Principale / Scarico

Grave dolore durante le mestruazioni il primo giorno

Se una donna ha un forte dolore durante le mestruazioni il primo giorno, questa è considerata una condizione normale del corpo con dimissione regolare. Questo, si può dire, è piuttosto un'eccezione alla regola, poiché in altre situazioni questo sintomo può indicare la progressione del processo patologico. Molte donne hanno mal di stomaco il primo giorno delle mestruazioni, ma non tutti sanno perché il corpo reagisce in questo modo..

Vale la pena dire che alcuni rappresentanti della fiera del sesso sperimentano una sindrome così forte che la loro qualità della vita è ridotta, la loro capacità lavorativa è persa e c'è bisogno di fermare il dolore con gli analgesici. Consideriamo più in dettaglio come si sentono le ragazze nel primo giorno delle mestruazioni, perché il loro stomaco fa male e cosa fare..

Il dolore nel primo giorno delle mestruazioni può iniziare già nell'adolescenza, durante il menarca o entro tre anni dal completamento del ciclo ovulatorio.

Le manifestazioni di sensazioni spiacevoli possono essere alcuni giorni prima dell'inizio della dimissione o subito dopo l'inizio dell'emorragia. La gravità delle sensazioni dolorose varia, dal disagio lieve e tollerabile, alle condizioni che devono essere alleviate dalle compresse.

Quando un mal di stomaco nei primi giorni delle mestruazioni, i medici diagnosticano una donna con algodismenorea. Questa condizione è descritta come una violazione o disturbo del ciclo mestruale. In una situazione in cui si osserva un tale disagio in combinazione con un costante ritardo nelle secrezioni, allora c'è disfunzione e la donna ha dismenorrea.

Molte persone si chiedono perché il primo giorno delle mestruazioni sia molto doloroso. Per rispondere a questa domanda, dovresti sapere che il sintomo può essere primario, cioè è iniziato già dalla pubertà della ragazza. Oltre al dolore, le ragazze hanno nausea, vomito, diarrea e febbre. La condizione è classificata come grave.

Un altro motivo per cui i periodi dolorosi nel primo giorno è l'algodismenorrea di tipo secondario. Si sviluppa in ragazze di età diverse, ma solo dopo il trasferimento di eventuali malattie ginecologiche, il trattamento chirurgico è stato effettuato, c'erano deviazioni nevrotiche e la vita sessuale era compromessa.

Ma allo stesso tempo, il paziente inizialmente non aveva dolore o era insignificante. Tra i sintomi concomitanti, c'è un forte disagio nell'addome inferiore e la ragazza è in uno stato febbrile. Quando ci sono forti dolori durante le mestruazioni il primo giorno, le cause possono essere associate a uno squilibrio ormonale, al malfunzionamento di alcuni sistemi del corpo e a disturbi mentali..

Le ragioni

Quando c'è dolore nel primo giorno delle mestruazioni, le cause del suo aspetto possono essere naturali e patologiche. La cavità uterina ha uno strato mucoso di rivestimento. Se all'inizio del prossimo ciclo mestruale, il concepimento non si è verificato e l'uovo fetale non si è attaccato alla parete dell'organo, inizia il processo di contrazioni e rigetto dell'endometrio.

Tutto questo è controllato e regolato attraverso determinati ormoni e la cervice e le sue pareti sono saturate di miometrio e sangue, quindi la donna ha un brutto mal di stomaco il primo giorno delle mestruazioni. Anche se la ragazza è assolutamente in salute, durante questo periodo sentirà un certo disagio e una sensazione di compressione nell'addome inferiore. Il risultato è stanchezza fisica e malessere generale.

Con sanguinamento mestruale, la quantità di ormoni ha prodotto cambiamenti. Fonte: 1pokozhe.ru

Se c'è un forte dolore il primo giorno delle mestruazioni, le cause possono essere le seguenti:

  • La quantità di prostaglandine prodotte (sostanze che causano una sensazione di dolore e sono neurotrasmettitori del miometrio) è aumentata nel corpo;
  • Si è verificato un malfunzionamento nella produzione di ormoni come adrenalina, serotonina e dopamina;
  • Il corpo riceve una quantità insufficiente di minerali e vitamine;
  • Il tessuto connettivo ha uno sviluppo anormale;
  • L'organo riproduttivo si distingue per la sua forma e posizione rispetto alla norma (piega, piega, sottosviluppo).

Quando ti chiedi perché lo stomaco fa male durante le mestruazioni il primo giorno, non si dovrebbe escludere la probabilità di sviluppare qualsiasi patologia ginecologica. Una malattia neurologica latente può anche progredire, c'è un trauma psicologico che influenza chiaramente la condizione fisica.

Se esiste un'algodismenorrea di tipo secondario, quindi quando si risponde alla domanda sul perché lo stomaco fa male durante le mestruazioni il primo giorno, possiamo sicuramente dire che il processo patologico sta progredendo nel corpo. Questi possono essere:

  • Uso del dispositivo intrauterino errato
  • Esistono malattie di natura sistemica, ad esempio diabete mellito, ischemia cardiaca, ridotta funzionalità tiroidea;
  • In precedenza, venivano trasferite malattie degli organi genitali di natura infiammatoria;
  • La donna fu sottoposta a curettage ginecologico, ebbe un aborto;
  • C'è endometriosi nell'utero o un tumore sta crescendo;
  • Esaurimento fisico o nervoso.

Se una donna ha già 40 anni e inizia il periodo prima della menopausa, ma ci sono ancora mestruazioni instabili, il suo stomaco può anche ferirsi, il che è associato a un cambiamento dei livelli ormonali e all'estinzione della funzione riproduttiva, una completa ristrutturazione del corpo.

Gradi

Ogni donna e il suo corpo sono unici, quindi, la gravità del disagio con una dimissione regolare, vivranno un'esperienza diversa. Il quadro clinico di questa condizione ha alcune caratteristiche:

  • La forza del disagio aumenta gradualmente nell'arco di 10-12 ore;
  • Trascorso questo tempo, inizia la scarica;
  • La natura delle sensazioni è costante, angusta;
  • Nell'area dell'addome inferiore c'è un filo;
  • Il dolore è cucire, tagliare, tirare;
  • A volte dà al retto, alla vescica e ai fianchi;
  • Si notano gonfiore e ipersensibilità delle ghiandole mammarie..

La maggior parte delle donne con dimissione ha un primo giorno doloroso, perché questo accade, proveremo a capirlo. Se il grado di algodismenorea è iniziale, allora sarà caratterizzato da un leggero disagio. La donna tollera il dolore normalmente, non è necessario assumere analgesici. Dopo qualche tempo, non più di due giorni, la condizione si stabilizza.

Il forte dolore nel primo giorno delle mestruazioni preoccupa le ragazze con un moderato grado di algodismenorea. Contrazioni, dolore e bruciore all'addome iniziano a disturbare alcuni giorni prima delle mestruazioni e per diverse ore dopo che iniziano a diventare intolleranti. Si nota un peggioramento dello stato psicoemotivo, appaiono nervosismo, irritabilità, mal di testa, intorpidimento o tremore alle estremità.

