Principale / Assorbente interno

Quanti giorni dopo il curettage possono far male l'addome inferiore e la parte bassa della schiena, perché sanguina?

Il curettage (curettage) è prescritto in ginecologia per scopi medici o diagnostici. Viene eseguito per sanguinamento, endometrite, complicanze dopo aborto medico o spontaneo, polipi endometriali. Le manipolazioni consentono di prelevare materiale per l'esame istologico con mestruazioni prolungate, sanguinamento a metà ciclo, infertilità, gravidanza congelata. Come ti sentirai dopo la procedura, dipende in gran parte dalle ragioni del curettage, nonché dalle caratteristiche del corpo femminile.

Come eseguire il curettage e cosa succede all'utero?

Il curettage viene eseguito alla cieca utilizzando strumenti ginecologici. In alcuni casi, usano attrezzature speciali: un isteroscopio, con il quale il medico può controllare la manipolazione. Ciò consente di determinare l'esatta localizzazione delle neoplasie, di pulire con cura e senza complicazioni. La procedura viene eseguita in anestesia generale..

Il curettage dura circa 15-30 minuti. Nella fase iniziale, utilizzando uno strumento speciale, il medico apre la cervice. Quindi inserisce una curette (uno strumento in miniatura simile a un cucchiaio) e rimuove lo strato superiore dell'epitelio che riveste le pareti interne dell'utero. Il materiale viene trasmesso per analisi istologiche, in base ai risultati di cui viene prescritto il trattamento.

Perché si verifica dolore dopo la spazzolatura?

La pulizia eseguita professionalmente e in conformità con tutte le regole antisettiche raramente causa complicazioni. Tuttavia, nei primi giorni successivi, molti pazienti sono interessati al motivo per cui il loro basso addome fa male. Se il dolore è lieve, questa è un'opzione normale. Al posto della mucosa rimossa, rimane una superficie della ferita che sanguina. A poco a poco si restringe, lo strato endometriale viene completamente ripristinato entro 2 settimane.

Addome inferiore e intorno alle ovaie

I dolori patologici nella parte inferiore dell'addome e nella regione ovarica dovuti alla spazzolatura, il curettage di una gravidanza morta causano:

  • perforazione (puntura) dell'utero;
  • lacerazione del collo di un organo muscolare;
  • endometrite (processo infiammatorio);
  • accumulo di sangue nella cavità uterina;
  • trauma della mucosa dovuto a manipolazioni eseguite in modo inetto.

Nella regione lombare

I medici spiegano non solo le ragioni fisiologiche che la schiena o la parte bassa della schiena fanno male dopo il curettage. Quanto può durare il dolore normale? Quando il recupero è normale, il dolore scompare entro 2-3 giorni. Se una donna non osserva un regime di riposo, sperimenta uno sforzo fisico, il dolore può intensificarsi. Quando sanguinamento, crampi dolorosi, febbre e altri sintomi si uniscono ai dolori, l'endometrite deve essere esclusa, in cui si osservano spesso dolore e violazione della natura dello scarico.

Come alleviare il dolore e quando consultare un medico?

Per prevenire il dolore e gli ematometri (accumulo di sangue nella cavità uterina), si consiglia di assumere No-Shpa su una compressa 2-3 volte al giorno per 3 giorni. Per prevenire complicazioni, il medico prescrive antibiotici, che dovrebbero anche essere assunti secondo lo schema per 5 giorni. Il dolore dopo il curettage è alleviato da Nalgesin, Ibuprofen. In questo caso, è importante che una donna controlli attentamente le sue condizioni e consulti un medico per tali sintomi:

  • grave sanguinamento;
  • mal di stomaco e crampi dopo il curettage di una gravidanza morta;
  • brividi;
  • scarico con un odore sgradevole;
  • calore.

Il dolore dopo il curettage può persistere fino a 5 giorni - questa è considerata una normale reazione del corpo all'intervento. Per evitare complicazioni postoperatorie, è importante scegliere attentamente la clinica e affidare la procedura a un ginecologo esperto.

Dolore dopo il curettage di una gravidanza morta e aborto spontaneo (pulizia)

Le sensazioni dolorose dopo essersi liberate di una gravidanza non sviluppata con un adeguato sollievo dal dolore durante la procedura sono abbastanza tollerabili. Non paragonabile a quelli che si verificano dopo un intervento chirurgico addominale. Tuttavia, puoi sbarazzartene..

Il dolore dopo il curettage dell'utero, eseguito a causa di una gravidanza persa o di un aborto spontaneo, è un evento comune. Tuttavia, alcune donne riescono ad evitarlo. Questa differenza di benessere è dovuta a diversi motivi:

  • soglia del dolore;
  • anestesia durante la procedura;
  • caratteristiche individuali (contrazioni uterine).

Le sensazioni dopo lo spazzolamento saranno più luminose per una donna con un'alta soglia del dolore e una buona contrattilità uterina. A volte, si avvertono dolori particolarmente gravi a causa della somministrazione insufficiente di farmaci antidolorifici durante il curettage uterino. Tali errori si verificano in alcuni ospedali. Forse l'anestesista ha dato un'anestesia leggermente inferiore a causa del peso impreciso della donna. Il dosaggio del farmaco di conseguenza è stato calcolato in modo errato. A proposito, ci sono spesso casi in cui le donne sentono afferrare, tirare e ricucire dolori, essere sotto anestesia. Questo è di nuovo causato dalla scarsa anestesia. Si consiglia di discutere la questione del sollievo dal dolore con un medico prima di effettuare una mini-operazione. Tuttavia, presto finirà tutto. E nelle prossime ore una donna migliora molto. Pochi rimangono doloranti il ​​secondo giorno.

Cosa fare con i dolori crampi all'addome, alla parte bassa della schiena, alle ovaie, se questo dura a lungo o non c'è già alcuna forza da sopportare? Ma non hai bisogno di sopportare. Devi chiamare un'infermiera e chiedere l'anestesia. Il mezzo più semplice e conveniente è No-shpa (più spesso negli ospedali, Droverin) - è un antispasmodico che ridurrà la contrattilità dell'utero. Ma d'altra parte, l'utero, contraendosi, espelle i resti di sangue da se stesso. E questo aiuta a ridurre la durata del sanguinamento e riduce il rischio di sviluppare il processo infiammatorio. Pertanto, è meglio usare farmaci antinfiammatori non steroidei come anestesia - il più semplice e conveniente è l'ibuprofene sotto forma di compresse o supposte rettali Indometacina. Se una donna ha un dolore addominale inferiore a lungo e sanguina come durante le mestruazioni, questi farmaci aiuteranno a sbarazzarsi di un sintomo e di un altro, poiché hanno anche un effetto emostatico, anche se non troppo pronunciato.
Negli ospedali ci sono farmaci più potenti, compresi i narcotici, ma è improbabile che vengano somministrati dopo il curettage.

L'aspetto negativo di qualsiasi forte antidolorifico è il suo effetto negativo sullo stomaco e sull'intestino: nausea, vomito, gonfiore sono effetti collaterali comuni. Ma con una singola applicazione, tutto dovrebbe andare bene, l'importante è non assumere antidolorifici ripetutamente per un breve periodo di tempo.

Succede che lo stomaco non fa male e non c'è scarico dopo il curettage di una gravidanza non sviluppata (congelata) o interrotta. Ma questo spesso non è un sintomo positivo, ma indica un probabile spasmo del canale cervicale (cervice) e un accumulo di sangue nell'utero. Il medico può diagnosticare questo sintomo con la palpazione dell'addome. Viene determinato un utero allargato. Bene, la diagnosi è confermata dall'ecografia, che deve essere eseguita prima della dimissione dal reparto ginecologico. Se non si eseguono ultrasuoni e aspirazione sotto vuoto o ripetute pulizie dell'utero, dopo 2 settimane o un mese, o forse anche pochi giorni dopo la procedura, inizierà un sanguinamento uterino grave, la temperatura corporea aumenterà e compaiono dolori nell'addome inferiore. Questi sono tutti segni di endometrite acuta che richiede cure mediche urgenti e un trattamento antibiotico attivo..

