto diverse, dai processi infiammatori a lungo termine alle patologie congenite. Le prime fasi dello sviluppo della malattia spesso non si manifestano, c'è solo una debolezza generale del corpo. Nel tempo e nella crescita del tumore, si può osservare la comparsa di dolore nell'addome inferiore, che dà all'ano, l'aspetto del nastro delle feci, la presenza di sangue nelle feci, una costante sensazione di un corpo estraneo nell'intestino, un forte calo di peso;
  • infezione intestinale. Qualsiasi infezione che può entrare nell'intestino dopo aver mangiato frutta e verdura sporche, acqua. Dopo che la microflora patogena è entrata nella cavità intestinale, c'è un brusco aumento della temperatura corporea, la comparsa di diarrea, nausea, vomito e dolore addominale, che possono irradiarsi nell'ano. Spesso i sintomi di un'infezione infettiva compaiono di notte dopo il giorno in cui si è verificata l'infezione..

Ci sono anche ragioni che non sono legate a patologie, ad esempio costipazione causata da malnutrizione, cambiamenti climatici, stress, cambiamenti nel corpo durante la bassa stagione e così via..

Primo soccorso

Ciascuna delle suddette malattie richiede cure mediche urgenti. Il trattamento viene effettuato in molti casi solo in ambito ospedaliero. È importante scoprire perché c'era dolore nell'addome inferiore nell'ano.

In questo caso, uomini e donne possono avere gli stessi sintomi, ma malattie diverse, quindi, di fronte a sintomi simili, vale la pena chiamare un'ambulanza. Prima del suo arrivo, possono essere prese misure per alleviare il dolore..

Puoi farlo nel modo seguente:

  • ghiaccio o un prodotto congelato devono essere applicati sull'addome inferiore. È meglio usare una bottiglia di ghiaccio, che dovrebbe essere avvolta con un panno sottile per facilità d'uso;
  • se tale caso non è il primo e il paziente conosce già la causa del disagio, allora vale la pena usare i farmaci che sono stati prescritti dal medico l'ultima volta. Fondamentalmente, con questa patologia, vengono utilizzate le candele;
  • se il motivo è negli spasmi ordinari, è consentito l'uso indipendente di antispasmodici. Inoltre, un bagno caldo sarà una buona opzione in tale situazione per sbarazzarsi del disagio;
  • quando lo stomaco fa molto male e il dolore si irradia all'ano a causa della malnutrizione, si consiglia di bere il più fluido possibile. È consentito utilizzare clisteri e medicine sotto forma di supposte volte ad ammorbidire le feci.

Conclusione

I medici avvertono! Statistiche scioccanti - interrotte, oltre il 74% delle malattie della pelle - un segno di infezione da parassiti (Acacida, Giardia, Toccocapa). I luccichi causano danni colossali all'organismo e il primo soffre del nostro sistema imminente, che deve essere protetto da varie malattie. Il capo dell'Istituto di parassitologia ha condiviso un segreto, in modo da sbarazzarsi rapidamente di loro e pulire la sua pelle, si scopre che è abbastanza. Leggi di più.

Quando c'è dolore nell'addome inferiore e cede nell'ano, si consiglia di assumere una posizione sdraiata sul lato sinistro e piegare una piccola gamba nel corpo. Se dopo un po 'di tempo il dolore non si attenua, è meglio chiamare un'ambulanza. In ogni situazione, se possibile, consultare un medico.

I nostri esperti

La rivista è stata creata per aiutarti in momenti difficili in cui tu o i tuoi cari affrontate un qualche tipo di problema di salute!
Allegolodzhi.ru può diventare il tuo assistente principale sulla strada della salute e del buon umore! Articoli utili ti aiuteranno a risolvere problemi di pelle, sovrappeso, raffreddore, ti diranno cosa fare con problemi di articolazioni, vene e vista. Negli articoli troverai segreti su come mantenere la bellezza e la giovinezza a qualsiasi età! Ma gli uomini non sono rimasti senza attenzione! Per loro, c'è un'intera sezione in cui possono trovare molte raccomandazioni e consigli utili sulla parte maschile e non solo!
Tutte le informazioni sul sito sono aggiornate e disponibili 24/7. Gli articoli vengono costantemente aggiornati e controllati da esperti in campo medico. Ma in ogni caso, ricorda sempre, non dovresti mai impegnarti in automedicazione, è meglio contattare il medico!

Dolore rettale

Il dolore nel retto è un sintomo che è caratterizzato da sensazioni spiacevoli nell'area di questo organo e può essere scatenato da malattie gastroenterologiche, proctologiche e traumi all'ano.

Un tale sintomo non ha chiare restrizioni sull'età e sul sesso, quindi è ugualmente diagnosticato sia negli uomini che nelle donne ed è raro nell'infanzia. La natura del quadro clinico dipenderà da cosa ha causato esattamente questo sintomo..

Per determinare il motivo per cui c'è dolore nel retto di una donna o di un uomo, è necessario condurre una serie di misure diagnostiche: esame fisico, metodi di ricerca di laboratorio e strumentali.

La tattica delle misure terapeutiche dipenderà dalla causa dell'inizio del dolore. In questo caso, solo i metodi di trattamento conservativi non saranno sempre efficaci, è probabile che sia necessario un intervento chirurgico..

È piuttosto difficile fare una prognosi a lungo termine in questo caso, poiché tutto dipenderà dalla causa principale, tuttavia, prima viene avviato il trattamento, maggiore è la probabilità di un risultato favorevole.

Eziologia

Se il retto fa male, le cause possono essere le seguenti:

  • ragade anale e trauma di un altro tipo;
  • malattie infiammatorie del retto;
  • emorroidi;
  • proctologia;
  • formazione benigna o maligna nel retto;
  • infiammazione della ghiandola prostatica - il dolore è presente anche nel coccige;
  • ulcera rettale;
  • malattie del sistema genito-urinario;
  • patologia del sistema riproduttivo nelle donne;
  • carcinoma rettale;
  • colite ulcerosa non specifica;
  • Morbo di Crohn.

In alcuni casi, questo sintomo è di natura fisiologica. Quindi, abbastanza spesso il dolore durante le mestruazioni dà alla regione lombare, quindi può diffondersi all'intera cavità addominale.

Classificazione

Per natura della manifestazione, il dolore può essere:

La durata del dolore può essere continua o parossistica..

