Principale / Intimo

Perché appare una cisti ovarica e perché è pericoloso?

Ti diciamo quando andare dal ginecologo e se è sempre necessario un intervento chirurgico..

Una cisti ovarica è una specie di bolla piena di contenuto liquido o semiliquido che si presenta nella struttura dell'ovaio e ne aumenta il volume più volte. Questa è una malattia abbastanza comune che si verifica più spesso nelle donne in età riproduttiva, ma può verificarsi nelle donne anziane..

Come spiega il ginecologo della Clinica "Alone" Victoria Yarovikova, queste formazioni possono essere organiche o funzionali, ma quest'ultima specie è più comune. Una cisti funzionale appare a causa di anomalie nell'ovaio, di solito è asintomatica e può scomparire dopo 1-3 cicli mestruali senza trattamento e chirurgia.

Le ragioni

La causa più comune della malattia è il malfunzionamento delle ovaie. A volte appare a causa di problemi con gli ormoni, il sistema endocrino, i processi infiammatori nelle appendici, l'aborto, le infezioni genitali e l'endometriosi (l'aspetto della membrana uterina in luoghi atipici).

Sintomi

Il sintomo principale di una cisti è il dolore nell'addome inferiore. Si verifica a metà del ciclo mestruale o durante le mestruazioni o durante o dopo il rapporto sessuale. A volte può essere sentito durante lo sport. Il dolore può essere tirante, doloroso e monotono. La malattia a volte colpisce le mestruazioni: possono scomparire, diventare più dolorose, abbondanti o, al contrario, molto scarse.

Se il tumore cresce, può iniziare a esercitare pressione sulla parete della vescica o del retto. In questo caso, la ragazza sviluppa disturbi disurici (dolore, sensazione di bruciore durante la minzione, urgenze frequenti), diarrea e costipazione.

Con complicazioni come la rottura di una cisti o la torsione delle gambe, la ragazza avverte un dolore acuto e intenso che non può essere tollerato. Dal dolore, può sentire vertigini e persino svenire, osserva il ginecologo. Anche i sintomi inquietanti sono febbre, brividi, nausea, vomito, palpitazioni cardiache. In questi casi, la ragazza deve chiamare urgentemente un'ambulanza: il ritardo può costarle la vita.

Tuttavia, come sottolinea Yarovikova, nella fase iniziale, la malattia potrebbe non manifestarsi in alcun modo. Conoscere l'esistenza dell'educazione è possibile solo per caso. Ad esempio, quando un'ecografia viene eseguita da un ginecologo per qualsiasi altro motivo.

Trattamento

Una cisti funzionale, se non ci sono complicazioni, viene trattata in modo conservativo - con l'aiuto di farmaci. Di solito, un ginecologo prescrive preparati a base di didrogesterone, che rallentano la crescita dell'istruzione. Un altro medico può prescrivere contraccettivi orali monofasici o bifasici e un ciclo di vitamine dei gruppi B, A, E, C, K.

L'operazione è prescritta quando i farmaci non aiutano e il tumore cresce. Il metodo più comune è la laparoscopia. Durante questa operazione, attraverso un'incisione di 0,5 - 1,5 cm con strumenti chirurgici, la formazione viene rimossa senza intaccare i tessuti sani.

Le cisti dermoide, mucinose ed endometrioidi vengono trattate solo con un intervento chirurgico. L'intervento chirurgico è necessario anche quando si pianifica una gravidanza, poiché durante il periodo di trasporto di un bambino aumenta il rischio di rottura del tumore e torsione delle gambe.

- Dopo la laparoscopia, le donne guariscono rapidamente, di solito non ci sono conseguenze significative per la sua salute, quindi non è necessario aver paura di questa operazione. Tecnicamente non è complicato; viene eseguito su un thread. Dal primo giorno dopo la laparoscopia, la donna è già attiva, trascorre fino a una settimana in ospedale ", ha dichiarato Viktoria Yarovikova.

Con lo sviluppo di un processo maligno nelle ovaie, la laparoscopia non viene eseguita. In tali casi, viene utilizzata la chirurgia addominale (comporta un'incisione a grandezza naturale del tessuto) con un esame istologico di emergenza (esame del tessuto tumorale al microscopio).

Rimedi popolari

Victoria Yarovikova ha sottolineato che tratta negativamente il trattamento delle cisti con rimedi popolari come ginecologo. Può essere pericoloso, spiega. Una donna, cercando di far fronte alla malattia con l'aiuto di erbe, perde il momento in cui è ancora possibile risolvere il problema in questa fase con l'aiuto di farmaci sicuri. Se non si interviene in tempo, il tumore può aumentare di dimensioni e l'endometrioide e la mucosa si trasformano in cancro.

Le conseguenze delle cisti ovariche

Le conseguenze dipendono dalla natura della formazione e dal metodo di trattamento. Se il tumore è stato trattato in modo conservativo, non ci sono conseguenze. Il ginecologo sottolinea che la malattia può ripresentarsi, ma questo è un segno di altri problemi di salute. I problemi ormonali e l'endometriosi possono causare cisti ricorrenti..

Le conseguenze della rimozione del tumore se le ovaie non sono state toccate o il chirurgo ha rimosso una piccola parte dell'organo sono generalmente limitate a due settimane di recupero. Nel primo mese dopo l'intervento chirurgico, è meglio escludere il sesso vaginale, lo sport e lo sforzo fisico pesante. Dopo un mese, dovresti tornare gradualmente all'allenamento, iniziando con piccoli carichi. Gli esercizi vanno eseguiti meglio sotto la supervisione di un allenatore..

Se durante l'operazione è stato necessario rimuovere l'ovaio, ciò può influire sulla salute della donna, poiché questo corpo produce estrogeni e progesterone. Ai pazienti che hanno perso un'ovaia in età riproduttiva viene prescritto un lungo ciclo di contraccettivi orali. Se una donna ha rimosso entrambe le ovaie, prima del periodo della menopausa naturale (50-55 anni) riceverà una terapia ormonale sostitutiva, che imita il ciclo mestruale naturale. Allo stesso tempo, ogni sei mesi ha bisogno di andare all'appuntamento del ginecologo e fare i test necessari..

Se la cisti esplode

La rottura della cisti è una complicanza pericolosa che richiede un intervento chirurgico urgente. Le sue conseguenze, incluso, possono essere fatali. La gravità della situazione dipende dalla quantità di sangue persa a causa della rottura. Pertanto, ai primi sintomi (dolore acuto nell'addome inferiore, nausea, vomito, febbre, perdita di coscienza), chiamare un'ambulanza.

Lo sforzo fisico eccessivo, il sesso duro, le cadute di pressione (volare su aerei, le immersioni), i movimenti intestinali irregolari (costipazione) possono provocare un gap..

Cosa fare se la cisti ovarica è diminuita o scomparsa

Piccole formazioni funzionali possono diminuire o risolversi senza farmaci e interventi chirurgici. Ciò è dovuto a cambiamenti nel background ormonale durante le diverse fasi del ciclo mestruale. Questo è normale e non devi aver paura di questo. Ad esempio, una cisti follicolare fino a 4 cm può scomparire in 1-3 cicli e una cisti corpus luteum fino a 5 cm spesso scompare in un ciclo.