Un grave grado di algodismenorrea è caratterizzato dal fatto che lo stomaco fa molto male il primo giorno delle mestruazioni e diversi giorni prima dell'inizio delle dimissioni. In questo stato, le donne non sono in grado di lavorare, trascorrono la maggior parte del loro tempo a letto. Il disagio viene eliminato dagli analgesici, che a volte non sono abbastanza efficaci. Esistono anche sintomi concomitanti sotto forma di tachicardia, sudorazione, febbre.

raccomandazioni

Poiché è già noto il motivo per cui lo stomaco fa molto male durante le mestruazioni il primo giorno, è necessario capire cosa fare con questa sindrome, perché è dannoso sopportare anche il disagio naturale e questo, prima di tutto, influisce sullo stato del sistema nervoso. Se la sindrome non si sviluppa sotto l'influenza di un tumore progressivo e non ha alcuna connessione con la patologia, è necessario arrestarla con l'aiuto di farmaci.

Se lo stomaco fa male il primo giorno delle mestruazioni, cosa dovrebbe fare una donna, è meglio consultare un medico. Spesso, gli esperti raccomandano di assumere analgesici non all'inizio del ciclo, ma un giorno prima della dimissione prevista. È meglio dare la preferenza ai farmaci che contengono paracetamolo, ibuprofene o drotaverina.

I preparativi delle ultime generazioni hanno un ampio spettro di azione e consistono in un numero maggiore di componenti attivi. Questi includono il famoso Trigan-D, in cui ci sono antispasmodici e analgesici. Può essere usato quando una ragazza ha mal di stomaco il primo giorno delle mestruazioni.

In assenza di un effetto terapeutico dalle compresse o se persiste per un breve periodo di tempo, puoi provare a fermare il disagio con metodi fisiologici. Ad esempio, alcune persone traggono beneficio dal bere una grande quantità di liquido con un effetto diuretico diversi giorni prima della dimissione e entro due giorni dopo.

In questo caso, sono adatti i decotti di erbe e piante, ad esempio tè verde debole, prezzemolo, semi di aneto, radice di elecampane, composta di ribes.

Per questo motivo, è possibile eliminare le sindromi congestive, rimuovere il gonfiore e migliorare il processo di rimozione del liquido in eccesso dal corpo. Se il primo giorno delle mestruazioni è doloroso, puoi provare ad applicare calore del tipo secco allo stomaco, ad esempio una borsa di sale o sabbia riscaldata e alcuni, al contrario, aiutano il ghiaccio, ma è importante monitorare il livello di freddo per non ottenere l'ipotermia.

Terapia

Quando lo stomaco fa male il primo giorno delle mestruazioni, è necessario prestare attenzione ai sintomi concomitanti. In una donna, lo scarico dovrebbe avere un colore, un odore e un volume normali, lo sfondo ormonale deve essere stabile, non ci sono ritardi. Cioè, la sindrome spiacevole ha un carattere biologico e normale e non agisce come un segno di una malattia in via di sviluppo.

Ecco alcuni modi in cui puoi imparare a ridurre il dolore mestruale il primo giorno:

  • È necessario determinare quale farmaco per alleviare le sensazioni spiacevoli è più adatto (Ketanov, Ibuklin, Nise, No-shpa, ecc.);
  • Se questo è possibile, il primo giorno di dimissione è necessario camminare di più ed essere all'aria aperta, poiché in questo modo il miometrio starà meglio e non comparirà alcun gonfiore;
  • Puoi eseguire alcuni esercizi di yoga o Pilates, che ti aiuteranno a rilassarti;
  • È necessario fare un leggero massaggio della parete addominale, massaggiandolo e accarezzandolo con i palmi delle mani per due minuti.

In alcune situazioni, quando lo stomaco è molto dolorante il primo giorno delle mestruazioni, l'effetto sul corpo dovrebbe essere sistematico. È necessario saturare con le vitamine e i minerali mancanti, così come altre sostanze utili, per le quali si consiglia di bere complessi medicinali appropriati.

È anche necessario prestare attenzione alla dieta, se necessario, è necessario regolare la dieta. Se viene diagnosticata l'algodismenorrea, la ragazza dovrebbe bere kefir, mangiare ricotta, pesce di varietà grasse, alghe, barbabietole e zucca, verdure verdi. Limitare l'uso di sale, zucchero e spezie; sono vietate le bevande alcoliche.

Con una struttura o posizione anormale degli organi riproduttivi, è necessario consultare un medico, perché solo dopo aver eliminato la causa principale la donna avrà dolore durante le mestruazioni il primo giorno. In particolare, gli specialisti possono prescrivere la terapia ormonale. A volte in tali situazioni possono essere utili la gravidanza e il parto, nonché interventi chirurgici..

Pazienti la cui dimissione non era precedentemente accompagnata da una tale sindrome e nel ciclo che ne seguiva c'erano dolore, nausea e vomito, aumento della temperatura corporea, è severamente vietato assumere farmaci analgesici. Il fatto è che una tale situazione richiede un consiglio medico immediato e le compresse possono macchiare il quadro clinico, il che non consentirà al medico di fare la diagnosi corretta e prescrivere il trattamento.

Ogni donna dovrebbe essere attenta alla sua salute e monitorare regolarmente le sue condizioni durante la fase iniziale del ciclo mestruale. Non è consigliabile impegnarsi in auto-terapia e diagnosi su consiglio di amici e conoscenti, è meglio andare immediatamente dal ginecologo, che dirà se ci sono violazioni.

Dolore nelle mestruazioni: cause, metodi per sbarazzarsi della dismenorrea

Tale "seccatura" come periodi dolorosi è familiare a molte donne. Le statistiche di tali reclami si mantengono stabilmente al 30-60% del numero totale di donne in età fertile, mentre nel 10% dei pazienti ciò porta a un significativo deterioramento del benessere e persino della disabilità [1,2]. La domanda sul perché i dolori durante le mestruazioni sono così gravi nell'ufficio dei ginecologi suona molto spesso. La ginecologia moderna chiama tali dolori una manifestazione di una malattia come l'algodismenorrea o la sindrome mestruale dolorosa.

Va notato che i medici usano contemporaneamente due termini: "algodismenorea" e "dismenorrea" - in modo intercambiabile. Un termine più preciso (ma più lungo) per determinare i periodi dolorosi è il termine "algodismenorea", derivato dalle parole greche: algos - "dolore", dis-prefisso - "deviazione dalla norma", mēn - "mese", rhein - "scadenza". Ma per facilità d'uso, è consuetudine ridurlo, combinandolo con uno più stretto - "dismenorrea". Indipendentemente dalle sfumature terminologiche, la dolorosa sindrome mestruale può letteralmente abbattere una donna apparentemente perfettamente sana per diversi giorni. Qual è la ragione e cosa fare quando durante le mestruazioni fa male l'addome inferiore? Capiamo.