Sintomatologia

Il quadro clinico che accompagnerà questo sintomo dipende da cosa esattamente lo ha fatto apparire..

Le seguenti condizioni possono essere incluse in un complesso sintomatico collettivo:

  • c'è dolore nel retto dopo l'atto di defecazione;
  • le feci possono contenere muco, sangue, cibo non digerito;
  • sanguinamento rettale possibile;
  • prurito nell'anello anale;
  • bruciore durante o dopo un movimento intestinale;
  • disagio nel muscolo gluteo;
  • frequenti attacchi di diarrea - al giorno fino a 10-15 volte, feci di odore fetido;
  • debolezza, malessere;
  • malessere crescente;
  • dolore addominale, la cui natura e posizione dipenderanno dalla malattia di base;
  • nausea e vomito - nella maggior parte dei casi si verificano dopo aver mangiato;
  • aumento della flatulenza;
  • bruciore di stomaco, cattivo gusto in bocca.

Inoltre, possono essere presenti sintomi di anemia, a seconda della gravità del sanguinamento rettale..

Va notato che nella maggior parte dei casi, la natura del dolore e il quadro clinico nel suo insieme consentono allo specialista di stabilire la causa del suo aspetto, ma una diagnosi accurata può essere fatta solo attraverso misure diagnostiche.

Diagnostica

Prima di tutto, il medico esegue un esame fisico del paziente con un esame digitale dell'ano.

Durante l'esame iniziale, il medico dovrebbe:

  • studiare il quadro clinico completo;
  • raccogliere una storia personale e familiare;
  • studiare la storia medica del paziente;
  • scoprire se il paziente ha assunto farmaci, compresi i rimedi popolari, per eliminare i sintomi.

Sono obbligatori i seguenti metodi di ricerca strumentale e di laboratorio:

  • analisi del sangue generale e biochimica;
  • analisi delle feci - per sangue occulto e generale;
  • colonscopia;
  • irrigoscopy;
  • sigmoidoscopia;
  • Ultrasuoni dell'addome;
  • Ultrasuoni degli organi pelvici;
  • test per marcatori tumorali;
  • esame istologico se la causa del dolore è una formazione nel retto.

Sulla base dei risultati degli studi clinici, oltre a tenere conto dei dati che sono stati stabiliti dal medico durante l'esame iniziale, vengono determinate le tattiche delle misure terapeutiche.

Trattamento

Il corso della terapia di base sarà principalmente finalizzato all'eliminazione del fattore causa principale. Va notato che è tutt'altro che sempre possibile eliminare questo sintomo, o meglio, la ragione del suo aspetto, con misure conservative. Se l'eziologia è l'educazione nel retto o nelle emorroidi, la base della terapia sarà un intervento operabile con un successivo periodo di riabilitazione.

La parte farmacologica delle misure terapeutiche può essere basata su farmaci come:

  • supposte e unguenti rettali per eliminare i sintomi spiacevoli sotto forma di prurito e bruciore nell'ano;
  • antibatterico;
  • antinfiammatorio non steroideo;
  • sedativi;
  • antispastici;
  • antidolorifici.

Inoltre, sono prescritte misure fisioterapiche:

  • UHF;
  • blocco della novocaina;
  • clisteri di olio detergente con antidolorifici.

In quasi tutti i casi clinici, la dieta è inoltre prescritta.

Il medico determina individualmente una tabella dietetica specifica, ma ci sono diverse raccomandazioni generali:

  • il cibo dovrebbe essere liquido, purea;
  • il cibo dovrebbe essere consumato solo in una forma calda;
  • la cottura ottimale è l'ebollizione, la cottura a vapore, lo stufato o la cottura;
  • nutrizione frazionaria, ma frequenti - intervalli di tempo di almeno due ore, non puoi bere cibo.

Nelle malattie croniche, la dieta dovrebbe essere costante. Secondo la raccomandazione del medico, l'elenco dei prodotti consentiti o il contenuto calorico giornaliero può variare..

Ulteriori previsioni dipenderanno solo dalla causa principale, ma anche molto dipenderà dal fatto che il trattamento sia stato avviato in modo tempestivo, quali sono gli indicatori generali di salute del paziente.

Prevenzione

Per quanto riguarda le raccomandazioni preventive, qui è necessario rispettare i requisiti generali:

  • vivere uno stile di vita attivo;
  • mangiare correttamente;
  • cura tempestiva delle malattie gastroenterologiche e proctologiche;
  • se si verifica il sesso anale, assicurarsi di utilizzare lubrificanti speciali e contraccettivi barriera.

Se si verificano i sintomi sopra descritti, è necessario consultare un medico, piuttosto che curarsi.

Dolore rettale

A causa di ciò, il dolore dà al retto, le malattie dei genitali influenzano la formazione di una sensazione spiacevole, c'è il rischio di un tumore canceroso, quali condizioni scompaiono con il tempo e quali dovranno essere trattate?

Più di un terzo di tutti i casi associati a disagio nel perineo indicano la presenza di emorroidi o l'insorgenza di prerequisiti per lo sviluppo di questa malattia. Ci sono altri cambiamenti nel corpo, accompagnati da disturbi proctologici.

Fattori che causano disagio temporaneo

Se il dolore nel perineo trafigge il corpo in alcuni momenti specifici della vita, le ragioni possono essere associate allo stile di vita o alle abitudini umane sbagliate.

Fattori di disagio che scompaiono rapidamente:

  • Uso eccessivo di cibi piccanti. Il pepe irrita il tratto gastrointestinale, incluso il retto. Disagio combinato con una sensazione di bruciore, soprattutto al momento del movimento intestinale.
  • Candidosi anale.
  • Sesso anale Le lacune osservate dopo il sesso violento, spesso diventano la principale fonte di deterioramento. La conseguenza più comune è la comparsa di una ragade anale..
  • Contatto con corpi estranei. Quando un oggetto rimane nell'ano per lungo tempo, il dolore alla trazione persiste fino a quando non viene rimosso dal corpo.
  • Ragadi anali.
  • Lunga seduta. La stasi del sangue influisce negativamente sulla delicata area del corpo. Tuttavia, dopo l'attività fisica, la salute è normale.
  • Uso di giornali anziché di carta igienica. Sfregare l'ano porta alla radiazione (diffusione) della sensazione in profondità nel corpo, quindi a volte c'è la sensazione ingannevole che sia "proiettato" non dall'esterno, ma dall'interno.
  • Crepe nell'ano.
  • Worms. L'attività dei parassiti porta a danni interni nell'intestino. Dopo aver eliminato l'invasione, il disagio scompare.
  • Lesioni. Essendo stata colpita nel perineo, la vittima soffre di dolore. Gli effetti del livido non durano più di 5 giorni, quindi il disagio scompare gradualmente.

