Principale / Emorragia

Periodi dolorosi: cosa li provoca, come ridurre il dolore?

I periodi dolorosi in medicina sono chiamati dismenorrea. Questa condizione è accompagnata da altri sintomi (diarrea, nausea). La patologia si verifica in ogni seconda donna e si manifesta a vari livelli. Il trattamento ha lo scopo di eliminare la causa e include l'assunzione di antidolorifici. In alcuni casi, la fisioterapia, la ginnastica o la laparoscopia possono avere un effetto. Quest'ultimo viene effettuato con patologie pronunciate degli organi pelvici.

Normalmente, le donne in età riproduttiva avvertono un po 'di dolore o non avvertono sensazioni il primo giorno delle mestruazioni. Un cambiamento in questo quadro, una diminuzione della capacità lavorativa, un deterioramento della qualità della vita, un disagio emotivo e psicologico sono attribuiti a una malattia come l'algomenorrea.

Appartiene ai disturbi più comuni della funzione mestruale ed è espresso in periodi eccessivamente dolorosi. La natura delle sensazioni è diversa: acuta, crampi, tiri, forti dolori, dolori di cucitura. La localizzazione può essere il basso addome, la regione lombosacrale, il retto. C'è un malessere psico-emotivo. Una donna diventa irritata, assonnata o soffre di insonnia, sperimenta debolezza. L'ansia si sviluppa spesso..

La natura angusta del dolore è accompagnata dai sintomi indicati nella tabella.

SintomoFrequenza dell'eventoDescrizione
DiarreaSi sviluppa nel 75% delle donneLa defecazione è frequente e dolorosa; le feci possono essere fluide o normali
vomitoNon meno dell'84% dei pazientiInizia con la nausea, che dura un periodo indefinito, e in alcuni casi può portare allo svuotamento riflesso dello stomaco
Mal di testaDal 12 al 13%Le sindromi specifiche sono espresse. Le sensazioni possono diffondersi nella regione cervicale, come nell'osteocondrosi
Svenimento14-15%Convulsioni temporanee raramente osservate con perdita di coscienza

I primi dolori compaiono diverse ore prima dell'inizio del sanguinamento e aumentano entro due giorni. I sintomi descritti sono spesso accompagnati da un disturbo alimentare, bulimia (eccesso di cibo). La gravità della condizione dipende dal grado di patologia:

Grave dolore durante le mestruazioni: la norma o la ragione per consultare un medico?

Nella terminologia medica, il flusso mestruale è il processo di rimozione della vecchia mucosa e dell'endometrio dalla cavità uterina attraverso il sanguinamento. L'inizio del periodo mestruale è la prima festa della donna.

In questo momento, non si può parlare di concepimento, poiché i muscoli lisci dell'utero producono forti contrazioni e, per così dire, aiutano a respingere l'endometrio speso. Inoltre, lo spasmo delle vene e dei capillari è accompagnato da questo processo e, di conseguenza, non abbastanza ossigeno e sostanze nutritive penetrano in tutti i tessuti e gli organi..

Pertanto, il dolore intenso appare nei giorni critici. I motivi di questo corso di eventi sono ormoni - prostaglandine. Se consideriamo più in dettaglio, nel corso di 25-30 giorni l'utero, preparandosi per la fecondazione, è saturo all'interno di molti capillari, la cui funzione principale è quella di fertilizzare l'utero, fornire nutrienti e ossigeno al feto.

Nel caso in cui non si verifichi la fecondazione, la presenza di questo strato di tessuto nella cavità uterina scompare e, attraverso la sintesi di prostaglandine, viene rimossa. Questa è una specie di "mini-nascita": l'organo riproduttivo si contrae e cerca di liberarsi dall'endometrio non necessario, rivelando in qualche modo la cervice.

Il dolore di questo processo fisiologico può essere presente, tuttavia, se a volte si intensifica, è necessario consultare un ginecologo. È possibile sopportare tale dolore, ma è meglio eliminare la causa dell'intensificazione della sindrome del dolore.

Dolore mestruale

Il dolore durante i giorni critici è espresso in modo diverso:

  • mal di testa (emicrania);
  • disagio, occhi feriti;
  • improvviso aumento e diminuzione della pressione;
  • aritmia, nausea, vomito;
  • aumento della sudorazione;
  • nervosismo, irritabilità; un forte cambiamento di umore;
  • riposo inferiore, affaticamento, gonfiore;
  • tenerezza al petto, mal di schiena;
  • interruzioni del tratto digestivo (disturbi, costipazione, diarrea, ecc.).

La natura del dolore durante le mestruazioni

Le mestruazioni sono un processo naturale attraverso il quale il corpo di una donna si sbarazza del vecchio.

Poiché il processo di rimozione dei tessuti è controllato dal sistema nervoso, il disagio e alcune sensazioni dolorose non sono esclusi, ma se questa sensazione è più pronunciata, potrebbero esserci malfunzionamenti nella salute generale della donna.

Normalmente, un leggero disagio doloroso può iniziare qualche tempo prima dell'inizio del flusso sanguigno e dura due giorni..

Secondo le descrizioni, le manifestazioni del dolore sono simili alle contrazioni, acute, doloranti con un ritorno all'addome inferiore e lombare.

Gradi di dismenorrea

Come intensità, le sensazioni sono divise in 4 gradi:

  1. 0 gradi. I dolori addominali sono insignificanti, non c'è bisogno di antidolorifici;
  2. 1 grado Malessere generale moderato, può essere tollerato. Può essere accompagnato da malinconia, emicrania, disturbi digestivi. Usa e getta con l'uso di un antidolorifico;
  3. 2 gradi. Il dolore nei giorni critici è manifestazioni gravi e concomitanti: vertigini, brividi, lieve debolezza, mal di testa, nervosismo. Col passare del tempo, i disturbi si intensificano. Lenitivi e antidolorifici ti fanno sentire meglio.
  4. 3 gradi. Il dolore pronunciato nell'addome inferiore si verifica pochi giorni prima della prima dimissione e dura l'intero periodo delle mestruazioni. I sintomi sono i seguenti: febbre, forte dolore alla testa, aritmia, perdita di coscienza è possibile.

Cause di periodi dolorosi

Perché sorge il dolore? Il dolore durante le mestruazioni può verificarsi a causa della posizione errata degli organi riproduttivi, vulnerabilità ai minimi cambiamenti nel corpo, forte emotività, a causa del blocco del tratto escretore con aderenze e cicatrici da aborti.

Colpisce anche ereditarietà, carenza di calcio e magnesio, carenza di vitamine e mancanza di esercizio fisico (mancanza di attività fisica).

Tutto quanto sopra può essere attribuito a interruzioni nella sintesi degli ormoni, con un aumento delle prostaglandine, l'impulsiva tensione uterina aumenta, rispettivamente, il lume nei vasi si restringe.

L'uso di contraccettivi, come una spirale, può anche provocare l'insorgenza di dismenorrea primaria. L'endometriosi, il mioma dell'organo riproduttivo, la gravidanza nelle appendici, le malattie infiammatorie e infettive degli organi genito-urinari provocano dismenorrea secondaria. Il dolore intollerabile nei giorni critici è dovuto alla comparsa di cisti e polipi nella cavità uterina.

Diagnostica

Per ogni donna, le manifestazioni di dolore grave si trasformano in una costante attesa depressa di giorni critici.

Questo problema richiede una soluzione rigorosa visitando un ufficio ginecologico, eseguendo test appropriati per la quantità di ormoni femminili, conducendo una diagnosi ecografica.

Inoltre, uno specialista può chiedere una raschiatura della cavità intrauterina, laparoscopia, dopplerografia di vene e capillari, visite ad altri medici (neuropatologo, chirurgo, psichiatra).

Inoltre, il paziente è tenuto a tenere continuamente un diario e un calendario del ciclo mestruale.

Cosa fare con il dolore il primo giorno delle mestruazioni?