Sesso con una cisti ovarica

Se una donna ha una cisti, il sesso vaginale dovrebbe essere escluso fino a quando la formazione scompare o viene rimossa, poiché può causare un gap. Anche il sesso anale non è raccomandato per lo stesso motivo (il retto è vicino alle ovaie). Anche i giocattoli sessuali destinati all'inserimento nella vagina devono essere posticipati fino al recupero.

Brevemente sulla cosa principale:

1. Cisti ovarica - una malattia comune che è più comune nelle donne in età riproduttiva.

2. I principali sintomi della malattia sono dolore addominale inferiore, irregolarità mestruali.

3. La cisti viene trattata sia con l'aiuto di farmaci, sia prontamente. Alcuni tipi di formazioni possono risolversi da soli in 1-3 cicli mestruali..

4. Le conseguenze della malattia possono essere diverse, dipende dalla natura del tumore, dalla presenza di complicanze e dal metodo di trattamento. Dopo un trattamento conservativo o laparoscopia (meno traumatici e interventi di conservazione degli organi), sono quasi assenti. Il recupero completo dopo l'intervento chirurgico dura circa due settimane, ma una donna è attiva dal primo giorno.

Se hai domande alle quali non riesci a trovare una risposta, chiedile a noi e cercheremo di rispondere.

Recupero dopo la rimozione della cisti dal corpo

Considera la procedura per rimuovere le cisti dal corpo, i tipi di operazioni e il processo di recupero con i termini della riabilitazione.

Rimozione cisti

Per cisti si intende un processo anormale che si trova nei tessuti del nostro corpo.

All'interno, la neoplasia può contenere cellule morte della pelle, particelle di grasso indurite e fluidi fisiologici..

Con rilevamento tempestivo, è soggetto a rimozione. Sia l'operazione di rimozione stessa che la riabilitazione dopo la rimozione della cisti sono importanti..

Quasi sempre, è benigno, in rari casi contiene cellule maligne. Possono formarsi in qualsiasi parte del corpo: ovaie, reni, schiena, inguine, fegato e persino il cervello.

Tipi di operazioni di rimozione della cisti

Oggi vengono eseguiti diversi tipi di operazioni. Tutto dipende dal luogo e dal tipo di neoplasia.

Metodi di intervento chirurgico:

  1. perforare;
  2. Laparoscopia;
  3. intervento addominale.

L'intervento chirurgico può essere sia pianificato che urgente.

L'indicazione per la chirurgia d'urgenza è:

  1. torsione delle gambe della neoplasia;
  2. gap;
  3. formazione di massa purulenta.

Complicazioni simili si manifestano con dolore acuto. Un significativo aumento della temperatura corporea oltre i 38 °. Nausea accompagnata da vomito. Stato semi-svenimento.

Considerare i tipi di operazioni in modo più dettagliato.

La puntura della cisti viene utilizzata molto raramente quando la neoplasia è piccola e non vi è alcun processo infiammatorio. In ecografia, l'escissione viene eseguita utilizzando un ugello speciale..

I pazienti lo tollerano facilmente, la riabilitazione dopo l'intervento chirurgico di rimozione della cisti avviene nel più breve tempo possibile. Per l'operazione vengono eseguite tre incisioni. Il cavo con la fotocamera è inserito in uno, gli strumenti necessari per gli altri.

L'educazione deve essere rimossa con molta attenzione in modo che il loro contenuto non si riversi nel corpo.

Recentemente, la chirurgia addominale è stata l'unico modo per sbarazzarsene. È usato molto raramente ai nostri tempi.

Le indicazioni per la sua attuazione sono il rischio di degenerazione maligna o il verificarsi di sanguinamento durante la laparoscopia.

Possibili complicazioni

La chirurgia aumenta il rischio di sequele.

A volte il processo infiammatorio può svilupparsi a causa della mancanza di igiene di base. La probabilità che l'infezione entri nel corpo è alta.

Complicanze del trattamento dei tumori nell'ovaio:

  • temperatura corporea elevata;
  • dolore intenso nell'addome inferiore;
  • lo scarico acquisisce un colore scuro;
  • sanguinamento;
  • gonfiore e gonfiore della pelle;
  • rieducazione;
  • lesioni di organi ravvicinati.

Fattori che influenzano lo sviluppo di complicanze:

  • la presenza di peso in eccesso;
  • gravidanza;
  • malattie di natura cronica;
  • abuso di nicotina e alcol;
  • assunzione di farmaci;
  • sviluppo dell'adesione.

La riabilitazione dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cisti ovarica può essere accompagnata da vari sintomi spiacevoli: in questo caso, consultare immediatamente un medico. La chirurgia è stress per il corpo. Spesso una persona diventa depressa.

Termini di riabilitazione dopo la rimozione della cisti

Il recupero va da 2 settimane a 1 mese.

Tutto dipende dalla gravità dell'intervento e dallo sviluppo di varie complicanze.

La riabilitazione dopo la rimozione della cisti renale sarà più rapida se eseguita mediante laparoscopia. Il periodo di recupero dopo l'applicazione della chirurgia addominale è lungo.

Caratteristiche della riabilitazione dopo diversi tipi di operazioni

La puntura della cisti è una procedura meno traumatica. Il periodo di recupero è veloce. Dopo aver effettuato il paziente è in un istituto medico per 2 giorni.

La riabilitazione dopo la rimozione della cisti ovarica include l'assunzione di farmaci antibatterici. Con dinamica negativa, l'osservazione viene effettuata per altri 2 mesi. Dopo sei mesi, è possibile applicare un diverso tipo di intervento per combattere il problema..

Il periodo postoperatorio dura due settimane. Periodo di riabilitazione totale - 1 mese.

  • assunzione di farmaci ormonali;
  • fotoforesi;
  • terapia laser e magnetica;
  • dieta alimentare;
  • attività fisica insignificante;
  • metodi fisioterapici.

Quando si utilizza la laparoscopia, la dimissione dall'ospedale viene eseguita il secondo giorno. All'inizio, il paziente ha bisogno di riposo completo e riposo a letto.

La revisione della dieta è importante. È necessario provare a caricare l'intestino il meno possibile. La riabilitazione dopo la rimozione della cisti ovarica con laparoscopia include l'assunzione di cibo sano e leggero.

La prima fase del recupero inizia dopo l'intervento chirurgico e termina dopo la rimozione delle suture.

La durata del periodo va da una settimana a due. È importante eseguire esercizi di respirazione, nonché includere esercizi terapeutici.

Dal 4 ° giorno sono indicati i metodi fisioterapici. Il medico dovrebbe osservare il paziente due volte all'anno.

La riabilitazione dopo la rimozione della cisti di un fornaio nell'articolazione del ginocchio comporta il riposo delle gambe per diversi giorni. Per prevenire lo sviluppo della trombosi venosa profonda, è necessario utilizzare maglieria a compressione.

La riabilitazione dopo la rimozione di una cisti Baker include anche indossare un'ortesi speciale.

Durante la chirurgia addominale, il paziente deve inizialmente aderire al riposo a letto. Puoi iniziare i movimenti su consiglio di un medico.

Tutto dipende dalla posizione del taglio. Se si avverte dolore nell'area della sutura, sono indicati antidolorifici. Vale la pena prestare attenzione a una dieta speciale e un regime alimentare. Con questo tipo di operazione, si perde molto fluido.