Perché le mestruazioni fanno male durante le mestruazioni?

Per capire perché il dolore durante le mestruazioni è grave, è necessario ricordare qual è il ciclo mestruale. Questo è un processo di preparazione alla concezione di un bambino, costituito da due fasi, ripetute regolarmente nel corpo di una donna in età riproduttiva. Inizialmente, i follicoli con le cellule uovo maturano nell'ovaio, uno (o talvolta due) diventerà dominante. Quindi, la preparazione per la fecondazione inizia nella cavità uterina e, nel caso in cui non si sia verificata, la morte e il successivo rigetto dell'endometrio, la mucosa interna dell'utero, seguono.

  • 1 giorno di mestruazioni è l'inizio della fase di rifiuto. La mucosa esfolia dalle pareti dell'utero e, insieme al sangue, fuoriesce. L'utero allo stesso tempo esegue movimenti contrattili, che possono essere accompagnati da un aumento del dolore. Spesso, la medicina traccia anche un'analogia tra questo processo e il processo del parto, rilevando che l'accompagnamento ormonale in entrambi i casi (un aumento significativo del progesterone ormonale con una diminuzione dei livelli di estrogeni avvenuta alla vigilia del processo) ha molto in comune [3]. Questo periodo richiede normalmente 3-5 giorni.
  • Dal 4 ° al 6 ° giorno, la fase di recupero si svolge nel corpo - questo è il periodo di rigenerazione dell'epitelio che copre la superficie della ferita dell'utero.
  • Dal 6 ° al 14 ° giorno del ciclo, la mucosa uterina viene aggiornata - la fase follicolare. Allo stesso tempo, i follicoli con gli ovuli maturano nell'ovaio. Questa fase termina con l'ovulazione; i follicoli vengono convertiti nel cosiddetto corpo luteo, che prepara la mucosa per ricevere un uovo fecondato.
  • Dal 14 ° al 28 ° giorno del ciclo, si verifica la fase luteale, durante la quale l'endometrio si ispessisce a causa della secrezione delle ghiandole uterine e la mucosa uterina si gonfia, creando condizioni favorevoli per l'ingresso dell'embrione. L'uovo che lascia il follicolo si muove lungo l'ovidotto in previsione della fecondazione. Questa fase termina con la fecondazione o il rifiuto della mucosa obsoleta e il riassorbimento del corpo luteo.

In termini ormonali, dal 1 ° al 14 ° giorno del ciclo, il corpo della donna è influenzato dagli estrogeni (principalmente estradiolo) e dal 15 al 28 ° giorno il massimo è l'effetto del progesterone, secondo questo segno il ciclo mestruale è suddiviso nelle fasi estrogeni e progesterone. Il primo corrisponde alla fase follicolare del ciclo ovarico, il secondo alla fase luteale dei cambiamenti nelle ovaie.

Dovrebbe essere chiaro che la suddetta distribuzione per fase si applica solo a quei casi in cui il ciclo mensile è il classico 28 giorni. Tuttavia, poiché il tempo di ciclo per ogni donna è individuale, anche la durata delle fasi può variare leggermente.

Normalmente, questi processi, che sono completamente naturali per il corpo femminile, dovrebbero avvenire senza dolore. Tuttavia, in molte donne, il processo di rigetto della mucosa è accompagnato da un dolore significativo.

Il dolore durante le mestruazioni di solito si verifica 2-3 ore prima dell'inizio delle mestruazioni o immediatamente con la comparsa di perdite di sangue. Sono localizzati nell'area pelvica, a volte danno alla zona lombare o alla coscia.

Spesso questo è accompagnato da ulteriori sintomi: mal di testa, disturbi dispeptici (disturbi dell'apparato digerente), nausea, vomito, debolezza generale.

Tali manifestazioni possono durare da alcune ore a diversi giorni, a volte intensificandosi nel mezzo o alla fine delle mestruazioni. È per questa sintomatologia che viene fatta la diagnosi di "dismenorrea" ("algodismenorea").

La dismenorrea può avere molte cause, che vanno da un fattore psicogeno: una diminuzione della soglia del dolore individuale a patologie organiche come l'endometriosi o l'iperflessione uterina [4].

Tipi e gradi di dismenorrea

Nel classificatore internazionale delle malattie, la dismenorrea è divisa in primaria (funzionale), secondaria (organica) e non specificata (di origine sconosciuta) [5].

Nella dismenorrea primaria, i suddetti sintomi si verificano sullo sfondo dell'assenza di cambiamenti strutturali (patologie) negli organi genitali, che è confermato da un esame ecografico al momento delle mestruazioni dolorose [6]. In altre parole, si verifica un forte dolore durante le mestruazioni in cui tutto sembra essere normale e nulla dovrebbe ferire.

Nella scienza moderna, ci sono due punti di vista principali su questo problema [7,8]:

  • Il primo tiene conto del ruolo del fattore psicologico e del tipo fisiologico delle donne inclini alla dismenorrea primaria: si tratta di ragazze di tipo astenico, con una personalità neurastenica o labile-isteroidea. L'attesa dell'inizio delle mestruazioni può causare loro disturbi ansia-nevrotici e una diminuzione psicogena della soglia del dolore, portando al fatto che anche i dolori minori saranno percepiti molte volte più forti.
  • Un altro punto di vista si basa sul fatto che un aumento del contenuto di prostaglandine come EP3 e F2α, sostanze biologicamente attive che regolano le contrazioni uterine, il funzionamento dei suoi vasi, l'intensità della sensazione di dolore e molto altro, viene rivelato nel sangue mestruale. L'eccessiva produzione di queste sostanze può portare a carenza di circolazione uterina, spasmi acuti dei muscoli uterini e sensazioni dolorose oggettivamente forti..

L'attivazione della produzione di prostaglandine nell'utero è associata agli effetti ormonali dell'estradiolo e del progesterone. È il loro rapporto proporzionale, e non il livello assoluto, che innesca o inibisce la produzione di prostaglandine.

Con dismenorrea secondaria, il corpo di una donna osserva malattie e cambiamenti strutturali negli organi genitali. Le malattie più comunemente diagnosticate sono [9], come l'endometriosi; processi infiammatori dei genitali, infiammazione delle tube di Falloppio, anomalie degli organi genitali, fibromi uterini.

In base alla gravità del dolore, si dividono 4 gradi di dismenorrea [10]: dismenorrea lieve, moderata, grave, il grado massimo di dismenorrea.

Secondo i medici, il grado più pronunciato di dismenorrea nel 96% delle donne è anche accompagnato da vari sintomi della sindrome premestruale.

Cosa fare per ridurre il dolore durante le mestruazioni?

Nei casi in cui, durante le mestruazioni, l'addome inferiore o la testa fanno male, non dovresti sopportare il dolore. Puoi alleviare le tue condizioni e riacquistare capacità lavorativa, usando le conoscenze accumulate dalla scienza moderna.

