Principale / Scarico

Periodi dolorosi: cause

Il dolore lieve durante le mestruazioni si verifica in circa il 70% delle ragazze e delle donne in età fertile. La sindrome del dolore che accompagna le mestruazioni può avere intensità variabile. Il dolore lievemente espresso, solo un leggero disagio, specialmente nelle donne nullipare, è considerato un normale fenomeno fisiologico.

Tuttavia, se una donna ogni mese sperimenta un dolore insopportabile e grave durante le mestruazioni, accompagnato da diarrea, vertigini, svenimenti, vomito e altri sintomi che privano la donna della sua capacità lavorativa, ci sono chiari "giorni critici" - questo è di solito indicato come algomenorrea in medicina. Tali sintomi indicano che una giovane donna ha vari disturbi nei sistemi ormonali, vascolari, riproduttivi, nervosi o di altro tipo..

Se stabilisci le cause dei periodi dolorosi, il trattamento di questi disturbi può alleviare significativamente la condizione, migliorare la tolleranza di un processo così naturale nel corpo di una donna come le mestruazioni. In questo articolo, spiegheremo perché le ragazze e le donne sperimentano periodi dolorosi, le cause e il trattamento di tale violazione.

Quali altri sintomi possono accompagnare periodi dolorosi e perché è considerata una malattia?

In medicina, i periodi molto dolorosi sono considerati i disturbi più comuni della funzione mestruale. All'età di 13 a 45 anni, quasi tutte le donne avvertono un leggero disagio e dolore il primo giorno di sanguinamento mestruale. E solo il 10% di loro si lamenta di dolori spastici molto crampi da contrazioni uterine, che sono anche integrati dai seguenti sintomi:

  • Il 79% delle donne ha la diarrea
  • 84% di vomito
  • 13% mal di testa
  • 23% vertigini
  • Svenimento del 16%

Il sintomo principale dell'algomenorrea è il dolore nell'addome inferiore, che appare il 1 ° giorno delle mestruazioni o 12 ore prima dell'inizio, si abbassa gradualmente dal 2 ° al 3 ° giorno, può essere doloroso, contrarsi, impuntura, dare nel retto, nella vescica, anche la parte bassa della schiena può essere molto dolorosa. Sullo sfondo del dolore insopportabile durante le mestruazioni, lo stato psico-emotivo di una donna è disturbato, appaiono irritabilità, sonnolenza, depressione, insonnia, ansia, debolezza. Periodi dolorosi avvelenano la vita della donna, l'aspettativa di un altro sanguinamento influisce negativamente sulla psiche, la sfera emotiva della vita, porta a conflitti nella famiglia, al lavoro.

Con un lieve grado di algomenorrea - il dolore moderato a breve termine durante le mestruazioni non porta a una perdita della capacità lavorativa e dell'attività, tale dolore può essere tollerato senza antidolorifici aggiuntivi, tuttavia, le cause dei periodi dolorosi dovrebbero essere chiarite, poiché anche un lieve grado di algomenorrea può andare in un più pronunciato con malessere più significativo. A volte, dopo il parto, le donne hanno un lieve grado di algomenorrea e le contrazioni uterine non diventano così dolorose, il suo aumento durante la gravidanza e la riduzione dopo la gravidanza indeboliscono ulteriormente il dolore spastico durante le mestruazioni.

Con un grado moderato, i dolori di trazione nell'addome inferiore sono integrati da debolezza generale, nausea, brividi, minzione frequente. Disturbi di natura psico-emotiva - depressione, irritabilità, intolleranza a odori e suoni pungenti - si uniscono anche e la capacità lavorativa è notevolmente ridotta. Questo grado di algomenorrea ha già bisogno di una correzione medica e dovrebbero essere chiarite anche le cause del dolore..

Nei casi più gravi, il dolore molto intenso nella parte bassa della schiena e nell'addome è accompagnato da mal di testa, debolezza generale, febbre, dolore al cuore, diarrea, tachicardia, svenimento e vomito. In un caso grave di mestruazioni dolorose, una donna perde completamente la sua capacità di lavorare, di solito la loro insorgenza è associata a malattie infettive e infiammatorie o a patologie congenite degli organi genitali.

Le principali cause delle mestruazioni dolorose primarie negli adolescenti - ragazze

L'algomenorrea primaria appare con le prime mestruazioni o si sviluppa entro 3 anni dopo l'inizio delle mestruazioni. Si verifica principalmente in ragazze facilmente eccitabili, emotivamente instabili, con un fisico astenico, in combinazione con la sindrome premestruale. A seconda della concomitante "serie" di sintomi, i periodi dolorosi primari sono suddivisi in:

In questo caso, aumenta il livello degli ormoni dopamina, adrenalina, noradrenalina, causando un fallimento dell'intero sistema ormonale del corpo. Le ragazze hanno costipazione, forte mal di testa, aumento della temperatura corporea, aumento delle palpitazioni, insonnia, gambe e braccia diventano bluastre nello spasmo di piccoli vasi, corpo e viso diventano pallidi.

È caratterizzato da un aumento del livello dell'ormone serotonina nel liquido cerebrospinale. Nelle ragazze, al contrario, la frequenza cardiaca diminuisce, appare la nausea con il vomito, la temperatura corporea diminuisce, i disturbi gastrointestinali sono espressi da diarrea, gonfiore delle estremità e del viso appaiono spesso, reazioni allergiche alla pelle, le ragazze aumentano di peso.

Gli studi moderni dimostrano che i periodi dolorosi primari non sono una malattia indipendente, ma una manifestazione di disturbi interni più profondi, cioè sintomi delle seguenti malattie o deviazioni:

  • Malformazioni congenite del tessuto connettivo

Nella pratica ginecologica, è stato a lungo stabilito che circa il 60% delle ragazze con algomenorrea primaria viene diagnosticata con displasia del tessuto connettivo geneticamente determinata. Oltre ai periodi dolorosi, questa malattia è espressa da piedi piatti, scoliosi, miopia, vene varicose, funzionalità gastrointestinale compromessa.

Questa è una malattia molto grave, che si verifica più spesso nelle ragazze con arti allungati, articolazioni flessibili e cartilagine, molto spesso viene rilevata una carenza di magnesio durante la crescita di un bambino, che può essere stabilita superando un esame del sangue biochimico.

  • Malattie del sistema nervoso, disturbi neurologici

Nelle ragazze con segni di una soglia del dolore ridotta, con instabilità emotiva, con varie psicosi, nevrosi e altri disturbi neurologici, la percezione del dolore è aggravata, quindi il dolore nelle mestruazioni in questi pazienti è pronunciato.