Gravidanza dopo laparoscopia di una cisti ovarica

Durante l'operazione, la crescita stessa viene rimossa, i tessuti dell'ovaio non sono praticamente feriti. Non ci sono barriere alla gravidanza.

I medici raccomandano che prima di pianificare una gravidanza, salti diversi cicli, dopo 2-3 mesi puoi procedere al concepimento.

Un'eccezione è una neoplasia endometrioide, che richiede un trattamento completo con farmaci speciali per garantire una gestazione di successo. Non essere arrabbiato se la gravidanza non si verifica immediatamente, perché il corpo di ogni donna è individuale.

Raccomandazioni aggiuntive

La riabilitazione dopo la rimozione di una cisti cerebrale comprende lezioni con uno specialista in fisioterapia, un massaggiatore, un riflessologo.

È importante assumere farmaci speciali in grado di alleviare il gonfiore e migliorare il flusso sanguigno. Il mal di testa può essere inquietante per un mese.

Dopo l'intervento chirurgico, una persona non può essere considerata completamente sana. Durante la sua vita, i problemi con i vasi sanguigni e il cervello possono accompagnarlo..

La riabilitazione dopo la rimozione della cisti aracnoidea del cervello è la stessa del caso precedente..

L'operazione per rimuovere la neoplasia dal coccige è facilmente tollerata. Il periodo di guarigione si verifica per tutto il mese. Durante il periodo di riabilitazione è vietato sedersi. La riabilitazione dopo la rimozione della cisti del coccige comprende l'assunzione di antibiotici e antidolorifici. Per la fusione più rapida dei tessuti, vengono prescritte procedure fisiologiche. Il paziente si sta completamente riprendendo.

La diagnosi precoce e il trattamento delle cisti danno una prognosi positiva. Questo tipo di neoplasia non è maligna, quindi il paziente viene completamente ripristinato. I metodi meno traumatici di intervento chirurgico sono la puntura e la laparoscopia..

Preparazione per laparoscopia della cisti ovarica e recupero dopo

Le operazioni laparoscopiche stanno diventando sempre più rilevanti tecniche chirurgiche in tutte le aree, compresa la ginecologia. Sono il più delicati possibile sul corpo di una donna. Ciò è particolarmente vero per gli interventi ovarici, a causa della necessità di mantenere le funzioni riproduttive e che producono ormoni.

La laparoscopia sta diventando un metodo chirurgico sempre più rilevante per la rimozione della cisti.

La cisti ovarica è la patologia focale più comune degli organi pelvici. È una cavità limitata riempita con un componente liquido o solido. L'istruzione contribuisce a interrompere il normale funzionamento del corpo, l'incapacità di rimanere incinta, ecc. In assenza del corretto effetto della terapia conservativa, si consiglia di utilizzare un intervento chirurgico. La laparoscopia cisti è il metodo di scelta..

Caratteristiche

Il metodo di rimozione della cisti laparoscopica è l'intervento addominale, ma l'accesso avviene attraverso incisioni di lunghezza minima..

I principali vantaggi dell'operazione prima delle tecniche tradizionali sono la bassa invasività del metodo, un effetto cosmetico più pronunciato, una diminuzione del tempo trascorso in ospedale e un'accelerazione del periodo di recupero. Le complicazioni sotto forma di aderenze, ernie, paresi intestinale sono registrate con una frequenza molto più bassa rispetto all'accesso aperto.

La laparoscopia ovarica richiede attrezzature speciali e personale addestrato. Viene eseguito per motivi urgenti e pianificati. La tattica dipende dall'età del paziente, dalla posizione della formazione cistica, dal desiderio di rimanere incinta in futuro.

Controindicazioni

Di seguito sono riportate le controindicazioni assolute per l'intervento chirurgico sulla cisti ovarica:

Le controindicazioni includono l'obesità elevata.

  • malattie dell'apparato respiratorio, sistema cardiovascolare nella fase di scompenso;
  • il periodo di esacerbazione di una malattia infettiva e infiammatoria di qualsiasi localizzazione;
  • insufficienza epatica o renale acuta;
  • shock di qualsiasi eziologia;
  • peritonite diffusa;
  • malattia adesiva degli organi pelvici;
  • ultimo trimestre di gravidanza;
  • vari tipi di coagulopatie incontrollate.

Le controindicazioni relative sono l'obesità di alto grado, i precedenti interventi invasivi sulle ovaie e le grandi dimensioni della formazione patologica. In tali casi, la decisione viene presa individualmente, dopo un'attenta valutazione di tutti i rischi.

La laparoscopia per ovaio policistico non viene praticamente utilizzata.

Preparazione all'intervento chirurgico

Prima della prevista laparoscopia delle ovaie, ogni donna deve sottoporsi ai seguenti tipi di esami:

Prima dell'operazione, è necessario osservare gli indicatori di un'analisi clinica del sangue e delle urine.

  • indicatori di un'analisi clinica di sangue, urina, biochimica del sangue, coagulogrammi;
  • test per la sifilide, l'epatite virale;
  • strisci dalla vagina, cervice per citologia e flora;
  • determinazione del tipo di gruppo sanguigno e fattore Rh.

Sono richiesti metodi diagnostici strumentali: fluorografia, elettrocardiogramma, esame ecografico degli organi pelvici.

Successivamente, la donna viene esaminata da un ginecologo al fine di comprovare un'operazione chirurgica, determinare la portata del prossimo intervento, un terapista per valutare controindicazioni e rischio complessivo.

Immediatamente prima della laparoscopia, il paziente viene visitato da un anestesista. È severamente vietato consumare cibi e liquidi il giorno prima. Inoltre, è necessario applicare un clistere detergente o altri mezzi.

Avanzamento dell'operazione

La laparoscopia cistica viene eseguita in anestesia generale con somministrazione endovenosa di farmaci. L'intervento viene eseguito con la donna sdraiata sulla schiena, con la testa abbassata. Un catetere viene inserito nella vescica. L'operazione dura circa 60-120 minuti.

Vengono eseguite tre incisioni di 3-6 cm, una delle quali si trova nell'anello ombelicale, le altre due nella regione iliaca destra e sinistra.

La tecnica classica prevede tre sezioni di 3-6 cm di dimensioni, una delle quali si trova nell'anello ombelicale, le altre due nella regione iliaca destra e sinistra, nella regione dell'ovaio. Dispositivi speciali - endoscopi con un'apparecchiatura di illuminazione e video - sono inseriti nella cavità addominale. Prima di ciò, il chirurgo pompa l'anidride carbonica per una visione migliore..

La formazione viene progressivamente sbucciata e rimossa dalla cavità addominale.

L'avanzamento dell'operazione viene monitorato su uno schermo video. I vasi sanguigni vengono cauterizzati usando un coagulatore. Il tessuto ovarico sotto la capsula della cisti viene accuratamente sezionato e allarga lo spazio tra di loro. Quindi la formazione viene gradualmente sbucciata e rimossa dalla cavità addominale. Il tessuto ovarico intatto è completamente conservato. Con la laparoscopia di una cisti paraovarica, l'organo non è praticamente interessato. Quindi lo specialista esamina attentamente il letto e coagula i vasi, tenendo conto dell'anatomia di questa area. Il materiale biologico risultante in un contenitore viene inviato per esame istologico.