Ecco alcuni modi per eliminare il dolore nei giorni iniziali e successivi, a condizione che il malessere sia lieve:

  • bere più liquidi;
  • fare movimenti attivi (l'attività fisica allevia gli spasmi);
  • procedure idriche con acqua calda;
  • antidolorifici di alta qualità.

Ma quando c'è un forte dolore all'inizio delle mestruazioni, semplicemente non c'è forza per alzarsi dal letto, dovresti consultare immediatamente uno specialista. Tali condizioni indicano significativi problemi riproduttivi..

Come ridurre il dolore durante le mestruazioni?

Per ridurre al minimo il dolore prima, durante e dopo le mestruazioni:

  1. Prodotti contenenti potassio e calcio. La carenza di queste sostanze provoca tensione e dolore;
  2. Chirurgia o trattamento ginecologico degli organi riproduttivi;
  3. Medicinali
  4. Medicina alternativa e attività fisica

Quando vedere un dottore?

Senza eccezioni, le donne dovrebbero essere consapevoli delle situazioni in cui è pericoloso trattare in modo indipendente un forte dolore nell'addome inferiore:

  1. Quando la sindrome dolorosa non scompare per 2 giorni dopo la prima dimissione;
  2. Quando antispasmodici e antidolorifici non funzionano;
  3. Emorragia eccessiva, insieme a grossi grumi;
  4. Fallimento temporaneo delle mestruazioni, perdita di peso;
  5. Quando c'è vomito insolito, sensazione di nausea, feci molli durante le giornate delle donne.

Le conseguenze di periodi dolorosi

Secondo la fisiologia naturale, l'endometrio è il rivestimento interno dell'utero, ogni mese viene sostituito da una nuova mucosa. La rimozione del tessuto obsoleto viene effettuata attraverso contrazioni uterine e, di conseguenza, compaiono la compressione delle fibre nervose sensibili e il restringimento del lume delle navi.

Questo è ciò che provoca dolore durante le mestruazioni. Lombare e osso sacro sono coinvolti nel dolore. La manifestazione della dismenorrea nel tempo è caratteristica dell'inizio e dei primi due giorni di giorni critici.

Trattamento

Il modo più accettabile è usare un qualche tipo di medicinale con un effetto analgesico. Tuttavia, non è possibile assumere aspirina e tutte le compresse contenenti aspirina..

antispastici

Quasi tutti i medici prescrivono di eliminare le manifestazioni mestruali di antispasmodici, con il seguente nome:

Oggi, le supposte per uso rettale e vaginale sono ampiamente utilizzate. Le candele non hanno limiti di età e quando si verificano manifestazioni spiacevoli, vengono utilizzate per le mestruazioni.

Il paracetamolo nelle supposte è il principale principio attivo. Imitando le proprietà dell'analgin e grazie all'azione antinfiammatoria, questo metodo rimuove qualitativamente tutti i spiacevoli sintomi delle mestruazioni.

Molti ginecologi prescrivono le seguenti supposte topiche:

Poiché le controindicazioni sono peculiari di ogni medicinale, prima di usare le candele, la consultazione con un medico diventa superflua.

altri metodi

Per eliminare il dolore durante le mestruazioni, puoi prendere:

  • Farmaci ormonali (con l'uso di contraccettivi in ​​compresse, l'intensità del dolore diminuisce).
  • Sedativi (normalizzare lo stato emotivo, portare al rilassamento, alleviare la tensione nervosa).
  • Rimedi omeopatici (spesso svolgono un ruolo aggiuntivo nella lotta contro il dolore mestruale).
  • Fisioterapia (ultrasuoni, correnti e altri, escluse le procedure di riscaldamento).
  • Associazioni vitaminiche.
  • Agopuntura.

Trattamento non farmacologico

Considera alcune raccomandazioni generali per alleviare il dolore durante le mestruazioni:

Dieta sana

La manifestazione di una sindrome dolorosa è influenzata dal cibo durante le giornate delle donne..

L'inclusione dei seguenti prodotti nella dieta funziona bene:

  • carne di pesce di mare,
  • olio e semi di girasole,
  • semi di soia,
  • arachidi, nonché noci, mandorle,
  • pesce grasso e semi-grasso.

Tutti questi alimenti hanno acidi grassi omega-tre, che aiutano a ridurre le contrazioni muscolari..

Allo stesso modo, l'assunzione aggiuntiva di calcio e magnesio. L'assunzione giornaliera di questi elementi è rispettivamente di 800 e 300 mg.

Verdure verdi, latticini, frutta secca, legumi e cereali dai cereali contengono molto magnesio.

Esistono anche prodotti che stimolano l'insorgenza del dolore durante le mestruazioni, mediante spasmodizzazione del tessuto muscolare liscio dell'organo riproduttivo:

  • Salse al pepe
  • Cibo fritto
  • Caffeina
  • alcool

Attività fisica

L'attività fisica insignificante è molto favorevole durante le mestruazioni. I carichi motori formano un normale metabolismo, che a sua volta ha un effetto positivo sul dolore.

Riduce notevolmente il malessere - camminare, camminare all'aria aperta, semplice allenamento cardio.

Tecniche di rilassamento

Il nervosismo e il cattivo umore a volte aumentano il grado di dolore.

In tali casi, possono essere utili diversi metodi di rilassamento..

È solo necessario liberarsi un po 'dai problemi attuali, cavarsela con il passatempo o il lavoro preferito, concedersi un po' di relax e scarico.

Le lezioni di yoga possono aiutare..

gestageni

I gestageni sono essenzialmente un gruppo di ormoni sintetizzati nel corpo umano.

Questi enzimi stimolano la crescita di nuove cellule endometriali nella cavità uterina, alleviano la tensione dal corsetto della muscolatura liscia dell'organo riproduttivo e creano tutte le condizioni ottimali per la sintesi di estrogeni.

Inoltre, sono direttamente correlati al processo di fecondazione e il loro fallimento può comportare l'incapacità di avere prole, interruzioni nel ciclo dei giorni critici, nascita spontanea (aborto spontaneo).

Al fine di prevenire la dismenorrea iniziale, sono applicabili ormoni con progesterone attivo, per analogia con gli enzimi naturali. In tali farmaci, il compito principale è ridurre la presenza di prostaglandine nel sangue e normalizzare il ciclo dei giorni critici.

Le attuali medicine gestageniche sono significativamente diverse dalle loro controparti della fine del XX secolo, ora sono più efficaci e sicure, praticamente non hanno controindicazioni.

Contraccettivi orali (COC)

I contraccettivi ormonali sono molto comuni nell'uso della dismenorrea iniziale, specialmente nelle donne che hanno una vita sessuale attiva.

I contraccettivi orali combinati (COC) sono considerati i più efficaci in questo senso; contengono imitazione dell'ormone estrogeno.

Il principio della loro attività è volto a inibire il processo di ovulazione, per questo c'è una diminuzione del numero di prostaglandine e la sindrome dolorosa scompare.

Inoltre, c'è una diminuzione della pressione all'interno della cavità uterina e la frequenza e la forza della tensione contrattile dei muscoli lisci rallenta, il che fornisce sollievo dal dolore.

Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS)

Con le controindicazioni esistenti e solo una riluttanza a prendere contraccettivi a base ormonale, puoi fare completamente con i farmaci antinfiammatori non steroidei. I FANS sono caratterizzati da qualità soppressive; sono prescritti per l'uso proprio quando compaiono disturbi dolorosi.

Questi farmaci agiscono per analogia con quanto sopra, i FANS minimizzano la presenza di cause alla radice del dolore alle prostaglandine nelle secrezioni di sangue. Le medicine di questo gruppo vengono immediatamente assorbite nel tratto digestivo e hanno un effetto per 5,6 ore.

I nomi più comuni del gruppo FANS sono:

Numerosi esperimenti condotti per eliminare la dismenorrea iniziale attraverso NVPP hanno dimostrato che naprossene, ibuprofene, acido mefenamico e aspirina mostrano grandi risultati nella lotta contro la dismenorrea iniziale, ma l'ibuprofene è tra gli effetti collaterali più minimizzati tra loro..

Rimedi popolari per il dolore durante le mestruazioni

In questo contesto, varie ricette di erbe e radici sono molto rilevanti..