Mangiare cibi secchi è un'altra cattiva abitudine, che porta a costipazione frequente. Il paziente ha la sensazione che le pietre si muovano dentro di lui, anche se le feci dure fanno davvero male. Allungando l'intestino e danneggiando la mucosa, causano infiammazione delle emorroidi.

Il lavoro fisico pesante provoca spesso dolore nel canale a causa della tensione delle vene pelviche.

Malattie genitali e una sensazione spiacevole nell'ano

La posizione ravvicinata dei genitali e dell'area rettale porta spesso a una situazione in cui il dolore nel retto nelle donne si verifica a causa di problemi ginecologici. Condizioni simili vengono diagnosticate con endometriosi e infiammazione delle appendici uterine. Sindrome dolorosa durante le mestruazioni - una norma fisiologica che non deve essere corretta con il trattamento medico.

L'irradiazione dei tagli negli uomini è meno comune nelle malattie dei testicoli e del cordone spermatico. Tuttavia, i disturbi del funzionamento della ghiandola prostatica, in particolare con la prostatite, portano spesso a un effetto simile.

I pazienti con prostata infiammata spesso soffrono di sindrome del dolore pelvico. Anche l'uretrite, la cistite e altre patologie della vescica formano un dolore compensato.

Lo sviluppo del feto durante la gravidanza porta allo stiramento degli organi interni. Il disagio durante questo periodo di vita è vissuto dalla maggior parte delle future donne che lavorano. Tuttavia, consultare un ginecologo non farà male: a volte il disagio viene diagnosticato a causa di una gravidanza extrauterina.

Malattie proctologiche

Il processo patologico che procede direttamente nella parte finale del tratto gastrointestinale provoca dolore nel retto inferiore, in particolare con la comparsa di emorroidi. I plessi a grappolo crescono oltre l'ingresso dell'apertura rettale e man mano che la malattia progredisce, appaiono all'esterno.

  1. Nodi di abbandono. Le emorroidi di grado 3 sono accompagnate da uno spostamento delle vene alterate non appena il paziente va in bagno. Dopo il rilascio di feci, una persona deve raddrizzare i nodi, il che provoca sensazioni spiacevoli.
  2. Trombosi del nodo. Il sangue coagulato blocca il flusso di sangue - si verifica un coagulo di sangue, che aumenta il rischio di necrotizzazione dei tessuti.

Le principali malattie che causano dolore nel retto includono quanto segue:

  • La sfinterterite è un altro fenomeno fisicamente deprimente associato all'infiammazione dell'apertura rettale. È causato da eventuali violazioni del tratto digestivo: ulcera, pancreatite, gastrite, duodenite. Si verifica un disturbo temporaneo con antibiotici che causano la sindrome dell'intestino irritabile.
  • La criptite è un raro processo infiammatorio che cattura l'uscita della ghiandola anale nell'ano. I crampi sono forti, c'è sangue (a volte pus) e c'è ancora il rischio di "trasformazione" in paraproctite, caratterizzata da un'infiammazione acuta del tessuto pararettale.
  • I crampi che cedono nel retto compaiono ugualmente nei pazienti che soffrono della malattia di Crohn. La malattia è insidiosa in quanto colpisce qualsiasi parte dell'intestino - dalla bocca e dall'intestino crasso alla regione rettale. Un fenomeno patologico si sviluppa molto raramente.
  • Il prolasso rettale si verifica nei sollevatori di pesi, negli anziani e nelle donne sopravvissute a nascite difficili o che ne hanno attraversato un gran numero (oltre 4). Parte del tessuto di passaggio fuoriesce, ma poi l'anello li comprime istintivamente. L'infrazione porta alla comparsa di germogli di pugnale nel perineo.
  • Il passaggio coccigeo epiteliale è una patologia a causa della quale, anche con lo sviluppo del feto, si forma una cavità tra il sacro e il coccige. Il processo infiammatorio si verifica spontaneamente ed è spesso eliminato dai medici in modo operativo. Tuttavia, il seno pilonidale (nome alternativo) a volte non disturba i pazienti fino alla fine della vita.
  • Ci sono casi in cui il dolore non è associato alla presenza di lesioni - quindi i proctologi diagnosticano la proctalgia. I muscoli angusti dell'ano possono essere sia una caratteristica fisiologica che una complicazione delle emorroidi.

La stenosi - un restringimento dell'ano - si verifica dopo un intervento chirurgico proctologico. Un'altra forma: riduzione congenita della larghezza del canale.

Segni di tumore maligno

Quando un forte dolore "tormenta" giorni e notti, il paziente deve studiare la probabilità di alterazioni maligne del canale rettale.

Sintomi del cancro:

  • scarico dall'ano con sangue, pus, muco;
  • blocco intestinale;
  • pallore della pelle;
  • molto stanco.

La comparsa di lieve dolore nel carcinoma del colon-retto indica una fase precoce del tumore, quindi un trattamento tempestivo può aiutare a evitare complicazioni pericolose - il trasferimento delle cellule tumorali ad altre parti della mucosa, nonché la comparsa di metastasi.

L'oncologia ha maggiori probabilità di verificarsi in pazienti con scarsa eredità, forti fumatori, lavoratori tossici e pazienti affetti da poliposi intestinale.

Conclusione

Quando un dolore addominale penetra nel retto, il paziente non dovrebbe esitare: è necessario consultare un terapista. Improvvisamente apparso, così come la sindrome del dolore di lunga durata è un "segnale" di vari disturbi fisiologici che possono essere trattati relativamente facilmente o eliminati con l'aiuto della terapia a lungo termine.

Dolore all'ano - cause, natura, trattamento

Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

Quali sono le cause del dolore nell'ano?

Il retto e l'ano sono la sezione finale del sistema digestivo. Esistono molte patologie dell'ano, che possono essere accompagnate da dolore..

Il dolore all'ano è un sintomo che molto spesso provoca una persona grande sofferenza e disagio. Ma alcuni pazienti non visitano un medico per molto tempo a causa del vincolo, della fiducia che essi stessi saranno in grado di far fronte al sintomo o per altri motivi.

Tuttavia, vale la pena ricordare che il dolore nell'ano è spesso un segno di una malattia del retto o dell'ano che necessita di cure. L'eliminazione della patologia e del dolore è spesso possibile solo dopo che il medico ha esaminato e scoperto le cause del dolore.

Può verificarsi in persone sane?

Che dolore può essere?

Per fare una diagnosi corretta e prescrivere un trattamento efficace, il medico deve sapere tutto sul dolore che disturba il suo paziente. Il dolore nell'ano e nel retto è generalmente diviso in acuto e cronico:
1. Il dolore acuto nell'ano si sviluppa in breve tempo e di solito passa altrettanto rapidamente;
2. Il dolore cronico nell'ano è generalmente meno pronunciato, ma preoccupa il paziente per molto tempo.

Per loro natura, il dolore può essere la cucitura, il taglio, la trazione, il dolore, ecc. Ciò consente di trarre conclusioni preliminari su quale malattia del retto in questo caso si verifica..

Inoltre, prima di condurre un esame strumentale e test di laboratorio, una valutazione dei sintomi dolorosi concomitanti che possono indicare una particolare malattia aiuta a stabilire una diagnosi preliminare..

Cause di dolore acuto nell'ano

Ragade anale acuta

Il dolore acuto nell'ano può essere un sintomo di ragade anale. In questo caso, a differenza delle emorroidi, si verifica un forte dolore nell'ano nell'ano e non nelle parti superiori del retto.

La causa del dolore in questa malattia è la formazione di un difetto sulla mucosa dell'ano. Le cause della crepa possono essere:

  • passando attraverso il retto di feci solide e, di conseguenza, la sua lesione;
  • costipazione frequente;
  • diarrea prolungata;
  • lesioni da corpi estranei, come lische di pesce.

Con le crepe, si verificano dolori forti e acuti nell'ano, di regola, direttamente durante l'atto di defecazione. Sono così pronunciati che i pazienti spesso gridano, la defecazione stessa diventa difficile.

La mucosa del retto è ricca di terminazioni nervose, quindi con una ragade anale il dolore non è solo molto forte, ma può anche diffondersi al sacro, al perineo e ad altre aree del bacino. In questo caso, ci sono violazioni della minzione, mestruazioni nelle donne.

La fonte del dolore è di solito facilmente rilevabile durante l'esame da un medico. Nelle ragadi anali acute, raramente è necessario un trattamento chirurgico. Spesso la patologia scompare da sola, varie creme, unguenti e candele aiutano. A volte la patologia diventa cronica.

Emorroidi

Le emorroidi sono una delle cause più comuni di dolore acuto nell'ano. Questa patologia è associata ad un aumento di dimensioni, trombosi e al processo infiammatorio delle vene emorroidali, che si trovano in gran numero intorno al retto e all'ano.

Spesso il dolore non è il primo sintomo delle emorroidi. Per molto tempo, il paziente è preoccupato per il prurito, il disagio nel retto. E il dolore può successivamente unirsi.

Spesso c'è dolore, prurito e bruciore nell'ano allo stesso tempo. Allo stesso tempo, durante un movimento intestinale, le gocce di sangue vengono rilasciate dal retto insieme alle feci, nelle fasi successive il paziente può rilevare autonomamente i nodi caduti e spingerli di nuovo nel retto.

A volte i pazienti con emorroidi sono infastiditi da dolori di cucitura acuta nell'ano. Possono essere molto forti e causare un forte tormento. E a volte la sindrome del dolore è debolmente espressa ed è cronica, disturbando il paziente quasi costantemente.

Il dolore acuto particolarmente grave nell'ano si verifica durante l'esacerbazione delle emorroidi. In questo caso, i nodi emorroidali aumentano di dimensioni, si gonfiano, si arrossano, a volte possono parzialmente diventare necrotici.

Trombosi emorroidaria

Una delle opzioni per esacerbare le emorroidi, quando si formano coaguli di sangue all'interno dei nodi emorroidali e il flusso sanguigno è disturbato. In questo caso, si verifica una sindrome del dolore pronunciata, il paziente si sente pieno, come se nel suo retto fosse presente un corpo estraneo.

È caratteristico che con la trombosi delle emorroidi, il dolore all'ano può sparare, pulsare, è spesso molto forte.

Violazione delle emorroidi

Proctite acuta

La proctite acuta è un processo infiammatorio acuto nella mucosa del retto. Il sintomo più importante di questa patologia è il dolore acuto nell'ano, che può essere cucito e tagliato, sparando, accompagnato da malessere generale e febbre.

Nella proctite acuta, il dolore nel retto è di solito accompagnato da scarico di sangue e pus durante la defecazione dall'ano. La proctite acuta può scomparire completamente o trasformarsi in un processo cronico, mentre il paziente inizia a preoccuparsi del dolore cronico.

Paraproctitis

Il retto umano è circondato da tessuto adiposo, che riempie la cavità pelvica. Come sapete, il tessuto adiposo è particolarmente suscettibile ai processi infiammatori. In questo caso, l'infiammazione purulenta della fibra peri rettale sarà chiamata paraproctite.

Una sindrome del dolore particolarmente pronunciata è un processo infiammatorio che si verifica direttamente sotto la mucosa del retto. In questo caso, gli agenti infiammatori hanno un forte effetto irritante su numerose terminazioni nervose..

La paraproctite acuta purulenta inizia molto rapidamente. Il paziente avverte debolezza, malessere, la sua temperatura corporea aumenta. C'è un forte dolore all'ano, che si intensifica nel tempo. Durante la defecazione, un forte dolore all'ano provoca un forte dolore al paziente, lo fa gridare, porta a una forte tensione dei muscoli anali e costipazione.

La paraproctite viene trattata con antibiotici, chirurgicamente. Sono prescritti antidolorifici, candele nel retto con anestetici. In assenza di trattamento, la patologia diventa cronica, i dolori diventano meno intensi, opachi, doloranti. Le fistole possono formarsi sulla pelle vicino all'ano, da cui viene secreto il pus..

Prolasso rettale

Nella maggior parte dei casi, il prolasso rettale si verifica nelle donne anziane e anziane che hanno subito molte gravidanze. Durante questa condizione, una certa sezione della mucosa rettale viene fissata all'interno in modo così debole che cade e viene pizzicata nell'ano. In questo caso, si verifica una violazione delle terminazioni nervose situate nell'intestino, che porta al verificarsi di dolori molto forti e acuti.

A volte con prolasso rettale, potrebbe non esserci alcun dolore. Questa condizione è ancora più pericolosa. Quando si verifica il dolore, la parte prolasso del retto sarà già talmente pizzicata da poter morire.

Il prolasso del retto e la comparsa di dolori acuti nell'ano sono un'indicazione per l'intervento chirurgico in caso di emergenza.

Polipi rettali

Un polipo è una neoplasia benigna che può essere localizzata sulla mucosa o sulla pelle quasi ovunque. Spesso i polipi si trovano nel lume del retto. Qui servono come fonti di dolore acuto nell'ano e il rilascio di una certa quantità di sangue durante la defecazione. A volte la stitichezza può anche svilupparsi a causa di polipi. Il resto del tempo non si manifestano in alcun modo.

Spesso i polipi vengono rilevati da un proctologo durante un esame digitale del retto. Sono quasi sempre trattati chirurgicamente.

elmintiasi

L'elmintiasi è una malattia parassitaria che provoca vari vermi. Al momento, ci sono 150 delle loro varietà. La maggior parte di questi parassiti vive nel colon, in particolare nel colon umano. Possono anche entrare nel retto, causando dolore acuto nell'ano di varia intensità.

Con le elmintiasi, il dolore nel retto e nell'ano può essere combinato con i seguenti sintomi:

  • sensazione di prurito e bruciore;
  • costipazione periodica;
  • febbre, segni generali di un processo infettivo;
  • eruzione cutanea: particolarmente comune nei bambini, poiché i vermi parassiti trasportano un gran numero di allergeni sulla loro superficie;
  • altre manifestazioni di allergie.

Nella maggior parte dei casi, dopo la guarigione dell'elmintiasi, il dolore e gli altri sintomi sopra elencati scompaiono immediatamente..

Corpi estranei del retto

A volte il dolore acuto nell'ano è una conseguenza dell'ingresso di corpi estranei in esso. Ciò è particolarmente vero per oggetti duri e affilati. L'esempio più eclatante è un osso di pesce, che è in grado di passare liberamente attraverso l'intero intestino, ma causa problemi nel retto a causa dei contorni irregolari della mucosa di quest'ultimo. Un oggetto acuto danneggia la mucosa, portando alla comparsa di dolore acuto di varia intensità e in futuro può causare infiammazione purulenta.

Inoltre, oggetti di grandi dimensioni sono in grado di causare forti dolori, che allungano l'ano e interrompono la circolazione sanguigna al suo interno. Questi possono essere vari oggetti inseriti nel retto attraverso l'ano per stimolare i genitali..

Gli elminti di grandi dimensioni possono anche fungere da corpi estranei..

Sesso anale

Lesioni all'ano

Dolore nell'ano di natura cronica

Tumori maligni del retto e dell'ano

Le neoplasie maligne nell'ano danno una sindrome del dolore molto luminosa. Molte forme di cancro si sviluppano in modo asintomatico nel corso degli anni. Ma tali pazienti sono estremamente rari in cui i tumori del retto non danno assolutamente sintomi..

Molto spesso, il quadro clinico del dolore nell'ano a seguito del processo oncologico è abbastanza caratteristico:
1. Nelle prime fasi, nelle feci compaiono impurità di sangue.
2. Di norma, il dolore all'ano durante i movimenti intestinali inizia a farsi sentire allo stesso tempo..
3. A poco a poco, il dolore nell'ano inizia a essere permanente. Possono essere cuciti, tirati, accompagnati da bruciore o prurito, hanno un carattere diverso.
4. In futuro, il dolore si diffonde nelle aree vicine. Può disturbare il dolore nell'addome inferiore, nella regione iliaca.

Vale la pena notare che il dolore costante nell'ano, sebbene caratteristico dei tumori maligni del retto, non ci consente di giudicare lo stadio e il grado di abbandono della malattia. Anche se il paziente è preoccupato per il forte dolore al retto, il tumore può essere di piccole dimensioni, procedere senza metastasi e deve essere trattato. E a volte con una sindrome da lieve dolore ci sono già violazioni pronunciate.

Fenditura dell'ano cronica

Questa patologia si sviluppa più spesso su uno sfondo di ragade anale acuta, in cui non è stato effettuato alcun trattamento. In questo caso, il dolore diventa meno intenso, si verifica durante i movimenti intestinali, mentre una piccola quantità di sangue viene rilasciata contemporaneamente alle feci.

La natura cronica del dolore è dovuta al seguente meccanismo:

  • la presenza di una crepa porta al dolore;
  • di conseguenza, c'è una forte tensione nei muscoli dell'ano;
  • i muscoli spasmodici dell'ano allungano ulteriormente la fessura, a seguito della quale il dolore si intensifica.

Si sta formando un peculiare circolo vizioso. La ragade anale cronica è una malattia che non scompare mai da sola. Pertanto, richiede necessariamente un trattamento.

Paraproctite cronica

Criptite, papillite

Prurito anale

Dolore all'ano durante la gravidanza

Una considerazione separata merita il dolore all'ano, che si verifica nelle donne durante la gravidanza. In primo luogo, il dolore può essere innescato dalla gravidanza stessa. Un utero allargato comprime tutti gli organi vicini, incluso il retto, i loro vasi e nervi. Allo stesso tempo, si sviluppa una costipazione periodica, a causa del fatto che le feci sono molto più difficili da passare attraverso il retto schiacciato. Ciò migliora ulteriormente il disagio..

Inoltre, durante la gravidanza, la forma e le dimensioni del bacino della donna e la posizione relativa di ossa e legamenti cambiano in una certa misura. Questo porta al dolore al coccige e all'ano..

Se una donna una volta ha avuto lesioni o operazioni nell'ano, durante la gravidanza si fanno sentire.

Il dolore all'ano durante la gravidanza può essere acuto o persistente, avere una natura diversa. Nella maggior parte dei casi, non rappresentano alcuna minaccia per la salute della madre e del feto. Nella maggior parte dei casi, anche una piccola scarica di sangue che accompagna il dolore durante la defecazione nelle donne in gravidanza non è pericolosa..