Lo stadio finale è la sutura delle incisioni, il drenaggio della ferita se necessario, la medicazione. Il paziente viene portato fuori dall'anestesia e trasferito nel reparto..

Possibili complicazioni

Le complicazioni derivanti dall'operazione sono presentate come segue:

La formazione di aderenze, ematomi in diverse aree dell'addome.

  • sanguinamento interno (più spesso con laparoscopia di una cisti ovarica endometrioide);
  • fallimento di cuciture;
  • lo sviluppo dell'infezione;
  • tromboembolismo;
  • la formazione di ernie postoperatorie;
  • la formazione di aderenze;
  • ematomi in diverse aree dell'addome.

Tra le conseguenze specifiche inerenti solo alla laparoscopia delle cisti ovariche, più spesso vengono registrate:

  • l'enfisema tissutale (l'accumulo di gas nel grasso sottocutaneo utilizzato durante l'intervento) si risolve da solo nella maggior parte dei casi;
  • violazione dell'integrità degli organi cavi (intestino, vescica, uretere, vasi retroperitoneali).

C'è anche sempre la possibilità di recidiva di una cisti di una o entrambe le ovaie, la cui patogenesi non è stata sufficientemente studiata..

Quando posso pianificare una gravidanza dopo la laparoscopia??

La laparoscopia ovarica è un'operazione delicata che ti consente di riprendere l'attività sessuale un mese dopo. È consigliabile pianificare una futura gravidanza dopo 9-12 mesi. Questo perché le ovaie devono ripristinare la loro funzione dopo gli effetti negativi dell'anestesia.

È consigliabile pianificare una futura gravidanza dopo 9-12 mesi.

Una donna può ottenere una gravidanza sicura aderendo a una serie di condizioni:

  • stile di vita adeguato (buona alimentazione, abbandono delle cattive abitudini);
  • monitoraggio regolare da un ginecologo;
  • laboratorio, esame ecografico se necessario;
  • l'uso di preparati enzimatici nelle supposte rettali per 2 settimane dopo la laparoscopia al fine di ridurre le aderenze.

Caratteristiche della nutrizione dopo l'intervento chirurgico

Non è richiesta una dieta specifica dopo la laparoscopia di una cisti. Le raccomandazioni generali in nutrizione mirano principalmente a migliorare la funzione intestinale. La prima volta dopo l'anestesia, al paziente non è consentito prendere nulla tranne l'acqua. In futuro, è consentito utilizzare prodotti facilmente digeribili: brodo a base di carni magre, prodotti a base di latte acido (kefir, latte fermentato al forno), purè di patate senza aggiunta di burro e latte, mele cotte. Quando le feci vengono normalizzate (dopo 5-8 giorni) vengono gradualmente aggiunti alla dieta verdure, frutta, cereali vari, ricotta, latte, pesce rosso.

Il cibo viene preferibilmente cotto con vapore, bollitura, cottura al forno. Si consiglia di evitare cibi fritti, piccanti e salati.

Una donna dovrebbe mangiare a sufficienza alimenti che aumentano l'emoglobina nel sangue. Questo è fornito da melograni, grano saraceno, carne rossa (manzo, vitello).

Recupero postoperatorio a casa

La riabilitazione dopo la laparoscopia di una cisti ovarica richiede poco tempo. Puoi iniziare a lavorare dopo 7-30 giorni in base al precedente stato di salute del paziente, al metodo di anestesia e alla scala dell'intervento. I periodi delle mestruazioni sono sostanzialmente invariati. In una piccola percentuale di casi, si verifica prima. I ritardi nelle mestruazioni sono estremamente rari e sono spesso causati dallo stress. Si consiglia di interrompere la vita sessuale per un mese dopo l'intervento chirurgico.

Dopo le manipolazioni di base, il chirurgo rimuove la maggior parte del gas iniettato, ma una parte di esso rimane e può disturbare il paziente. Questo fenomeno si manifesta sotto forma di dolore al petto, cintura superiore della spalla. Queste lamentele scompaiono da sole, per migliorare le condizioni, si consiglia di sdraiarsi sullo stomaco con un cuscino sotto il bacino.

La comparsa di secrezioni mucose trasparenti dopo la laparoscopia della cisti non richiede alcuna misura.

Le cuciture devono essere trattate con una soluzione di verde brillante, fucarcin.

Nel primo periodo di riabilitazione, possono essere richiesti antidolorifici moderati. Le cuciture devono essere trattate con una soluzione di verde brillante, fucarcin. La sensazione di compattazione lungo i bordi della ferita non deve spaventare il paziente, col tempo scomparirà. Inoltre, la presenza di piccoli lividi sulla parete anteriore dell'addome è considerata assolutamente normale. Una benda viene applicata per i primi 2-3 giorni, quindi non è necessario indossarla. Per evitare complicazioni infettive, disagio, non è consigliabile indossare abiti attillati.

La chirurgia ovarica non implica limitazioni significative dopo di essa. Alzarsi dal letto è permesso entro la fine del primo giorno, puoi già lavare il prossimo. Puoi usare i tamponi nei giorni critici, ma non dovresti fare la doccia. In tutto il resto, una donna può condurre uno stile di vita familiare. Sport leggeri, nuoto, ma senza carichi eccessivi sono i benvenuti.

È necessario contattare uno specialista se compaiono i seguenti sintomi:

  • febbre dopo laparoscopia della cisti;
  • avvistamento dal tratto genitale;
  • forte dolore addominale;
  • sanguinamento da una ferita postoperatoria;
  • peggioramento delle condizioni generali (debolezza, nausea, vertigini).

Fatte salve tutte le regole, la cucitura guarisce entro 10-14 giorni, quindi viene accuratamente rimossa. Le cicatrici rimangono piccole, alla fine acquisiscono il colore della pelle e diventano invisibili.

Pertanto, la laparoscopia ovarica è la tecnica chirurgica più razionale per rimuovere le cisti, che consente di ripristinare rapidamente la normale struttura dell'organo senza un periodo di riabilitazione difficile.

Intervento chirurgico per rimuovere la cisti ovarica - revisione

Spero che la mia esperienza personale ti aiuterà a prepararti all'operazione di rimozione della cisti ovarica. Dopo l'operazione, è passato un anno, in quali condizioni è ora la mia ovaia.

Ho deciso di avere un'ecografia addominale. Il motivo è stato il mio stato disgustoso per 4 mesi. La sera dopo aver mangiato, mi sentivo male, la pesantezza appariva nel mio stomaco, ho iniziato a soffocare. Il bruciore di stomaco selvaggio e il mal di stomaco mi accadevano quasi ogni mese. I medici mi hanno curato lo stomaco, ma è solo peggiorato. Gli ultrasuoni hanno dimostrato che il mio stomaco è sano. Quindi il medico ha suggerito di controllare il bacino. E sull'ecografia pelvica è stata trovata una cisti dell'ovaio sinistro, così grande da spremere tutti gli organi vicini.

Con urgenza, andai dal ginecologo, che confermò la mia diagnosi e mi consigliò di rimuovere la cisti il ​​prima possibile..

Rassegnato, ho iniziato a pensare in quale ospedale è meglio essere operato. Un ecografo mi consigliò di andare all'ospedale delle ferrovie russe, cosa che feci. Il capo del dipartimento ginecologico mi ascoltò, guardò e fissammo una data approssimativa per l'operazione - laparoscopia.