Terapia sintomatica - eliminazione del dolore al momento del suo aspetto

A giudicare dalla ricerca degli scienziati, i seguenti tipi di farmaci eliminano in modo più efficace il dolore durante le mestruazioni [11]:

  • farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS);
  • antidolorifici combinati contenenti FANS in varie proporzioni, un analgesico, uno psicostimolante debole e un antispasmodico, che eliminano completamente il dolore nel 71% dei pazienti;
  • antispasmodici miotropici.

Come agente ausiliario, non scartare la fitoterapia. Nella maggior parte dei casi, estratti di piante vengono utilizzati in tinture, preparazioni omeopatiche complesse e integratori alimentari progettati per alleviare i sintomi della dismenorrea. Sono spesso usati estratti del sacro Vitex (Vitex agnus-castus), erba di San Giovanni (Hypericum perforatum), maggiorana (Orīganum majorāna), lombaggine di prato (Pulsatilla pratensis), rosmarino medicinale (Rosmarinum officinalis), ecc..

Lavora con ragioni e prevenzione

Non dimenticare che, alleviando il dolore, dovresti andare da un ginecologo per identificare la causa dei sintomi, altrimenti il ​​dolore tornerà di nuovo nel ciclo successivo. Va ricordato che il trattamento della dismenorrea secondaria comprende la terapia obbligatoria per la malattia di base.

Nella dismenorrea primaria, i fatti sull'influenza dello stile di vita e della nutrizione sulla gravità del dolore durante le mestruazioni sono stati scientificamente provati [12]. Secondo le osservazioni, i sintomi della dismenorrea si manifestano più spesso nelle ragazze e nelle giovani donne il cui lavoro è associato a stress neuropsichico o a una lunga postura statica durante il lavoro.

Studi scientifici dimostrano anche che le donne con sintomi di dismenorrea presentano una carenza di determinate vitamine e minerali e in genere si manifestano segni clinici di ipovitaminosi [13]. Pertanto, si raccomanda di assumere complessi vitaminici come misura preventiva. Questo metodo di prevenzione può essere raccomandato alle ragazze con dismenorrea primaria non complicata che non vogliono usare contraccettivi.

Nella dismenorrea primaria, l'ostetrico-ginecologo spesso prescrive COC (contraccettivi orali combinati) [14], che vengono utilizzati nel regime contraccettivo per 3-4 mesi. Questi farmaci riducono la quantità di sanguinamento durante le mestruazioni controllando la crescita dell'endometrio e sopprimendo l'ovulazione. La selezione di tali farmaci viene effettuata esclusivamente individualmente. Se necessario, i contraccettivi orali combinati sono combinati con analgesici..

  • Sedativi di varia intensità in combinazioni (dai rimedi erboristici ai tranquillanti).
  • Antiossidanti (vitamina E) progettati per normalizzare la produzione di prostaglandine.
  • Preparati di magnesio (ascorbato di magnesio, citrato di magnesio), che riducono i sintomi di disidratazione e alleviano la sensazione di ansia (ad esempio "Magnelis").
  • A volte i fitoestrogeni sono prescritti in alternativa alla terapia ormonale sostitutiva, ma i dati sperimentali su questo argomento sono contraddittori [15].

Le osservazioni delle donne che visitano attivamente e regolarmente la palestra confermano che dopo l'allenamento durante il periodo premestruale e direttamente durante le mestruazioni, notano spesso una diminuzione del dolore [16].

È importante capire che il dolore nei primi giorni delle mestruazioni non è la norma, può essere un segnale della presenza di problemi più gravi. Oltre ad alleviare i sintomi con antidolorifici, è importante occuparsi del controllo della salute femminile. Utilizzando un approccio integrato, è possibile raggiungere il successo nel trattamento di questa patologia e migliorare significativamente la qualità della vita.

Farmaco complesso vitaminico per dismenorrea

Per correggere i sintomi dolorosi delle mestruazioni con vitamine e minerali, gli scienziati russi hanno sviluppato un integratore biologicamente attivo Cyclovita ®, che non ha analoghi sul mercato russo.

L'unicità dello sviluppo scientifico incarnato nel complesso vitaminico-minerale CYCLOVITA ® è confermata dal brevetto n. 2 443 422 [17] dell'invenzione. Lo sviluppo si basa sul fatto che nelle donne di età compresa tra 18 e 35 anni, in diverse fasi del ciclo mestruale, viene rilevata una carenza di diverse vitamine e minerali. Ad esempio, nella fase estrogenica (follicolare o proliferativa) delle mestruazioni, il corpo di una donna è particolarmente esigente per la presenza di vitamine del gruppo B e zinco, e nella fase del progesterone (luteale o secretoria), la necessità di vitamine A, C, E, nonché di selenio e rame.

CYCLOVITA ® è un complesso vitaminico-minerale a due fasi bilanciato, progettato specificamente per i cambiamenti ciclici nel corpo della donna e ha due composizioni uniche per ogni metà del ciclo mestruale - CYCLOVITA ® 1 e CYCLOVITA ® 2. In totale, contengono:

  • 12 vitamine: A, B1, B2, B5, B6, B9, B12, C, D3, E, N, PP.
  • 5 minerali: rame, zinco, iodio, selenio, manganese.
  • Rutina e luteina.

I componenti sono in rapporti di dose unici che sono ottimali per le fasi I e II del ciclo mestruale e sono destinati all'uso nei giorni appropriati. Consigliato di prendere:

  • CYCLOVITA ® 1 - nei giorni 1–14 del ciclo, 1 compressa al giorno ai pasti;
  • CYCLOVITA ® 2 - nel 15-28 ° giorno del ciclo, 1 compressa 2 volte al giorno.

Durata del corso - 1 mese.

Controindicazioni per l'uso sono: intolleranza individuale ai componenti, gravidanza e allattamento. Prima dell'uso, si consiglia di consultare un medico.

P. S. Informazioni più dettagliate e raccomandazioni sull'assunzione del complesso vitaminico-minerale Cyclovita ® sono disponibili sul sito ufficiale.

* Il numero di additivi alimentari biologicamente attivi “Complesso vitaminico e minerale CYCLOVITA ®” nel Registro dei certificati di registrazione statali di Rospotrebnadzor è RU.77.99.11.003.E.003222.07.17, la data di registrazione è il 24 luglio 2017.

Spesso, si può raccomandare una terapia con vitamina ciclica per mantenere un ciclo regolare. È selezionato tenendo conto delle esigenze del corpo nei micronutrienti secondo le fasi del ciclo mestruale.

Lo squilibrio ormonale è una delle cause del disagio durante le mestruazioni..

La mancanza di vitamine e minerali nel corpo di una donna può portare a uno squilibrio ormonale, che a sua volta può contribuire allo sviluppo di vari disturbi nell'area genitale femminile.

Gli ormoni sono responsabili non solo dello stato emotivo e del benessere di una donna, ma anche del suo aspetto. Ciò è particolarmente vero durante le mestruazioni..

L'assunzione del corso del complesso CYCLOVITA aiuta a ridurre le manifestazioni della sindrome premestruale, migliorare il benessere durante le mestruazioni, stabilire un ciclo mestruale regolare e avere anche un effetto benefico sulle condizioni della pelle del viso, dei capelli e delle unghie. *

* "Lo studio dell'efficacia e della sicurezza degli integratori alimentari" CYCLOVITA "nel trattamento delle irregolarità mestruali e della sindrome da tensione premestruale." Gromova O.A. 08/22/2011
** L'efficacia della correzione ciclica dei micronutrienti per la regolazione della funzione mestruale in caso di violazioni della formazione di menarca. DI. Limanova, et al., Ginecologia n. 2, Volume 14/2012

  • 1,3,4,6,8,9 https://clck.ru/EdXdD
  • 2,10,11,12,14 https://clck.ru/EdXby
  • 5 http://apps.who.int/classifications/icd10/browse/2016/en#/N94
  • 7 https://medintercom.ru/articles/algodismenoreya-pervichnaya-i-vtorichnaya
  • 13 https://clck.ru/EdXcG
  • 15 https://www.nkj.ru/archive/articles/13952/
  • 16 https://clck.ru/EdXcb
  • 17 http://www.freepatent.ru/patents/2443422

Oggi, numerosi laboratori indipendenti hanno sistemi di test per determinare determinate vitamine nel sangue del corpo critico di una donna, come acido folico, vitamina B12, vitamina D, nonché lo screening di tutti i microelementi di vitale importanza e tossici disponibili per la determinazione per controllare i loro valori di riferimento. Sfortunatamente, mentre tali studi non sono economici, ma se possibile, si raccomanda di condurli prima e dopo l'assunzione di complessi vitaminico-minerali.

Periodi dolorosi

Il dolore durante le mestruazioni può essere sia un tipo di norma che un sintomo di patologie ginecologiche. Determinare da soli quale opzione è in questione è abbastanza difficile. Pertanto, se si hanno periodi molto dolorosi, consultare il medico.

La nostra clinica è ospitata da specialisti con una vasta esperienza e la base diagnostica della nostra clinica consente di sottoporsi all'esame senza uscire dall'edificio. Ciò determinerà rapidamente la causa della malattia e prescriverà un trattamento efficace..

Gravità del dolore

Il dolore durante le mestruazioni si chiama dismenorrea (i nomi obsoleti sono algodismenorrea e algomenorrea). Secondo le statistiche, circa l'80% delle donne soffre di dolori mestruali di varia gravità.

Di solito, il disagio si sviluppa durante le prime 4 ore dopo l'inizio delle mestruazioni e dura 1-2 giorni. Tuttavia, nei casi più gravi, il dolore può verificarsi pochi giorni prima dell'inizio delle mestruazioni e continuare per diversi giorni o fino alla fine delle mestruazioni.

La dismenorrea ha 3 gradi:

  1. Lieve - tali dolori sono insignificanti, osservati solo il primo giorno delle mestruazioni, non sono accompagnati da altri sintomi e non interferiscono con il solito stile di vita.
  2. Moderato: il dolore può durare fino a 2-3 giorni di mestruazioni, ci sono anche altri segni di malessere (nausea, debolezza, mal di testa) e sebbene il disagio porti l'interruzione del normale ritmo della vita, il paziente non perde la sua capacità di lavorare e può andare a lavorare o studiare.
  3. Grave: il dolore si sviluppa anche prima dell'inizio delle mestruazioni ed è in grado di continuare fino alla fine, la capacità di lavorare è significativamente ridotta o completamente persa, i sintomi associati sono anche molto pronunciati.

Sintomi associati

I periodi dolorosi possono essere accompagnati da altre manifestazioni:

  • Deterioramento della funzione vascolare: manifestato da gonfiore del viso, intorpidimento delle estremità, aritmie, mal di testa e vertigini.
  • Disturbi emotivi e mentali: insonnia, sonnolenza, irritabilità, sensibilità agli odori, cambiamenti nelle abitudini alimentari, depressione, bulimia, ansia.
  • Sintomi di un disturbo del sistema nervoso autonomo: problemi digestivi, gonfiore, secchezza delle fauci, febbre, brividi, nausea, vomito, eruttazione, minzione frequente, sudorazione eccessiva, svenimento.
  • Segni di disturbi metabolici: prurito, debolezza, sensazione di zampe di cotone, edema di diversa localizzazione.

Classificazione e cause della dismenorrea

Perché le mestruazioni sono dolorose dipende dal tipo di dismenorrea. Potrebbe essere:

  1. Primario (funzionale spasmodico) - si sviluppa senza precedenti cambiamenti patologici negli organi pelvici.
  2. Secondario (organico) - a causa di malattie congenite o acquisite.

La dismenorrea primaria preoccupa spesso adolescenti e giovani donne. Dopo il parto, è in grado di scomparire. In molti pazienti, il dolore si attenua dopo 25 anni. Di norma, la dismenorrea primaria si sviluppa 1,5-2 anni dopo l'inizio del primo periodo mestruale, quando viene stabilito il ciclo mestruale.

Le cause della dismenorrea primaria sono state stabilite solo nella seconda metà del 20 ° secolo. Precedentemente aderito alla versione espressa da Ippocrate. Credeva che il dolore fosse causato da un restringimento patologico del canale cervicale (cervicale), a causa del quale il deflusso del sangue mestruale è disturbato. Tuttavia, nel 20 ° secolo è stato dimostrato che l'espansione chirurgica del canale cervicale non influisce sulla presenza o sull'intensità del dolore. Quindi è emersa la teoria secondo cui la dismenorrea si verifica sullo sfondo di disturbi psicosomatici.

E solo negli anni '50 del secolo scorso si è scoperto che lo sviluppo del dolore è associato al processo di rigetto dell'endometrio (la mucosa interna dell'utero) durante le mestruazioni. Normalmente, lo strato mucoso interno dell'utero viene sostituito mensilmente con uno nuovo. Vecchio esce con sangue mestruale. L'utero si contrae per strappare l'endometrio.

Quindi sono state scoperte prostaglandine (sostanze simili agli ormoni) E2 e F2a. Sono prodotti dall'endometrio e sono necessari per l'attività contrattile dell'utero. Tuttavia, nelle donne con dismenorrea, queste prostaglandine si trovano nell'endometrio, nel miometrio (parete muscolare uterina) e nel sangue mestruale in numero elevato o si osserva un cambiamento nel loro rapporto. Un aumento del loro livello comporta un aumento delle contrazioni miometriali e un cambiamento nel rapporto tra E2 e F2a provoca spasmi vascolari e alterazione della circolazione locale, che porta alla carenza di ossigeno delle cellule e all'attività delle terminazioni nervose. Ciò contribuisce allo sviluppo del dolore. È stato riscontrato che nelle donne con dismenorrea, la frequenza delle contrazioni miometriali e della pressione intrauterina sono almeno 2 volte superiori rispetto ai pazienti che non presentano dolore mestruale.