Quanto rimanere in ospedale per non avere tali complicazioni dopo la pulizia? Molto dipende dalla probabile causa dell'accaduto. Se si tratta di un'infezione batterica o virale acuta, esiste un alto rischio di infezione ascendente - almeno 5-7 giorni.

Dolore dopo la spazzolatura

Questo è un tryndet completo. Non so come sono stato pulito lì (erano 9 settimane). È passata una settimana All'inizio tutto andava bene, ho persino camminato e ho già iniziato a usare il quotidiano. E ora sono iniziati diversi giorni di dolore. Ero nello studio del medico, guardavo la sedia, prescrivevo antibiotici, antinfiammatori, iniezioni e fisioterapia (fino a quando non vado). In generale, vale la pena andare da qualche parte nelle vicinanze, appaiono alcuni dolori, bevo analgin. Allo stesso tempo, si mette in bagno. Come se lo stomaco stesse rispondendo all'utero o all'utero allo stomaco, non lo so. Il sangue arriva quando un po 'completamente gocciolina e quando i coaguli. Il dottore ha detto che ha pulito a lungo. la pulizia è già la terza, ecc. Ma ha scaricato dagli ultrasuoni senza problemi. L'ultima volta che ricordo solo un mese avevo sangue, ma niente del genere, sopportabile. E ora non riesco a sedermi, mentre non dicono nulla con gli ultrasuoni e l'ispezione. Bene, solo ora Endometrite e quindi lo so.

Commenti dell'utente

continua gli ultrasuoni

molto probabilmente si è dimenticato di pulire qualcosa

ciò che descrivi non dovrebbe essere

comunque non avevo

Certo, Dio proibisce a chiunque. Ma puoi ripetere l'ecografia.

Non bere analgin; è molto dannoso; compralo; è un analgesico e analgesico che rimuove bene e non è così taxi

È necessario bere antidolorifici e crampi allo stesso tempo, quindi sarà meglio bere. Se non sei stato pulito, allora avevi una temperatura.

Grazie per la preoccupante)) Sì, ieri, come un brusco rilascio, Pah-Pah non è più iniziato e c'era meno sangue. Accidenti, mi ha davvero ripulito e tutto è venuto fuori

Oh caro, forse è meglio che tutto avrebbe funzionato sodo per te lì, anche questo è male.

Bene, sì, sì, elimineranno le conseguenze, ma non lo fanno

2 mesi, ma non l'ho dato allo stomaco, ma all'intestino, ho avuto un sacco di soldi, ero terribilmente spaventato dalle aderenze, per fortuna, tutto andava bene... Sono andato in ambulanza durante la prima mestruazione, i dolori erano tali che mi sono impiccato. A quel tempo, non ricevettero contagocce e antibiotici durante quel periodo - per tre giorni in volo libero presso la clinica rimasi semplicemente incustodito, perché erano lunghe vacanze di maggio e dissero che le temperature normali erano a una temperatura di 37,2. Quindi ho guadagnato l'endometrite per la prima volta nella mia vita, spero che rimanga l'unico. molto nervoso per lui. la fisioterapia è una cosa superba, sembra inutile, ma aiuta, inizia a camminare, il ricevitore in 3 sentirai che è più facile. Ho fatto quindi l'elettroforesi sul teosolfato di sodio, dopo la prima procedura ho sentito che era buono anche lì, ho iniziato a farlo tardi, circa 2 settimane dopo quella pulizia maldestra. Dio non voglia, sopravvive anche a un'altra purga. eh... lo capisci dopo. è così che la ba lo fa consapevolmente - beh, non capisco

Sì, sto già sedendo e afferro la mia testa - Dio me lo proibisce ancora una volta, e non capisco anche come le persone generalmente eseguano un certo tipo di operazioni senza una buona ragione. Questo è orrore: dolore, sangue, uno stato contuso, quindi non esiste nemmeno una vita normale! strisciate nella stanza e basta, ma volete nuotare e camminare normalmente ovunque e molto altro

I dolori addominali dopo il curettage di una gravidanza morta sono complicazioni o la norma?

Se per qualche motivo il feto si congela all'interno dell'utero materno, è importante fare tutto il necessario per mantenere la salute della donna. Il curettage durante una gravidanza congelata è una procedura vitale. Viene eseguito per estrarre il feto e il suo guscio dal corpo. Tuttavia, la pulizia è tutt'altro che un'operazione innocua, come potrebbe sembrare a qualcuno. Dopotutto, può provocare dolore e lo sviluppo di alcune complicanze (infezione, sanguinamento).

Cause del dolore dopo il curettage

Il curettage è un'operazione sicura quando viene eseguita da uno specialista esperto. Le complicazioni successive sono rare. Elenchiamo i più comuni.

  • Perforazione dell'utero: l'utero è solitamente perforato con qualsiasi strumento destinato a questo scopo, di solito una sonda o dilatatori. Ci sono diverse ragioni per questo. In primo luogo, una delle principali proprietà dell'utero è la difficoltà di espansione, quindi, a causa dell'eccessiva pressione, può essere forato da un dilatatore o una sonda. In secondo luogo, a causa dei cambiamenti nell'utero, le sue pareti si allentano, quindi una puntura può verificarsi alla minima pressione. Se le perforazioni non sono molto grandi, di regola, vengono eliminate da sole (sotto la supervisione di un medico e durante l'implementazione del complesso di trattamento). In caso di danni gravi, viene eseguita un'operazione durante la quale la perforazione viene suturata.
  • Strappo cervicale: questo accade quando le pinze a proiettile volano via. Rilassare la cervice può portare a una pinza di proiettile insicura: quando vengono tirati, possono volare via e strappare la cervice. Il trattamento della lacrima cervicale è simile al caso precedente: una piccola lacrima guarirà se stessa, nel caso di una grande, viene eseguita la sutura.
  • Infiammazione uterina - si verifica quando lo sfondo del curettage era infiammazione e le condizioni settiche e antisettiche erano disturbate, il medico non prescrisse un corso preventivo di farmaci antibiotici. A causa del processo infiammatorio, il dolore appare dopo il curettage. Se la sterilità durante l'operazione era compromessa o il curettage era troppo intenso, potrebbe verificarsi un'infezione. Poiché il tessuto mucoso dell'utero è indebolito, un'infezione potrebbe entrare lì e causare danni alle ovaie e alle tube. Con l'infiammazione delle appendici, il paziente avverte un forte dolore dopo il curettage nell'addome inferiore. Questi stanno tagliando e tirando i dolori dopo il curettage, soprattutto le ovaie si fanno sentire. Inoltre accompagnato da grave debolezza, vertigini, nausea. Il ciclo mestruale è violato: la presenza di mestruazioni abbondanti o, al contrario, magre, nessuna ovulazione, l'addome inferiore fa costantemente male dopo il curettage. La terapia antibatterica viene utilizzata come trattamento..
  • Ematometro: quando il sangue si accumula nella cavità uterina. Questo accade se gli spasmi cervicali - quindi c'è un accumulo di sangue, che nel caso normale dovrebbe essere defluito dalla cavità uterina. Il sangue accumulato viene infettato e provoca dolore al paziente. Gli ematometri sono trattati come una terapia farmacologica, il canale cervicale è retto (alleviando così i crampi).
  • Danni alla mucosa (curettage eccessivo) - quando un medico inesperto esegue il curettage, potrebbe accadere che le sue azioni di curettage fossero troppo forti e aggressive, il che ha portato a danni allo strato di crescita della mucosa, quindi la crescita di una nuova mucosa non è più possibile. Quando viene eseguita un'operazione di curettage, la mucosa uterina - endometrio viene rimossa. Non viene rimosso tutto l'endometrio, ma solo una parte dello strato funzionale. La linea di fondo è quella di lasciare un sottile strato di germogli, da cui in seguito crescerà una nuova mucosa. Il dolore dopo il curettage può verificarsi se la struttura dell'endometrio è disturbata a causa di un eccessivo curettage o di processi infiammatori in cui il tessuto mucoso è danneggiato. Se l'intero endometrio o gran parte di esso è stato rimosso durante l'operazione, lo strato di crescita dei tessuti sottili è stato danneggiato, il che può comportare una violazione del loro sviluppo. Adenomiosi: quando il tessuto non cresce più o, al contrario, cresce attivamente e cresce nei muscoli dell'utero.

Sfortunatamente, non esiste praticamente alcun modo per curare questa complicazione..

Quando tutte le azioni durante l'operazione di curettage erano ordinate e corrette, allora le complicazioni di cui sopra, molto probabilmente, non sorgeranno. Altre possibili situazioni sono la pulizia incompleta di una formazione patologica (ad esempio un polipo). Ciò accade quando l'isteroscopia non viene utilizzata durante l'intervento chirurgico e pertanto i risultati non vengono controllati in loco. In tali situazioni, il curettage viene ripetuto per prevenire l'ulteriore sviluppo della formazione patologica nella cavità uterina.

Una situazione normale è quando entro tre-dieci giorni si osserva la presenza di spotting spotting. In caso di arresto anormale precoce delle secrezioni e comparsa di dolore addominale, è necessario consultare urgentemente il medico. Il fatto è che tali sintomi possono indicare lo spasmo del canale cervicale e la formazione di ematometri. Gli spasmi possono essere rilevati mediante ultrasuoni (ultrasuoni) e quindi gli specialisti prescriveranno il trattamento appropriato per te..

Dolore alla schiena, parte bassa della schiena dopo un aborto

Nella sezione Gravidanza, parto alla domanda Cosa attira l'addome inferiore e la parte bassa della schiena? 10 giorni fa ha fatto il curettage di una gravidanza morta. Grazie alla migliore risposta data dall'autore Kira, questo è solo, circa, un giorno dopo il curettage, devi fare un'ecografia.
Lì vedono come l'utero si contrae e come puliscono. Ho avuto dolori minori nell'addome inferiore dopo il curettage, ma per circa una settimana, questo è dovuto alla contrazione uterina.

Vai all'ecografia e guarda, non sarà superfluo.

gli ultrasuoni chiariranno sicuramente la situazione.)

due settimane dopo sono andato a un'ecografia (me stesso) vai - controlla se tutto va bene con te.

Mi dispiace, io stesso ho provato questa seconda volta una settimana fa, non hanno fatto un estratto allo scarico per assicurarsi che non fosse rimasto nulla, gli antibiotici dovevano iniettare.

vai dal dottore

vai dal dottore

è possibile un'infiammazione ed è meglio trattarla immediatamente. perché le conseguenze di lui non sono molto piacevoli.

l'infiammazione scompare a lungo. Questa è un'operazione seria. guarirà!

Urgentemente dal dottore! Questa è probabilmente un'infiammazione che ti tormenta!

bisogno di vedere un dottore.. forse qualcosa rimane.. Dio non voglia, certo, ma assicurati. può fare un'ecografia.

vai dal dottore.. quindi non dovrebbe essere.. una sorta di complicazione!

Molto probabilmente devi correre in ospedale, c'è la possibilità di avere un'infiammazione. Forse non hanno pulito tutto, non hanno perso tempo, sono stati esaminati!

Questo ti aiuterà a evitare complicazioni e dolore dopo il curettage. Il 5 ° giorno dopo il curettage, l'addome inferiore ha iniziato a ferire e sono comparsi i crampi. Dopo il curettage per diversi giorni (da 3 a 10), è possibile che si verifichino spotting. Oggi è il terzo giorno dopo la spazzolatura.... dolore e sangue al terzo giorno sono normali ?? Dimesso dall'ospedale dopo le 19 del mattino. Dopo le dimissioni il 19 ° giorno, ho iniziato a macchiare e soffrire nell'addome inferiore.

Il curettage della cavità uterina viene utilizzato nella pratica ginecologica per vari scopi. Molto spesso, questa operazione viene eseguita per interrompere la gravidanza. Ma ci sono anche altri tipi di queste manipolazioni. Pertanto, è importante capire cos'è il curettage e perché può essere eseguito. Un isteroscopio viene inserito nell'utero, che consente di vedere la portata del trattamento e le manipolazioni eseguite. Questo è il metodo più sicuro per diagnosticare e rimuovere polipi e neoplasie..

Le indicazioni per il curettage della cavità uterina possono essere sanguinamenti anomali, causati da un'area patologicamente alterata della mucosa. Si può avvertire una sensazione di bruciore nell'addome inferiore e tirare il dolore..

Al livello attuale dell'attrezzatura medica, le complicanze dopo l'intervento ginecologico sono un evento relativamente raro. Anche se tutto dipende dalle qualifiche del medico e dal livello di protezione immunitaria della donna operata. La lesione della parete uterina con la penetrazione della curette nello strato muscolare è accompagnata da sanguinamento esteso e debolezza generale.

Le lacrime nella cervice, che appaiono a seguito di un'applicazione impropria della pinza ad espansione, possono provocare dolore. Le malattie infiammatorie e l'accumulo di sangue nella cavità uterina si prestano con successo al trattamento conservativo - ecco perché è necessario consultare uno specialista in modo tempestivo. Il consiglio principale per le donne che hanno bisogno di curettage: scegli con cura un medico e una clinica.

ST a 7 settimane - è salito a 12. 2 ore dopo la pulizia, sono tornato a casa. Non sentivo dolori particolari, le dimissioni avvenivano come un periodo mensile, hanno già iniziato a smettere. Il dolore continua per un giorno. Sono stati prescritti antibiotici in ospedale: ofloxacina, tintura di peperoncino e il medico ha prescritto contraccettivi sul display LCD.

Aborto. Ad oggi, alcuni lo considerano una forma contraccettiva sicura, ma in realtà tutto è diverso. Questo è un intervento nel "programma naturale" di una persona, un processo innaturale. Nessun singolo aborto (anche perfettamente eseguito) ha luogo senza conseguenze.

Dolori di disegno e crampi alla schiena e alla parte bassa della schiena sono una lamentela frequente delle donne dopo un intervento chirurgico all'aborto. Perché sorgono sensazioni spiacevoli?

Migliori risposte

Senza senso. L'anestesia durante la pulizia non è generale, ma endovenosa. I farmaci usati per questo danno solo un effetto a breve termine dell'anestesia (10-15 minuti), non hanno un profondo effetto inibitorio sul sistema nervoso centrale, non hanno un effetto tossico sul corpo e sono dannosi per le cellule cerebrali. Non dirò che sono utili, ma il loro scopo nella pulizia è giustificato, sono usati per interventi a breve termine. (per evitare shock da dolore durante le operazioni) Pertanto, tutto andrà bene, non ti preoccupare.

Ho avuto un intervento chirurgico 4 volte nell'occhio destro) questo non è pericoloso. Subito dopo l'anestesia otodnyak è così duro, dopo un'operazione per 2 giorni non ha potuto cagare)

è meglio, ovviamente, non fare affatto l'anestesia. ma durante la pulizia dare una breve anestesia, innocua.

sopravvissuto.. l'omicidio ora si chiama pulizia, anche la ragazza è lì per te.. e cosa hai intenzione di pulire là fuori? Ho tutto in ordine

Sintomi del dolore dopo il curettage

Oltre alle complicazioni sopra descritte, la causa del dolore dopo il curettage può essere un'infezione che ha iniziato a svilupparsi in un ambiente favorevole, ancora infiammato qualche tempo dopo l'operazione. I principali sintomi che accompagnano il dolore dopo il curettage sono sanguinamento uterino, dolore alle ovaie, febbre, crampi, debolezza generale.

Dolore nell'addome inferiore dopo il curettage

Molte donne avvertono dolore dopo il curettage. L'intervento chirurgico porta a violazioni del ciclo mestruale, al verificarsi di algomenorrea. In situazioni in cui l'endometrio è stato rimosso troppo, oltre ai processi di cui sopra, la microflora vaginale è disturbata. Pertanto, oltre ai processi infiammatori nei tessuti uterini, lo sviluppo di malattie infettive delle ovaie e della cervice. Le conseguenze: periodi dolorosi, forte dolore addominale dopo curettage, vertigini e debolezza generale.

Dolore dopo interventi ginecologici

Il curettage della cavità uterina viene utilizzato nella pratica ginecologica per vari scopi. Molto spesso, questa operazione viene eseguita per interrompere la gravidanza. Ma ci sono anche altri tipi di queste manipolazioni. In molte donne, il dolore dopo un intervento ginecologico può verificarsi diversi giorni dopo. Molti casi sono associati a problemi psicologici, che si basano su una mancanza di comprensione dell'essenza di questo intervento. Pertanto, è importante capire cos'è il curettage e perché può essere eseguito..

La diagnosi separata viene utilizzata nei casi in cui è necessario prelevare materiale istologico dalla cavità della cervice e dall'utero stesso. In questo caso, il ginecologo in regime ambulatoriale preleva un piccolo pezzo di tessuto mucoso dal canale cervicale e dalla cavità uterina. Quindi viene eseguita un'analisi istologica, che consente di escludere o confermare la presenza di cellule tumorali.

Se l'apparecchiatura lo consente, l'operazione viene eseguita sotto controllo isteroscopico. Un isteroscopio viene inserito nell'utero, che consente di vedere la portata del trattamento e le manipolazioni eseguite. Questo è il metodo più sicuro per diagnosticare e rimuovere polipi e neoplasie. In questo caso, il rischio di danni involontari e la possibilità di residui di tessuto indesiderato è ridotto al minimo..

Indicazioni per

Poiché il curettage è la procedura chirurgica più comune, le indicazioni possono essere molto diverse. Di norma, la procedura viene eseguita in anestesia generale. Molto meno spesso, la pulizia viene eseguita in anestesia locale e in regime ambulatoriale. Ciò è dovuto al fatto che il curettage è accompagnato da dolori nell'addome inferiore, che non è sempre possibile interrompere con l'anestesia locale.

Tra le indicazioni ginecologiche più comuni per il curettage si possono notare:

  • diagnosi di varie malattie dell'utero e del canale cervicale;
  • eliminazione di sanguinamento uterino di natura anormale nel mezzo di un ciclo o con la menopausa;
  • amputazione di varie formazioni nella cavità uterina;
  • rimozione di frammenti di uova fetali dopo una gravidanza morta o un aborto spontaneo.

Diagnostica

Se una donna non ha dimissione dopo il trattamento o il curettage diagnostico, un ematometro diventa una diagnosi preliminare.

La diagnosi è confermata durante un esame ginecologico e un'ecografia. I segni della patologia diventano un utero doloroso, allargato e morbido alla palpazione.

Inoltre, viene assegnato il suono. La procedura è la seguente:

  • la donna si trova sulla sedia ginecologica;
  • il medico inserisce con cura una sottile sonda di metallo speciale nella cavità uterina.

In presenza di scarico accumulato dalla cavità uterina, verrà rilasciato sangue o pus.

Oltre al suono, a una donna viene prescritta un'ecografia intravaginale. Un'ecografia rivela la presenza di contenuti liquidi. Ma l'apparecchiatura non è in grado di determinare il suo tipo.

I test di laboratorio sono obbligatori. Questi saranno:

  • macchie della vagina e della cervice sulla microflora;
  • coltura batterica;
  • PCR.

I test sono necessari per confermare l'infezione, che in quasi tutti i casi accompagna la cessazione del sanguinamento. Ma i sintomi clinici dell'infiammazione dell'ematometro non sono sempre accompagnati.

Nei casi più gravi, a una donna viene prescritta una procedura di isteroscopia. La tecnica ti consente di eseguire un esame visivo dell'utero. Un medico sarà in grado di esaminare le pareti dell'organo e valutare le condizioni della mucosa del canale cervicale. Inoltre, durante la procedura - in caso di necessità analoga - può essere somministrato un trattamento..

Modi per interrompere una gravidanza congelata

Quando compaiono segni di patologia, il medico invia la donna incinta a un'ecografia. Se la diagnosi è confermata, viene eseguita una procedura per rimuovere l'uovo fetale dall'utero.

I ginecologi si aspettano da qualche tempo il rifiuto spontaneo dell'uovo amniotico da parte del corpo se l'embrione è morto di recente. In assenza di un aborto spontaneo o di una probabilità di infezione dell'utero, il medico effettua un aborto.

Per un periodo fino a 8 settimane, vengono utilizzati farmaci la cui azione è volta a ridurre l'utero e rimuovere l'uovo fetale da esso.

Nelle fasi iniziali, è possibile eseguire un aborto dell'hardware sotto vuoto, che è considerato il metodo più sicuro di pulizia chirurgica..

Se l'embrione svanisce in un secondo momento, viene eseguito il curettage - pulendo la cavità uterina utilizzando un dispositivo speciale. La procedura viene eseguita in anestesia generale. I campioni di materiale biologico ottenuti dal curettage vengono inviati al laboratorio per determinare la causa dello sviluppo della patologia.

I dolori addominali dopo il curettage di una gravidanza morta sono complicazioni o la norma?

Se per qualche motivo il feto si congela all'interno dell'utero materno, è importante fare tutto il necessario per mantenere la salute della donna. Il curettage durante una gravidanza congelata è una procedura vitale. Viene eseguito per estrarre il feto e il suo guscio dal corpo. Tuttavia, la pulizia è tutt'altro che un'operazione innocua, come potrebbe sembrare a qualcuno. Dopotutto, può provocare dolore e lo sviluppo di alcune complicanze (infezione, sanguinamento).

La procedura e possibili complicazioni

La manipolazione durante la quale viene pulita la cavità uterina è accompagnata da una diffusione del dolore all'addome inferiore. Con l'espansione della parte cervicale dell'utero, una donna può provare sensazioni simili al dolore durante il parto. Ciò è dovuto al fatto che la cervice è molto sensibile alle influenze esterne. Affinché la paziente non senta che il dolore si diffonda nell'addome inferiore, sta subendo un'anestesia generale durante il curettage.

Quando si espande la parte cervicale dell'utero, il medico usa una curetta per eseguire la pulizia. Una curette è uno strumento ginecologico a forma di cucchiaio usato per pulire. Il tessuto rimosso deve essere esaminato al microscopio in un ambiente di laboratorio..

Il curettage può essere accompagnato da varie complicazioni, come qualsiasi altro intervento chirurgico. Questi fenomeni non sono comuni. Di solito sono causati da infezione. Ci sono casi di sanguinamento con danni alle pareti dell'utero.

Tra i segni di complicanze che si possono notare:

  • brividi e febbre;
  • mal di stomaco;
  • crampi, il cui verificarsi è caratteristico dell'addome inferiore;
  • sanguinamento;
  • sensazione di debolezza;
  • vertigini;
  • odore sgradevole.

Se si verificano sintomi di complicanze, una donna dovrebbe consultare immediatamente un medico.

E se la complicazione?

Al livello attuale dell'attrezzatura medica, le complicanze dopo l'intervento ginecologico sono un evento relativamente raro. Anche se tutto dipende dalle qualifiche del medico e dal livello di protezione immunitaria della donna operata. Si verificano i processi infiammatori e le lesioni più comuni: dopo il curettage, si verificano tiri e abbassamenti dei dolori nell'addome.

Se si violano le regole degli antisettici durante il curettage, la microflora patogena può essere introdotta nella cavità uterina, che può anche causare dolore. Successivamente, si sviluppa un focus di infiammazione, che può dare i seguenti sintomi:

  • aumento della temperatura corporea;
  • forti brividi e febbre;
  • disegnando dolori nell'addome inferiore dopo il curettage;
  • secrezione vaginale con secrezione purulenta e marrone.

Il trauma alla parete uterina con la penetrazione della curette nello strato muscolare è accompagnato da sanguinamento esteso e debolezza generale. Una donna può avere:

  1. pallore della pelle;
  2. crampi nell'addome inferiore dopo il curettage, che non durano più di 3 giorni;
  3. abbassamento della pressione sanguigna;
  4. vertigini e sonnolenza.

Questa è una condizione di emergenza che richiede cure chirurgiche immediate..

Cause di dolore nell'addome inferiore

La pulizia è una procedura relativamente sicura in ginecologia, che raramente è complicata da conseguenze indesiderate. Tuttavia, dopo la pulizia, molti pazienti notano l'insorgenza di dolore, che è localizzato nell'addome inferiore. Se l'addome inferiore fa un po 'male, questo sintomo è la norma. In questo caso, il dolore che copre l'addome inferiore è associato a una procedura chirurgica..

Tuttavia, ci sono alcune situazioni in cui il dolore intenso può coprire non solo l'addome inferiore. Oltre ai dolori caratteristici nell'addome inferiore, possono comparire sintomi di complicazioni più pericolose.

Cause di dolore addominale inferiore.

  • Perforazione della cavità uterina. La perforazione è una puntura di un organo muscolare. Questa complicazione si verifica durante la manipolazione di strumenti ginecologici. Ciò è dovuto alla complessità della procedura di curettage e alla possibile friabilità delle pareti dell'organo, che appare durante i processi infiammatori. Di norma, con questo fenomeno, il dolore si verifica nell'addome inferiore. Con una piccola dimensione della puntura, sono necessarie l'osservazione e la terapia conservativa. Se la perforazione è significativa, sono necessari l'intervento chirurgico e la successiva riparazione del difetto..
  • Lacrima dell'utero cervicale. Questo fenomeno può verificarsi con cedimento, che caratterizza la cervice. Di conseguenza, le pinze non sono fissate in modo sufficientemente stretto, il che a volte porta a lesioni all'organo. Il danno minore guarisce nel tempo. Lacrime significative richiedono sutura. Con lo strappo osservato nella cervice, il paziente può anche essere disturbato da dolori che coprono la parte inferiore dell'addome e l'area della vagina, il perineo.
  • Il processo infiammatorio nella cavità uterina. Lo sviluppo dell'infiammazione è possibile in presenza di un focus cronico di infezione o in caso di violazione delle regole degli antisettici. L'infiammazione e il successivo dolore nell'addome inferiore e nella schiena possono apparire se i farmaci antibatterici non sono stati assunti dopo il curettage. L'infiammazione provoca anche un indebolimento dell'immunità a causa di un intervento chirurgico. Se il processo infiammatorio ha interessato l'area delle appendici, la donna avverte dolori taglienti piuttosto gravi che si estendono al basso ventre. Spesso, la condizione generale peggiora e il ciclo subisce cambiamenti. Le allocazioni nei giorni critici diventano abbondanti o, al contrario, scarseggiano, l'ovulazione è assente e la donna avverte un costante disagio e un dolore doloroso nell'addome inferiore. In tale situazione, è indicata l'assunzione obbligatoria di agenti antibatterici.

Altro scarico

Dopo l'intervento chirurgico, aumenta il rischio di infezione e infiammazione genitale. È possibile determinare la malattia in base ai sintomi caratteristici:

  • lo scarico giallo dopo il curettage e la fine dell'emorragia indicano un'infiammazione delle appendici o dell'utero;
  • il segreto vaginale di verde o grigio indica una patologia infettiva;
  • bianchi cagliati - il primo segno di mughetto.

Come segni aggiuntivi, c'è un odore sgradevole dai genitali, prurito e bruciore. Il dolore nell'addome inferiore non è escluso.

Entro limiti normali, solo secrezioni mucose incolori che non causano disagio. Si verificano prima dell'inizio delle mestruazioni e 5 giorni prima dell'ovulazione. L'assenza di altre secrezioni indica un'operazione riuscita.

Promemoria per le donne che hanno questa operazione

La pulizia, che viene eseguita in modo pianificato e non di emergenza, comporta una donna che osserva diverse regole specifiche:

  • Assicurati di sottoporsi a una visita medica al fine di identificare eventuali controindicazioni, nonché test di laboratorio;
  • Il perineo e il pube sono completamente rasati. Questa procedura viene eseguita al meglio indipendentemente da casa;
  • Una lunga maglietta dovrebbe essere indossata sotto la vestaglia e in alcune istituzioni mediche sono necessarie anche calze;
  • Non dimenticare la biancheria intima comoda, che è semplicemente necessaria dopo l'operazione, così come i cuscinetti. I tamponi vaginali sono severamente vietati;
  • Mangiare al mattino il giorno dell'intervento non dovrebbe essere;
  • Nel periodo postoperatorio, è richiesta l'implementazione obbligatoria della terapia prescritta dal medico;
  • Le relazioni sessuali sono escluse circa un mese dopo l'intervento chirurgico.

E non aver paura dell'infertilità, che presumibilmente si verifica dopo questa operazione. Se viene eseguito da un medico esperto, non ci saranno conseguenze negative nella cavità uterina. La gravidanza può verificarsi già nel primo mese e procedere normalmente, senza patologie.

Periodo di recupero

Il curettage si riferisce a semplici procedure chirurgiche. Nonostante ciò, nei primi giorni dopo la spazzolatura, il paziente può provare dolore di varia intensità nell'addome inferiore. Alcune donne hanno dolori sordi. Mentre altri rappresentanti sperimentano crampi forti dolori che si estendono alla parte inferiore dell'addome e alla schiena. Se tale dolore è l'unico segno, a una donna viene mostrato l'uso di antidolorifici. Di norma, le vengono prescritti farmaci che alleviano lo spasmo. La durata del dolore varia da alcuni giorni a sette a dieci giorni.

Ragioni per il curettage

Il curettage viene eseguito a scopi terapeutici e diagnostici. Durante l'operazione, viene rimosso solo lo strato mucoso superficiale, grazie al quale l'organo viene rapidamente ripristinato. In questo caso, nelle prime ore ci sono dolori dopo il curettage. Nel tempo, diventano meno pronunciati e scompaiono completamente..

A scopo terapeutico, viene eseguita la chirurgia per rimuovere i polipi, i resti dell'embrione dopo l'aborto spontaneo e con sospetto cancro. Spesso un aborto viene fatto in questo modo. Inoltre, le indicazioni per la pulizia includono una mancata gravidanza, sintomi di endometrite e sanguinamento uterino grave.

Il curettage è prescritto per l'iperplasia endometriale. La causa di questa patologia è l'insufficienza ormonale. Il pericolo della malattia risiede nel fatto che esiste il rischio di degenerazione delle cellule in tumori maligni. Con il suo sviluppo, viene effettuato un curettage diagnostico separato.

I tessuti ottenuti durante l'operazione vengono inviati a un laboratorio istologico per escludere l'oncologia..

Cosa può provocare dolore?

La condizione più pericolosa per la vita e la salute di una donna in cui si verifica la perforazione della parete uterina durante il curettage. Ciò può essere dovuto all'inesperienza di un medico che sta provando troppo a inserire una sonda di espansione nella cervice. In quali altri casi può verificarsi dolore? Il secondo motivo è un cambiamento nella struttura della parete uterina, che consente di perforarlo con il minimo sforzo della curette durante il curettage. Con una perforazione estesa, può essere necessaria una sutura chirurgica. In casi particolarmente gravi, può essere indicata la rimozione dell'utero. Cicatrici di perforazione minori da sole entro pochi giorni.

Le lacrime nella cervice, che appaiono a seguito di un'applicazione impropria della pinza ad espansione, possono provocare dolore. Se sono fissati troppo vicino al bordo, c'è un piccolo spazio che non richiede un intervento chirurgico, ma successivamente può lasciare una cicatrice colloide piuttosto ruvida.

Le malattie infiammatorie e l'accumulo di sangue nella cavità uterina si prestano con successo al trattamento conservativo - ecco perché è necessario consultare uno specialista in modo tempestivo. La differenza da loro è il danno ai germogli dello strato mucoso. Ciò porta all'atrofia delle cellule mucose. Il trattamento è praticamente impossibile ad eccezione dei metodi di chirurgia del trapianto.

Il consiglio principale per le donne che hanno bisogno di curettage: scegli con cura un medico e una clinica. Molti anni di esperienza pratica e una reputazione positiva del ginecologo sono spesso la chiave per l'assenza di complicanze postoperatorie. Questo ti aiuterà a evitare complicazioni e dolore dopo il curettage. Sebbene nel processo di guarigione fisiologica, le sensazioni spiacevoli possano persistere fino a 5 giorni. Lo spotting può essere presente per un massimo di 7 giorni.

Cos'è una gravidanza congelata

La patologia non si verifica spontaneamente e senza causa. I ginecologi determinano due fattori principali che provocano l'arresto dello sviluppo dell'embrione:

  • mutazioni genetiche in cui si sviluppa un embrione inferiore;
  • condizioni sfavorevoli per la formazione del feto - malattie infettive e autoimmuni, squilibrio ormonale, ecc..

Nelle fasi iniziali, la gravidanza di solito si blocca a causa del verificarsi di mutazioni genetiche. Sono ereditari o spontanei..

Curettage dopo un aborto

Le ragioni per la rimozione dello strato endometriale sono l'aborto spontaneo e le complicazioni dopo l'aborto. Tali manipolazioni sono necessarie nei casi in cui particelle dell'embrione rimangono nell'organo.

Dopo aver pulito l'utero, la donna nota che la parte bassa della schiena fa male, così come il basso addome, e appare una scarica sanguinolenta. Saranno osservati fino al completamento del processo di recupero della cervice e dell'organo genitale. A volte la temperatura aumenta dopo il curettage. Con tali cambiamenti, i medici prescrivono antibiotici. Con il loro aiuto, è possibile prevenire lo sviluppo dell'infiammazione.

Normale dopo l'abrasione

Dopo l'operazione, la donna è preoccupata per l'individuazione di profusioni moderate. In media, durano da 5 a 7 giorni, ma ci sono eccezioni. In natura e profusione, assomigliano alle mestruazioni. Sono presenti anche dolori crampi all'addome. Può aumentare la temperatura corporea a 37.3 ° C.
Se non c'è temperatura e talvolta lo stomaco fa male, non devi preoccuparti. Questa condizione è considerata normale. Dopo circa 5 giorni, l'intensità del dolore diminuisce. Cambiare la natura della secrezione vaginale è considerata una patologia. Con la comparsa di grumi di sangue, dovresti assicurarti che non ci siano processi infiammatori nell'utero.

Per natura della scarica dopo il curettage dell'utero, si può giudicare la presenza o l'assenza di complicanze. Una donna dovrebbe essere informata in anticipo quando è necessario consultare un medico. Si consiglia di considerare i seguenti parametri:

  • profusione;
  • Colore;
  • durata della dimissione.

È altrettanto importante prestare attenzione ai sintomi concomitanti. Include sensazioni di prurito, un odore sgradevole e un forte aumento della temperatura corporea. Questi sintomi devono essere segnalati al medico..

Per identificare la causa delle deviazioni, vengono eseguiti un'ecografia e test di laboratorio.

Abbondanza

Lo scarico dopo il curettage della cavità uterina non dovrebbe essere eccessivamente abbondante. Se aumentano durante l'attività fisica, devono essere prese le misure appropriate. Il loro volume dovrebbe essere gradualmente ridotto. Se si fermano bruscamente in anticipo, allora possiamo parlare dello sviluppo di ematometri. È una patologia derivante dall'accumulo di coaguli di sangue nell'utero. In questo caso, è necessario un intervento chirurgico ripetuto..

Lo scarico sanguinante che appare dopo il curettage non dovrebbe avere inclusioni estranee. Se assomigliano al pus, nell'utero si sviluppa un processo infiammatorio. È necessario eseguire manipolazioni diagnostiche che aiuteranno a determinare la natura delle complicanze. Lo scarico giallo dopo il curettage indica il ripristino dell'utero.

L'aspetto di scarico bianco di un carattere di formaggio indica lo sviluppo della candidosi. La ragione della sua insorgenza è un indebolimento del sistema immunitario sullo sfondo dell'intervento chirurgico e l'uso di agenti antibatterici.

Durata

Le informazioni su quanto scarica dopo il curettage aiuteranno a diagnosticare le complicazioni in modo tempestivo. La durata massima del sanguinamento è di 10 giorni. Lo spotting può durare fino a 14 giorni. Ma molto spesso, l'utero viene completamente eliminato entro una settimana dopo l'operazione. Sanguinamento prolungato e pesante porta a cattive condizioni di salute. In questo caso, devi consultare un medico.

Come già accennato, lo spotting è considerato un evento comune. Inoltre, se la procedura è andata senza complicazioni, non sono diversi dal sanguinamento uterino che si verifica durante le mestruazioni. L'unica cosa è, dopo aver pulito l'utero, una donna può notare piccoli coaguli di sangue rilasciati dalla vagina in una piccola quantità, che non è anche una deviazione.

Dopo il curettage diagnostico o per pulire la cavità uterina, lo spotting è la norma. La ragione del loro aspetto è il rifiuto dello strato superiore dell'endometrio e il trauma alla cavità uterina. Il medico dovrebbe avvertire quanto dura la dimissione e quanto intensa.

La natura dello scarico dopo il curettage dipende in gran parte dalla malattia, il cui trattamento ha richiesto un intervento chirurgico.

Ripresa delle mestruazioni

I regoli dopo la pulizia dell'utero compaiono dopo 4-5 settimane. I tempi dipendono in gran parte dalle condizioni generali del corpo e dalla velocità di recupero della cervice e dell'endometrio. Dopo l'aborto, si osserva spesso un ritardo. Ciò è dovuto al fatto che in questo caso ci vuole un po 'più di tempo per ripristinare la funzione riproduttiva.

Il ciclo mestruale viene completamente ripristinato dopo il curettage solo dopo tre mesi. In alcuni casi, ci vogliono circa sei mesi. Nei primi mesi, intense contrazioni dell'utero portano al dolore nei giorni critici. I reguli diventano spesso scarsi o eccessivamente abbondanti..

I cambiamenti dovrebbero essere allertati quando lo stomaco fa molto male, appare sanguinamento aciclico e la temperatura corporea aumenta. In questo caso è severamente vietato posticipare una visita dal medico. La ragione per visitare il ginecologo è anche la prolungata assenza di mestruazioni.

Sintomatologia

I suoi segni sono:

  1. Dolore intenso. Le secrezioni accumulate nell'utero dopo la sua pulizia causano una tensione eccessiva, che irrita notevolmente le terminazioni nervose. Ciò che il corpo risponde con contrazioni rinforzate. Ecco perché con lo sviluppo di ematometri - una terminazione patologica delle secrezioni dopo il curettage dell'utero - una donna sviluppa dolori di natura tirante, localizzati nell'addome inferiore. Nella loro forza, possono assomigliare ai dolori del travaglio..
  2. Una netta cessazione dello scarico dopo aver pulito l'utero. È questo sintomo che aiuta il ginecologo a fare una diagnosi preliminare.
  3. Lo sviluppo dell'infiammazione locale. Poiché il sangue è un mezzo ideale per la crescita dei batteri, grazie a questo ematometro accompagna lo sviluppo dell'infiammazione locale. Ciò contribuisce anche a una riduzione della difesa immunitaria causata dal curettage. Sullo sfondo dell'assenza di sanguinamento dopo la pulizia, la temperatura corporea aumenta, lo stato generale di salute peggiora e il dolore si intensifica. Dopo l'infezione, le secrezioni di ematometro accumulate nell'utero passano nel piometro.

INFORMAZIONI UTILI: Massaggio ginecologico per la crescita endometriale

Dolore addominale dopo la spazzolatura


Il dolore nella regione inguinale o ombelicale dell'addome immediatamente dopo il curettage è la norma. L'evacuazione dei residui della gravidanza viene effettuata utilizzando uno speciale specchio metallico, che apre l'accesso alla cervice.
Dopo aver aperto la cervice (non ammorbidita), viene eseguita la manipolazione per pulire l'interno dell'utero (cavità) usando una curetta. La stessa procedura è molto traumatica per il delicato tessuto degli organi, e quindi vi è il rischio di complicanze.

Il dolore sordo o doloroso nell'addome inferiore è considerato normale se una donna può sopportare indolenzimento, l'addome è morbido alla palpazione. E anche se non ci sono segni di complicazioni: temperatura, brividi, crampi con forte dolore crescente all'inguine.

Causa di dolore e febbre

Dopo aver pulito una gravidanza congelata, il personale infermieristico applica un impacco freddo sull'addome inferiore per aumentare l'intensità della contrazione dell'utero. Se, dopo l'intervento chirurgico o durante il primo giorno, la temperatura aumenta e aumenta anche il dolore, tutto ciò può indicare lo sviluppo di complicanze nel periodo postoperatorio.

Il dolore crescente nell'addome su uno sfondo di alta temperatura indica una serie di disturbi:

  • La presenza di un focus di infezione negli organi genitali. Di norma, le mucose sono sensibili allo sviluppo della flora patogena: vagina, cervice, endometrio.
  • Pulizia incompleta dell'utero da possibili accumuli di residui dell'uovo fetale, embrione.
  • Strappo cervicale o danno al canale cervicale.
  • Un ematometro si è formato a seguito dell'accumulo di sangue in qualsiasi quantità. Per lo sviluppo del processo infiammatorio, è sufficiente anche un piccolo coagulo che non viene fuori. I primi sintomi, di regola, compaiono un po 'più tardi: il secondo - il terzo giorno dopo la pulizia.
  • Infiammazione dell'utero. Si verifica in caso di eccessiva pressione sui tessuti durante il processo di pulizia (apertura insufficiente del collo, il medico compie maggiori sforzi).


Praticamente tutte queste complicazioni, a condizione che la donna in travaglio prima del curettage non presentasse sintomi evidenti, sono il risultato di negligenza medica. Inoltre, prima di pulire una donna si sottopone a una serie di studi, passa test che mostrano la presenza di patologie, focolai di infezione.

Non è necessario utilizzare dispositivi non sterili (il che è impossibile), anche strumenti appositamente elaborati non garantiscono che la flora patogena non crescerà. Qui, il corpo di una donna svolge un ruolo fondamentale, la sua difesa immunitaria.

Durata


Le complicazioni elencate possono essere facilmente evitate se la pronta pulizia di una gravidanza morta è stata eseguita correttamente, in conformità con tutti i requisiti. Un processo naturale è lo scarico del sangue immediatamente dopo il curettage, che viene osservato per due settimane.

La durata del dolore nell'addome è anche giustificata dalla presenza o dall'assenza di un processo patologico. Se tutte le manipolazioni sono state eseguite con cura e la donna segue le regole del periodo postoperatorio, il dolore dovrebbe scomparire dopo cinque giorni. Può avvisare:

  • dolore addominale protratto di qualsiasi natura (più di una settimana);
  • scarico di varia intensità;
  • secrezione purulenta, una grande quantità di sangue;
  • temperatura;
  • mal di testa, emicrania;
  • gonfiore delle estremità;
  • dolore alla palpazione dell'addome, leggero gonfiore.

In presenza di flora patogena, il medico prescriverà un ciclo aggiuntivo di antisettici e antibiotici o somministrazione endovenosa di farmaci che bloccano la diffusione dell'infezione.

Dolore addominale, sangue e affaticamento dopo il curettage sono la norma. Sintomi come secrezione purulenta, febbre, crampi con dolore intollerante acuto devono essere allertati. Eventuali complicazioni causano ansia alle donne, ma per fortuna vengono trattate. Se dopo la pulizia non ci sono segni negativi, dopo due settimane l'utero si contrae e la mucosa torna alla normalità.

Possibili complicazioni

Lo sviluppo di complicanze può essere sospettato se l'emorragia non si interrompe per più di un'ora e mezza, se non diminuisce di volume. Anche gli effetti indesiderati sono indicati da debolezza, dolore nell'addome inferiore e febbre dopo isteroscopia.

Sanguinamento uterino

Durante il trattamento della patologia ginecologica, dopo il sanguinamento, può iniziare il sanguinamento. Durante l'intervento chirurgico, la cervice e la cavità dell'organo sono ferite, a causa delle quali non possono funzionare completamente. Tra i principali segni dello sviluppo di questa complicazione ci sono i seguenti:

  • nessuna scarica marrone;
  • il sangue ha un colore cremisi, non assomiglia alle normali mestruazioni, ci sono molti coaguli;
  • gli articoli per l'igiene devono essere cambiati ogni ora;
  • dolore moderato o pronunciato nell'addome;
  • pallore della pelle;
  • vertigini gravi e in alcuni casi perdita di coscienza.

Quando compaiono questi sintomi, è necessario un ricovero urgente. Questa condizione è una minaccia non solo per la salute delle donne, ma anche per la vita..

Infiammazione endometriale

Dopo il curettage della cervice e dell'organo genitale, possono svilupparsi malattie endometriali come l'endometrite. Ciò è dovuto al fatto che nel processo di recupero dopo l'intervento chirurgico, l'utero è più suscettibile a varie malattie. I patogeni possono facilmente entrarvi e provocare lo sviluppo dell'infiammazione.

Le principali manifestazioni cliniche della patologia sono le seguenti:

  • ipertermia;
  • sensazione di brividi;
  • dolore all'addome;
  • malessere generale e debolezza;
  • la comparsa di una secrezione insolita.

Nel processo di trattamento di questa malattia ricorrere alla nomina di agenti antibiotici.

Hematometer

Se durante il recupero dell'utero, lo scarico si è completamente arrestato o è fortemente diminuito di volume, si può sospettare lo sviluppo di questa condizione patologica. C'è un ematometro dopo il curettage a causa dello spasmo del canale cervicale e della creazione di un ostacolo al normale deflusso di sangue. In questo caso, lo scarico può acquisire un colore innaturale e un odore sgradevole e, in caso di infezione, si osservano brividi e forte dolore nell'addome inferiore.

Con lo sviluppo di questa condizione patologica, è necessario il ricovero urgente. Nel processo di terapia vengono utilizzate supposte Longidaz, farmaci antimicrobici e antispasmodici. Viene eseguita anche una nuova pulizia..

La natura dello scarico dopo la pulizia

La comparsa di spotting dopo il curettage è una variante della norma. Ciò è dovuto al danneggiamento di piccoli vasi nella cavità del corpo. A causa della contrazione dell'utero, possono essere accompagnati da dolore. Spesso, in questo periodo, le donne vengono attratte dall'addome inferiore. Il sanguinamento dovrebbe arrestarsi dopo un massimo di dieci giorni.

magro

Entro pochi giorni si osserva un'abbondante secrezione vaginale. Sono normalmente inodori. Anche il dolore dopo l'isteroscopia può disturbare..

Dopo un po ', la natura dello scarico diventa scarsa, quindi si fermano completamente.

La comparsa iniziale di un daub o una forte riduzione del volume del sangue dovrebbero allertare. Tali sintomi indicano spesso lo sviluppo di complicanze..

Spesso giallastro

Normalmente, nelle donne, dopo che è stato eseguito il curettage dell'utero, appare una scarica marrone. La durata del sanguinamento non supera i dieci giorni. Una scarica densa e giallastra dall'utero e dolori lancinanti sono sintomi allarmanti. Spesso indicano la penetrazione dell'infezione nell'organo genitale e l'inizio del processo infiammatorio.

sanguinoso

La contrazione dell'utero a seguito dell'asportazione del suo strato mucoso porta al fatto che ci sono dolori nell'addome inferiore dopo il curettage e si osserva una scarica sanguinolenta dalla vagina. Questa è una condizione normale che passerà presto..

Un forte sanguinamento dovrebbe allertare. A volte è accompagnato da prurito, un odore sgradevole. Tali cambiamenti indicano lo sviluppo di complicanze. Consultare immediatamente un medico.

Nessuna selezione

Scarico: la norma dopo aver pulito l'utero e rimosso il suo strato mucoso. Se sono assenti, quindi, molto probabilmente, c'è una barriera al normale deflusso di sangue, che inizia ad accumularsi nell'organo genitale. Questa condizione è pericolosa. È necessario consultare un medico e condurre una diagnosi completa.

L'efficacia dell'irudoterapia per l'endometriosi

Con le malattie ginecologiche, le sanguisughe vengono applicate non solo esternamente, ma anche internamente vaginale. Un'ampia rete di afflusso di sangue, la vicinanza delle appendici e dell'utero più volte migliora il processo antinfiammatorio, il che significa che accelera il trattamento. Anche il ripristino dello sfondo ormonale è più veloce, ha un effetto ringiovanente e curativo sul corpo nel suo complesso.

Le sanguisughe non sono sempre adatte come trattamento indipendente a tutti gli effetti, ma oltre al complesso, l'irudoterapia è un rimedio ideale. L'hirudin secreto dai succhiasangue migliora la microcircolazione, allevia lo spasmo vascolare, riduce la viscosità del sangue e riduce i sintomi di ipossia.

INFORMAZIONI UTILI: Lazarev, Sergey Nikolaevich

È severamente vietato trattare le malattie ginecologiche con sanguisughe, in particolare le donne croniche che soffrono di bassa pressione sanguigna, anemia sideropenica o allergie. Anche l'emofilia, l'intolleranza individuale e la gravidanza sono gravi controindicazioni per l'irudoterapia. Pertanto, prima del trattamento, il paziente viene esaminato dal medico curante per identificare alcuni fattori che vietano la procedura.

Farmaci per il trattamento

Il corso del trattamento dipende in gran parte dal motivo del curettage. Per ripristinare dopo la pulizia senza complicazioni, ricorrere alla terapia antibiotica. Sono anche prescritti antispasmodici. In alcuni casi, sono necessari farmaci ormonali. Al fine di ripristinare lo sfondo degli ormoni, vengono spesso prescritte compresse Regulon.

Erbe aromatiche

Durante il periodo di recupero, vengono spesso utilizzate varie erbe. Con il loro aiuto, è possibile rafforzare il sistema immunitario, saturare il corpo con vitamine e normalizzare la microflora vaginale.

I più comunemente usati sono l'utero, l'ortica dioica e la spazzola rossa. I decotti basati su di essi vengono presi giornalmente per via orale. Per questo motivo, lo sfondo ormonale viene normalizzato e le condizioni generali migliorano.

antispastici

Utilizzare antispasmodici durante questo periodo dovrebbe essere estremamente attento. Ciò è dovuto al fatto che durante il restauro dell'utero, inizia a contrarsi intensamente e ne espelle il contenuto. Questo è un processo fisiologico naturale..

Il più delle volte ricorre all'uso di No-shpa. Per prevenire il sanguinamento uterino, viene prescritto Tranexam. È anche importante ripristinare i normali livelli ormonali. Per questo motivo, utilizzare Regulon dopo il curettage.

antibiotici

L'uso di agenti antibatterici è una fase importante nel periodo di recupero. Con il loro aiuto, è possibile prevenire l'insorgenza del processo infiammatorio. L'ossitocina è più comunemente usata dopo il curettage. Sono anche prescritti ceftriaxone, Ziprolet o Amoxiclav..

Prevenzione

Al fine di evitare complicazioni indesiderate, è estremamente importante sottoporsi sistematicamente a un esame ecografico, curare tempestivamente eventuali malattie, mangiare bene, evitare uno sforzo fisico eccessivo e seguire tutte le raccomandazioni mediche.

Nutrizione

Una corretta organizzazione della dieta aiuterà a migliorare il benessere e ridurre il rischio di complicanze. La dieta non dovrebbe essere rigida. È indispensabile che il corpo riceva una quantità sufficiente di vitamine e minerali. È consigliabile che il menu includa verdure, frutta, latticini, pesce e carne. L'uso di bevande gassate e alcoliche, cibi grassi, piccanti e fritti dovrebbe essere ridotto al minimo..

Vita intima

All'inizio si osserva lo spotting dalla vagina. Per questo motivo, la vita intima è impossibile. Anche dopo aver finito con il sesso, si consiglia di aspettare. Ciò è dovuto al fatto che durante questo periodo i tessuti non si sono ancora ripresi e non sono protetti dalle infezioni. Il primo rapporto sessuale è consentito solo dopo un paio di settimane dopo l'operazione.

Inoltre, durante questo periodo, si dovrebbe prestare maggiore attenzione all'igiene intima. Dovrebbe essere lavato almeno due volte al giorno e le guarnizioni dovrebbero essere cambiate ogni tre ore.

Regime giornaliero

Di particolare importanza è la routine quotidiana. L'esercizio fisico, il superlavoro emotivo sono fortemente scoraggiati. Fare sport durante il primo mese è proibito.

Devi cercare di dedicare abbastanza tempo per riposare, più spesso per stare all'aria aperta, per mangiare in modo tempestivo e bere abbastanza liquido.

Il recupero dopo aver pulito l'utero è un processo breve, ma molto importante. Se le raccomandazioni mediche non vengono seguite, aumenta il rischio di complicanze. Durante questo periodo, è necessario monitorare eventuali cambiamenti nel corpo e, se compaiono sintomi insoliti, consultare immediatamente un medico.

Perché si verifica il dolore?

Per comprendere la natura del dolore dopo il curettage, è necessario concentrarsi sul meccanismo di questa procedura. Anestetici locali e anestesia generale possono essere utilizzati per alleviare il dolore. Per la seconda opzione, una donna deve rimanere in ospedale.

L'anestesia generale è preferibile, dal momento che il momento di espansione della faringe della cervice è una procedura piuttosto dolorosa. Per questo, vengono utilizzati strumenti speciali, che quindi consentono di inserire curette nell'organo per raccogliere il tessuto mucoso. È anche possibile introdurre un isteroscopio per controllare le azioni di un medico.

Se l'operazione ha esito positivo, il benessere generale del paziente viene completamente ripristinato dal 2 ° al 3 ° giorno. Durante questo periodo, si consiglia di utilizzare antidolorifici per abbassare la soglia della sensibilità al dolore. Si può avvertire una sensazione di bruciore nell'addome inferiore e tirare il dolore. Aumentano con il movimento e la tensione della parete addominale anteriore.

Ciò non sorprende, il dolore sorge perché una parte della mucosa uterina viene rimossa durante l'intervento. In questo luogo rimane un'ampia superficie della ferita, che inizialmente viene serrata per 72 ore. Il ripristino completo della mucosa si ottiene dopo 14 giorni. Pertanto, nelle prime 2 settimane dopo l'intervento chirurgico, una donna dovrebbe prestare particolare attenzione alla sua salute. Non consigliato:

  • consumare cibi che causano costipazione e gonfiore;
  • fare sesso;
  • sollevare e trasportare pesi;
  • impegnarsi nell'educazione fisica e nello sport.

Tutto ciò aiuterà il pieno recupero..