Laparoscopia.

Il medico esegue piccole incisioni attraverso le quali introduce speciali micro-strumenti. La posizione delle incisioni dipende dall'organo su cui si opera. Ad esempio, per rimuovere le cisti, vengono prodotte nell'addome inferiore. Il prossimo passo è gonfiare l'addome del paziente con gas, per la libera circolazione degli strumenti nel peritoneo. La preparazione del paziente è completata e il medico procede all'operazione. Oltre alle piccole incisioni, il medico esegue un'incisione di dimensioni leggermente più grandi, attraverso la quale verrà inserita la videocamera. Molto spesso viene eseguito nell'area dell'ombelico (sopra o sotto). Dopo aver collegato correttamente la fotocamera e introdotto tutti gli strumenti, sullo schermo viene visualizzata un'immagine più grande. Il chirurgo, concentrandosi su di lui, esegue le azioni necessarie nel corpo del paziente. È difficile dire subito quanto dura una simile operazione. La durata può variare da 10 minuti a un'ora..

Dopo l'operazione, il drenaggio è obbligatorio. Questa è una procedura necessaria dopo la laparoscopia, progettata per rimuovere i residui postoperatori di sangue, il contenuto di ulcere e ferite dal peritoneo verso l'esterno. L'installazione del drenaggio aiuta a prevenire la possibile peritonite.

L'operazione viene eseguita in anestesia generale. Prima dell'introduzione dei sonniferi, l'anestesista tiene conto delle caratteristiche di età, altezza, peso e sesso del paziente. Dopo che l'anestesia ha agito in modo tale che non si verifichino varie situazioni improvvise, il paziente è collegato a un dispositivo di respirazione artificiale.

Mi è stato dato un elenco di test che devono essere preparati per l'operazione.

L'elenco non era piccolo, tutto ciò che cerchiavo doveva passare. I punti da 1 a 8 si sono svolti durante la consultazione delle donne del distretto. I paragrafi 12 e 14 hanno anche ricevuto un rinvio alla clinica prenatale. Il terapista locale mi ha dato un rinvio per FGS e, sulla base di tutte le analisi raccolte, il terapista ha scritto una conclusione e il permesso per l'operazione.

Ecografia pelvica e istologia che ho già avuto. Resta solo da visitare il chirurgo vascolare, che è stato ricoverato in un altro ospedale e l'appuntamento con lui mi è costato 750 rubli. Il chirurgo mi guardò le gambe e disse che tutto andava bene, ma per l'operazione è necessario acquistare calze mediche a compressione che è necessario indossare prima dell'intervento per evitare la formazione di trombosi venosa ed embolia polmonare.

Tutte le analisi devono avvenire entro e non oltre 10 giorni fa, 5 e 8 punti - 3 mesi.

Dopo aver raccolto tutti i test e le conclusioni che il ginecologo scrive e i segni del terapeuta, ho chiamato il direttore e lei ha finalmente fissato la data dell'operazione - Martedì.

Lunedì mattina, dopo aver preparato le mie cose, sono arrivato in ospedale. Ho pagato un reparto per una settimana, mi è costato 4.800 rubli. La camera era doppia, con un bagno e un frigorifero. Ho pranzato in ospedale e mi è stato proibito cenare. Prima di andare a letto, mi hanno fatto un clistere e un'iniezione calmante..

Il giorno dopo, alle 7 del mattino, mi svegliarono e mi dissero di indossare calze mediche a compressione senza alzarmi dal letto. Non mi è stato permesso di fare colazione e bere, e di nuovo mi hanno portato a un clistere. Verso le 10 del mattino, iniziarono a prepararmi per l'operazione. Mi hanno invitato in una piccola sala operatoria, dove hanno inserito un catetere urinario. E questo ti dirò, era la più spiacevole di tutte le procedure che stavo facendo, il mio pensiero in quel momento era di alzarmi, andarmene e sputare, volevo fare tutti i tipi di operazioni lì. Ma avendo raccolto tutta la mia volontà in un pugno, perché così tanto è già stato completato, c'è davvero poco da essere paziente e tu sei in salute, mi sono preparato. Sono stato trasferito in una barella e portato in sala operatoria.

In sala operatoria, mi misero un cappello, misero in mano un sistema di infusione endovenosa, misero i polsini sull'altra mano per misurare la pressione. Ha curato lo stomaco con una soluzione alcolica. È stata allacciata una maschera per ossigeno e è iniziata l'anestesia. Dopo un paio di minuti, mi sono disconnesso. In anestesia generale, ho fatto alcuni sogni che non ricordo.

Mi sono svegliato da una forte scossa all'addome. Sono stato portato nel reparto di terapia intensiva, dove sono stati sistemati per un giorno tutti dopo l'operazione. Cominciarono a scaldarmi e a farmi capire. È stato un po 'difficile respirare, il muco si è accumulato nella mia gola, ma dopo aver bevuto tutto è andato via. Un'ora dopo, stavo già bevendo me stesso, ma era impossibile mangiare. Mi davano costantemente contagocce, iniezioni un paio di volte. Mi hanno portato un telefono in terapia intensiva, sono stato in grado di chiamare mio marito e i miei genitori e calmare tutti.

A letto, ho iniziato a muovermi un po ', ma era ancora difficile rotolare. Molti scrivono che dopo la laparoscopia, le costole e le spalle fanno male all'aria che viene introdotta durante l'operazione, ma nulla fa male, era caldo e calmo. Di tanto in tanto mi sono addormentato e mi sono svegliato di nuovo, posso solo dormire sonni tranquilli a casa.

La mattina dopo sono stato trasferito nel reparto, il catetere urinario è stato rimosso, le suture sono state trattate e è stato inserito un contagocce. A sinistra, al posto del taglio, ho avuto un drenaggio da cui scorreva un po 'd'acqua rosata a poco a poco. Questo non è spaventoso, ma un po 'non conveniente, la camicia da notte si sporca costantemente.

A poco a poco, ho iniziato ad alzarmi, sono arrivato in bagno, che fortunatamente era nella stanza, e sono persino riuscito a lavarmi i capelli nel lavandino. Ero solo nella stanza, il mio vicino, con cui ho trascorso il primo giorno in ospedale, è stato dimesso mentre ero in terapia intensiva.

Mi è stato dato da mangiare un pasto postoperatorio speciale per un altro giorno: cereali liquidi, brodo di carne e poi mi è stato permesso di mangiare normalmente. Ma ad essere sinceri, non c'era molto appetito, anche se il cibo in ospedale era molto gustoso e soddisfacente, e in frigorifero avevo yogurt e banane.

L'operazione è stata eseguita martedì e venerdì hanno rimosso il drenaggio. I punti dei tagli erano sigillati con speciali cerotti sterili, non erano affatto malati, ma era ancora difficile per me camminare.

Sabato mattina mi è stato permesso di andare a casa per il fine settimana e lunedì mattina sono arrivato in ospedale per fare i test e rimuovere i punti. Dopo che i punti sono stati rimossi, mi è stato dato un estratto, dove mi hanno indicato cosa e come è stato effettuato durante il trattamento.