Perché la produzione di prostaglandine è in aumento non è ancora esattamente stabilito. La versione più popolare è che la causa di questo processo è un aumento della quantità di ormoni sessuali femminili progesterone ed estradiolo (estrogeno). I livelli di estrogeni aumentano durante l'ovulazione e dopo il progesterone.

Esiste un gruppo a rischio che comprende donne con una maggiore probabilità di sviluppare dismenorrea primaria:

  • Atleti professionisti, rappresentanti di professioni associate al duro lavoro fisico (questo tipo di attività influisce anche sull'intensità del dolore).
  • Pazienti con una predisposizione genetica: se la mamma o la nonna soffrono di dolore mestruale, il rischio di dismenorrea aumenta al 30%.
  • Donne nullipare.
  • Pazienti in sovrappeso.

Inoltre, lo sviluppo di dismenorrea primaria può provocare:

  • Malattie infettive (comprese le infezioni a trasmissione sessuale).
  • Ipotermia o surriscaldamento del corpo.
  • Fatica.
  • Sovraccarico emotivo e mentale.

La dismenorrea secondaria si sviluppa su uno sfondo di malattie: il più delle volte ginecologiche. Questi includono:

  • Malformazioni congenite dell'utero: sottosviluppo, posizione patologica (curva).
  • Infiammazione degli organi genitali interni (ad es. Infiammazione delle appendici).
  • Endometriosi e adenomiosi - proliferazione delle cellule della mucosa interna dell'utero.
  • Gravidanza extrauterina.
  • Polipi, fibromi uterini - neoplasie benigne.
  • Stasi del sangue negli organi pelvici.

La dismenorrea può anche essere causata da malattie non ginecologiche:

  • Disturbi del tratto digestivo (il più delle volte - sindrome dell'intestino irritabile).
  • Processi infiammatori nel sistema urinario.

Riferimento! Il dolore durante le mestruazioni può anche svilupparsi dopo operazioni sugli organi pelvici o dopo l'installazione di un dispositivo intrauterino.

Diagnosi di dismenorrea

Dovresti consultare un medico se il dolore durante le mestruazioni è grave e riduce significativamente la qualità della tua vita. E prendere immediatamente un appuntamento nei seguenti casi:

  • Dismenorrea sviluppata per te per la prima volta.
  • Il dolore dura più di una settimana.
  • Il dolore è insopportabile.
  • La dismenorrea è accompagnata da un aumento della temperatura corporea o da un aumento del flusso mestruale.

Il ginecologo raccoglierà un'anamnesi, condurrà un esame e prescriverà ulteriori studi, che possono includere:

  • Ultrasuoni pelvici.
  • Test di infezione a trasmissione sessuale.
  • Test di gravidanza.
  • Isteroscopia (con sospetta presenza di neoplasie) - esame del canale cervicale e della cavità uterina dall'interno mediante attrezzatura ottica.

Sulla base dei risultati dell'esame e della ricerca, il medico scoprirà perché le mestruazioni sono dolorose e prescriverà la terapia appropriata.

Dismenorrea

Se la dismenorrea è secondaria, cioè causata da altre patologie, viene eseguito il trattamento di queste malattie. Nella dismenorrea primaria viene eseguita una terapia complessa. Assegnato:

  • farmaci.
  • Fisioterapia.
  • riflessologia.
  • Dieta (con sovrappeso).

I principali farmaci utilizzati nel trattamento della dismenorrea possono essere suddivisi in 5 gruppi:

  1. Gestageni - analoghi sintetici degli ormoni sessuali femminili: aiutano a liberarsi delle fluttuazioni ormonali e riducono l'attività contrattile del miometrio.
  2. Farmaci antinfiammatori non steroidei: riducono il livello di prostaglandine e riducono il dolore.
  3. Contraccettivi ormonali orali: riducono la quantità di flusso mestruale e le contrazioni uterine.
  4. Analgesici - antidolorifici.
  5. Antispasmodici: elimina gli spasmi dei vasi sanguigni e della muscolatura liscia.

Inoltre, al paziente possono essere prescritti sonniferi e tranquillanti per eliminare i segni di disturbi emotivi e mentali..

Prevenzione del dolore durante le mestruazioni

Il dolore mestruale moderato che si verifica in una donna in buona salute può essere prevenuto con misure preventive. Questi includono:

  • Dieta - 15 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni, è necessario abbandonare cibi salati, eccessivamente grassi, piccanti e bevande gassate, e in pochi giorni - dal caffè; la dieta dovrebbe consistere in verdure, frutta, carne magra, pesce e frutti di mare (gli acidi omega-3 che contengono hanno effetti anti-infiammatori).
  • Assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei 2-4 giorni prima delle mestruazioni (ibuprofene, aspirina, ecc.): Aiutano a ridurre le prostaglandine, ma è sempre necessario consultare il proprio medico in merito alla loro assunzione, poiché possono avere un effetto negativo sulla mucosa gastrica e per alcune malattie non possono essere utilizzate o devono essere utilizzate con cautela.
  • Un'attività fisica ragionevole, come lo yoga, i dolori diventano meno pronunciati.
  • Medicina di erbe - la produzione di prostaglandine diminuisce con l'uso di ribes nero e oli di enotera, finocchio o tè da esso può ridurre il numero di contrazioni uterine, il tè allo zenzero allevia gli spasmi vascolari (le fitopreparazioni sono prese anche dopo aver consultato un medico).
  • Evitare lo stress e dormire bene.

Se si è verificato il dolore, il massaggio della regione lombare e sacrale aiuterà a ridurli..

Grave dolore nei primi giorni delle mestruazioni

Come ridurre il dolore durante le mestruazioni

Grave dolore nei primi giorni delle mestruazioni, cosa fare e perché compaiono. I medici chiamano questo sintomo dismenorrea. Spesso si osserva in ragazze e giovani donne in età riproduttiva. Inoltre, in giovane età, il dolore addominale è accompagnato da nausea, diarrea, mal di testa. Spesso, questo sintomo stesso scompare dopo il parto. E i medici non trovano patologie ginecologiche. Quindi l'aiuto consiste solo nelle informazioni su come ridurre il dolore nei primi giorni delle mestruazioni. Ci sono molti farmaci sul mercato farmaceutico. Devi scegliere quelli che hanno effetti sia analgesici che antinfiammatori..

Un gruppo di questi farmaci in linguaggio medico è chiamato antinfiammatorio non steroideo. Questi includono Indometacina, Aspirina, Diclofenac, Ibuprofene e altri. Se una donna ha mal di stomaco il primo giorno delle mestruazioni, è possibile iniziare a prendere i suddetti farmaci con due giorni di anticipo. Ma devi tener conto del fatto che ci sono controindicazioni alla loro ricezione. È necessario scegliere un diverso metodo di sollievo dal dolore per le donne con stomaco malato. Una buona opzione è un antispasmodico. Una coppia di compresse No-Shpa e, se necessario, una supposta rettale di Papaverina. E oltre alle medicine? Molte persone pensano che le bevande alcoliche leggere aiuteranno ad ottenere sollievo dal dolore. Questo non è vero.

A proposito, sono stati rivelati modelli interessanti dell'occorrenza del dolore nelle donne. Più spesso si verificano in ragazze le cui madri e nonne hanno avuto lo stesso problema. La dismenorrea è più suscettibile agli atleti coinvolti in lavori fisici pesanti, che spesso soffrono di stress.

E se il forte dolore durante le mestruazioni del primo giorno non si è mai disturbato, ma poi è sorto improvvisamente, allora potrebbe essere una malattia. Certo, se non c'è dolore insopportabile, non ha senso andare urgentemente dal medico. Ma se la situazione si ripete o compaiono altri sintomi di patologie, ad esempio spotting abbondante, dolore al di fuori delle mestruazioni, infertilità, è necessario esaminare.

Ragioni per cui il primo giorno delle mestruazioni un forte dolore può essere nel mioma uterino, se è grande o cresce nella cavità uterina. Insieme a questo tumore, l'adenomiosi (endometriosi uterina) coesiste molto spesso. Queste patologie provocano dolore. Ma se i fibromi uterini possono essere rimossi, se ci sono prove, l'adenomiosi è più complicata. Ogni volta che devi pensare a cosa bere se il tuo stomaco fa molto male nei primi giorni del ciclo mestruale, a meno che non rimani incinta o inizi a prendere contraccettivi ormonali. Entrambe le opzioni sono molto adatte per alleviare la condizione con adenomiosi. Una soluzione radicale è la rimozione dell'utero, di solito assunta se ci sono altre patologie concomitanti, ad esempio l'iperplasia atipica.

Periodi dolorosi: cause, trattamento. Il dolore mestruale deve essere trattato

Il dolore lieve durante le mestruazioni si verifica in circa il 70% delle ragazze e delle donne in età fertile. La sindrome del dolore che accompagna le mestruazioni può avere intensità variabile. Il dolore lievemente espresso, solo un leggero disagio, specialmente nelle donne nullipare, è considerato un normale fenomeno fisiologico.

Tuttavia, se una donna ogni mese sperimenta un dolore insopportabile e grave durante le mestruazioni, accompagnato da diarrea, vertigini, svenimenti, vomito e altri sintomi che privano la donna della sua capacità lavorativa, ci sono chiari "giorni critici" - questo è di solito indicato come algomenorrea in medicina. Tali sintomi indicano che una giovane donna ha vari disturbi nei sistemi ormonali, vascolari, riproduttivi, nervosi o di altro tipo..

Se stabilisci le cause dei periodi dolorosi, il trattamento di questi disturbi può alleviare significativamente la condizione, migliorare la tolleranza di un processo così naturale nel corpo di una donna come le mestruazioni. In questo articolo, spiegheremo perché le ragazze e le donne sperimentano periodi dolorosi, le cause e il trattamento di tale violazione.

Quali altri sintomi possono accompagnare periodi dolorosi e perché è considerata una malattia?

In medicina, i periodi molto dolorosi sono considerati i disturbi più comuni della funzione mestruale. All'età di 13 a 45 anni, quasi tutte le donne avvertono un leggero disagio e dolore il primo giorno di sanguinamento mestruale. E solo il 10% di loro si lamenta di dolori spastici molto crampi da contrazioni uterine, che sono anche integrati dai seguenti sintomi:

  • Il 79% delle donne ha la diarrea
  • 84% di vomito
  • 13% mal di testa
  • 23% vertigini
  • Svenimento del 16%

Il sintomo principale dell'algomenorrea è il dolore nell'addome inferiore, che appare il 1 ° giorno delle mestruazioni o 12 ore prima dell'inizio, si abbassa gradualmente dal 2 ° al 3 ° giorno, può essere doloroso, contrarsi, impuntura, dare nel retto, nella vescica, anche la parte bassa della schiena può essere molto dolorosa. Sullo sfondo del dolore insopportabile durante le mestruazioni, lo stato psico-emotivo di una donna è disturbato, appaiono irritabilità, sonnolenza, depressione, insonnia, ansia, debolezza. Periodi dolorosi avvelenano la vita della donna, l'aspettativa di un altro sanguinamento influisce negativamente sulla psiche, la sfera emotiva della vita, porta a conflitti nella famiglia, al lavoro.

Con un lieve grado di algomenorrea - il dolore moderato a breve termine durante le mestruazioni non porta a una perdita della capacità lavorativa e dell'attività, tale dolore può essere tollerato senza antidolorifici aggiuntivi, tuttavia, le cause dei periodi dolorosi dovrebbero essere chiarite, poiché anche un lieve grado di algomenorrea può andare in un più pronunciato con malessere più significativo. A volte, dopo il parto, le donne hanno un lieve grado di algomenorrea e le contrazioni uterine non diventano così dolorose, il suo aumento durante la gravidanza e la riduzione dopo la gravidanza indeboliscono ulteriormente il dolore spastico durante le mestruazioni.

Con un grado moderato, i dolori di trazione nell'addome inferiore sono integrati da debolezza generale, nausea, brividi, minzione frequente. Disturbi di natura psico-emotiva - depressione, irritabilità, intolleranza a odori e suoni pungenti - si uniscono anche e la capacità lavorativa è notevolmente ridotta. Questo grado di algomenorrea ha già bisogno di una correzione medica e dovrebbero essere chiarite anche le cause del dolore..

Nei casi più gravi, il dolore molto intenso nella parte bassa della schiena e nell'addome è accompagnato da mal di testa, debolezza generale, febbre, dolore al cuore, diarrea, tachicardia, svenimento e vomito. In un caso grave di mestruazioni dolorose, una donna perde completamente la sua capacità di lavorare, di solito la loro insorgenza è associata a malattie infettive e infiammatorie o a patologie congenite degli organi genitali.

Le principali cause delle mestruazioni dolorose primarie negli adolescenti - ragazze

L'algomenorrea primaria appare con le prime mestruazioni o si sviluppa entro 3 anni dopo l'inizio delle mestruazioni. Si verifica principalmente in ragazze facilmente eccitabili, emotivamente instabili, con un fisico astenico, in combinazione con la sindrome premestruale. A seconda della concomitante "serie" di sintomi, i periodi dolorosi primari sono suddivisi in:

In questo caso, aumenta il livello degli ormoni dopamina, adrenalina, noradrenalina, causando un fallimento dell'intero sistema ormonale del corpo. Le ragazze hanno costipazione, forte mal di testa, aumento della temperatura corporea, aumento delle palpitazioni, insonnia, gambe e braccia diventano bluastre nello spasmo di piccoli vasi, corpo e viso diventano pallidi.

È caratterizzato da un aumento del livello dell'ormone serotonina nel liquido cerebrospinale. Nelle ragazze, al contrario, la frequenza cardiaca diminuisce, appare la nausea con il vomito, la temperatura corporea diminuisce, i disturbi gastrointestinali sono espressi da diarrea, gonfiore delle estremità e del viso appaiono spesso, reazioni allergiche alla pelle, le ragazze aumentano di peso.

Gli studi moderni dimostrano che i periodi dolorosi primari non sono una malattia indipendente, ma una manifestazione di disturbi interni più profondi, cioè sintomi delle seguenti malattie o deviazioni:

  • Malformazioni congenite del tessuto connettivo

Nella pratica ginecologica, è stato a lungo stabilito che circa il 60% delle ragazze con algomenorrea primaria viene diagnosticata con displasia del tessuto connettivo geneticamente determinata. Oltre ai periodi dolorosi, questa malattia è espressa da piedi piatti, scoliosi, miopia, vene varicose, funzionalità gastrointestinale compromessa.

Questa è una malattia molto grave, che si verifica più spesso nelle ragazze con arti allungati, articolazioni flessibili e cartilagine, molto spesso viene rilevata una carenza di magnesio durante la crescita di un bambino, che può essere stabilita superando un esame del sangue biochimico.

  • Malattie del sistema nervoso, disturbi neurologici

Nelle ragazze con segni di una soglia del dolore ridotta, con instabilità emotiva, con varie psicosi, nevrosi e altri disturbi neurologici, la percezione del dolore è aggravata, quindi il dolore nelle mestruazioni in questi pazienti è pronunciato.

  • Pieghe dell'utero anteriormente e posteriormente, sottosviluppo dell'utero, malformazioni dell'utero - utero a due corna, a due cavità

La comparsa di periodi molto dolorosi, a causa di anomalie nello sviluppo dell'utero, è causata da un deflusso problematico e difficile del sangue durante le mestruazioni dalla cavità uterina. Ciò provoca ulteriori contrazioni uterine, causando dolore durante le mestruazioni.

Cause di algomenorrea secondaria nelle donne

Se il dolore durante le mestruazioni si verifica in una donna che ha già figli o ha più di 30 anni, allora questa è considerata algomenorrea secondaria. Oggi accade in ogni terza donna, molto spesso in forma da moderata a grave, poiché riduce la capacità lavorativa ed è gravata da sintomi concomitanti, ed è anche accompagnata da pesanti mestruazioni. Oltre ai dolori nell'addome inferiore, si verificano periodi dolorosi con altri sintomi, che di solito sono divisi in diversi gruppi caratteristici:

  • Sintomi vegetativi - gonfiore, vomito, nausea, singhiozzo
  • Sintomi vegetativo-vascolari - vertigini, intorpidimento di braccia, gambe, svenimenti, palpitazioni, mal di testa durante le mestruazioni
  • Manifestazioni psico-emotive - disturbi del gusto, percezione degli odori, aumento dell'irritabilità, anoressia, depressione
  • Sintomi metabolici endocrini: aumento della debolezza non motivata, dolori articolari, prurito della pelle, vomito

L'intensità del dolore durante le mestruazioni dipende dallo stato generale di salute della donna, dall'età e dalle malattie correlate. Se il paziente ha un disturbo metabolico (diabete mellito e altri disturbi del sistema endocrino), quindi le manifestazioni endocrino-metaboliche vengono aggiunte ai sintomi aggiuntivi durante le mestruazioni, in caso di disturbi del sistema cardiovascolare, i sintomi vegetativo-vascolari possono essere più pronunciati, con premenopausa nelle donne che si avvicinano ( vedere i primi segni della menopausa), la probabilità di manifestazione di instabilità psico-emotiva, aumenta i sintomi depressivi.

Spesso le donne con algomenorrea secondaria avvertono dolore durante il rapporto sessuale, che sicuramente non può essere ignorato e questo è un motivo urgente per contattare un ginecologo per l'esame e il trattamento. Se i periodi dolorosi primari, le cui cause sono associate ad anomalie e patologie congenite, sono molto difficili da trattare, allora il verificarsi di algomenorrea secondaria è principalmente associato a malattie acquisite degli organi genitali femminili, il cui trattamento deve essere eseguito senza fallo, sono:

  • malattie infettive e infiammatorie degli organi genitali femminili e il processo adesivo di accompagnamento nella piccola pelvi
  • tumori maligni e benigni (polipi) dell'utero e delle appendici
  • vene varicose nella cavità addominale, negli organi pelvici
  • endometriosi
  • neurite pelvica

Inoltre, nelle donne di età superiore ai 30 anni, la comparsa di dolore molto forte durante le mestruazioni può essere causata dai seguenti motivi, provocando fattori:

  • mezzi di contraccezione intrauterina
  • le conseguenze di aborti medici frequenti, altri interventi intrauterini, dovuti al restringimento cicatriziale della cervice
  • chirurgia dell'appendice uterina, complicanze alla nascita o complicanze dopo taglio cesareo
  • affaticamento mentale e fisico, stress costante, violazione del regime di riposo e lavoro

Perché le mestruazioni dolorose dovrebbero essere trattate??

Alla luce di quanto sopra, si dovrebbe comprendere che la naturale funzione fisiologica - le mestruazioni, non dovrebbe causare un malessere generale significativo in una donna, privandola della sua capacità di lavorare. Al fine di ridurre il dolore delle mestruazioni, il trattamento non dovrebbe consistere nell'anestesia, ma nell'eliminazione delle cause di questo fenomeno. Spero che questo possa cambiare, ad esempio, con la nascita di un bambino, ovviamente, è possibile, ma se ciò non accade, specialmente se la donna ha periodi dolorosi dopo la nascita dei bambini, dovresti consultare un ginecologo per scoprire la causa del dolore durante le mestruazioni.

  • Non è solo fisicamente difficile tollerare il dolore, ma è anche molto dannoso per il sistema nervoso e l'uso regolare di FANS e analgesici non elimina la causa di periodi dolorosi, inoltre, il corpo si abitua a loro e gli antidolorifici hanno una serie di effetti collaterali.
  • La comparsa di periodi molto dolorosi è un indicatore che si verifica un qualche tipo di malfunzionamento nel corpo, una malattia, è una chiamata al fatto che è necessario trovare la causa dell'inadeguata reazione del corpo al processo naturale.

Puoi e dovresti trattare periodi dolorosi. Per ulteriori informazioni su come ridurre il dolore durante le mestruazioni, leggi il nostro prossimo articolo. Per determinare la causa dell'algomenorrea primaria, viene esaminato un ginecologo, vengono eseguiti test di stato ormonale, esami ecografici pelvici e la ragazza deve essere esaminata da un neurologo, osteopata, psicoterapeuta. Con l'algomenorrea secondaria, vengono eseguiti anche esami ormonali, ultrasuoni, laparoscopia diagnostica, curettage diagnostico.

Una donna o una ragazza con periodi dolorosi dovrebbe tenere un diario di osservazioni, un calendario mestruale in cui descrivere in dettaglio le sensazioni, la quantità di secrezione, la durata del ciclo e la durata del sanguinamento, tutti i sintomi che compaiono durante le mestruazioni, per aiutare quindi il medico a determinare la causa e la scelta del metodo di trattamento.