Tuttavia, tali sintomi possono indicare una possibile minaccia di interruzione della gravidanza e una mancanza di oligoelementi nel corpo della madre e del feto.

Quali altre patologie passa il dolore nell'ano?

prostatite

Patologia, che è abbastanza diffusa tra gli uomini più anziani. Molti dei suoi sintomi sono familiari, come difficoltà nella minzione frequente, disfunzione erettile. Spesso gli uomini segnalano lamentele di disagio nell'ano. Quando il paziente è seduto su una sedia, gli sembra che ci sia una pallina stretta sotto di lui. A volte disegnando dolori all'ano.

Se confrontiamo i sintomi dell'ano e altri sintomi caratteristici della prostatite, la diagnosi diventa estremamente chiara.

Appendicite acuta

Tutti sanno che con l'appendicite, il dolore si verifica di solito nella parte destra. Ma questo non succede sempre. L'appendice - l'appendice vermiforme - può avere una disposizione diversa e quindi il dolore può verificarsi in luoghi diversi, incluso nell'ano. Sono acuti, forti, accompagnati da tutti i segni caratteristici (febbre, diarrea, costipazione, nausea e vomito).

Con forte dolore all'ano, un medico professionista sarà in grado di esaminare e sospettare rapidamente la patologia chirurgica.

Malattie genitali

Nelle malattie dei testicoli negli uomini, il dolore passa spesso nell'ano. Allo stesso tempo, ulteriori sintomi aiutano a fare una diagnosi corretta: lo scroto diventa edematoso, rosso, si nota dolore nel testicolo, le condizioni generali del paziente possono soffrire.

Nelle donne con malattie ginecologiche, i dolori si verificano spesso nell'addome inferiore, estendendosi al retto e all'ano. Una visita medica approfondita e ulteriori metodi di ricerca aiutano a fare la diagnosi corretta..

Malattie del sistema urinario

Malattie veneree

Trattamento del dolore nell'ano

Naturalmente, per affrontare il dolore all'ano, devi prima identificare e trattare la malattia di base che li ha causati. Come agenti sintomatici possono essere usati:
1. Supposte rettali con anestetici, farmaci antinfiammatori.
2. Creme e unguenti, anche con antidolorifici o inibitori del processo infiammatorio, sostanze medicinali.

Inoltre, devi combattere la costipazione, non mangiare cibi piccanti, osservare una buona igiene dell'ano, seguire alcune altre raccomandazioni.

Quale medico dovrei contattare per il dolore all'ano?

Per il dolore all'ano o al retto di qualsiasi natura (acuta, cronica, cuciture, taglio, tiro, tiro, ecc.) Che appare in qualsiasi momento a causa di vari fattori e combinato con altri sintomi, è necessario contattare proctologo (iscrizione). Dopotutto, è il proctologo che è coinvolto nella diagnosi e nel trattamento di varie malattie del retto, dello sfintere anale, del tessuto perienterico e del perineo perineale. E poiché il dolore nell'ano e nel retto è sempre provocato da qualsiasi malattia di queste strutture anatomiche, è necessario contattare un proctologo per questi sintomi.

L'unico caso che richiede il contatto non con un proctologo, ma con uno specialista in malattie infettive (iscrizione), un elmintologo (iscrizione) o un parassitologo (iscrizione) è quando il dolore nell'ano e nel retto è causato non da malattie di questi organi, ma dalla presenza di vermi parassiti (elminti) in lume intestinale. Tuttavia, si consiglia di non provare a riconoscere l'infezione con elminti e, per varie caratteristiche del dolore nell'ano, è comunque necessario contattare un proctologo. Dopotutto, un proctologo effettuerà un esame e se, in base ai suoi risultati, viene rilevata un'infezione con vermi parassiti, rimanderà semplicemente la persona a un medico di malattie infettive, elmintologo o parassitologo.

Devi anche sapere che se il dolore nell'ano è molto grave, combinato con un forte deterioramento della salute generale, un calo di pressione, una grave debolezza, dolore all'addome o alla vagina e possibilmente con svenimento, allora dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza, quindi come sintomi simili indicano una condizione grave che richiede un intervento medico immediato per salvare una vita.

Ma le malattie in cui viene somministrato il dolore nell'ano richiedono un trattamento da parte di medici di varie specialità, a seconda del particolare sistema di organi interessato. Per capire a quale sistema di organi si riferisce la malattia, si dovrebbero valutare i sintomi associati al dolore che si irradia all'ano. Sulla base della definizione degli organi colpiti, viene presa la decisione del medico da contattare.

Quindi, se un uomo ha difficoltà a urinare, l'erezione è disturbata, c'è un disagio nell'ano, una sensazione di tirare dolore nell'ano, quindi si sospetta la prostatite e, in questo caso, è necessario contattare un urologo (iscrizione).

Se un uomo ha uno scroto gonfio e rosso e ci sono dolori nel testicolo, che cedono nell'ano, allora si sospetta la patologia testicolare, che richiede una visita a un urologo.

Se una donna ha dolori nell'addome inferiore, che vengono somministrati nel retto e nell'ano, dovrebbe consultare un ginecologo (iscrizione), poiché si sospetta una malattia degli organi genitali femminili.

Se un uomo o una donna hanno disturbi della minzione, urine torbide, insolitamente colorate, una miscela di pus o sangue nelle urine, possibilmente febbre, dolore lombare che penetra nell'ano, allora dovresti contattare un nefrologo (iscrizione) o un urologo, quindi come i sintomi indicano patologia renale.

Se si avverte dolore nel retto o si manifesta nell'intestino e nell'ano, si avverte anche dolore nell'addome o nei genitali, il dolore si verifica nell'uretra durante la minzione, inoltre, ci sono eruzioni cutanee, arrossamento, gonfiore e prurito nell'area genitale, torbido, con impurità di urina, perdite vaginali anormali nelle donne, il pus può fuoriuscire dall'apertura esterna della testa del pene negli uomini: si sospetta un'infezione a trasmissione sessuale e, in questo caso, è necessario consultare un venereologo (iscrizione). Inoltre, le donne possono contattare un ginecologo e gli uomini - a un urologo.

Quali test può prescrivere un medico per il dolore all'ano?