Mi hanno scritto un ricevimento di Vizzana, che ho bevuto esattamente un pacchetto, non ne avevo abbastanza per altro.

Due settimane dopo sono venuto per un esame istologico della cisti rimossa dell'ovaio sinistro.

Un mese dopo l'operazione, sono andato per una ecografia. L'ovaia sinistra era piccola.

Ora ci sono molte donne con una diagnosi di cisti ovarica, o anche due, questo mi è stato detto dal mio ginecologo, in cui ora sono osservato. Alla mia domanda, dove ha questo numero di persone questa ferita, risponde all'ecologia e ai prodotti.

La mia operazione fu facile, sebbene con una cisti ovarica così grande, i dottori in sala operatoria fossero pronti a tutto.

Spero che la mia recensione sia utile a coloro a cui, come me, è stata diagnosticata una cisti ovarica. Dopotutto, la prima cosa che mi è venuta in mente è https://irecommend.ru per il feedback, perché avevo paura e non sapevo cosa dovevo fare. Non ho fatto nessuna fotografia dei luoghi dei tagli e delle cicatrici ora, per non spaventare il più impressionabile.

Auguro a tutti una buona salute e un buon dottore, e se non ti fidi di un dottore, visita qualche altro. Dopotutto, ricontrollare sempre la diagnosi sarà sempre buono, specialmente quando si tratta della salute delle donne.

Dopo l'operazione, trascorsero 14 mesi e decisero di aggiornare la recensione..

Esattamente un anno dopo, il lavoro di sinistra, operato, ovaio è tornato alla normalità. Dei farmaci dell'ultimo mese, ho preso solo le vitamine Cyclavit, che mi è stato consigliato da un ginecologo. Dopo i ricevimenti di cui, ho avuto una doppia impressione. Piuttosto, li ho bevuti così, per la prevenzione. Non ne ho visto alcun beneficio, ma sono ingrassato.

Chirurgia laparoscopica per cisti ovarica

Se il ginecologo ti ha diagnosticato una cisti ovarica, non aver paura: di norma, queste formazioni sono benigne e non rappresentano un rischio, non è necessario un intervento chirurgico. Spesso possono essere lasciati non curati, scompaiono da soli in pochi mesi. È sufficiente visitare periodicamente un ginecologo e sottoporsi a un esame ecografico.

A volte le cisti ovariche devono ancora essere rimosse. Le operazioni possono essere eseguite senza incisione, dopo alcune forature nella parete addominale - laparoscopicamente. I ginecologi di livello esperto lavorano presso la clinica europea, che hanno una vasta esperienza nella conduzione di tali interventi. Visita il nostro specialista per una consulenza: ti dirà se è necessaria un'operazione nel tuo caso, nomina un esame per aiutare a distinguere un tumore benigno da uno maligno.

Una cisti non è una malattia specifica. Questo termine si riferisce a qualsiasi cavità patologica con un liquido. Le ragioni della sua formazione sono diverse. Secondo le statistiche, le cisti ovariche vengono diagnosticate in ogni decima donna. Molto spesso si verificano durante la pubertà e la menopausa. Alcune ragazze sono presenti dalla nascita.

Cosa sono le cisti ovariche?

Tutte le cisti ovariche sono divise in due grandi gruppi: funzionali, che si trovano nella maggior parte dei casi, e patologici, che i medici devono affrontare molto meno spesso..

Le cisti funzionali sono il risultato di irregolarità durante il ciclo mestruale. Di solito non causano complicazioni e scompaiono da soli. Sono di tre tipi:

  • Follicolare. A metà del ciclo mestruale, un follicolo matura nelle ovaie della donna - una vescicola con un uovo. Normalmente, dovrebbe aprirsi e rilasciare l'ovocita. Se ciò non accade e il follicolo continua a crescere, si trasforma in una cisti.
  • Cisti del corpo luteo. Dopo che il follicolo rilascia l'uovo, si trasforma in una ghiandola speciale: il corpus luteum. Produce ormoni estrogeni e progesterone. Se non si verifica una gravidanza, il corpo luteo si atrofizza. E se il liquido si accumula in esso, si trasforma in una cisti.
  • Le cisti theca-luteali si sviluppano spesso come effetto collaterale del trattamento dell'infertilità con farmaci ormonali.

Le cisti ovariche patologiche non sono associate al ciclo mestruale. Sono sempre caratterizzati dalla comparsa di cellule "irregolari", che non dovrebbero essere normali. Le varietà più comuni di cisti patologiche:

  • Endometrioid. Questa è una delle forme di endometriosi - una condizione in cui il tessuto dell'endometrio (mucosa uterina) entra in luoghi insoliti e cresce lì. Nelle ovaie, può formare cavità con liquido. Spesso sono cisti "al cioccolato" piene di sangue scuro.
  • Le cisti dermoidi o teratomi sono un tipo speciale di tumori benigni delle cellule embrionali. Al loro interno possono esserci diversi tessuti, ad esempio pelle, capelli, unghie. Cisti dermoide maligne molto raramente.
  • I cistadenomi sono neoplasie benigne delle cellule epiteliali. Di solito sono pieni di contenuti mucosi o acquosi..

Informazioni dettagliate sulle cisti maligne sono presentate nella nostra pagina sul carcinoma ovarico del nostro sito..

Quando fare la laparoscopia?

Se la cisti ovarica è piccola, non provoca sintomi e non sembra maligna, non puoi toccarla. Nessuna operazione necessaria. Il ginecologo prescriverà esami periodici ed ecografie di follow-up. Inoltre, le donne in postmenopausa dovranno farlo più spesso, perché hanno un rischio maggiore di tumore maligno.

Ci sono farmaci efficaci?

In alcuni casi, i contraccettivi ormonali sono utili. Aiutano a prevenire la formazione di nuove cisti nelle ovaie, ma non influenzano la crescita di quelle esistenti. Se una donna è infastidita dal dolore, il medico può prescrivere farmaci del gruppo di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Ma questo è solo un trattamento sintomatico. L'unico modo per sbarazzarsi dell'istruzione è la chirurgia..

Se la cisti è "problematica", il medico dirà sicuramente che deve essere rimosso. Indicazioni per la chirurgia:

  • Grandi dimensioni dell'istruzione. Nella maggior parte dei casi, le cisti ovariche hanno un diametro di 1-3 cm e molto raramente raggiungono i 15-30 cm.
  • La presenza di sintomi: dolore addominale, nella regione pelvica, gonfiore, sensazione di pesantezza nell'addome, periodi pesanti, sanguinamento vaginale, non associato al ciclo mestruale. Una grande cisti può spremere l'intestino, la vescica. Ciò porta a problemi con le feci, la minzione.
  • Sospetto della natura maligna della cisti - i rischi sono aumentati nelle donne in postmenopausa.
  • Crescita continua per 2-3 cicli mestruali.
  • Cisti ovarica patologica.

Cosa succederà se non rimuovi la cisti?

Se il medico ha detto che è necessario rimuovere la cisti, ritardare l'operazione è principalmente pericoloso per le donne in postmenopausa. Come abbiamo già detto, hanno un rischio maggiore che la formazione possa essere maligna. E con il cancro, il tempo è fondamentale. Più tardi inizia il trattamento, minori sono le possibilità che avrà successo e che sia possibile ottenere la remissione. La prognosi peggiora, la sopravvivenza è ridotta.