Queste raccomandazioni popolari sono testate nel tempo e altamente efficaci:

  • Infuso di foglie di lampone. 30-40 grammi di foglie di lampone essiccate producono 250 ml di acqua bollente. Insistere dovrebbe essere di circa 30 minuti, filtrare e bere un po 'durante il giorno.
  • Infuso di camomilla e foglie di melissa. Mescola un cucchiaio di materie prime secche di queste piante e prepara 250 ml di acqua bollita. Insisti due ore per bere 5,6 sorsi prima di mangiare per tutto il giorno. Corso: l'intero periodo delle mestruazioni.
  • Raccolta di camomilla, menta e radici di valeriana. Mescola i principali componenti asciutti della raccolta in un rapporto di 2: 2: 1. Due cucchiai di raccolta producono 200 ml di acqua bollita. Avvolgere e insistere per un'ora, passare attraverso un filtro e bere 30 ml tre volte al giorno.
  • Tinture e tè a base di erbe sedative. Saranno utili diversi tipi di tinture e bevande a base di erbe contenenti motherwort o valeriana..
  • Unguento di Dr. Mom e ittiolo. Mescola questi due ingredienti. Applicare sulla superficie della pelle in un luogo in cui si avverte dolore per diverse ore, quindi risciacquare con acqua a 35 gradi.
  • Ricetta allo zenzero. Preparare lo zenzero tritato con acqua bollente e insistere per circa mezz'ora, quindi mescolare l'infuso con una piccola quantità di zucchero, bere caldo prima di coricarsi.

Prevenzione

Le misure preventive per prevenire l'insorgenza di dismenorrea sono difficili da sopravvalutare, ma la maggior parte del gentil sesso semplicemente non le usa.

Ogni donna deve visitare uno specialista una volta all'anno..

L'esame iniziale da parte di un ginecologo dovrebbe essere effettuato immediatamente dopo la data stabilita del ciclo mestruale, ma non oltre 16 anni e in assenza di prove negative da parte della ragazza.

Le infiammazioni di varie eziologie che inibiscono i normali processi nel sistema genito-urinario devono essere rigorosamente trattate, al fine di evitare complicazioni in futuro. Questo comportamento elimina la possibilità di complicazioni nei giorni critici di dismenorrea.

Poiché l'aborto porta spesso a un disturbo meccanico della mucosa uterina e ha un effetto negativo sui parametri ormonali di una donna e sulla sua funzione mestruale, è meglio usare farmaci di alta qualità per prevenire la fecondazione.

È molto importante attuare misure preventive per le giornate dolorose delle donne per escludere patologie così gravi come l'impossibilità del concepimento, la comparsa di nevrosi e psicosi dovute a dolore sistematico.

Quando il periodo mestruale di una donna è complicato da dolori pronunciati, l'automedicazione diventa irrilevante. Un appello a uno specialista in questa circostanza è molto necessario. Attraverso anche semplici esami del sangue o delle sbavature, un'ecografia, il ginecologo identificherà le cause alla radice e determinerà il metodo di trattamento..

Periodi dolorosi

Il dolore durante le mestruazioni può essere sia un tipo di norma che un sintomo di patologie ginecologiche. Determinare da soli quale opzione è in questione è abbastanza difficile. Pertanto, se si hanno periodi molto dolorosi, consultare il medico.

La nostra clinica è ospitata da specialisti con una vasta esperienza e la base diagnostica della nostra clinica consente di sottoporsi all'esame senza uscire dall'edificio. Ciò determinerà rapidamente la causa della malattia e prescriverà un trattamento efficace..

Gravità del dolore

Il dolore durante le mestruazioni si chiama dismenorrea (i nomi obsoleti sono algodismenorrea e algomenorrea). Secondo le statistiche, circa l'80% delle donne soffre di dolori mestruali di varia gravità.

Di solito, il disagio si sviluppa durante le prime 4 ore dopo l'inizio delle mestruazioni e dura 1-2 giorni. Tuttavia, nei casi più gravi, il dolore può verificarsi pochi giorni prima dell'inizio delle mestruazioni e continuare per diversi giorni o fino alla fine delle mestruazioni.

La dismenorrea ha 3 gradi:

  1. Lieve - tali dolori sono insignificanti, osservati solo il primo giorno delle mestruazioni, non sono accompagnati da altri sintomi e non interferiscono con il solito stile di vita.
  2. Moderato: il dolore può durare fino a 2-3 giorni di mestruazioni, ci sono anche altri segni di malessere (nausea, debolezza, mal di testa) e sebbene il disagio porti l'interruzione del normale ritmo della vita, il paziente non perde la sua capacità di lavorare e può andare a lavorare o studiare.
  3. Grave: il dolore si sviluppa anche prima dell'inizio delle mestruazioni ed è in grado di continuare fino alla fine, la capacità di lavorare è significativamente ridotta o completamente persa, i sintomi associati sono anche molto pronunciati.

Sintomi associati

I periodi dolorosi possono essere accompagnati da altre manifestazioni:

  • Deterioramento della funzione vascolare: manifestato da gonfiore del viso, intorpidimento delle estremità, aritmie, mal di testa e vertigini.
  • Disturbi emotivi e mentali: insonnia, sonnolenza, irritabilità, sensibilità agli odori, cambiamenti nelle abitudini alimentari, depressione, bulimia, ansia.
  • Sintomi di un disturbo del sistema nervoso autonomo: problemi digestivi, gonfiore, secchezza delle fauci, febbre, brividi, nausea, vomito, eruttazione, minzione frequente, sudorazione eccessiva, svenimento.
  • Segni di disturbi metabolici: prurito, debolezza, sensazione di zampe di cotone, edema di diversa localizzazione.

Classificazione e cause della dismenorrea

Perché le mestruazioni sono dolorose dipende dal tipo di dismenorrea. Potrebbe essere:

  1. Primario (funzionale spasmodico) - si sviluppa senza precedenti cambiamenti patologici negli organi pelvici.
  2. Secondario (organico) - a causa di malattie congenite o acquisite.

La dismenorrea primaria preoccupa spesso adolescenti e giovani donne. Dopo il parto, è in grado di scomparire. In molti pazienti, il dolore si attenua dopo 25 anni. Di norma, la dismenorrea primaria si sviluppa 1,5-2 anni dopo l'inizio del primo periodo mestruale, quando viene stabilito il ciclo mestruale.

Le cause della dismenorrea primaria sono state stabilite solo nella seconda metà del 20 ° secolo. Precedentemente aderito alla versione espressa da Ippocrate. Credeva che il dolore fosse causato da un restringimento patologico del canale cervicale (cervicale), a causa del quale il deflusso del sangue mestruale è disturbato. Tuttavia, nel 20 ° secolo è stato dimostrato che l'espansione chirurgica del canale cervicale non influisce sulla presenza o sull'intensità del dolore. Quindi è emersa la teoria secondo cui la dismenorrea si verifica sullo sfondo di disturbi psicosomatici.

E solo negli anni '50 del secolo scorso si è scoperto che lo sviluppo del dolore è associato al processo di rigetto dell'endometrio (la mucosa interna dell'utero) durante le mestruazioni. Normalmente, lo strato mucoso interno dell'utero viene sostituito mensilmente con uno nuovo. Vecchio esce con sangue mestruale. L'utero si contrae per strappare l'endometrio.

Quindi sono state scoperte prostaglandine (sostanze simili agli ormoni) E2 e F2a. Sono prodotti dall'endometrio e sono necessari per l'attività contrattile dell'utero. Tuttavia, nelle donne con dismenorrea, queste prostaglandine si trovano nell'endometrio, nel miometrio (parete muscolare uterina) e nel sangue mestruale in numero elevato o si osserva un cambiamento nel loro rapporto. Un aumento del loro livello comporta un aumento delle contrazioni miometriali e un cambiamento nel rapporto tra E2 e F2a provoca spasmi vascolari e alterazione della circolazione locale, che porta alla carenza di ossigeno delle cellule e all'attività delle terminazioni nervose. Ciò contribuisce allo sviluppo del dolore. È stato riscontrato che nelle donne con dismenorrea, la frequenza delle contrazioni miometriali e della pressione intrauterina sono almeno 2 volte superiori rispetto ai pazienti che non presentano dolore mestruale.

Perché la produzione di prostaglandine è in aumento non è ancora esattamente stabilito. La versione più popolare è che la causa di questo processo è un aumento della quantità di ormoni sessuali femminili progesterone ed estradiolo (estrogeno). I livelli di estrogeni aumentano durante l'ovulazione e dopo il progesterone.

Esiste un gruppo a rischio che comprende donne con una maggiore probabilità di sviluppare dismenorrea primaria:

  • Atleti professionisti, rappresentanti di professioni associate al duro lavoro fisico (questo tipo di attività influisce anche sull'intensità del dolore).
  • Pazienti con una predisposizione genetica: se la mamma o la nonna soffrono di dolore mestruale, il rischio di dismenorrea aumenta al 30%.
  • Donne nullipare.
  • Pazienti in sovrappeso.

Inoltre, lo sviluppo di dismenorrea primaria può provocare:

  • Malattie infettive (comprese le infezioni a trasmissione sessuale).
  • Ipotermia o surriscaldamento del corpo.
  • Fatica.
  • Sovraccarico emotivo e mentale.

La dismenorrea secondaria si sviluppa su uno sfondo di malattie: il più delle volte ginecologiche. Questi includono:

  • Malformazioni congenite dell'utero: sottosviluppo, posizione patologica (curva).
  • Infiammazione degli organi genitali interni (ad es. Infiammazione delle appendici).
  • Endometriosi e adenomiosi - proliferazione delle cellule della mucosa interna dell'utero.
  • Gravidanza extrauterina.
  • Polipi, fibromi uterini - neoplasie benigne.
  • Stasi del sangue negli organi pelvici.

La dismenorrea può anche essere causata da malattie non ginecologiche:

  • Disturbi del tratto digestivo (il più delle volte - sindrome dell'intestino irritabile).
  • Processi infiammatori nel sistema urinario.

Riferimento! Il dolore durante le mestruazioni può anche svilupparsi dopo operazioni sugli organi pelvici o dopo l'installazione di un dispositivo intrauterino.

Diagnosi di dismenorrea

Dovresti consultare un medico se il dolore durante le mestruazioni è grave e riduce significativamente la qualità della tua vita. E prendere immediatamente un appuntamento nei seguenti casi:

  • Dismenorrea sviluppata per te per la prima volta.
  • Il dolore dura più di una settimana.
  • Il dolore è insopportabile.
  • La dismenorrea è accompagnata da un aumento della temperatura corporea o da un aumento del flusso mestruale.

Il ginecologo raccoglierà un'anamnesi, condurrà un esame e prescriverà ulteriori studi, che possono includere:

  • Ultrasuoni pelvici.
  • Test di infezione a trasmissione sessuale.
  • Test di gravidanza.
  • Isteroscopia (con sospetta presenza di neoplasie) - esame del canale cervicale e della cavità uterina dall'interno mediante attrezzatura ottica.

Sulla base dei risultati dell'esame e della ricerca, il medico scoprirà perché le mestruazioni sono dolorose e prescriverà la terapia appropriata.

Dismenorrea

Se la dismenorrea è secondaria, cioè causata da altre patologie, viene eseguito il trattamento di queste malattie. Nella dismenorrea primaria viene eseguita una terapia complessa. Assegnato:

  • farmaci.
  • Fisioterapia.
  • riflessologia.
  • Dieta (con sovrappeso).

I principali farmaci utilizzati nel trattamento della dismenorrea possono essere suddivisi in 5 gruppi:

  1. Gestageni - analoghi sintetici degli ormoni sessuali femminili: aiutano a liberarsi delle fluttuazioni ormonali e riducono l'attività contrattile del miometrio.
  2. Farmaci antinfiammatori non steroidei: riducono il livello di prostaglandine e riducono il dolore.
  3. Contraccettivi ormonali orali: riducono la quantità di flusso mestruale e le contrazioni uterine.
  4. Analgesici - antidolorifici.
  5. Antispasmodici: elimina gli spasmi dei vasi sanguigni e della muscolatura liscia.

Inoltre, al paziente possono essere prescritti sonniferi e tranquillanti per eliminare i segni di disturbi emotivi e mentali..

Prevenzione del dolore durante le mestruazioni

Il dolore mestruale moderato che si verifica in una donna in buona salute può essere prevenuto con misure preventive. Questi includono:

  • Dieta - 15 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni, è necessario abbandonare cibi salati, eccessivamente grassi, piccanti e bevande gassate, e in pochi giorni - dal caffè; la dieta dovrebbe consistere in verdure, frutta, carne magra, pesce e frutti di mare (gli acidi omega-3 che contengono hanno effetti anti-infiammatori).
  • Assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei 2-4 giorni prima delle mestruazioni (ibuprofene, aspirina, ecc.): Aiutano a ridurre le prostaglandine, ma è sempre necessario consultare il proprio medico in merito alla loro assunzione, poiché possono avere un effetto negativo sulla mucosa gastrica e per alcune malattie non possono essere utilizzate o devono essere utilizzate con cautela.
  • Un'attività fisica ragionevole, come lo yoga, i dolori diventano meno pronunciati.
  • Medicina di erbe - la produzione di prostaglandine diminuisce con l'uso di ribes nero e oli di enotera, finocchio o tè da esso può ridurre il numero di contrazioni uterine, il tè allo zenzero allevia gli spasmi vascolari (le fitopreparazioni sono prese anche dopo aver consultato un medico).
  • Evitare lo stress e dormire bene.

Se si è verificato il dolore, il massaggio della regione lombare e sacrale aiuterà a ridurli..

Come aiutare il corpo a sopravvivere a periodi dolorosi

Le sensazioni dolorose che si verificano durante le mestruazioni, in medicina è consuetudine chiamare dismenorrea.

Perché c'è un tale dolore?

Il fatto è che all'inizio del ciclo mestruale, vengono prodotte sostanze mucologicamente attive chiamate "prostaglandine" nella mucosa che riveste l'interno della cavità uterina. Lo sviluppo di queste sostanze è accompagnato da qualsiasi processo infiammatorio. A causa delle prostaglandine, l'utero inizia a contrarsi, il livello di saturazione dei tessuti con ossigeno diminuisce in modo significativo, a seguito del quale la donna avverte crampi, dolore e altre sensazioni spiacevoli.

Per ogni donna, il ciclo procede secondo uno scenario individuale.

Di norma, i primi giorni delle mestruazioni sono accompagnati da sensazioni dolorose, a partire da 12 ore prima dell'inizio del ciclo e terminando con il secondo giorno. Alcune donne hanno ancora dolore e disagio fino alla fine dei loro periodi. Il dolore durante le mestruazioni è spastico, doloroso, tirando, scoppiando, a volte si diffonde ai fianchi, alla vescica, alle gambe e al retto.

A volte i dolori sono accompagnati da malessere generale e cattiva salute: vertigini, debolezza, nausea e mal di testa. Se si verificano condizioni così gravi, è necessario consultare un ginecologo e scegliere il trattamento giusto.

I farmaci e una doccia calda riducono il dolore

Di solito, i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) come l'ibuprofene, così come il noto No-shpa, sono efficaci nei periodi dolorosi. I FANS riducono il livello di prostaglandine, a seguito del quale vengono ridotte le sensazioni dolorose. Alcuni studi confermano l'efficacia del massaggio durante le mestruazioni, poiché il massaggio ha lo scopo di rilassare e migliorare la circolazione sanguigna. La regola principale è quella di evitare qualsiasi impatto sull'addome. Se le mestruazioni sono accompagnate da disagio, sarà utile fare una doccia calda. Il calore ridurrà il dolore.

La circolazione sanguigna può essere migliorata con semplici esercizi fisici, come camminare e correre leggero. Il lavoro con il peso è controindicato, a causa del sovraccarico, è possibile provocare un deflusso inverso di sangue attraverso le tube di Falloppio, che aumenterà solo il dolore.

Contraccettivi come rimedio per il dolore

I contraccettivi orali sopprimono l'ovulazione e inibiscono la crescita dell'endometrio, a seguito della quale le prostaglandine vengono prodotte in quantità molto più piccole e il dolore durante le mestruazioni scompare. Lo specialista dovrebbe selezionare i farmaci appropriati in base ai risultati dei sondaggi.

Assicurati di visitare un medico se le mestruazioni sono accompagnate da sintomi insoliti che non si sono verificati prima. Ad esempio, sono diventati abbondanti o, al contrario, scarsi, c'erano significativi disturbi del ciclo, il dolore si è intensificato in modo significativo.

Non dimenticare che le cause dei periodi dolorosi possono essere processi infiammatori degli organi pelvici, fibromi uterini, una varietà di infezioni a trasmissione sessuale, nonché una gravidanza extrauterina, ovaie policistiche. Solo un medico aiuterà a fare la diagnosi corretta e scegliere la terapia giusta..

Leggi anche:

Incorporare "Pravda.Ru" nel flusso di informazioni se si desidera ricevere commenti operativi e notizie:

Aggiungi Pravda.Ru alle tue fonti in Yandex.News o News.Google

Saremo anche felici di vederti nelle nostre community su VKontakte, Facebook, Twitter, Odnoklassniki.

Periodi dolorosi

Periodi molto dolorosi: cause e trattamento

Periodi dolorosi, cosa fare, come aiutare te stesso ed è questo un sintomo pericoloso? Sfortunatamente, molte donne soffrono di dolore durante le mestruazioni. Ma per eliminare il dolore non si ottiene sempre. E la situazione potrebbe essere aggravata.

Trova i motivi per cui le mestruazioni sono dolorose, ma non sempre. Studi che un ginecologo prescriverà sicuramente: un'ecografia dell'utero e delle appendici (forse più di una volta per ciclo mestruale), un ampio esame del sangue (clinico e biochimico), uno striscio ginecologico sulla flora, analisi delle infezioni a trasmissione sessuale.

Il fatto è che periodi dolorosi e abbondanti possono essere una causa sia di patologia ginecologica che neurologica e talvolta ematologica. Cioè, il sondaggio richiede un approccio integrato. Se la ragazza ha periodi molto dolorosi dalla menarca stessa (dalla prima mestruazione), molto probabilmente si tratta di algodismenorrea dovuta a patologie congenite degli organi genitali, ad esempio, la posizione errata dell'utero o la formazione attiva di prostagladine - sostanze "simili agli ormoni" che provocano spasmi uterini.

Se la natura delle mestruazioni è cambiata da un momento specifico, ad esempio, se si tratta di periodi dolorosi dopo il parto, è del tutto possibile che sia la causa adenomiosi o endometrite cronica. Sia la prima che la seconda malattia possono essere sospettate dagli ultrasuoni.

A volte un problema neurologico si unisce a tutto questo: dolore pelvico cronico. E accompagnato da una diminuzione dell'emoglobina nel sangue. Dovrebbe assolutamente essere verificato se la perdita di sangue mensile è superiore a 60 grammi. Può essere contato "ad occhio", pesando i prodotti per l'igiene personale usati, dalla presenza di grossi coaguli di sangue, ecc. L'anemia sideropenica viene trattata con preparazioni di ferro. A proposito, la normalizzazione dei livelli di emoglobina nel sangue riduce anche la perdita di sangue.

Il fattore psicologico gioca un ruolo. Se una donna con paura si aspetta la prossima mestruazione, con la certezza che sarà molto dolorosa - molto probabilmente, sarà così.

Come migliorare il benessere

Se la causa del dolore è una malattia, deve essere curata. Come esattamente - determinerà il medico. Ma il dolore duraturo in ogni caso non è necessario. Se i periodi dolorosi, molte donne sanno cosa prendere. Sono una varietà di droghe. Parleremo del più efficace di loro..
1. FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei). Questo non è solo molto efficace per le dolorose pillole mensili, ma riduce anche la profusione della perdita di sangue di circa il 30%. Se il farmaco non funziona - molto probabilmente, il problema è in un dosaggio troppo piccolo, dovrebbe dipendere dal peso della persona.
Il problema è che i farmaci di questo gruppo (forse il più famoso - "Ibuprofene") influenzano negativamente lo stomaco. Pertanto, non possono essere presi da tutti. Opzioni più morbide e sicure: Meloxicam o Celebrex.

2. Contraccettivi orali. Sì, queste sono le pillole molto ormonali che proteggono dalla gravidanza. Ma servono anche come eccellente profilassi dell'endometriosi, riducono la perdita di sangue mensile - le mestruazioni diventano più brevi, più povere e quasi indolori.

3. Farmaci con gestagen. È anche un farmaco ormonale, ma che in caso di mestruazioni dolorose dovrebbe essere bevuto nella seconda metà del ciclo. Consigliato per le donne che, per qualsiasi motivo, non devono assumere contraccettivi orali. Forse la droga più famosa in questo gruppo è Dufaston. A proposito, è anche usato per trattare l'infertilità, se si presentava a causa di carenza di progesterone..

4. Antispasmodici. "No-shpa", "Papaverina cloridrato". Molte persone sanno che questi farmaci alleviano perfettamente lo spasmo muscolare. Ma i moderni ginecologi li considerano meno efficaci dei FANS. Se il tuo ciclo è doloroso, questi farmaci non sono la scelta migliore..

5. Vitamina E. Uno studio condotto da James Makele 10 anni fa, mostra il ruolo positivo della vitamina E alla dose di 200 mg al giorno prima e nei giorni delle mestruazioni. Inoltre, un effetto particolarmente positivo è evidente negli adolescenti. Le ragazze non solo diventano mestruazioni meno dolorose, ma anche non così abbondanti.

Tutto questo è buono, ma molte donne stanno cercando rimedi popolari dolorosi mensili che possono aiutare, perché la maggior parte dei farmaci ha effetti collaterali, controindicazioni e non sono economici. Un'alternativa può essere candele con belladonna - un rimedio naturale che viene venduto in farmacia. È vero, le istruzioni dicono che è per le emorroidi, ma alcuni medici lo raccomandano come antispasmodico.

Il trattamento delle mestruazioni dolorose con le erbe viene anche effettuato come: ortica, salvia, camomilla, pineta, origano, sedano, assenzio, ecc. Vari guaritori popolari offrono le proprie tasse. Ma non si sa quanto siano efficaci e sicuri..

Si consiglia di non utilizzare farmaci o erbe da soli. Consultare un medico.

Periodi dolorosi - possono e devono essere trattati

Il problema dei periodi dolorosi si presenta abbastanza spesso. Perché alcune ragazze non perdono la capacità di lavorare e hanno un atteggiamento positivo, mentre altre preferiscono trascorrere i primi giorni delle mestruazioni a letto, sotto una calda coperta, avendo paura di spostarsi di nuovo? La domanda è per lo più retorica. Tutti sanno che il ciclo mestruale e il suo effetto sul corpo sono sempre individuali, ma è del tutto possibile influenzare il dolore.

I periodi dolorosi non sono solo un problema medico, ma anche sociale, poiché una tale condizione può portare alla completa inoperabilità, che si manifesta con perdite economiche. Per le ragazze e le giovani studentesse, tali problemi possono causare scarse prestazioni negli istituti scolastici..

Vale la pena notare che i periodi dolorosi hanno un chiaro nome medico - dismenorrea. In passato, specialmente negli ambienti medici domestici, questa condizione era chiamata "algomenorrea". Molti medici, specialmente quelli della vecchia scuola, usano ancora questo concetto, ma tecnicamente simile è già sbagliato. Il concetto di "dismenorrea" riflette più pienamente la visione moderna di tale patologia, combinando un complesso di disturbi vegetovascolari e psicoemotivi 1.

Quando un medico esamina mestruazioni dolorose, algomenorrea o dismenorrea durante l'esame, parla sicuramente di periodi dolorosi, familiari alla maggior parte delle ragazze.

Forme di periodi dolorosi

La medicina moderna è in continua evoluzione e oggi ci sono tre forme principali di dismenorrea. Secondo l'ICD-10 (Classificazione internazionale delle malattie), si distinguono dismenorrea primaria, secondaria e non specificata o algomenorrea.

La forma primaria significa che non ci sono cambiamenti patologici nella struttura degli organi genitali, cioè non ci sono malattie gravi che possono causare forti emorragie e dolore.

La forma secondaria è caratterizzata dalla presenza di malattie ginecologiche. Sono dietro i periodi dolorosi.

La forma non specificata viene inserita in quei casi in cui la diagnosi non è stata in grado di identificare la vera causa, ma è improbabile 1.

Molto spesso, i periodi dolorosi sono direttamente correlati alle irregolarità nel ciclo mestruale..

Le principali cause di periodi dolorosi

Come già spiegato sopra, la forma primaria e secondaria di dismenorrea (periodi dolorosi) si verifica per vari motivi. Una chiara comprensione del meccanismo dell'insorgenza del dolore aiuterà la ragazza a comunicare con il medico e ad identificare rapidamente la causa molto sfortunata dei periodi dolorosi.

Cause della forma primaria di dismenorrea

Il problema principale è che fino ad ora i medici non hanno raggiunto una comprensione comune di come si manifesta il dolore nella forma primaria di dismenorrea. Nella maggior parte dei casi, la diagnosi viene fatta per esclusione, cioè il medico interrompe tutti i possibili problemi fisici e malattie del sistema riproduttivo. Si ritiene che la forma primaria si presenti a causa di un aumento del livello di prostaglandine nell'endometrio dell'utero (lo strato interno dell'utero, che è responsabile della formazione di un mezzo per un uovo fecondato) 2.

Le prostaglandine sono sostanze simili agli ormoni (sostanze lipidiche fisiologicamente attive) coinvolte in molte funzioni del corpo, che influenzano molto spesso la contrazione e il rilassamento dei muscoli lisci, compreso l'utero. Formata nel luogo in cui sono richieste, da una complessa reazione chimica.

L'intero meccanismo di formazione del dolore con un alto livello di prostaglandine è difficile da descrivere e comprendere, ma può essere spiegato in un linguaggio semplice. Si noti che con l'aumento delle prostaglandine, la frequenza delle contrazioni uterine aumenta di 2-2,5 volte rispetto a un valore sano. Le prostaglandine stesse non causano dolore, ma possono provocare dolore agendo sui mediatori del dolore. Pertanto, il dolore si verifica a causa di alte contrazioni, ischemia uterina e alta sensibilità dei tessuti ai mediatori del dolore irritati dalla prostaglandina. Inoltre, la prostaglandina elevata provoca disturbi del tratto gastrointestinale (IDI), mal di testa e disturbi della motilità 3.

Oltre alle prostaglandine, un meccanismo simile per lo sviluppo del dolore si applica ai leucotrieni. Spesso, tale comportamento delle prostaglandine è integrato da fattori mentali (stress, cattive abitudini), fattori esterni (conflitti, vita sociale) e malfunzionamenti del sistema ormonale (progesterone, estradiolo). Alcuni medici associano ancora la forma primaria di dismenorrea esclusivamente a disturbi funzionali nel corpo femminile 3.

Considerando che non tutte le ragazze si rivolgono a un problema simile per assistenza medica, è estremamente difficile calcolare le statistiche esatte della morbilità. Secondo varie fonti, l'algomenorrea (periodi dolorosi) appare nel 43% -90% delle ragazze, mentre vengono prese in considerazione solo le condizioni gravi che incidono sul tenore di vita. Anche se prendiamo in considerazione il numero minimo possibile del 43%, il problema è enorme e richiede un approccio speciale 3.

Cause della forma secondaria di dismenorrea

Nonostante il fatto che la forma secondaria di periodi dolorosi sia più pericolosa di quella primaria, è molto più facile identificare le sue vere cause..

Nella maggior parte dei casi, il colpevole è una particolare malattia del sistema riproduttivo femminile, di varia gravità 2:

  • endometriosi: la crescita dell'endometrio, lo strato interno della parete uterina;
  • fibromi e tumori ovarici;
  • processo infiammatorio;
  • processo adesivo;
  • malformazioni genitali, congenite o acquisite, in cui il deflusso del sangue mestruale è compromesso;
  • contraccezione intrauterina.

Il trattamento per le donne con dismenorrea secondaria si basa sempre sul trattamento della malattia iniziale che ha causato questa condizione..

Cause di periodi dolorosi dopo il parto

Abbastanza spesso, le giovani madri lamentano periodi dolorosi dopo il parto. Nella maggior parte dei casi, il parto naturale provoca uno sviluppo acuto delle ragioni di cui sopra. Sia la forma primaria che la forma secondaria di dismenorrea possono verificarsi, ad esempio, sullo sfondo dell'endometriosi.

Inoltre, si osserva dolore durante l'alimentazione di un bambino, specialmente durante le mestruazioni. Durante l'allattamento si verifica una reazione riflessa e l'utero si contrae, causando disagio o dolore durante le mestruazioni. Se la nascita è stata difficile e non ci sono state ferite o rotture, anche le mestruazioni possono causare ulteriore dolore fino a quando il corpo non è completamente ripristinato. Lo stesso vale per le ragazze che hanno avuto un taglio cesareo..

Sintomi di periodi dolorosi

Nonostante le varie cause di periodi “problematici”, i sintomi in entrambi i casi sono abbastanza simili e non saranno in grado di determinare la forma di dismenorrea da loro 2:

  • forte dolore nell'addome inferiore, mentre di natura diversa: dolore, taglio, cucitura, tirando e dando alla parte bassa della schiena;
  • disturbo emotivo e mentale - insonnia, irritabilità, depressione, sonnolenza, intolleranza agli odori, cambiamento del gusto;
  • disturbi autonomici - nausea, singhiozzo, eruttazione, falsa sensazione di calore, ipertermia, aumento della minzione, gonfiore, diarrea o costipazione, sudorazione eccessiva;
  • disturbi vascolari - mal di testa, vertigini, svenimenti, tachicardia, mal di cuore, sensazione di brividi o intorpidimento delle mani, gonfiore del viso;
  • disturbi endocrini - grave debolezza, prurito alla pelle, gonfiore in tutto il corpo, poliuria, gambe "cotonose" e vomito.

Indubbiamente, il sintomo principale e più evidente è il dolore, che inizia 12-24 ore prima delle mestruazioni stesse o chiaramente il primo giorno delle mestruazioni. La durata della dismenorrea o dell'algomenorrea è di natura puramente individuale e tiene conto della causa di questa condizione. Il dolore può scomparire durante le prime ore, può durare un giorno o continuare per tutto il periodo 2.

Diagnosi e trattamento dei periodi dolorosi

L'enfasi principale nel trattamento dei periodi dolorosi dovrebbe essere posta su un'accurata diagnosi della causa della patologia. Ecco perché vengono utilizzati molti metodi diagnostici moderni e il loro ulteriore confronto tra loro (diagnosi clinica) 2:

  • esame ginecologico;
  • analisi del sangue generale;
  • Analisi delle urine;
  • biochimica del sangue;
  • esame ecografico della cavità addominale e dei genitali (ultrasuono);
  • studi aggiuntivi basati sui risultati della diagnostica funzionale;
  • sono possibili consultazioni di medici di settori correlati;
  • isteroscopia (se prescritta);
  • laparoscopia (se prescritta);
  • elettroencefalografia.

Il trattamento di diverse forme di dismenorrea con un'alta probabilità varierà, così come i motivi che li hanno provocati. Ma ci sono raccomandazioni generali che possono influenzare positivamente il trattamento e fungere da terapia preventiva:

  • rifiuto di cattive abitudini - alcol, fumo e così via;
  • evitare di raffreddare eccessivamente il corpo;
  • astenersi dal rapporto sessuale durante le mestruazioni;
  • imparare a gestire lo stress e l'ansia;
  • ridurre significativamente l'attività fisica durante le mestruazioni.

Farmaci per il trattamento di periodi dolorosi

Il trattamento della seconda forma di dismenorrea nelle donne è estremamente individuale e si riduce al trattamento della causa principale; spesso è necessario un intervento chirurgico. Il trattamento della prima forma di dismenorrea si riduce più spesso all'uso di tre tipi di farmaci 2:

  • Gestageni. Farmaci ormonali speciali, analoghi del progesterone - un ormone naturale nel corpo di una donna. Con un uso corretto, i gestageni contribuiscono alla normalizzazione del ciclo mestruale, una riduzione della gravità della dismenorrea e sanguinamento abbondante.
  • Contraccettivi ormonali combinati (COC). I medici prescrivono spesso COC per le mestruazioni dolorose per quelle ragazze che hanno bisogno di contraccezione. Tuttavia, non bisogna dimenticare che con una diagnosi insufficiente, i COC possono solo mascherare i problemi e persino aggravare il decorso di alcune malattie (ad esempio, l'endometriosi dovuta alla presenza di estrogeni nella composizione dei farmaci). Inoltre, i contraccettivi orali combinati non possono essere prescritti alle donne che pianificano una gravidanza, poiché inibiscono la capacità di rimanere incinta. Ecco perché i contraccettivi orali combinati in Russia sono registrati in base all'indicazione principale "prevenire una gravidanza indesiderata" e non per il trattamento dell'endometriosi, dismenorrea, irregolarità mestruali e altre malattie femminili.
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Antidolorifici veloci più vicini all'effetto sintomatico, ma anche in grado di ridurre il livello di prostaglandine, il che porta al sollievo di periodi "pesanti".

Vitamine (B6), farmaci neurotropici, antispasmodici, calcio-antagonisti, analgesici, antiossidanti, magnesio e molto altro sono prescritti come adiuvanti..

La cosa principale da ricordare è che i periodi dolorosi indicano la necessità di consultare un ginecologo. Un problema simile è diffuso ovunque, la sua discussione è completamente aperta e accolta da qualsiasi ginecologo. L'automedicazione senza stabilire una causa è irta del rischio di danneggiare il sistema riproduttivo.

Grave dolore durante le mestruazioni: come ridurre il dolore addominale e al torace + TOP 10 modi migliori per alleviare il dolore, TOP 4 errori comuni

Le mestruazioni sono un processo naturale, quindi le donne non dovrebbero provare dolore. Ma spesso il dolore durante le mestruazioni si verifica con una forza tale da perdere la capacità di muoversi normalmente e la vita. Si raccomanda di affrontare le cause del dolore e adottare misure per eliminare il dolore all'addome e al torace..

Il contenuto di questo articolo:

A proposito di dolori al petto

Se la situazione è chiara per le donne con dolore addominale (questo processo fisiologico è associato all'apertura della cervice, il che significa che si sentirà disagio), allora il panico si verifica con dolore al petto. Non è chiaro quando suonare l'allarme, perché durante il periodo della sindrome premestruale si avverte un leggero disagio nelle ghiandole mammarie. Si consiglia di prestare attenzione al petto:

  • quando si verifica un forte dolore durante la palpazione delle ghiandole mammarie;
  • foche nel petto, coni e altre neoplasie;
  • indolenzimento eccessivo dei capezzoli e delle areole;
  • nausea, vomito e febbre;
  • dolore dopo le mestruazioni.

I sintomi presentati sono spesso associati ai seguenti motivi:

  • Viene diagnosticato un cambiamento nel background ormonale. Nel periodo tra le mestruazioni, una donna sviluppa prolattina e ossitocina, durante - estrogeni e progesterone. Di conseguenza, con una predominanza significativa di estrogeni e progesterone, si verifica dolore.
  • Si sviluppano malattie ginecologiche. Questi includono i più gravi: endometriosi dell'utero, cisti ovariche, policistiche o multifollicolosi. Tutte le patologie presentate interrompono la sintesi dell'estrogeno e del progesterone prodotti, che causeranno manifestare i dolori al petto con maggiore intensità.
  • Lo sviluppo di una gravidanza extrauterina. Gravidanza ectopica significa l'impianto (attaccamento) di un uovo fecondato non sulla parete dell'utero, ma sulla parete della tuba di Falloppio. Il corpo inizia a rifiutare il corpo estraneo, che porta a un forte fallimento ormonale.

Le cause presentate di dolore toracico provocano sempre un forte dolore all'addome, quindi consultare un medico per l'esame e l'identificazione dei prerequisiti.

Tipi di gravidanza ectopica con probabilità di formazione

Cause del dolore addominale

Il dolore all'addome accompagna le donne durante il periodo delle mestruazioni. Ma non puoi ignorare il sintomo, poiché potrebbe essere associato a problemi..

Qui, i più probabili includono:

  • squilibrio ormonale: provoca lo sviluppo di malattie in ginecologia (endometriosi, polipi, cisti);
  • processo infiammatorio dell'utero e delle appendici;
  • endometriosi o adenomiosi: la prima patologia è caratterizzata dalla proliferazione di cellule epiteliali uterine oltre i limiti e la seconda indica la crescita e la crescita delle cellule epiteliali nel muscolo dell'organo;
  • fibromi o altre neoplasie nella cavità uterina;
  • polipi nella regione uterina;
  • disturbo del background ormonale, che ha provocato un aumento della produzione di progesterone;
  • Cisti ovariche;
  • gravidanza extrauterina.

VIDEO: cosa fare con il dolore durante le mestruazioni?

Grave dolore durante le mestruazioni, cosa fare?

Sintomi come un forte dolore durante le mestruazioni sono avvertiti da ogni terza donna. In questi giorni è difficile lavorare e voglio arrampicarmi sotto le coperte con la testa. I medici dicono che la cosa principale è non farsi prendere dal panico quando ci si imbatte per la prima volta in questo.

Modi comuni per eliminare il dolore

Esistono metodi generali per eliminare il dolore durante le mestruazioni. In questo numero, ci sono:

L'infiammazione dell'utero e degli organi adiacenti diventa un divieto di visitare il bagno turco

Come ridurre il dolore durante le mestruazioni

Successivamente, dovresti parlare in modo più dettagliato di come ridurre il dolore durante le mestruazioni. I metodi presentati aiuteranno ad eliminare il disagio addominale e toracico..

Medicinali

Le donne con dolore all'inizio delle mestruazioni si rivolgono alle droghe. Si consiglia di assumere solo con la prescrizione di un medico, poiché viene spesso rilevato il fatto di un'allergia o di una patologia cronica (esacerbazione dovuta all'uso di droghe).

I mezzi comuni e sicuri includono:

I medici prescrivono farmaci ormonali ai pazienti che aiutano a ripristinare lo sfondo e ridurre il dolore. La riduzione del dolore è dovuta all'uso aggiuntivo di progestinici: questi ormoni femminili si trovano nelle pillole anticoncezionali convenzionali. Aiutano all'inizio della gravidanza, che può verificarsi solo con un ciclo regolare e il rilascio tempestivo di un uovo.

Molecola di progestinici - ormoni responsabili della funzione riproduttiva femminile

Rimedi popolari

Non è consigliabile assumere immediatamente farmaci. È meglio prestare attenzione ai rimedi popolari che possono ridurre il dolore all'addome e al torace. Le ricette si basano sull'uso di erbe con proprietà antinfiammatorie, antispasmodiche e sedative..

Le seguenti ricette sono efficaci:

  • Infusione di melissa: normalizza il ciclo mestruale, aiuta a far fronte all'insonnia e riduce l'irritabilità generale. Per prendere correttamente il prodotto, è necessario versare un cucchiaio della raccolta schiacciata con acqua bollente nella quantità di un bicchiere e lasciarlo fermentare per mezz'ora. Infuso teso per bere un terzo della quantità ricevuta tre volte al giorno.
  • Lamponi - vengono utilizzate le foglie - è un anestetico popolare. Per preparare l'infuso, 3 cucchiaini da tè in forma schiacciata, versare un bicchiere di acqua bollente e lasciare in infusione per un quarto d'ora. Bevi un bicchiere durante il giorno, dividendo il contenuto del bicchiere in piccole porzioni.
  • L'infusione di camomilla normalizza il sistema nervoso. Puoi prendere l'olio essenziale e aggiungerlo al gel doccia, fare un bagno con esso. Si consiglia di respirare i vapori puri: questo aiuta a liberarsi dallo stress e a normalizzare il ciclo mestruale..
  • Infusione dalla radice di elecampane - uno strumento progettato per ripristinare i livelli ormonali e l'anestesia. Per fare l'infuso, usa un cucchiaino di radice schiacciata, che viene versato in un bicchiere di acqua bollente. Dopo aver insistito per 1 ora, è necessario filtrare il contenuto e bere un cucchiaio tre volte al giorno.
  • L'infuso di equiseto aiuta a far fronte all'infiammazione e al dolore all'addome e al torace. Ciò richiede un cucchiaio della raccolta versare un bicchiere di acqua bollente e lasciare in infusione per un'ora. Ricevi l'infusione 4-5 volte al giorno, dividendo il contenuto in parti uguali.

Il tè alla camomilla regolare aiuta a ridurre il dolore al petto e allo stomaco.

Un po 'di attività fisica

La maggior parte delle donne durante le mestruazioni con dolore addominale e toracico preferisce il riposo a letto. Ma i ginecologi assicurano i benefici dell'attività fisica: devono essere eseguiti con cautela e senza sollevare pesi. In questo caso, viene considerato il carico sotto forma di esercizi di ginnastica, poiché un aumento di gravità durante le mestruazioni provocherà un prolasso dell'utero.

Tra gli esercizi efficaci, si distinguono:

  • Sdraiato sulla schiena sul pavimento devi piegare le ginocchia e fare un respiro profondo. Successivamente, è necessario strappare i fianchi dal pavimento, sollevarli. Dopo un breve respiro, devi espirare e contemporaneamente cadere a terra.
  • Sdraiato sulla schiena, si gira verso il muro e getta le gambe in superficie, premendo i piedi strettamente. Mentre inspiri, spingi i piedi contro il muro, mentre espiri, rilassati.
  • Quando sei in piedi a quattro zampe, devi piegare la schiena sull'espirazione e inspirarla per piegarla. L'esercizio ricorda un'imitazione del "gatto" standard, che può essere integrato da movimenti rotazionali della testa, ma dalla posizione di partenza (senza flessione della schiena).
  • Sdraiati a pancia in giù e aggancia le mani dietro la testa. Ispirandosi, alzano la testa e cercano di toccarsi le mani sul retro della testa con i piedi. Espirando, cadono nella loro posizione originale.

Esercizi simili sono correlati al carico statico. Dovrebbero essere eseguiti con 5 ripetizioni di ciascun movimento. Simili sono gli esercizi di un complesso di yoga, pilates e callanetica.

L'esercizio "Cat" aiuta ad eliminare il dolore alla colonna vertebrale, all'addome e al torace

Massaggio alla pancia

Ridurre significativamente il dolore addominale aiuterà il massaggio, che viene eseguito secondo la sequenza:

  • Per cominciare, si consiglia di sdraiarsi su un fianco e stringere le gambe: questa è la posizione dell'embrione, che aiuterà in modo indipendente a far fronte al dolore.
  • Con il palmo della mano iniziano a massaggiare lo stomaco in senso orario - è importante osservare l'intensità e non esagerare nell'impresa presentata.
  • Inizia con colpi leggeri - in modo che non ci sia dolore.
  • Quindi puoi andare a una leggera pressione, che accade anche in senso orario.
  • Termina il massaggio con tratti simili ai movimenti preparatori..

Il massaggio viene eseguito per 5-10 minuti, ma spesso le donne lo eseguono fino a quando il dolore non viene eliminato.

Anche il massaggio al seno viene eseguito con precisione e in posizione supina. Il seno sta semplicemente accarezzando le braccia attorno alla circonferenza. È importante evitare la pressione e la forte palpazione..

Invece di massaggiare, puoi fare una posa comoda: metti un cuscino sotto lo stomaco e rilassati

calorosamente

Il dolore durante le mestruazioni può essere eliminato usando una piastra riscaldante o un termoplastico: questo metodo è applicabile solo per ridurre il dolore addominale, è severamente vietato applicare calore al petto. Un cuscinetto riscaldante caldo viene applicato sullo stomaco per 10-15 minuti.

Il metodo presentato è spiegato dalla capacità di ridurre il dolore dovuto al rilassamento muscolare - addominale e uterino. Di conseguenza, la circolazione sanguigna aumenta, la cervice si apre più velocemente e indolore.

Una bottiglia di acqua calda viene posizionata sullo stomaco nella zona dell'ombelico

Nutrizione

Ridurre il dolore durante le mestruazioni aiuterà una corretta alimentazione, vale a dire la restrizione nell'uso di determinati alimenti.

Le seguenti raccomandazioni sono evidenziate nella domanda presentata:

  • Prima dei giorni critici e durante, si raccomanda di limitare l'uso di prodotti e piatti a base di latte, farina e carne. Per ripristinare il ciclo, dovrebbero sempre essere consumati in una quantità inferiore: una quantità ridotta di proteine ​​e carboidrati può normalizzare la produzione di ormoni.
  • È importante consumare succhi di verdura fatti in casa e freschi al momento del consumo. Ciò è necessario per combattere i processi infiammatori, poiché le verdure e le bacche verdi contengono una grande quantità di antiossidanti.
  • Assicurati di escludere l'alcol e il fumo dal tuo stile di vita. L'alcool favorisce la ritenzione di liquidi nel corpo, con conseguente aumento del rischio di sviluppare disturbi ormonali. Il fumo provoca vasocostrizione: questo è un apporto insufficiente di ossigeno al corpo e un apporto di sangue disturbato all'utero.
  • Il giorno prima dei giorni critici, puoi fare una giornata di digiuno: questo aiuterà a pulire l'intestino e rimuovere il liquido in eccesso. Di conseguenza, il corpo non sarà “sovraccaricato” e i giorni critici passeranno con meno dolore..

È importante escludere i prodotti allergenici dalla dieta e preferire cibi leggeri - zuppe, porridge, contorni di verdure. Si consiglia di cuocere i piatti nel forno, ma non friggere in olio vegetale.

Mangiare insalate di verdure stabilizza l'intestino, il che spesso porta a costipazione nei giorni critici

Cosa non si può fare

Il dolore durante i giorni critici costringe le donne a ricorrere a metodi cardinali. Le azioni sono errate e provocano solo ancora più dolore. I metodi più comuni includono:

I metodi cardinali presentati possono condurre una donna a un letto d'ospedale. Pertanto, non dovresti sperimentare e utilizzare tutti i metodi contemporaneamente..

Una bottiglia di acqua calda sullo stomaco aumenta solo il dolore a causa del processo infiammatorio

I 10 modi migliori per alleviare il dolore

Riassumendo, è necessario elencare i modi più efficaci per eliminare il dolore all'addome e al torace durante le mestruazioni.

I seguenti metodi si distinguono qui:

VIDEO: come sbarazzarsi del dolore nei giorni critici

Come sbarazzarsi del dolore nei giorni critici?

Come può una matita aiutare una donna a liberarsi dal dolore nei giorni critici? Un neurologo esperto ha dato una risposta interessante! Trovando punti dolorosi, normalizzi rapidamente la condizione!

È possibile e necessario ridurre il dolore durante le mestruazioni: questo alleggerirà la donna dal disagio e la introdurrà nel solito ritmo della vita. È necessario utilizzare solo quelli a cui il medico risponderà positivamente al paziente. È vietato ricorrere all'uso di tutti i metodi contemporaneamente. Se non sei d'accordo con la valutazione dell'articolo, inserisci le tue valutazioni e commentale nei commenti. La tua opinione è molto importante per i nostri lettori. grazie!