  • Pieghe dell'utero anteriormente e posteriormente, sottosviluppo dell'utero, malformazioni dell'utero - utero a due corna, a due cavità

La comparsa di periodi molto dolorosi, a causa di anomalie nello sviluppo dell'utero, è causata da un deflusso problematico e difficile del sangue durante le mestruazioni dalla cavità uterina. Ciò provoca ulteriori contrazioni uterine, causando dolore durante le mestruazioni.

Cause di algomenorrea secondaria nelle donne

Se il dolore durante le mestruazioni si verifica in una donna che ha già figli o ha più di 30 anni, allora questa è considerata algomenorrea secondaria. Oggi accade in ogni terza donna, molto spesso in forma da moderata a grave, poiché riduce la capacità lavorativa ed è gravata da sintomi concomitanti, ed è anche accompagnata da pesanti mestruazioni. Oltre ai dolori nell'addome inferiore, si verificano periodi dolorosi con altri sintomi, che di solito sono divisi in diversi gruppi caratteristici:

  • Sintomi vegetativi - gonfiore, vomito, nausea, singhiozzo
  • Sintomi vegetativo-vascolari - vertigini, intorpidimento di braccia, gambe, svenimenti, palpitazioni, mal di testa durante le mestruazioni
  • Manifestazioni psico-emotive - disturbi del gusto, percezione degli odori, aumento dell'irritabilità, anoressia, depressione
  • Sintomi metabolici endocrini: aumento della debolezza non motivata, dolori articolari, prurito della pelle, vomito

L'intensità del dolore durante le mestruazioni dipende dallo stato generale di salute della donna, dall'età e dalle malattie correlate. Se il paziente ha un disturbo metabolico (diabete mellito e altri disturbi del sistema endocrino), quindi le manifestazioni endocrino-metaboliche vengono aggiunte ai sintomi aggiuntivi durante le mestruazioni, in caso di disturbi del sistema cardiovascolare, i sintomi vegetativo-vascolari possono essere più pronunciati, con premenopausa nelle donne che si avvicinano ( vedere i primi segni della menopausa), la probabilità di manifestazione di instabilità psico-emotiva, aumenta i sintomi depressivi.

Spesso le donne con algomenorrea secondaria avvertono dolore durante il rapporto sessuale, che sicuramente non può essere ignorato e questo è un motivo urgente per contattare un ginecologo per l'esame e il trattamento. Se i periodi dolorosi primari, le cui cause sono associate ad anomalie e patologie congenite, sono molto difficili da trattare, allora il verificarsi di algomenorrea secondaria è principalmente associato a malattie acquisite degli organi genitali femminili, il cui trattamento deve essere eseguito senza fallo, sono:

  • malattie infettive e infiammatorie degli organi genitali femminili e il processo adesivo di accompagnamento nella piccola pelvi
  • tumori maligni e benigni (polipi) dell'utero e delle appendici
  • vene varicose nella cavità addominale, negli organi pelvici
  • endometriosi
  • neurite pelvica

Inoltre, nelle donne di età superiore ai 30 anni, la comparsa di dolore molto forte durante le mestruazioni può essere causata dai seguenti motivi, provocando fattori:

  • mezzi di contraccezione intrauterina
  • le conseguenze di aborti medici frequenti, altri interventi intrauterini, dovuti al restringimento cicatriziale della cervice
  • chirurgia dell'appendice uterina, complicanze alla nascita o complicanze dopo taglio cesareo
  • affaticamento mentale e fisico, stress costante, violazione del regime di riposo e lavoro

Perché le mestruazioni dolorose dovrebbero essere trattate??

Alla luce di quanto sopra, si dovrebbe comprendere che la naturale funzione fisiologica - le mestruazioni, non dovrebbe causare un malessere generale significativo in una donna, privandola della sua capacità di lavorare. Al fine di ridurre il dolore delle mestruazioni, il trattamento non dovrebbe consistere nell'anestesia, ma nell'eliminazione delle cause di questo fenomeno. Spero che questo possa cambiare, ad esempio, con la nascita di un bambino, ovviamente, è possibile, ma se ciò non accade, specialmente se la donna ha periodi dolorosi dopo la nascita dei bambini, dovresti consultare un ginecologo per scoprire la causa del dolore durante le mestruazioni.

  • Non è solo fisicamente difficile tollerare il dolore, ma è anche molto dannoso per il sistema nervoso e l'uso regolare di FANS e analgesici non elimina la causa di periodi dolorosi, inoltre, il corpo si abitua a loro e gli antidolorifici hanno una serie di effetti collaterali.
  • La comparsa di periodi molto dolorosi è un indicatore che si verifica un qualche tipo di malfunzionamento nel corpo, una malattia, è una chiamata al fatto che è necessario trovare la causa dell'inadeguata reazione del corpo al processo naturale.

Puoi e dovresti trattare periodi dolorosi. Per ulteriori informazioni su come ridurre il dolore durante le mestruazioni, leggi il nostro prossimo articolo. Per determinare la causa dell'algomenorrea primaria, viene esaminato un ginecologo, vengono eseguiti test di stato ormonale, esami ecografici pelvici e la ragazza deve essere esaminata da un neurologo, osteopata, psicoterapeuta. Con l'algomenorrea secondaria, vengono eseguiti anche esami ormonali, ultrasuoni, laparoscopia diagnostica, curettage diagnostico.

Una donna o una ragazza con periodi dolorosi dovrebbe tenere un diario di osservazioni, un calendario mestruale in cui descrivere in dettaglio le sensazioni, la quantità di secrezione, la durata del ciclo e la durata del sanguinamento, tutti i sintomi che compaiono durante le mestruazioni, per aiutare quindi il medico a determinare la causa e la scelta del metodo di trattamento.

Periodi dolorosi

Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

Nella vita di ogni ragazza, arriva un momento in cui cresce e questo si esprime non solo nel fatto che diventa più intelligente e più alta, ma anche nei cambiamenti che influenzano il corpo femminile. L'aumentata produzione di ormoni durante la pubertà si esprime nell'acquisizione di caratteristiche costituzionali tipicamente femminili: si forma una figura, il seno aumenta di dimensioni.

La manifestazione più sorprendente di crescere è che arriva il momento della prima mestruazione. È da questo momento che finisce l'infanzia e inizia una nuova fase della vita. Per ogni ragazza, questo periodo passa in modi diversi e molto dipende da quanto è preparata per questo, in cui, naturalmente, la madre svolge il ruolo principale.

Di norma, la paura dei cambiamenti ci sta facendo riflettere sul perché ci siano periodi dolorosi. Oltre al fatto che questo problema inizia a preoccuparsi durante la pubertà, rimane rilevante per le ragazze e le donne anziane.

Ci sono donne che per quasi tutta la loro vita vivono periodi dolorosi e cercano tutti i tipi di modi per sbarazzarsi di questo. Per molti, questo sta diventando un vero problema. Le ragioni di questa caratteristica del corpo femminile e i metodi di trattamento che considereremo in questo articolo e proveremo a capire se la condizione fisiologica o patologica è un periodo doloroso.

Concetto. Definizione

I periodi dolorosi (il nome medico è algomenorrea) è una sindrome del dolore che si verifica durante le mestruazioni e pochi giorni prima della sua insorgenza. Sono caratterizzati periodi dolorosi con dolori dolorosi o crampi nell'addome inferiore, nella regione lombare e nell'osso sacro. Possono essere accompagnati da un malessere generale..

Sintomi clinici

Altri sintomi che accompagnano periodi dolorosi possono unirsi alla sindrome del dolore: nausea, mal di testa, vomito, vertigini. In alcune donne, il sonno è disturbato, l'appetito aumenta o diminuisce bruscamente, la sensibilità ai vari odori aumenta e le sensazioni del gusto cambiano. Nel corso più grave dei periodi dolorosi, una donna può aumentare la pressione, apparire o peggiorare l'emicrania. Inoltre, un ciclo mestruale doloroso può causare palpitazioni e svenimenti. Possono verificarsi periodi dolorosi con coaguli di sangue e intensità di sanguinamento variabile..

Un aumento della temperatura con periodi dolorosi è un sintomo piuttosto raro. Si osserva nei casi in cui una donna soffre di algomenorrea secondaria, che si è sviluppata sulla base dell'endometriosi..

Una caratteristica dei periodi dolorosi è il periodo in cui si verificano. Di norma, si verifica in 1-1,5 anni dopo la prima mestruazione. Si noti inoltre che l'algomenorrea è più comune nelle donne con un ciclo mestruale ovulatorio e regolare..

Epidemiologia. Dati statistici

I periodi dolorosi sono una condizione abbastanza comune. Secondo le statistiche, le donne di età compresa tra 14 e 44 anni (per l'algomenorrea primaria) e le donne di età compresa tra 30 e 40 anni (per l'algomenorrea secondaria) sono sensibili a questa patologia. Periodi dolorosi in questa categoria di età si trovano nel 31-52% delle donne. Del numero totale di donne che hanno un ciclo mestruale doloroso, circa il 10% delle donne perde la capacità di lavorare con l'inizio delle mestruazioni.

Le ragioni

I periodi dolorosi possono essere primari e secondari. L'algodismenorea primaria è considerata funzionale, poiché non è associata a cambiamenti negli organi genitali interni di natura anatomica. L'algomenorrea secondaria è uno dei sintomi della patologia congenita degli organi genitali interni (malformazioni) o malattie ginecologiche: endometriosi, malattie infiammatorie croniche dell'utero.

Fino alla fine, tutte le cause che possono causare periodi dolorosi non sono state ancora chiarite. Con l'algomenorrea primaria, le donne non mostrano alcuna deviazione con un esame approfondito. Nella forma secondaria, possono essere rilevati segni di endometriosi o malattie infiammatorie delle appendici..

Nell'algomenorrea secondaria, alle donne viene spesso diagnosticata un'endometriosi interna o esterna. In questi casi, il dolore dura più di 1-2 giorni.

Le cause dell'algomenorrea secondaria possono anche essere: parto, aborto, interventi chirurgici sulle appendici e sull'utero, fibromi uterini (con un sito sottomucoso del nodo), l'uso di contraccettivi intrauterini (spirali).

Un'altra delle cause di periodi dolorosi può essere le vene varicose del bacino, nonché le rotture dell'ampio legamento dell'utero (questa patologia è nota in medicina come Allen-Masters). La dilatazione pelvica è raramente una malattia indipendente. Molto spesso, è una manifestazione di una malattia sistemica che si verifica con le vene varicose degli arti inferiori e le vene emorroidali. Rotture dell'ampio legamento dell'utero possono verificarsi con lesioni alla nascita e con curettage molto approssimativo della cavità uterina.

Il meccanismo del dolore in un doloroso ciclo mestruale

Perché ci sono periodi dolorosi, o meglio, qual è il meccanismo di sviluppo della sindrome del dolore in questo caso? La causa immediata del dolore sono le contrazioni uterine, che causano vasospasmo, che porta alla malnutrizione dei tessuti. Le contrazioni uterine sono a loro volta causate da elevate prostaglandine..

Oltre ai motivi associati direttamente agli organi genitali interni, si possono osservare periodi dolorosi nei casi in cui una donna ha i piedi piatti, una cattiva postura. Un certo ruolo è anche assegnato allo stato psicologico delle donne. Alcune donne hanno un'inconscia aspettativa dell'inizio di un doloroso ciclo mestruale, in relazione al quale, con l'inizio o l'approccio delle mestruazioni, una donna sperimenta la paura, che aggrava anche il solito disagio che caratterizza questi giorni del mese. Ecco perché in ogni caso è importante determinare quale componente svolge un ruolo fondamentale: biologico o psicologico, e se entrambi sono presenti, il medico dovrebbe determinare quale è dominante.

Classificazione

I periodi dolorosi sono classificati in base a vari segni.
A seconda della causa dell'evento, l'algomenorrea è divisa in:

  • Primario;
  • Secondario.

I periodi dolorosi sono di tre gradi di gravità:
  • Facile;
  • Secondario;
  • Grave (con disabilità),

complicazioni

Con complicazioni mensili dolorose e con gravità lieve o moderata non si osserva. Nei casi più gravi sono possibili la disabilità (a breve termine, temporanea) e lo sviluppo di forme gravi di depressione. Con l'algomenorrea secondaria, le complicanze non sono direttamente correlate al dolore, ma sono determinate dalla malattia di base e dal suo decorso..

Diagnostica e diagnostica differenziale

A fini diagnostici, è prescritto quanto segue:

  • Esame clinico generale;
  • Ultrasuoni degli organi pelvici;
  • Laparoscopia;
  • Dopplerografia dei vasi sanguigni (per rilevare le vene varicose della piccola pelvi);
  • Consultazione psicologa.

Trattamento

Nel trattamento delle mestruazioni dolorose, non solo l'eliminazione del dolore, ma anche un trattamento adeguato della malattia di base è di grande importanza.
I metodi di terapia sono divisi in droga e non droga.

Terapia farmacologica per periodi dolorosi
I principali farmaci per il trattamento dei periodi dolorosi sono: antispasmodici e analgesici. Si noti che una combinazione di no-shpa e nurofen dà un buon effetto. Inoltre, in molti casi, la nomina dei contraccettivi orali è efficace, ad esempio Diane-35, Yarina. La vitamina E, che devi seguire nei corsi, è di grande aiuto..

Terapie non farmacologiche per periodi dolorosi
Se hai periodi dolorosi, le pillole non sono sempre l'unico modo per ridurre il dolore. Esistono molti altri metodi non farmacologici che potrebbero non eliminare completamente il dolore, ma aiuteranno a ridurne significativamente l'intensità e la durata..

Le seguenti misure sono raccomandate per le donne con un ciclo mestruale doloroso:

  • Rispetto della routine quotidiana;
  • Sonno completo;
  • Attività sportive (per rafforzare la stampa);
  • Dieta (riduzione del consumo di cibi ad alto contenuto calorico, aumento del menu di frutta, verdura e liquidi);
  • Completa cessazione del fumo e dell'alcool;
  • Ridurre il superlavoro emotivo, minimizzando le situazioni stressanti;
  • Lezioni di yoga;
  • Agopuntura;
  • Digitopressione e massaggio generale;
  • Elettroforesi con novocaina nell'area del plesso solare (6-8 sessioni sono nominate in modo tale da terminarle all'inizio delle mestruazioni).

Rimedi popolari

La prognosi per periodi dolorosi

Con periodi dolorosi di natura primaria, la prognosi è favorevole. Se l'algomenorrea è secondaria, la prognosi è determinata dalla malattia di base.

Misure preventive

Se una donna soffre di un doloroso ciclo mestruale, la prima cosa da fare è consultare un medico. Solo una consultazione competente con un medico aiuterà a scoprire la vera causa e prendere in considerazione soluzioni al problema.

Inoltre, ci sono una serie di misure, osservando che è possibile ridurre l'intensità del dolore. Alcuni di essi devono essere applicati costantemente, cioè per rendere parte del loro stile di vita (praticare sport, visitare la piscina, smettere di fumare e bere alcolici, stare a dieta) e ci sono quelli che devono essere utilizzati immediatamente prima dell'inizio della prossima mestruazione.

Quest'ultimo include quanto segue: prima dell'inizio delle mestruazioni, puoi fare un bagno caldo con oli essenziali, bere il tè con erbe rilassanti e dormire bene. È anche molto importante sintonizzarsi con le emozioni positive. Questa serie innocua di misure migliorerà il tuo benessere generale e i prossimi periodi non saranno così dolorosi.
Stai in salute!

Dolore mestruale: come sbarazzarsi di loro

I crampi mestruali sono sensazioni dolorose di varia intensità. Inoltre, il dolore nei giorni critici non indica sempre alcuna patologia. Molto spesso, il dolore moderato durante le mestruazioni è associato a una contrazione naturale dei muscoli uterini. Ma se il disagio è così forte che viola il solito modo di vivere, allora è meglio essere esaminati da un ginecologo per scoprire la sua causa.

Dolore mestruale - normale o patologico

Le mestruazioni dolorose non sono considerate patologie se non sono associate a nessuna malattia. Molto spesso, lo stomaco fa male nei giorni critici durante i primi due anni dopo l'inizio della prima mestruazione. Durante questo periodo, il ciclo si normalizza e di solito il dolore scompare. Inoltre, i dolori durante le mestruazioni spesso si indeboliscono dopo la prima nascita a causa dei cambiamenti che si sono verificati nel corpo femminile.

Ma se il dolore durante le mestruazioni è molto forte e peggiora significativamente le condizioni generali della donna, allora questa è considerata una patologia. Le cause sono vari disturbi negli organi del sistema riproduttivo. E dovrebbero essere diagnosticati al fine di curare la malattia di base e, di conseguenza, eliminare il dolore durante le mestruazioni.

Sintomi del dolore

La natura del dolore durante le mestruazioni può essere diversa: tirare, scoppiare o crampi. Nel dolore acuto, che sono chiaramente considerati patologici, possono apparire anche vertigini, vomito e diarrea. Nei casi più gravi si osserva svenimento.

I dolori mestruali primari che non sono patologici di solito si verificano con l'inizio della prima mestruazione. A volte possono comparire nel primo anno e mezzo dopo la loro insorgenza. Secondo le statistiche, il dolore è più spesso osservato nelle ragazze di fisico astenico con un piccolo peso corporeo.

Il dolore, di regola, si fa sentire circa 12 ore prima dell'inizio delle mestruazioni. A poco a poco, la sua forza può aumentare e rimane allo stesso livello per un massimo di 2 giorni. Successivamente, il dolore si attenua e scompare completamente alla fine delle mestruazioni.

Tipi di dolore mestruale

Il dolore mestruale secondo la terminologia medica è chiamato "dismenorrea".

Classificare le mestruazioni dolorose come segue:

  • Dismenorrea primaria o funzionale. Non è associato ad alcuna malattia e ha cause fisiologiche. Il dolore può scomparire a causa dei cambiamenti nel corpo della ragazza mentre cresce.
  • Dismenorrea secondaria o acquisita. È associato a varie patologie degli organi del sistema riproduttivo o malattie di altri organi e sistemi. Di norma, questo tipo di mestruazioni dolorose si verifica nelle donne di età superiore ai 30 anni..

Inoltre, il dolore è classificato in base alla forza della sua manifestazione in base al periodo di tempo:

Se i dolori mantengono la loro intensità allo stesso livello, la dismenorrea viene chiamata compensata.

Se il dolore si intensifica ogni anno, la dismenorrea viene chiamata scompensata.

In base all'intensità della manifestazione del dolore, si distinguono 4 gradi di dismenorrea:

  • A zero gradi, si verifica un leggero dolore lieve nell'addome, per rimuovere il quale non è necessario assumere antidolorifici.
  • Nel primo grado, si osserva dolore moderato ma tollerabile. Possono essere accompagnati da lieve depressione e mal di testa. A volte si verifica un disturbo digestivo. Una tale sindrome del dolore è facilmente alleviata dagli antidolorifici..
  • Nel secondo grado, si verifica un forte dolore mestruale. Molto spesso sono accompagnati da nausea e vertigini. Sullo sfondo di una condizione in peggioramento, possono apparire debolezza generale e irritabilità. Il disturbo può persistere a lungo. Con antidolorifici e sedativi, puoi migliorare significativamente il tuo benessere..
  • Con il terzo grado, si verifica un dolore molto grave. Di norma, si fanno sentire già 2-3 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni, persistono con intensità variabile fino alla fine delle mestruazioni. In questo contesto, la temperatura corporea può aumentare e si verificano gravi mal di testa, che possono provocare vomito e tachicardia. Durante questo periodo, la donna diventa inattuabile. Non è possibile migliorare la condizione con antidolorifici convenzionali..

Cause del dolore durante le mestruazioni

Le cause del dolore durante le mestruazioni possono essere molto diverse. Per scoprire cosa ha causato la sindrome del dolore, è necessario sottoporsi a un esame in un istituto medico. Se la natura fisiologica del dolore è confermata, il medico fornirà alla donna raccomandazioni che ridurranno l'intensità della sindrome del dolore. Se il dolore è causato da processi patologici, saranno prescritti esami e trattamenti..

Dismenorrea primaria

La dismenorrea primaria è una conseguenza di vari disturbi psicologici e fisiologici.

Assegna i principali gruppi di motivi per il suo sviluppo:

  • Meccanico. Il dolore è causato da difficoltà nel deflusso del sangue mestruale a causa di varie anomalie dell'utero.
  • Endocrino. Il dolore provoca una violazione della sintesi delle prostaglandine, che porta a contrazioni dolorose dell'utero.
  • Costituzionale. La sindrome del dolore è associata a scarso sviluppo delle strutture muscolari..
  • Neuropsychogenic. Il disagio si sviluppa a causa di una diminuzione della soglia di sensibilità..

Dismenorrea secondaria

La dismenorrea secondaria si sviluppa su uno sfondo di varie malattie. Di norma, una tale patologia viene diagnosticata nelle donne di età compresa tra 25 e 35 anni..

Le seguenti patologie sono considerate le principali cause di dolore durante le mestruazioni:

  • Endometriosi In questo caso, si verificano dolori di trazione e possono svilupparsi processi infiammatori nell'area pelvica.
  • Fibromi uterini. La patologia è associata al verificarsi di un tumore benigno nello strato muscolare dell'utero. Molto spesso, questa malattia è causata dall'uso di contraccettivi orali combinati. A volte la causa dei fibromi uterini è il parto frequente.
  • Malattie infiammatorie Le cause più comuni di dolore durante le mestruazioni sono la salpingite e l'endometrite. Rapporti sessuali non protetti o interventi chirurgici sull'utero e sulle appendici possono provocare tali malattie..
  • Processi adesivi Di norma, tali patologie si verificano sullo sfondo dello sviluppo di malattie infiammatorie croniche o dopo interventi chirurgici.

Come ridurre il dolore intenso durante le mestruazioni

Non dovresti affrettarti a prendere qualsiasi farmaco se avverti un forte dolore durante le mestruazioni. Esistono molti altri modi efficaci per migliorare la tua condizione. Il calore aiuta ad alleviare rapidamente i crampi mestruali, ma è indispensabile avere fiducia nel fatto che la dismenorrea non sia associata a nessuna malattia. Rilassa bene i muscoli con una doccia calda, una piastra riscaldante o un bagno. La durata delle procedure termiche non deve superare i 15 minuti.

Altri metodi sono considerati efficaci:

  • Massaggio. Si consiglia di massaggiare la parte inferiore dell'addome con un movimento circolare in senso orario. La pressione sulla cavità addominale dovrebbe essere moderata.
  • Posa dell'embrione. Devi sdraiarti e tirare le gambe allo stomaco. In questa posizione, il corpo si rilassa automaticamente, riducendo il dolore mestruale.
  • Esercizi fisici. Si raccomanda che quando si verifica un forte dolore mestruale, sedersi più volte. Esercizio utile: seduti con le gambe incrociate, devono essere lentamente ridotti e allevati.

Inoltre, gli esperti raccomandano una dieta speciale per le mestruazioni dolorose. Una settimana prima dell'inizio delle mestruazioni, dovresti abbandonare il cibo spazzatura. È necessario ridurre al minimo il consumo di frutta e verdura, che contribuiscono al verificarsi di processi di fermentazione nell'intestino, il che significa che possono aumentare il dolore mestruale.

Si raccomanda di includere il maggior numero possibile di succhi di verdura nella dieta. Inoltre, puoi assumere complessi vitaminici. Va ricordato che il fumo e l'abuso di alcol possono aumentare il dolore mestruale..

Rilassamento, esercizi di respirazione e un atteggiamento positivo possono influenzare positivamente lo stato emotivo e alleviare il dolore mestruale. Tali tecniche possono distrarre dal dolore e stabilizzare la condizione senza l'uso di farmaci. Si consiglia di continuare a fare ciò che ami, chattare su Internet, leggere libri, riviste o guardare film interessanti.

Se la causa del dolore durante le mestruazioni è la dismenorrea secondaria, quindi, oltre all'analgesia, è necessario trattare la malattia di base.

Pillole per il dolore durante le mestruazioni

Di norma, i farmaci possono eliminare rapidamente il dolore mestruale. I farmaci antinfiammatori non steroidei (Ibuprofene, Nimesulide, Nise, Ketonal) e analgesici (Analgin, Pentalgin, Paracetamol) sono considerati efficaci. Ma va ricordato che questi gruppi di farmaci possono avere un effetto negativo sul tratto gastrointestinale. Pertanto, se ci sono patologie dell'apparato digerente, questi farmaci devono essere presi con cautela.

Puoi alleviare i crampi addominali con dolore mestruale con antispasmodici - No-shpa, Spazmalgon. Spesso, un aumento del dolore durante le mestruazioni è associato alla sovraeccitazione del sistema nervoso. I sedativi convenzionali aiuteranno a stabilizzare lo stato, la valeriana più utilizzata.

Per il dolore mestruale persistente, si consiglia di consultare prima il proprio medico sull'assunzione di determinati farmaci. Esiste un altro gruppo di farmaci in grado di ridurre efficacemente il dolore durante le mestruazioni. Questi sono contraccettivi orali. Il ricevimento di contraccettivi ormonali può essere effettuato rigorosamente come prescritto dal medico. Questo tipo di farmaco consente di ripristinare lo sfondo ormonale, il che significa indebolire il dolore mestruale.

Si consiglia di abbandonare l'uso di potenti farmaci, ad esempio Ketanov, per il dolore mestruale. Questo potente rimedio è di solito prescritto dopo l'intervento chirurgico. Inoltre, non dovresti bere più compresse del necessario. Per prima cosa devi bere una compressa e attendere un certo tempo. Solo se i dolori mestruali non si sono attenuati, è consentito riprendere la pillola. Allo stesso tempo, bisogna fare attenzione a non superare la dose giornaliera consentita. Bevi i preparati con compresse con almeno un bicchiere d'acqua. In questo caso, il medicinale si dissolverà più velocemente e inizierà a funzionare..

Trattamento con rimedi popolari

Tra i rimedi popolari per l'eliminazione del dolore mestruale ci sono in primo luogo la guarigione di tisane, caratterizzate da un effetto sedativo. Per la loro preparazione, puoi usare melissa, lampone, camomilla, ciliegia, ortica e molti altri prodotti naturali. Si consiglia di bere qualsiasi tè curativo con effetto sedativo in una forma calda. In assenza di reazioni allergiche, è consentito aggiungere miele alle bevande per migliorare il gusto..