Con le cisti ovariche benigne possono verificarsi anche gravi complicazioni, anche se raramente. Le cisti di grandi dimensioni possono esplodere. In questo caso, si sviluppa un forte sanguinamento nella cavità addominale, si verifica un forte dolore addominale.

Con la crescita di una cisti, aumenta il rischio di torsione ovarica. A causa della compressione vascolare, cessa di ricevere l'afflusso di sangue, si verificano forti dolori addominali, nausea e vomito. Il risultato potrebbe essere la necrosi (morte) dell'ovaio e dovrà essere rimosso in caso di emergenza..

Quando la laparoscopia non viene eseguita?

La necessità di un intervento chirurgico per le cisti ovariche è rara. Se ci sono prove, la chirurgia laparoscopica può essere spesso eseguita..

A volte il chirurgo preferisce un intervento chirurgico aperto attraverso un'incisione. I motivi possono includere:

  • Cisti ovariche di grandi dimensioni.
  • Sospetto della sua natura maligna.

I vantaggi della laparoscopia

Gli interventi laparoscopici presentano numerosi vantaggi rispetto agli interventi chirurgici aperti:

  • Trauma tissutale minimo, leggera perdita di sangue.
  • Riduzione del rischio di complicanze postoperatorie.
  • Periodo di recupero più breve. Una donna può lasciare l'ospedale prima e tornare alla sua solita vita.
  • Eccellente effetto cosmetico: sulla pelle rimangono cicatrici molto piccole e appena visibili.

Formazione

Di solito, le cisti ovariche vengono rilevate durante un'ecografia. Per valutare meglio le dimensioni, la posizione e la struttura interna della neoplasia, le condizioni dell'ovaio, di solito ricorrono non solo al transaddominale (attraverso la parete addominale), ma anche al transvaginale (utilizzando uno speciale sensore inserito nella vagina).

In rari casi, di solito con sospetta natura maligna della formazione, vengono prescritte tomografia computerizzata, laparoscopia diagnostica. A favore del cancro c'è un aumento dei livelli ematici dell'antigene cancerogeno 125 (CA 125). Ma questa analisi non è affidabile, poiché un risultato positivo può essere ottenuto con mioma uterino, endometriosi e processi infiammatori negli organi pelvici.

Secondo i risultati dell'esame, il medico consiglia la donna, spiega quali tattiche di trattamento saranno ottimali nel suo caso. Se viene indicata la chirurgia laparoscopica, viene assegnata una data di ricovero. È necessario sottoporsi a un esame preoperatorio. Di solito include i seguenti metodi diagnostici:

  • Analisi del sangue generali e biochimiche.
  • Analisi generale delle urine.
  • Un esame del sangue per i livelli ormonali.
  • Test di infezione.
  • Strisci cervicali - citologici, sulla flora.
  • Test della coagulazione del sangue.
  • Determinazione del gruppo sanguigno AB0, fattore Rh.
  • elettrocardiografia.
  • Radiografia del torace.

La rimozione laparoscopica delle cisti ovariche viene eseguita in anestesia generale - anestesia endotracheale. Una donna viene ricoverata in ospedale il giorno prima dell'intervento. Non puoi mangiare nulla per 8 ore prima dell'operazione; Qualche tempo prima dell'anestesia, viene eseguita la premedicazione: una donna viene iniettata con farmaci che aiutano a rilassarsi e calmarsi.

Come viene eseguita la laparoscopia??

La chirurgia laparoscopica viene eseguita attraverso diverse forature nella parete addominale. Attraverso uno di essi, nell'ombelico, viene inserito un laparoscopio - uno strumento con una videocamera in miniatura. Traduce l'immagine ingrandita sullo schermo. Per una migliore visualizzazione durante l'intervento chirurgico, la cavità addominale è piena di gas.

Attraverso ulteriori forature, vengono introdotti speciali strumenti laparoscopici, con l'aiuto di essi viene rimossa la cisti.

A seconda della situazione specifica, il volume dell'operazione è diverso:

  • Spesso è possibile rimuovere solo la cisti, preservando l'ovaio.
  • In alcuni casi, è necessario rimuovere l'intera ovaia - eseguire un'ovariectomia (ooforectomia) - mentre la seconda ovaia può essere salvata. Questo deve essere fatto quando si sospetta un tumore maligno, con una posizione "scomoda" della cisti, quando è difficile rimuoverlo separatamente.
  • In rari casi, entrambe le ovaie devono essere rimosse. Tale operazione viene eseguita solo in casi estremi, specialmente nelle donne in età riproduttiva, poiché la menopausa si verifica dopo la rimozione di entrambe le ghiandole sessuali. I livelli di ormoni sessuali femminili diminuiscono e questo può portare a sintomi come mal di testa, vertigini, nausea, vampate di calore, ecc..

Periodo postoperatorio

Di solito, dopo l'operazione, la donna viene dimessa dall'ospedale il giorno successivo. La durata totale del periodo di riabilitazione è di 10-14 giorni.

Le principali raccomandazioni nel periodo postoperatorio:

  • L'attività fisica intensiva e l'esercizio fisico per 7-10 giorni sono controindicati.
  • Non puoi fare bagni, saune, fare bagni caldi per 3-4 settimane.
  • La vita sessuale può essere ripresa un mese dopo l'intervento chirurgico.

complicazioni

La chirurgia laparoscopica è associata a un basso rischio di complicanze. Come dopo qualsiasi intervento chirurgico, in rari casi, sono possibili infezioni e suppurazioni nell'area delle suture chirurgiche, sanguinamento. In caso di forte dolore, sanguinamento vaginale, temperatura corporea aumentata, consultare immediatamente un medico.

Dopo l'intervento chirurgico, possono verificarsi aderenze. Molto raramente, durante l'intervento chirurgico, è possibile danneggiare gli organi vicini (intestino, vescica).

Dopo la rimozione, la cisti può ripresentarsi nella stessa ovaia o sull'altro lato. Solo la rimozione di entrambe le ovaie aiuta a eliminare completamente la ricaduta. Ma tale operazione porta all'insorgenza della menopausa e conseguenze indesiderabili, quindi si ricorre ad essa solo in casi estremi.

Posso rimanere incinta dopo la rimozione della cisti ovarica?

Puoi rimanere incinta anche con una cisti ovarica. Molto spesso non interferiscono con la gestazione, ma a causa loro può essere difficile concepire un bambino.

Se durante l'operazione viene rimossa solo una cisti o viene lasciata almeno un'ovaia, la fertilità della donna viene mantenuta. Potrebbe rimanere incinta in futuro. Naturalmente, è necessario capire che non solo la chirurgia influisce sulla funzione riproduttiva. La riserva ovarica svolge il ruolo (il numero di uova nelle ovaie - diminuisce costantemente con l'età), malattie concomitanti.

Consultare un medico in una clinica europea. Il nostro medico ti dirà se nel tuo caso è necessario un trattamento, che tipo di intervento chirurgico ti viene mostrato e qual è la probabilità che in futuro sarai in grado di concepire, sopportare la gravidanza.

Come avviene il recupero dopo la rimozione della cisti ovarica e quali potrebbero essere le conseguenze dopo questa operazione

Le cisti ovariche non sono così rare nel mondo moderno.