Se una persona consulta un proctologo per il dolore all'ano o al retto, quindi prima di tutto, indipendentemente da quale malattia si sospetti, vengono eseguiti i seguenti esami:

  • Ispezione del perineo, dell'ano, dell'ano e della regione sacrococcigea. Durante l'ispezione, vengono registrate le condizioni della pelle, la presenza di graffi su di essa, la pigmentazione aumentata o indebolita, l'ispessimento e il rafforzamento della pelle. Viene anche valutato un ano piatto o retratto, l'ano è chiuso o spalancato. Assicurati di prestare attenzione alla presenza di polipi, gonfiore simile a un tumore, frangia della pelle, nodi emorroidali, cicatrici e deformità cicatriziali vicino all'ano, valutare la loro posizione, dimensioni e sensazione al tatto. Se ci sono fistole, vengono determinate la loro posizione, quantità, diametro, condizione dei tessuti attorno ai fori, presenza e natura della scarica fistolosa. Il riflesso anale è anche controllato da tocchi della pelle intorno all'ano con un ago smussato. Tale esame esterno consente di valutare le condizioni dei tessuti dell'ano e vicino all'ano, nonché di identificare patologie visibili all'occhio.
  • Esame rettale delle dita, la cui essenza è l'introduzione di un dito nel retto e la valutazione delle condizioni dell'ano e delle sezioni inferiori dell'ampolla rettale al tocco. Questo studio è indicativo e fornisce al medico una grande quantità di informazioni sulla malattia che il paziente ha. Quindi, uno studio sulle dita consente di valutare le condizioni dei tessuti del canale anale, della mucosa rettale, che circondano l'intestino dei tessuti, la natura dell'intestino e la funzione di chiusura dello sfintere. Durante lo studio, vengono sentite le pareti del canale anale, vengono valutate la mobilità, l'elasticità e la natura pieghevole della sua mucosa. Quindi il dito del medico si muove più in profondità e sente l'ampolla del retto. Un esame delle dita consente di diagnosticare ragadi anali, paraproctite, fistole, emorroidi, cicatrici e restringimento del lume intestinale, neoplasie nel lume intestinale, spasmo dello sfintere, presenza di corpi estranei, ecc. La ricerca sulle dita precede sempre qualsiasi esame strumentale, poiché consente non solo di diagnosticare una serie di patologie, ma anche di valutare se gli organi del paziente sono pronti per l'esame con strumenti. Se vengono rilevati tumori nel canale anale o nell'ampolla rettale, il restringimento del lume o lo spasmo dello sfintere, non vengono effettuati studi strumentali per non danneggiare la parete intestinale.
  • Analisi del sangue generale.
  • Analisi coprologiche delle feci (con reazione al sangue occulto).
  • Feci su uova di verme.
  • Analisi delle feci per la microflora (assegnata solo se si sospetta una disbiosi esistente).
  • Uno striscio dall'area intorno all'ano (è prescritto solo se si sospetta un'infezione fungina o l'herpes genitale).

Dopo aver completato gli esami obbligatori di cui sopra, vengono prescritti ulteriori studi a seconda dei loro risultati. Quindi, prima di tutto, viene prescritta l'anoscopia (registrazione): esame della superficie interna del retto con uno strumento speciale (anoscopio) a una profondità di 10-12 cm. L'anoscopio viene inserito attraverso l'ano nell'intestino e con il suo aiuto il medico esamina la superficie intestinale dall'interno. Questa procedura diagnostica deve essere eseguita prima della sigmoidoscopia e della colonscopia (registrazione), in quanto consente di valutare se è possibile introdurre vari strumenti diagnostici nell'intestino in modo più approfondito. Se l'esame ha rivelato emorroidi, ragadi anali, deformità cicatriziali dell'ano e non vi sono segni di altre patologie, non vengono prescritti ulteriori esami. In tutti gli altri casi, quando si sospettano altre patologie (ad esempio, polipi della mucosa intestinale, criptite, papillite, proctite, ecc.), Vengono eseguiti ulteriori esami, come sigmoidoscopia, colonscopia, sfinterterometria, esame della sonda, test di colorazione, biopsia ( iscrizione), fistulografia (iscrizione), irrigoscopia (iscrizione).

Dopo l'anoscopia, se esiste una patologia dello sfintere dell'ano (ad esempio, gaping dell'ano, cicatrici, ecc.), La sfinterterometria viene eseguita per valutare la funzione di blocco. Se la funzione di blocco è ridotta, il paziente ha un alto rischio di prolasso del retto o pizzicamento delle emorroidi esistenti.

Se vengono rilevate fistole, quindi dopo l'anoscopia viene esaminata una sonda, un campione con coloranti e fistulografia per valutare la condizione, la lunghezza, la crimpatura, la presenza di cavità del canale fistoloso, la sua connessione con il lume intestinale, ecc. L'esame da parte di una sonda comporta l'introduzione di una sonda a forma di bottone nel canale fistoloso e il suo accurato avanzamento in profondità il più possibile. La presenza del canale fistoloso, che si collega al lume intestinale, è un segno indiscutibile di paraproctite cronica. Dopo aver sondato i passaggi fistolosi, viene eseguito un campione con un colorante, durante il quale la sostanza antisettica colorata viene iniettata nella fistola con una siringa e vedere dove uscirà, il che ci consente di valutare le connessioni e la lunghezza del passaggio fistoloso. Se il suono e un test con un colorante non hanno fornito informazioni complete sulla fistola, viene prescritta ed eseguita la fistulografia, che è una radiografia dell'area di passaggio fistolosa, precedentemente riempita con un agente di contrasto.

Se le fistole non sono state identificate, dopo l'anoscopia viene eseguita una sigmoidoscopia (iscrizione), che consente di esaminare la superficie del retto e del colon sigmoideo da 20 a 35 cm dallo sfintere anale dall'interno. La sigmoidoscopia consente di valutare il colore, la lucentezza, l'umidità, l'elasticità, il rilievo, la natura del piegamento, il modello vascolare della mucosa, nonché il tono e l'attività motoria delle sezioni esaminate dell'intestino. Con l'aiuto della sigmoidoscopia, è possibile diagnosticare proctosigmoidite, proctite, tumori, polipi, colite ulcerosa e altre patologie.

Se l'esame, l'esame digitale, l'anoscopia e la sigmoidoscopia non erano sufficienti per fare una diagnosi accurata, allora possono essere prescritti anche colonscopia, irrigoscopia e biopsia dell'intestino danneggiato. La colonscopia e l'irrigoscopia consentono di rilevare formazioni tumorali, stenosi, diverticoli e altre patologie intestinali e durante il loro corso viene esaminato l'intero intestino crasso e non solo 35 cm dall'ano. Una biopsia viene prescritta solo se vengono rilevati tumori, sospetta malattia di Crohn o tubercolosi. Per una biopsia, un piccolo pezzo dell'area danneggiata dell'intestino viene rimosso ed esaminato al microscopio, il che consente di effettuare una diagnosi accurata in base alla natura dei cambiamenti nella struttura dei tessuti.

Un proctologo di solito non prescrive altri esami, poiché gli studi elencati consentono di diagnosticare completamente varie malattie dell'intestino crasso.

Se una persona ha dolori che si estendono al retto, quando è necessario contattare i medici di altre specialità, non i proctologi, prescrivono altri test ed esami per identificare la patologia del paziente.

Quindi, se un uomo ha difficoltà a urinare, disfunzione erettile, disagio nell'ano, tirando dolori nell'ano, allora si sospetta la prostatite e in questo caso il medico prescrive i seguenti test ed esami:

  • Esame rettale della prostata con una recinzione della secrezione della prostata (iscrizione);
  • Cultura batteriologica dell'urina e della secrezione prostatica per determinare l'agente patogeno del processo infiammatorio e la sua sensibilità agli antibiotici;
  • Spermogramma (iscrizione);
  • Ultrasuoni della prostata (iscrizione).

Di norma, tutti gli esami di cui sopra sono assegnati immediatamente e contemporaneamente alla sospetta prostatite..

Quando un uomo ha uno scroto gonfio e rosso e ci sono dolori nel testicolo, che cedono nell'ano - il medico sospetta una patologia testicolare, e in questo caso esamina, sente attentamente l'organo e prescrive anche un'ecografia. Oltre agli ultrasuoni, se si sospetta un ascesso, viene eseguita una puntura diagnostica. Se si sospetta un tumore testicolare, il medico prescriverà una biopsia per determinare il tipo di neoplasia..

Se una donna ha dolori nell'addome inferiore, cedendo nel retto e nell'ano, allora si sospetta una malattia ginecologica e, in questo caso, il medico deve eseguire un esame, prescrivere un'ecografia, uno striscio vaginale sulla microflora (iscrizione), l'inoculazione della scarica per agenti patogeni patogeni e analisi generale di sangue e urina. Inoltre, a seconda dei risultati di questi studi, il ginecologo può prescrivere altri esami aggiuntivi..

Quando una persona ha una minzione compromessa, l'urina è torbida, di un colore insolito, con una miscela di pus o sangue, ci sono dolori alla schiena che possono essere avvertiti nell'ano e la temperatura corporea può anche aumentare, si sospetta una malattia renale e, in questo caso, il medico prescriverà i seguenti esami e test :

  • Analisi del sangue generale;
  • Esame del sangue biochimico (urea, creatinina, bilirubina, proteine ​​totali, AcAT, AlAT, fosfatasi alcalina, ecc.);
  • Analisi delle urine generale;
  • Analisi delle urine secondo Nechiporenko (iscrizione);
  • Analisi delle urine secondo Zimnitsky (iscrizione);
  • Test di Reberg (iscrizione);
  • Coltura batteriologica di urina o secrezione uretrale;
  • Ultrasuoni dei reni (iscrizione), ureteri e vescica;
  • Cistoscopia (iscrizione);
  • Urografia (radiografia degli organi del sistema urinario) (iscrizione);
  • Scintigrafia renale (iscrizione) e tratto urinario;
  • Tomografia computerizzata dei reni e del tratto urinario.

Il medico non prescrive tutti i test e gli esami di cui sopra contemporaneamente, ma utilizza innanzitutto i metodi più informativi e consente di diagnosticare la patologia nella stragrande maggioranza dei casi. Quindi, prima di tutto, il medico prescrive urine, esami del sangue, un test di Reberg, un'ecografia della vescica (iscrizione) e dei reni. E solo se questi esami non consentono di fare una diagnosi, vengono prescritti anche cistoscopia (se si sospetta una patologia della vescica), urografia (se si sospetta una patologia renale) o tomografia computerizzata (se si sospetta una malattia di qualsiasi organo del sistema urinario)..

Quando si avvertono dolori nel retto o vi vengono somministrati, si combinano con dolori all'addome o ai genitali, nonché dolore all'uretra durante la minzione, eruzioni cutanee, prurito, gonfiore e arrossamento nell'area genitale, perdite anormali dalla vagina della donna e deflusso di pus dalla donna pene negli uomini: si sospetta una malattia a trasmissione sessuale e, in questo caso, il medico prescrive i seguenti test ed esami:

  • Una macchia dalla vagina nelle donne e dall'uretra negli uomini;
  • Analisi delle urine generale;
  • Analisi del sangue, perdite vaginali e raschiatura dall'uretra per infezioni genitali (per clamidia (iscrizione), micoplasmi (iscrizione), gardnerella, ureaplasma (iscrizione), Trichomonas, gonococcus, funghi Candida);
  • Test per virus: herpes virus di tipo 1 e 2 (iscrizione), papilloma virus umano (iscrizione), citomegalovirus (iscrizione), virus Epstein-Barr;
  • Esame del sangue per la sifilide (iscrizione);
  • Cultura batteriologica di secrezione vaginale nelle donne o uretra negli uomini;
  • Ultrasuoni degli organi pelvici (iscrizione).

Questi test di solito non vengono assegnati immediatamente tutti, ma a loro volta. Quindi, prima di tutto, prendono uno striscio dalla vagina nelle donne e dall'uretra negli uomini e lo esaminano al microscopio e analizzano anche le secrezioni dei genitali o del sangue per le infezioni (clamidia, micoplasma, gardnerella, ureaplasma, Trichomonas, gonococcus, Candida fungi) e ultrasuoni. Inoltre, viene prescritto un esame del sangue per la sifilide. L'analisi delle perdite genitali o ematiche per le infezioni genitali (record) può essere integrata con la coltura batteriologica dell'uretra o della vagina separate per identificare tutti i possibili agenti patogeni dell'infezione. I test per vari virus sono prescritti come test aggiuntivi se ci sono segni di lesioni genitali virali.