Le seguenti infusioni e decotti sono efficaci per alleviare il dolore durante le mestruazioni:

  • Dalle foglie di lampone. Tre cucchiai di foglie vengono versati con un bicchiere di acqua bollente e insistono per un quarto d'ora. Si consiglia di prendere l'infuso a piccoli sorsi durante il giorno.
  • Dalla radice di elecampane. Un cucchiaino di prodotto viene versato in un bicchiere di acqua bollente e insistito per un'ora. Devi prendere un'infusione di 1 cucchiaio 3 volte al giorno.
  • Dalla corteccia del viburno. 4 cucchiai di corteccia schiacciata devono essere versati con un bicchiere d'acqua e fatti bollire per 30 minuti, quindi filtrare. Si consiglia di prendere un decotto 3 volte al giorno in un cucchiaio prima dei pasti.
  • Dall'equiseto. Un cucchiaino di erba viene versato in 300 ml di acqua bollente e insistito per un'ora. Si consiglia di utilizzare un'infusione di 50 ml circa ogni ora. L'intervallo aumenta quando il dolore si attenua.

Il consiglio del ginecologo

I ginecologi consigliano con un dolore mestruale forte, insopportabile che dura più di un giorno, contatta urgentemente un medico.

Inoltre, l'esame dovrebbe essere effettuato in altri casi, vale a dire:

  • Se il dolore mestruale è accompagnato da un forte sanguinamento, durante il quale vengono rilasciati coaguli di sangue.
  • Se la condizione non migliora durante l'assunzione di antidolorifici.

La prevenzione del dolore mestruale, prima di tutto, è la normalizzazione dello stile di vita. Ciò ridurrà l'intensità del dolore durante le mestruazioni e in futuro aiuterà a eliminare completamente i sintomi spiacevoli nei giorni critici..

È molto importante rinunciare a cattive abitudini, come bere alcolici, droghe, fumare. È importante bilanciare la dieta. Il menu dovrebbe contenere il minor numero possibile di cibi piccanti e piccanti. Ridurre al minimo il consumo di caffè.

Inoltre, si raccomanda di avere una vita sessuale regolare. Dovrebbe essere chiaro che le emozioni positive sono un fattore importante per alleviare il dolore mestruale. Lo stress e l'ipotermia dovrebbero essere evitati. In questo contesto, possono svilupparsi vari processi infiammatori. L'attività fisica regolare aiuta a migliorare la salute e minimizzare il dolore mestruale. Anche con un carico pesante, devi trovare il tempo per lo sport. Un passatempo molto utile è nuotare, ballare, correre, yoga.

I ginecologi consigliano di diagnosticare definitivamente le cause della dismenorrea.

Inoltre, il dolore mestruale porta sempre a disturbi di natura psicologica. Le donne spesso soffrono di depressione e nevrosi, che peggiorano significativamente la qualità della vita.

Dolore nelle mestruazioni: cause, metodi per sbarazzarsi della dismenorrea

Tale "seccatura" come periodi dolorosi è familiare a molte donne. Le statistiche di tali reclami si mantengono stabilmente al 30-60% del numero totale di donne in età fertile, mentre nel 10% dei pazienti ciò porta a un significativo deterioramento del benessere e persino della disabilità [1,2]. La domanda sul perché i dolori durante le mestruazioni sono così gravi nell'ufficio dei ginecologi suona molto spesso. La ginecologia moderna chiama tali dolori una manifestazione di una malattia come l'algodismenorrea o la sindrome mestruale dolorosa.

Va notato che i medici usano contemporaneamente due termini: "algodismenorea" e "dismenorrea" - in modo intercambiabile. Un termine più preciso (ma più lungo) per determinare i periodi dolorosi è il termine "algodismenorea", derivato dalle parole greche: algos - "dolore", dis-prefisso - "deviazione dalla norma", mēn - "mese", rhein - "scadenza". Ma per facilità d'uso, è consuetudine ridurlo, combinandolo con uno più stretto - "dismenorrea". Indipendentemente dalle sfumature terminologiche, la dolorosa sindrome mestruale può letteralmente abbattere una donna apparentemente perfettamente sana per diversi giorni. Qual è la ragione e cosa fare quando durante le mestruazioni fa male l'addome inferiore? Capiamo.

Perché le mestruazioni fanno male durante le mestruazioni?

Per capire perché il dolore durante le mestruazioni è grave, è necessario ricordare qual è il ciclo mestruale. Questo è un processo di preparazione alla concezione di un bambino, costituito da due fasi, ripetute regolarmente nel corpo di una donna in età riproduttiva. Inizialmente, i follicoli con le cellule uovo maturano nell'ovaio, uno (o talvolta due) diventerà dominante. Quindi, la preparazione per la fecondazione inizia nella cavità uterina e, nel caso in cui non si sia verificata, la morte e il successivo rigetto dell'endometrio, la mucosa interna dell'utero, seguono.

  • 1 giorno di mestruazioni è l'inizio della fase di rifiuto. La mucosa esfolia dalle pareti dell'utero e, insieme al sangue, fuoriesce. L'utero allo stesso tempo esegue movimenti contrattili, che possono essere accompagnati da un aumento del dolore. Spesso, la medicina traccia anche un'analogia tra questo processo e il processo del parto, rilevando che l'accompagnamento ormonale in entrambi i casi (un aumento significativo del progesterone ormonale con una diminuzione dei livelli di estrogeni avvenuta alla vigilia del processo) ha molto in comune [3]. Questo periodo richiede normalmente 3-5 giorni.
  • Dal 4 ° al 6 ° giorno, la fase di recupero si svolge nel corpo - questo è il periodo di rigenerazione dell'epitelio che copre la superficie della ferita dell'utero.
  • Dal 6 ° al 14 ° giorno del ciclo, la mucosa uterina viene aggiornata - la fase follicolare. Allo stesso tempo, i follicoli con gli ovuli maturano nell'ovaio. Questa fase termina con l'ovulazione; i follicoli vengono convertiti nel cosiddetto corpo luteo, che prepara la mucosa per ricevere un uovo fecondato.
  • Dal 14 ° al 28 ° giorno del ciclo, si verifica la fase luteale, durante la quale l'endometrio si ispessisce a causa della secrezione delle ghiandole uterine e la mucosa uterina si gonfia, creando condizioni favorevoli per l'ingresso dell'embrione. L'uovo che lascia il follicolo si muove lungo l'ovidotto in previsione della fecondazione. Questa fase termina con la fecondazione o il rifiuto della mucosa obsoleta e il riassorbimento del corpo luteo.

In termini ormonali, dal 1 ° al 14 ° giorno del ciclo, il corpo della donna è influenzato dagli estrogeni (principalmente estradiolo) e dal 15 al 28 ° giorno il massimo è l'effetto del progesterone, secondo questo segno il ciclo mestruale è suddiviso nelle fasi estrogeni e progesterone. Il primo corrisponde alla fase follicolare del ciclo ovarico, il secondo alla fase luteale dei cambiamenti nelle ovaie.

Dovrebbe essere chiaro che la suddetta distribuzione per fase si applica solo a quei casi in cui il ciclo mensile è il classico 28 giorni. Tuttavia, poiché il tempo di ciclo per ogni donna è individuale, anche la durata delle fasi può variare leggermente.

Normalmente, questi processi, che sono completamente naturali per il corpo femminile, dovrebbero avvenire senza dolore. Tuttavia, in molte donne, il processo di rigetto della mucosa è accompagnato da un dolore significativo.

Il dolore durante le mestruazioni di solito si verifica 2-3 ore prima dell'inizio delle mestruazioni o immediatamente con la comparsa di perdite di sangue. Sono localizzati nell'area pelvica, a volte danno alla zona lombare o alla coscia.

Spesso questo è accompagnato da ulteriori sintomi: mal di testa, disturbi dispeptici (disturbi dell'apparato digerente), nausea, vomito, debolezza generale.

Tali manifestazioni possono durare da alcune ore a diversi giorni, a volte intensificandosi nel mezzo o alla fine delle mestruazioni. È per questa sintomatologia che viene fatta la diagnosi di "dismenorrea" ("algodismenorea").

La dismenorrea può avere molte cause, che vanno da un fattore psicogeno: una diminuzione della soglia del dolore individuale a patologie organiche come l'endometriosi o l'iperflessione uterina [4].

Tipi e gradi di dismenorrea

Nel classificatore internazionale delle malattie, la dismenorrea è divisa in primaria (funzionale), secondaria (organica) e non specificata (di origine sconosciuta) [5].

Nella dismenorrea primaria, i suddetti sintomi si verificano sullo sfondo dell'assenza di cambiamenti strutturali (patologie) negli organi genitali, che è confermato da un esame ecografico al momento delle mestruazioni dolorose [6]. In altre parole, si verifica un forte dolore durante le mestruazioni in cui tutto sembra essere normale e nulla dovrebbe ferire.

Nella scienza moderna, ci sono due punti di vista principali su questo problema [7,8]:

  • Il primo tiene conto del ruolo del fattore psicologico e del tipo fisiologico delle donne inclini alla dismenorrea primaria: si tratta di ragazze di tipo astenico, con una personalità neurastenica o labile-isteroidea. L'attesa dell'inizio delle mestruazioni può causare loro disturbi ansia-nevrotici e una diminuzione psicogena della soglia del dolore, portando al fatto che anche i dolori minori saranno percepiti molte volte più forti.
  • Un altro punto di vista si basa sul fatto che un aumento del contenuto di prostaglandine come EP3 e F2α, sostanze biologicamente attive che regolano le contrazioni uterine, il funzionamento dei suoi vasi, l'intensità della sensazione di dolore e molto altro, viene rivelato nel sangue mestruale. L'eccessiva produzione di queste sostanze può portare a carenza di circolazione uterina, spasmi acuti dei muscoli uterini e sensazioni dolorose oggettivamente forti..

L'attivazione della produzione di prostaglandine nell'utero è associata agli effetti ormonali dell'estradiolo e del progesterone. È il loro rapporto proporzionale, e non il livello assoluto, che innesca o inibisce la produzione di prostaglandine.

Con dismenorrea secondaria, il corpo di una donna osserva malattie e cambiamenti strutturali negli organi genitali. Le malattie più comunemente diagnosticate sono [9], come l'endometriosi; processi infiammatori dei genitali, infiammazione delle tube di Falloppio, anomalie degli organi genitali, fibromi uterini.

In base alla gravità del dolore, si dividono 4 gradi di dismenorrea [10]: dismenorrea lieve, moderata, grave, il grado massimo di dismenorrea.

Secondo i medici, il grado più pronunciato di dismenorrea nel 96% delle donne è anche accompagnato da vari sintomi della sindrome premestruale.

Cosa fare per ridurre il dolore durante le mestruazioni?

Nei casi in cui, durante le mestruazioni, l'addome inferiore o la testa fanno male, non dovresti sopportare il dolore. Puoi alleviare le tue condizioni e riacquistare capacità lavorativa, usando le conoscenze accumulate dalla scienza moderna.

Terapia sintomatica - eliminazione del dolore al momento del suo aspetto

A giudicare dalla ricerca degli scienziati, i seguenti tipi di farmaci eliminano in modo più efficace il dolore durante le mestruazioni [11]:

  • farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS);
  • antidolorifici combinati contenenti FANS in varie proporzioni, un analgesico, uno psicostimolante debole e un antispasmodico, che eliminano completamente il dolore nel 71% dei pazienti;
  • antispasmodici miotropici.

Come agente ausiliario, non scartare la fitoterapia. Nella maggior parte dei casi, estratti di piante vengono utilizzati in tinture, preparazioni omeopatiche complesse e integratori alimentari progettati per alleviare i sintomi della dismenorrea. Sono spesso usati estratti del sacro Vitex (Vitex agnus-castus), erba di San Giovanni (Hypericum perforatum), maggiorana (Orīganum majorāna), lombaggine di prato (Pulsatilla pratensis), rosmarino medicinale (Rosmarinum officinalis), ecc..

Lavora con ragioni e prevenzione

Non dimenticare che, alleviando il dolore, dovresti andare da un ginecologo per identificare la causa dei sintomi, altrimenti il ​​dolore tornerà di nuovo nel ciclo successivo. Va ricordato che il trattamento della dismenorrea secondaria comprende la terapia obbligatoria per la malattia di base.

Nella dismenorrea primaria, i fatti sull'influenza dello stile di vita e della nutrizione sulla gravità del dolore durante le mestruazioni sono stati scientificamente provati [12]. Secondo le osservazioni, i sintomi della dismenorrea si manifestano più spesso nelle ragazze e nelle giovani donne il cui lavoro è associato a stress neuropsichico o a una lunga postura statica durante il lavoro.

Studi scientifici dimostrano anche che le donne con sintomi di dismenorrea presentano una carenza di determinate vitamine e minerali e in genere si manifestano segni clinici di ipovitaminosi [13]. Pertanto, si raccomanda di assumere complessi vitaminici come misura preventiva. Questo metodo di prevenzione può essere raccomandato alle ragazze con dismenorrea primaria non complicata che non vogliono usare contraccettivi.

Nella dismenorrea primaria, l'ostetrico-ginecologo spesso prescrive COC (contraccettivi orali combinati) [14], che vengono utilizzati nel regime contraccettivo per 3-4 mesi. Questi farmaci riducono la quantità di sanguinamento durante le mestruazioni controllando la crescita dell'endometrio e sopprimendo l'ovulazione. La selezione di tali farmaci viene effettuata esclusivamente individualmente. Se necessario, i contraccettivi orali combinati sono combinati con analgesici..

  • Sedativi di varia intensità in combinazioni (dai rimedi erboristici ai tranquillanti).
  • Antiossidanti (vitamina E) progettati per normalizzare la produzione di prostaglandine.
  • Preparati di magnesio (ascorbato di magnesio, citrato di magnesio), che riducono i sintomi di disidratazione e alleviano la sensazione di ansia (ad esempio "Magnelis").
  • A volte i fitoestrogeni sono prescritti in alternativa alla terapia ormonale sostitutiva, ma i dati sperimentali su questo argomento sono contraddittori [15].

Le osservazioni delle donne che visitano attivamente e regolarmente la palestra confermano che dopo l'allenamento durante il periodo premestruale e direttamente durante le mestruazioni, notano spesso una diminuzione del dolore [16].

È importante capire che il dolore nei primi giorni delle mestruazioni non è la norma, può essere un segnale della presenza di problemi più gravi. Oltre ad alleviare i sintomi con antidolorifici, è importante occuparsi del controllo della salute femminile. Utilizzando un approccio integrato, è possibile raggiungere il successo nel trattamento di questa patologia e migliorare significativamente la qualità della vita.

Farmaco complesso vitaminico per dismenorrea

Per correggere i sintomi dolorosi delle mestruazioni con vitamine e minerali, gli scienziati russi hanno sviluppato un integratore biologicamente attivo Cyclovita ®, che non ha analoghi sul mercato russo.

L'unicità dello sviluppo scientifico incarnato nel complesso vitaminico-minerale CYCLOVITA ® è confermata dal brevetto n. 2 443 422 [17] dell'invenzione. Lo sviluppo si basa sul fatto che nelle donne di età compresa tra 18 e 35 anni, in diverse fasi del ciclo mestruale, viene rilevata una carenza di diverse vitamine e minerali. Ad esempio, nella fase estrogenica (follicolare o proliferativa) delle mestruazioni, il corpo di una donna è particolarmente esigente per la presenza di vitamine del gruppo B e zinco, e nella fase del progesterone (luteale o secretoria), la necessità di vitamine A, C, E, nonché di selenio e rame.

CYCLOVITA ® è un complesso vitaminico-minerale a due fasi bilanciato, progettato specificamente per i cambiamenti ciclici nel corpo della donna e ha due composizioni uniche per ogni metà del ciclo mestruale - CYCLOVITA ® 1 e CYCLOVITA ® 2. In totale, contengono:

  • 12 vitamine: A, B1, B2, B5, B6, B9, B12, C, D3, E, N, PP.
  • 5 minerali: rame, zinco, iodio, selenio, manganese.
  • Rutina e luteina.

I componenti sono in rapporti di dose unici che sono ottimali per le fasi I e II del ciclo mestruale e sono destinati all'uso nei giorni appropriati. Consigliato di prendere:

  • CYCLOVITA ® 1 - nei giorni 1–14 del ciclo, 1 compressa al giorno ai pasti;
  • CYCLOVITA ® 2 - nel 15-28 ° giorno del ciclo, 1 compressa 2 volte al giorno.

Durata del corso - 1 mese.

Controindicazioni per l'uso sono: intolleranza individuale ai componenti, gravidanza e allattamento. Prima dell'uso, si consiglia di consultare un medico.

P. S. Informazioni più dettagliate e raccomandazioni sull'assunzione del complesso vitaminico-minerale Cyclovita ® sono disponibili sul sito ufficiale.

* Il numero di additivi alimentari biologicamente attivi “Complesso vitaminico e minerale CYCLOVITA ®” nel Registro dei certificati di registrazione statali di Rospotrebnadzor è RU.77.99.11.003.E.003222.07.17, la data di registrazione è il 24 luglio 2017.

Spesso, si può raccomandare una terapia con vitamina ciclica per mantenere un ciclo regolare. È selezionato tenendo conto delle esigenze del corpo nei micronutrienti secondo le fasi del ciclo mestruale.

Lo squilibrio ormonale è una delle cause del disagio durante le mestruazioni..

La mancanza di vitamine e minerali nel corpo di una donna può portare a uno squilibrio ormonale, che a sua volta può contribuire allo sviluppo di vari disturbi nell'area genitale femminile.

Gli ormoni sono responsabili non solo dello stato emotivo e del benessere di una donna, ma anche del suo aspetto. Ciò è particolarmente vero durante le mestruazioni..

L'assunzione del corso del complesso CYCLOVITA aiuta a ridurre le manifestazioni della sindrome premestruale, migliorare il benessere durante le mestruazioni, stabilire un ciclo mestruale regolare e avere anche un effetto benefico sulle condizioni della pelle del viso, dei capelli e delle unghie. *

* "Lo studio dell'efficacia e della sicurezza degli integratori alimentari" CYCLOVITA "nel trattamento delle irregolarità mestruali e della sindrome da tensione premestruale." Gromova O.A. 08/22/2011
** L'efficacia della correzione ciclica dei micronutrienti per la regolazione della funzione mestruale in caso di violazioni della formazione di menarca. DI. Limanova, et al., Ginecologia n. 2, Volume 14/2012

  • 1,3,4,6,8,9 https://clck.ru/EdXdD
  • 2,10,11,12,14 https://clck.ru/EdXby
  • 5 http://apps.who.int/classifications/icd10/browse/2016/en#/N94
  • 7 https://medintercom.ru/articles/algodismenoreya-pervichnaya-i-vtorichnaya
  • 13 https://clck.ru/EdXcG
  • 15 https://www.nkj.ru/archive/articles/13952/
  • 16 https://clck.ru/EdXcb
  • 17 http://www.freepatent.ru/patents/2443422

Oggi, numerosi laboratori indipendenti hanno sistemi di test per determinare determinate vitamine nel sangue del corpo critico di una donna, come acido folico, vitamina B12, vitamina D, nonché lo screening di tutti i microelementi di vitale importanza e tossici disponibili per la determinazione per controllare i loro valori di riferimento. Sfortunatamente, mentre tali studi non sono economici, ma se possibile, si raccomanda di condurli prima e dopo l'assunzione di complessi vitaminico-minerali.