Fondamentalmente, questa malattia appare nelle donne in età fertile, ma le cisti possono comparire sia in età precedente che successiva..

Nella maggior parte dei casi, le cisti non portano a gravi complicazioni, ma a volte le loro conseguenze possono essere pericolose..

Il trattamento delle cisti può essere conservativo o chirurgico: la scelta della terapia dipende dal tipo di neoplasia, dalle sue manifestazioni cliniche e da altri fattori.

Tuttavia, molto spesso il tumore viene rimosso chirurgicamente e molte donne hanno paura della nomina di un intervento chirurgico..

Quanto sarà spaventoso e come comportarsi dopo la rimozione, analizzeremo ulteriormente.

Che cos'è una cisti e come viene trattata

Una cisti (tradotta dal greco significa "bolla", "borsa") è un serbatoio riempito con un componente liquido o semiliquido.

L'eziologia della formazione di cisti non è ancora completamente definita e gli esperti sono stati divisi su questo punto. Qualcuno ritiene che la cistogenesi sia trasmessa per ereditarietà, altri ritengono che sia possibile dopo l'esposizione a fattori esterni.

Ci sono cisti follicolari, endometrioidi e tumori cistici.

E anche l'educazione è classificata per dimensione:

  • piccolo (0-30 mm);
  • medio (30-50 mm);
  • grande (oltre 50 mm).

Al raggiungimento di grandi cisti, viene eseguito un trattamento chirurgico.

Per rimuovere la formazione, viene spesso eseguita un'operazione laproscopica: vengono eseguite 3 forature, attraverso le quali viene aperta la cisti, il suo contenuto viene aspirato e quindi il serbatoio stesso viene rimosso.

Se la dimensione della formazione è molto grande o il serbatoio, ad esempio, è ben fornito di sangue, viene eseguita un'operazione di cavità.

Dopo l'operazione, la donna viene posta nel reparto ginecologico per la profilassi dopo complicanze chirurgiche. In ospedale, il paziente è in media 7-14 giorni, dopo la stessa quantità le suture vengono rimosse se non ci sono suppurazioni o altri scarichi dalle ferite..

Sintomi dopo l'intervento chirurgico

La presenza di cisti è di solito asintomatica, ma vengono rilevate per caso - quando si conducono metodi strumentali.

Con l'educazione di grandi dimensioni, la comparsa di dolori di trazione o crampi nell'addome inferiore, che si intensifica durante le mestruazioni. Il ciclo mestruale in tali formazioni è instabile.

Dopo il trattamento chirurgico, una donna può provare un po 'di dolore e disagio. Ciò è dovuto al fatto che durante la procedura, in un modo o nell'altro, i suoi muscoli e tessuti epiteliali sono stati danneggiati e dopo il trattamento sono rimaste diverse cuciture, che sono anche un fattore irritante per il corpo (corpo estraneo).

Nel tempo, questi sintomi scompaiono, le condizioni della donna migliorano, smette di lamentarsi del dolore e il ciclo guarisce (entro sei mesi).

Farmaci e dieta

Durante il periodo di riabilitazione, alle donne vengono prescritti contraccettivi orali per ridurre il carico delle ovaie, questo fungerà da prevenzione dell'endometriosi. Successivamente, viene prescritto un ciclo di terapia ormonale per ripristinare il funzionamento degli organi riproduttivi e prevenire la ricaduta (viene prescritto un ciclo di 6 mesi).

Consentito l'uso:

  • una piccola quantità di pane integrale e di segale;
  • eventuali primi piatti non in brodo grasso;
  • carne e pesce al vapore;
  • verdure bollite e in umido;
  • eventuali prodotti a base di cereali (cereali, pasta);
  • uova sode.

vietato:

  • fritte;
  • oleosa;
  • spezie piccanti;
  • oli;
  • bevande gassate;
  • alcool.

Usare con cautela (consentito dopo la prima settimana di riabilitazione):

  • Latticini;
  • frutta e verdura fresca;
  • confetteria.

Leggi anche sulla dieta dopo la laparoscopia delle cisti ovariche..

Controindicazioni dopo la rimozione della cisti

Al fine di evitare complicazioni dopo l'intervento chirurgico per rimuovere una cisti, una donna deve aderire alle seguenti controindicazioni:

  • dopo un intervento chirurgico di 1,5-2 mesi con laparoscopia e 4-6 mesi con addominale, dovrai abbandonare qualsiasi attività fisica e sportiva;
  • Non è consigliabile guidare senza consultare un medico;
  • Non è possibile interrompere prematuramente e indipendentemente la fisioterapia e l'uso di droghe;
  • Non puoi fare bagni caldi, andare in saune e piscine pubbliche;
  • Vietata esposizione prolungata al sole (soprattutto in estate);
  • non pianificare la gravidanza fino a dopo la riabilitazione. Quando puoi rimanere incinta, solo il tuo medico può determinarlo.

Cosa fare se il dolore è tornato

Succede che dopo questo trattamento i dolori addominali ritornano dopo qualche tempo. Questo non è un motivo per farsi prendere dal panico. Prima di tutto, quando appare questo "campanello d'allarme", consultare un ginecologo.

Il medico ti esaminerà e, se necessario, ti invierà per un ulteriore esame al fine di escludere una ricaduta della formazione di cisti. Se la presenza di una neoplasia non è confermata, potrebbero essere aderenze che non sono visibili da alcun metodo di ricerca strumentale..

Il processo di adesione dice solo che i due tessuti sono fusi insieme. Ciò è dovuto al fatto che nella piccola pelvi tutti gli organi si trovano molto vicini tra loro e dopo l'intervento chirurgico si trovano in uno stato di lieve infiammazione - questo fattore sta portando alla formazione di aderenze.

È impossibile interrompere o rimuovere il processo di adesione. Tuttavia, per ridurre il dolore, i medici prescrivono FANS e / o antispasmodici.

Direzione per istologia

Dopo l'intervento chirurgico, la cisti e il suo contenuto devono essere presi per istologia nel 100% dei casi.

E questo non significa che le donne osservino il processo oncologico, come comunemente si crede. L'esame microscopico dell'educazione è parte integrante del futuro trattamento del paziente.

L'istologia rivelerà:

  • Tumore "borderline" (è anche di natura borderline) - una formazione che può svilupparsi in un tumore maligno in qualsiasi momento;
  • cancro dell'appendice;
  • neoplasia ovarica benigna - un tumore, la cui rimozione non richiede un trattamento specifico aggiuntivo dopo l'intervento chirurgico.

I tumori benigni includono:

Riabilitazione e prevenzione delle complicanze

Al fine di ripristinare il corpo il più presto possibile, è necessario seguire tutte le raccomandazioni del medico.

Oltre a loro, puoi inoltre:

  • familiarizzare con il livello consentito di terapia fisica e condurre regolarmente lezioni;
  • sottoporsi a un corso di terapia laser (con l'obiettivo di prevenire le ricadute) e terapia laser magnetica per l'appendice su cui è stato eseguito l'intervento chirurgico;
  • eseguire la correzione nutrizionale insieme a un nutrizionista (un'alimentazione frazionata e corretta normalizza l'intestino e non sovraccarica il corpo).

Recensioni delle donne

Le seguenti sono le recensioni delle donne a cui è stata rimossa una cisti ovarica: